Televisione


25
luglio

MIKE : ARRIVA LA LIBERATORIA PER MISS ITALIA E PER…

Mike Bongiorno a Lascia o Raddoppia @ Davide Maggio .it

Finalmente è arrivata la liberatoria di Mediaset che consentirà al Re del Quiz di poter proclamare la nuova reginetta della bellezza italiana il prossimo 24 settembre a Salsomaggiore.

Ma ho un dubbio…

Perchè mai si è tardato così tanto nel rilasciare questa liberatoria?

In realtà credo che questo temporaneo ritorno alla tv di Stato includa qualcos’altro.

Non è un mistero, infatti, che Mike Bongiorno stia progettando il Suo ritiro dalle scene in grande stile con una nuova edizione, sulla TV di Stato, di Lascia o Raddoppia.

E probabilmente questo è il momento migliore per il più grande presentatore di tutti i tempi.

Mike Bongiorno riesce ancora oggi ad essere sulla cresta dell’onda e nonostante la “relegazione” a Rete4 con quiz di second’ordine ha avuto la straordinaria capacità, alla veneranda età di 83 anni, di rimettersi in gioco con la nuova coppia comica del nuovo millennio creata insieme a Fiorello.

Una voglia di ”rinnovarsi” anche in vista del Suo ritiro dalle scene che, vi sono sincero, un po’ di malinconia me la mette.

Pensate che quest’ANSA battuta ieri sera possa lasciar presagire quanto ho scritto sino ad ora?

(ANSA) – ROMA, 24 LUG – Mike Bongiorno questa sera ha firmato un accordo con la Rai: sara’ il conduttore della prossima edizione di Miss Italia. Ma, a quanto si e’ appreso, l’accordo andrebbe oltre l’evento di settembre su Rai 1 e riguarderebbe anche altri impegni. Lo storico conduttore televisivo aveva gia’ ottenuto, poco meno di un mese fa, una liberatoria da Mediaset per lavorare nella tv pubblica.




23
luglio

GIOCA CON DM : IL PALINSESTO E’ SERVITO

Il Palinsesto è Servito (DM On Line Game) @ Davide Maggio .it

 E così anche questa è fatta.

Ci abbiamo messo un po’ di tempo ma il quiz on line di davidemaggio.it è pronto e si spera che possa non solo tenere compagnia ai lettori ma anche esser utile per conoscere qualcosa in più sulla televisione italiana.

Il Palinsesto è Servito avrà, infatti, ad oggetto esclusivamente domande sulla nostra televisione.

Per le prime settimane non ci sarà nulla in palio se non il gusto d’essere primi in classifica e il gioco sarà aperto a qualunque visitatore abbia voglia partecipare.

In un secondo momento, verranno inseriti dei premi e l’accesso sarà riservato soltanto agli utenti registrati di DM.

Prima di lasciarvi giocare, urgono dei ringraziamenti e degli avvertimenti.

Iniziando dai ringraziamenti, un grazie di cuore va in primis ad Alessio Morganti, eccellente programmatore e webdesigner dal gusto sopraffino con il quale ho passato notti insonni per riuscire a buttar giù Il Palinsesto è Servito.

Un secondo ringraziamento va ad Avanguard che mi ha dato una mano a completare le numerose domande del quiz.

Last but not least, un grazie a Giò, fedele lettore di DM, che ci ha aiutato a realizzare le musiche del gioco che, con l’esclusione della sigla, sono assolutamente originali.

Passiamo ora agli avvertimenti!

Nonostante il meccanismo del gioco sia estremamente semplice ed intuitivo, all’interno della schermata del gioco troverete, sulla destra, quattro pulsanti.

