Televisione


29
agosto

CHI VUOL ESSERE MILIONARIO : ARRIVA IL QUARTO AIUTO

Chi Vuol Essere Milionario @ Davide Maggio .it

Fervono i preparativi per la nuova edizione di Chi Vuol Essere Milionario.

Si mormorava da tempo che il quiz di Gerry Scotti sarebbe tornato in una versione leggermente modificata dopo anni di stasi.

Ebbene, se risulta da escludere che la nuova scalata verso il milione approdi in Italia nonostante il recente debutto nell’edizione inglese (potete vederla qui), sembra che proprio dall’inghilterra arrivi la vera novità che ”Zio” Gerry annuncerà il 24 settembre.  

SWITCH THE QUESTION ovvero CAMBIA LA DOMANDA.

Sarà questo il nuovo aiuto a disposizione dei concorrenti italiani di Who Wants To Be a Millionaire che in altri paesi è presente e utilizzatissimo già da tempo.

Quest’aiuto permetterà al concorrente (in alcune edizioni straniere, solo dopo il 1^ traguardo) di cambiare la domanda e sostituirla con una di pari difficoltà.

A quanto pare qualora il concorrente decidesse di cambiare la domanda dovrà “dare in cambio” uno degli altri aiuti rimasti a disposizione.

Relativamente alle modifiche alla grafica, alla scenografia e alle musiche ci sono solo voci non confermate.

Attenderemo i prossimi giorni per… la risposta definitiva!




29
agosto

ATTENTATOO : ARRIVA BRAIDA A BUONA DOMENICA

Beppe Braida @ Davide Maggio .it

Sarà la comicità di Beppe Braida ad arricchire la nuova edizione di Buona Domenica.

Il cast del contenitore domenicale di Paola Perego è stato, infatti, interamente riconfermato e l’unica new entry da segnalare è quella del comico torinese che prenderà il posto di Maurizio Battista, unico a ”farne le spese”.

Stagione televisiva ricca, dunque, per Braida che, oltre agli appuntamenti domenicali, sarà impegnato insieme a Gerry Scotti e Maria Amelia Monti nel film natalizio di Canale5 e, a gennaio 2008, con la conduzione della nuova stagione di Colorado Cafè su Italia1.

L’appuntamento è per il 30 settembre alle 13.40 su Canale5.

Leggi ciò che ha scritto Maurizio Battista tra i commenti a questo post.


27
agosto

AMADEUS : QUALE FUTURO?

Amadeus @ Davide Maggio .it

I piani, alti e bassi, di Viale Europa e Via Cinelandia iniziano a ripopolarsi da quest’oggi.

Anche lo staff di 1 Contro 100 sembra sia tornato al lavoro per organizzare le ultime due settimane di registrazione che prenderanno il via il prossimo 3 settembre e termineranno l’11.

Come ha, infatti, annunciato questo blog gia’ un mese fa, per il momento ancora unica fonte in Italia ad averlo fatto, dal 24 settembre tornerà Gerry Scotti sugli schermi di Canale5 con Chi Vuol Essere Milionario.

Dal prossimo 22 settembre Amadeus tornerà, dunque, a riposarsi.

Ma quale sarà il futuro di colui che avrebbe dovuto portare avanti il preserale dell’ammiraglia di Cologno Monzese per 3 anni?

Il ritorno di 1 Contro 100 a dicembre sembra stia assumendo i contorni del giallo.

Nonostante, infatti, sia stata fornita una data ben precisa, c’è chi sarebbe pronto a scommettere che a dicembre tutto potrebbe ritornare tranne che il programma di Amedeo Sebastiani e consorte.

Io stesso avevo manifestato alcuni dubbi circa la benevolenza del Biscione nei confronti del conduttore ravennate.

Ma Voi cosa consigliereste di fare ad Amadeus?

Gli suggerireste di tornare a condurre 1 Contro 100 a dicembre (con tutti i rischi post-milionario), lo persuadereste a tentare nuove strade o, addirittura, gli proporreste di fare… marcia indietro?

  • AGGIORNAMENTO del 27 agosto 2007, h. 18.