Tre di questi quattro sono particolarmente utili :

?” : per conoscere il regolamento del gioco e le regole sull’accumulo dei punti;

i” : per avere informazioni sul gioco e sui suoi ideatori;

help” : per richiedere assistenza, segnalare errori e sapere come poter proporre le vostre domande ai fini dell’eventuale inserimento nel database;

Prima di lasciarVi giocare è forse superfluo che vi specifichi che, nonostante le innumerevoli prove fatte, potrebbero essere riscontrati ancora dei piccoli errori. Non abbiate timore a segnalarli utilizzando, in attesa della disponibilità dei tasti di cui sopra, l’indirizzo email appena citato per l’assistenza. 

Bene! Non mi resta che augurarVi… Buon Divertimento!

 

>>>>> ADESSO, GIOCATE PURE <<<<<

 

[Il link per accedere al gioco sarà sempre disponibile con l'apposito banner che vedete in alto a destra]


20
luglio

BOICOTTAGGIO PRESERALE?

Amadeus @ Davide Maggio .it

Inizio a dubitare che ci sia una volontà ben precisa di Canale5 nel voler dare il colpo di grazia definitivo ad 1 Contro 100.

A rafforzare questo dubbio che iniziava a farsi strada nella mia mente sono stati alcuni vostri commenti che, sostenendo  in una data ben precisa (4 luglio) la vittoria, seppur minima, del preserale di Canale5 su quello di RaiUno, mi hanno portato a fare delle riflessioni.

Dati auditel alla mano, ho dato infatti un’occhiata alle curve di share e, in effetti, qualcosa di singolare c’è.

Questo qualcosa di singolare non è tanto la vittoria o meno di un programma sull’altro (in realtà, il 4 luglio, c’è stato un pareggio) ma riguarda gli ascolti alla partenza dei due programmi.

Una differenza a volte impressionante che, in alcuni casi, vede 1 Contro 100 con un inizio a poco più del 10%.

Fin qui potreste obiettare che non c’è nulla di così straordinariamente singolare. In effetti la singolarità vien fuori confrontando la partenza con un altro dato.

L’altro dato è rappresentato dagli ascolti negli ultimi minuti di trasmissioneAmadeus riesce a recuperare costantemente su Reazione a Catena e intorno alle 19.50 è riuscito, in alcuni casi, a sfiorare addirittura il 30%, battendo sonoramente Pupo.

Potreste, però, continuare ad obiettare dicendo che è normale che in un programma ci siano alti e bassi e ciò che conta è il dato finale.

Io, invece, sposterei l’attenzione sulla scarsa cura che la rete presta al programma di cui parliamo. Una scarsa cura che rende difficilmente sostenibile la sfida con il preserale dell’ammiraglia di Viale Mazzini.

Una partenza così scarsa, infatti, non può essere ”imputabile” esclusivamente allo scarso interesse del pubblico nei confronti del “nostro” preserale ma è senz’altro dovuta all’assenza di un traino forte che possa permettere un’inizio discreto ad 1 Contro 100.

Questa ”assenza di traino”, con le relative conseguenze, è frutto, a mio avviso, di una scelta ben precisa. Stranamente, infatti, un traino decisamente forte  il preserale di Canale5 ce l’aveva. Un traino forte che, guarda caso, è venuto meno proprio dal 2 luglio (giorno in cui è iniziato Reazione a Catena).

Tempesta d’Amore, la ”cara” soap tedesca che riusciva ad arrivare al 27% di share, come saprete, è passata all’access prime time di Rete4 dove non riesce ad arrivare nemmeno all’10%.

Quale dirigente avrebbe mai spostato un programma che totalizzava il 27% per andare ad ottenere uno scarso 9%?

Si mormorava, giorni fa, che questo intelligentissimo spostamento fosse stato opera di un tal Antonio Ricci che avrebbe voluto recuperare i “vecchi sfarzi” di Cultura Moderna che quest’anno ”soccombe” regolarmente contro I Soliti Ignoti.

Ma per quale motivo Tempesta d’Amore avrebbe dovuto sottrarre telespettatori a I Soliti Ignoti e non a Cultura Moderna stessa?

In realtà credo che il problema stia da un’altra parte.

Nello specifico ci sarebbero 2 fattori che potrebbero aver inciso in questo “progetto” di boicottaggio del preserale di Canale5.

Il primo si chiama Lucio Presta, diventato, alla situazione attuale, il vero “macchianatore” dei palinsesti del Biscione.

Un potere fortissimo, conquistato nel tempo, ma decisamente eccessivo al quale non fa riscontro un equo tornaconto che la scuderia del manager dovrebbe garantire.

Considerate che a far parte di questa scuderia ci sono due personaggi (destinatari di contratti milionari) che, nonostante i pregressi successi e l’indubbia popolarità, hanno floppato alla grande. In primis c’è Paolo Bonolis che non è stato capace di “indovinarne” una dopo il ritorno a Mediaset e in secondo luogo proprio il caro Amedeo Sebastiani.

Questi insuccessi vanno “puniti” e un ridimensionamento del potere del “responsabile” sarebbe la naturale conseguenza.

E quale miglior occasione se non un secondo sonoro STOP per un conduttore della scuderia che avrebbe dovuto togliere a RaiUno quella caterva di telespettatori che in realtà hanno continuato a guardare Carlo Conti?!?

A testimonianza dell’incrinazione dei rapporti tra Presta e Mediaset ci sarebbe l’assenza di Lucio Presta alla presentazione dei palinsesti a Mediaset Night e, ancor di più, la conferma ancora non pervenuta del cast di Buona Domenica (cercheremo di saperne di più a Stefano Jurgens)che, sino a qualche giorno fa, non era stato ancora scelto (o confermato). Paola Perego è, per la cronaca, la compagna dell’agente di cui parliamo.

Il secondo punto riguarda un’altra precisa volontà di Mediaset.

Sono profondamente convinto che ai piani alti di Viale Europa si sia capito (forse con tutte le ragioni di questo mondo) che l’unico personaggio in grado di trovare consensi unanimi in una fascia delicata come il preserale sia solo ed esclusivamente Gerry Scotti.

E, proprio per questo motivo, non si veda l’ora di poter mettere da parte tentativi vani di sperimentazione di “nuovi conduttori” e nuovi programmi preferendo la certezza rispetto all’incertezza e la strada vecchia al posto della nuova.

Sarà un caso che, pochi giorni fa, Gerry Scotti ha firmato un particolare contratto con Mediaset che oltre a rinnovare l’esclusiva per altri 5 anni dà vita ad una nuova forma di collaborazione con la factory, nuova di zecca, del conduttore pavese che avrà il compito di produrre nuovi preserali e prime serate per le emittenti di Cologno?!?





19
luglio

AMARCORD, Che Fine Hanno Fatto…LE SHOWGIRL DEGLI ANNI 80?

showgirl

Negli anni 80 a differenza di quanto avviene oggi, un programma televisivo per definirsi tale non poteva privarsi di figure considerate imprescindibili come la valletta e la showgirl. Tanti sono i programmi che hanno lanciato ragazze piuttosto avvenenti ed in qualche caso dotate di un certo talento. Se le varie Carmen Russo e Lory Del Santo sono riuscite a riciclarsi partecipando all’Isola dei Famosi e altri show di dubbio gusto, a molte loro colleghe non è andata altrettanto bene.

Vediamo quindi che fine hanno fatto alcune delle showgirl che hanno dominato gli anni 80.

TINI’ CANSINO

Tinì Cansino

Insieme a Lory Del Santo è stata una delle icone sexy degli anni 80 ed in particolare del Drive In, il programma cult che l’ha lanciata. Dopo aver abbandonato lo show ha tentato la strada del cinema partecipando a Arrapaho, definito dalla critica uno dei film più brutti della storia. Ci ha riprovato nel 1985 con Carabinieri si nasce e l’anno dopo con Doppio Misto, film che l’ha vista recitare al fianco di Moana Pozzi. A questo hanno fatto seguito la fiction “Provare per chiedere”, il pruriginoso “Delizia”, “Ad un passo dall’aurora” e la produzione internazionale Arabella Angelo. Subito dopo si è ritirata dalla scene principalmente per assenza di proposte. L’anno scorso in questo periodo era stata data per certa la sua partecipazione all’Isola dei Famosi. La notizia però si è rivelata infondata. Oggi Tinì, è entrata nel mondo dell’imprenditoria e si occupa della gestione di alcuni locali. Si è molto parlato di lei nel blog del suo ex fidanzato, l’artista di strada Cosmo della Fuente. Secondo alcune indiscrezioni ai due sarebbe stata offerta la partecipazione ad un reality show. Anche Vladimir Luxuria ha provato ad invitare alla trasmissione che conduceva su All Music, l’ex coppia, senza ottenere alcun risultato. Tinì è stata ospite di una puntata dell’ultima edizione di Paperissima. Oggi ha 47 anni.

NADIA CASSINI (GIANNA LOU MULLER)

Nadia Cassini


18
luglio

STEFANO JURGENS SU DAVIDEMAGGIO.IT

Stefano Jurgens @ Davide Maggio .itUn vero e proprio mostro sacro dell’autorato italiano sarà il prossimo ospite della TVina Commedia, la rubrica di interviste di davidemaggio.it

Stefano Jurgens, forte di un’esperienza trentennale che lo ha visto collaborare con i nomi più prestigiosi del panorama catodico italiano, ha ideato programmi divenuti veri e propri cult del piccolo schermo.

Cercheremo di ripercorrere questi 30 anni di onorata carriera partendo dal 1977 quando venne chiamato da Corrado a far parte della Sua rosa di autori per arrivare alla recente costituzione della Piccola Accademia di Stefano Jurgens che si preoccuperà di formare nuovi talenti nel campo della comunicazione e dello spettacolo.

Non mancheranno, naturalmente, succose anticipazioni relative a Buona Domenica, l’ultimo impegno di Stefano Jurgens intorno al quale, negli ultimi giorni, si fa un gran parlare per il “restyling” forzato che pare sia stato imposto al programma.  

Come sempre, viene offerta ai lettori la possibilità di porgere direttamente delle domande al nostro ospite.

Basterà commentare questo post inserendo in maniera chiara, precisa e concisa le vostre domande.

Le migliori saranno incluse in questa nuova puntata della TVina Commedia.

Avete tempo sino a venerdi notte.





17
luglio

DA SETTEMBRE SI TORNA A…VIVERE

Vivere @ Davide Maggio .it

Il momento atteso da milioni di fans è arrivato. Vivere, la prima soap opera interamente italiana, ieri pomeriggio alle ore 18 ha scritto ufficialmente il primo capitolo dell’annunciato restyling. In una cornice dove spazio e tempo sembrano elementi di secondo piano e più precisamente a San Giusto, è avvenuta la proiezione del primo episodio del nuovo ciclo di Vivere, la presentazione del cast e delle scenografie inedite.

Quello che i telespettatori vedranno a partire dal 3 settembre alle ore 12.25 rappresenta molto più di un restyling. Si tratta infatti di una vera e propria rivoluzione.

L’alba di un nuovo inizio per i protagonisti della soap opera nata nel 1999. La storia infatti riparte un anno dopo rispetto alle vicende estive, ponendo in essere un salto temporale mai visto in una soap opera. Un escamotage che permetterà agli affezionati di scoprire che fine hanno fatto i loro beniamini e a chi non hai mai visto la soap di affezionarsi a loro.

Ritroveremo così Rebecca Sarpi (Annamaria Malipiero) in pericolo di vita e colpo di scena, Andrea Gherardi (Lorenzo Ciompi) finito in carcere per mano del nuovo sindaco della città, il padre Alfio (Fabio Mazzari). Accanto a loro il nuovo eroe romantico della soap, Diego Blasi (Luca Bastianello) che tanto successo ha riscosso nell’ultima parte del primo ciclo di Vivere. Il bello della soap gestirà un Diving Center in società con la madre Giulia (Mariella Valentini) e i coniugi Bonelli (Giorgio Biavati e Elisabetta De Palo).

La verà novità però è costituita dall’ingresso di una nuova famiglia, i Ponti. Faremo la conoscenza del patriarca, Lorenzo (Luciano Roman), un imprenditore che da poco tempo si è trasferito a Como con le due figlie, l’intrigante Barbara (Licia Nunez – già vista in Incantensimo) e la dolce Marianna (Patricia Vezzuli). A completare il quadretto non la madre ma la zia, Cloe (Carola Stagnaro), personaggio che ha fatto il suo esordio in questi giorni di messa in onda pomeridiana.

Infine avremo modo di vedere un Luca Canale (Gabriele Greco) completamente trasformato a causa dell’abbandono della moglie Carolina e della partenza del “padre putativo” Vincenzo Leoni (Edoardo Siravo). Il ragazzo per un lungo periodo, rappresenterà l’anima dark della soap. Il suo male di vivere lo porterà a toccare il fondo ed ad aver non pochi contrasti con il nuovo commissario di polizia Sandro Mariotti (Gaetano D’Amico).

Le novità però non riguardano solo la trama ma anche le scenografie. In 15 giorni sono stati realizzati ben 40 set e guest-set. Grande spazio agli ambienti storici della soap ma soprattutto a quelli inediti. Vedremo Villa Ponti, l’ufficio di Lorenzo, il Diving Center Bonelli-Blasi e la casa di Diego: una barca a vela di cui sono stati ricostruiti in studio gli interni in mogano, esattamente uguali anche per dimensioni a un Motor Seller anni 60.

Infine un grande ritorno che farà felici tutti gli appassionati di musica. Mina tornerà ad interpretare Canto Largo, in una nuova versione registrata appositamente per il nuovo ciclo della soap. Un preludio dal forte impatto che anticipa le nuovi emozioni che Vivere saprà regalare ai suoi fedeli telespettatori e a quelli nuovi.  Intrighi e passioni decisamente potenziati per una soap opera che intende riappropriarsi di quell’appeal che nel tempo aveva perduto.

A descrivere così la svolta di Vivere è lo stesso produttore creativo Daniele Carnacina che ha dichiarato:

“Vivere è qualcosa di diverso da un semplice prodotto televisivo; lo è per me e per tutti coloro che vi lavorano, ma credo lo sia anche per il pubblico. E’ infatti la prima soap italiana ad avere avuto il riscontro della grande platea televisiva, diventando giorno dopo giorno una ‘famiglia allargata’ per milioni di italiani. Dopo così tanti anni dall’esordio di Vivere il panorama sociale dell’Italia è un po’ cambiato, e Vivere sta cogliendo questi cambiamenti. Ecco il motivo di un rinnovamento consistente delle storie e quindi del cast. Ma sarà un rinnovamento nel segno del grande sentimento, che cercherà di coniugare la tradizione di Vivere con il mutamento della realtà che circonda i nostri protagonisti”

Ed il mutamento di cui parla Carnacina sarà visibile fin dalle prime immagini perchè un grande evento  introdurrà  le nuove storie. Un incidente aereo che coinvolgerà Rebecca Sarpi e Lorenzo Ponti. Scene ad alta tensione delle quali potete vedere un’anteprima nel video che segue.

A fare da sfondo a tutto questo naturalmente il lago, vera anima della soap foriera di grandi drammi, passioni ed intrighi ma soprattutto baluardo del leit-motiv della soap. Qualunque cosa accada è l’amore che permetterà ai protagonisti di trovare lo stimolo e lo slancio per tornare…Vivere.


12
luglio

MEDIASET.IT : LA TV SUL PC

Mediaset.it @ Davide Maggio .it

R.T.I. INTERACTIVE MEDIA è la chiave d’accesso di Mediaset al mondo della comunicazione multicanale e multipiattaforma. La sua missione è creare nuove sinergie come estensione della tv generalista. I suoi prodotti sono contenuti e servizi innovativi costruiti attorno al telespettatore.

Internet, telefonia mobile, teletext


  • Internet

Mediaset.it è la porta d’ingresso a 3 aree tematiche: l’informazione con Tgcom, Tg5 e Studio Aperto, la tv con i più acclamati programmi televisivi, la community con forum, chat, email, personalizzazione cellulare, giochi online.

Mediaset.it Video
il nuovo portale che permette ai telespettatori di rivedere il meglio dei programmi tv, spiare dietro le quinte e accedere ogni giorno a numerosi contenuti video realizzati in esclusiva per il web.
Il nuovo servizio Video on Demand per seguire eventi live come le partite del Torino Calcio o  spiare la casa del “Grande Fratello” 24 ore su 24. E da quest’anno, per la prima volta in Italia, gli appassionati di reality hanno inoltre potuto seguire in diretta un programma prodotto esclusivamente per internet: “Fratello e Sorella”, il primo reality-web.

  • Telefonia mobile

 Nella stagione 2006-2007 R.T.I. INTERACTIVE MEDIA ha gestito 150 mila abbonati ai servizi infonews Tg5, Studio Sport, Grand Prix, soap.
12 milioni di sms voting: “Grande Fratello”, “La Pupa e il Secchione”, “Reality Circus” e “Amici” di Maria de Filippi (che ha registrato il record storico di 2 milioni 800 mila voti nella sola serata finale).
7 milioni di sms sono stati registrati in occasione delle chat di Mediavideo.
450 mila suonerie, sfondi e giochi java per cellulari inviati.
Oltre 1 milione di sms inbox recapitati dai telespettatori su “Controcampo”, “La Corrida” e “Verissimo”; anche i quiz multipiattaforma sono stati un successo: oltre 380 mila giocate con i brand “The O.C.”, “Carabinieri”, “Love Bugs”; 60.000 giocate alla settimana per “1 contro 100″ e oltre 35.000 giocate con MotoGP durante un singolo Gran Premio sono state un altro grande successo.

E dal 2006 i contenuti per cellulare firmati Mediaset hanno un nuovo e pratico punto d’accesso: il portale WAP ricco di notizie sempre aggiornate, schede programmi e video esclusivi, visitato ogni giorno da migliaia di utenti unici.
E per la prima volta sulle Reti Mediaset, gli appassionati di sport si sono potuti sfidare in diretta con “Quiz Sport”, il nuovo gioco interattivo che vanta più di 11.000 concorrenti contemporanei al giorno.

  • Mediavideo

Mediavideo è on air dal 1997 con 2 punti chiave: semplicità e velocità.
Garantisce informazioni utili, chat, sms, giochi e oltre 100 investitori pubblicitari attivi.

  • Tgcom

A dominare lo scenario dell’informazione multimediale di Mediaset c’è Tgcom, che aggiorna contemporaneamente più media: internet, Mediavideo, wap, infonews via sms e mms.
Per le Reti Mediaset, Mediashoppping, Tim e Vodafone umts vengono prodotti oltre 20 mini-tg al giorno.
La collaborazione editoriale con Radio R101, concretizzata con 14 punti ora quotidiani, porta Tgcom anche nell’etere radiofonico e, grazie alla rubrica “120 secondi” i telespettatori diventano protagonisti con i propri video reportage.
Con le migliori e più innovative tecnologie, abbinate ad uno studio di produzione multimediale, R.T.I. INTERACTIVE MEDIA è in grado di realizzare prodotti competitivi e di qualità.
( i dati citati si riferiscono alla stagione tv 2006-2007)

I nuovi progetti lanciati da R.T.I. Interactive Media nell’ambito del web di Mediaset si inseriscono in un contesto fertile per tutte le attività legate al mondo web e ai nuovi media.

I dati certificano infatti che un terzo della popolazione italiana naviga in internet e che, nel nostro Paese, il 15% delle famiglie è già dotata di una connessione broadband, con il 75% degli abbonamenti a tariffa fissa.
Gli utenti dotati di banda larga risultano altresì essere fortemente interessati alla convergenza, alla telefonia mobile e alla pay-tv.

Tutte ragioni che hanno portato la tv Mediaset a proporre al telespettatore una serie di servizi che già da ora portano concretamente i contenuti video dalla tv al pc, assecondando la sempre crescente tendenza al passaggio dal testuale al visivo.

Questo orientamento è evidente a partire dalla nuova home page di Mediaset nella quale viene dato grande risalto all’offerta video dei propri siti.

Cliccando su uno di essi, si accede direttamente a Video.Mediaset.it - online dal 2 aprile scorso – che nella sola fase di test (aprile, maggio e giugno) vanta già 30 milioni di video visti, con oltre 300.000 nuovi visitatori unici acquisiti.

Ma ai contenuti confezionati per il web di consumo “snack”, saranno a breve affiancati mezzi di fruizione dell’intero prodotto tv in rete.

Rivideo @ Davide Maggio .it

Il video on demand di Mediaset si chiamerà RIVIDEO e offrirà all’utente 4 differenti modalità di fruizione:

  • Download e podcast a tempo con visione ad alta qualità dell’intero episodio o del film sul proprio pc 

  • Download e podcast a tempo indeterminato con visione ad alta qualità dell’intero episodio o del film sul proprio pc 

  • Streaming dell’episodio completo con inserimento pubblicitario

  • Eventi live dedicati

Le tipologie di prodotto offerte in VOD saranno: fiction italiane (come Carabinieri, Distretto di Polizia, ecc.), serie tv americane (come The Closer, The O.C., Smallville, Nip/Tuck, ecc.); calcio live (Serie A con le 3 partite più belle della giornata di campionato), show  Mediaset e programmi cult, film.

Mediaset.it non rinuncia inoltre ad una delle proposte più attuali del momento e offre agli utenti una ricca ed articolata video community che, rispetto alle altre realtà presenti in rete, offrirà ai navigatori (previa registrazione) una serie di elementi distintivi come:

  • ambiente moderato dove non transiteranno contenuti che non rispondano all’etica o ai criteri di trasmissibilità

  • visibilità televisiva che si concretizzerà attraverso programmi tv dedicati (come Le Iene, Amici, Lucignolo ecc.), da sempre attenti ai contenuti generati dagli utenti e sempre più protesi verso l’interazione con il pubblico

  • ambiente unico che accolga tutti i “marchi Mediaset”

  • iniziative di animazione dedicate all’utente (come l’invito a realizzare sceneggiature o script, ecc.)

  • Giochi e concorsi per rendere sempre più avvincente la partecipazione del pubblico (il primo consisterà proprio nel far scegliere alla community quale sarà il suo nome).

Infine, il progetto rivolto a tutti coloro che pensano di avere qualità e doti artistiche che vorrebbero poter esibire.
Online da pochi giorni c’è TALENT1, lo spazio web dedicato ai talenti nel campo della musica, del ballo, della comicità, della recitazione, ecc. che fin d’ora possono mandare i propri video, che saranno a breve pubblicati online e resi visibili a tutto il web.
E sarà proprio la community a votarli, conducendo i preferiti con il proprio gradimento fino in tv. Dal prossimo autunno, infatti, Italia1 programmerà un appuntamento notturno condotto da Tommy Vee, all’interno del quale gli utenti ritenuti dalla community più talentuosi saranno protagonisti assoluti con le loro video-performance.

Anche Tgcom, il tg online diretto da Paolo Liguori, presenterà alcune importanti novità.
Forte dei risultati raggiunti nel mese di giugno, che ha registrato il numero più alto di lettori dalla sua nascita (4.070.116 di utenti unici sulla base dei 30 giorni con un numero di lettori pari ad oltre il 65% di tutto il portale Mediaset.it di cui fa parte ed una crescita rispetto alle pagine viste, che sono oltre 127 milioni) Tgcom si presenterà con un restyling della home page dimostrandosi anch’esso sempre più evidentemente propenso all’esposizione di contenuti video.
Dalla pubblicazione di filmati generati dagli utenti: “120 secondi” (il progetto che dà l’opportunità di diventare reporter e vedere i propri servizi pubblicati), “Chinatown” (che accoglie i reportage dal quartiere cinese di Milano), agli speciali sportivi di “Controcampo” e  le video-news visibili attraverso Video.Mediaset.it.

[Via Ufficio Stampa Mediaset]

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


12
luglio

1 CONTRO 100 : STASERA I 200.000 EURO E DOMANI… COLPO DI SCENA!

1 Contro 100 @ Davide Maggio .it 

Ormai 1 Contro 100 non è più un preserale ma è diventato, su queste pagine, una sorta di soap opera avvincente ed imperdibile per i lettori di DM.

Mi ha fatto sorridere il commento di una lettrice che ha affermato di essere più “presa” dalle vicende della banca di Canale5 che da quelle di CentroVetrine!

E allora… come ogni soap che si rispetti…

RIASSUNTO DELLE PUNTATE PRECEDENTI.

Come saprete, nel corso di questi due mesi abbonanti di programmazione, il programma di Amadeus è stato oggetto, per due volte, di modifiche al regolamento del gioco. Le prime le avete potute constatare.

Relativamente alle seconde, probabilmente Vi è sfuggito un aggiornamento del post in cui le annunciavo. Le puntate registrate con queste ultime “variazioni sul tema”, infatti, non sono state particolarmente esaltanti e si è tornati al vecchio regolamento mantenendo solo due delle nuove modifiche. Le uniche 3 puntate registrate, complete di tutte le “variazioni”, andranno presumibilmente in onda ad agosto.

Questo spostamento conferma quanto hanno notato molti lettori che constatavano come non sembra seguirsi più un criterio logico nella messa in onda delle puntate che sembra vengano selezionate sulla base della “spettacolarità”.

Scelta condivisibile, visto il “duello” in atto, anche se generatrice di confusione per un telespettatore attento e pignolo.

Non meravigliatevi, dunque, se in una stessa settimana potranno apparire più muri e soprattutto… non gridate allo scandalo! Prima o poi… andranno in onda tutte le puntate registrate.

PASSIAMO ORA ALLE NOVITA’

Questa sera, stando a quanto si mormora, andrà in onda una puntata decisamente interessante visto che si assisterà per la terza volta la vincita dei 200.000 Euro.

Ma il bello, cari lettori, arriverà domani. Il venerdi sembra il giorno prescelto per i colpi di scena!!!

Pensate un po’… in apertura di puntata dovrebbe tornare sul palco il concorrente vincitore dei 200.000 Euro che, mosso probabilmente da sensi di colpa, annuncerà di voler cedere una parte del montepremi vinto all’ ”UNO” del Muro con cui aveva dato vita ad un avvincente “1 Contro 1″.

Lodevole!!!

  • AGGIORNAMENTO del 12 LUGLIO 2007

 Ecco il video della vincita dei 200.000 Euro!

  • AGGIORNAMENTO del 13 Luglio 2007

Il video della “donazione” di Antonio ad Augusto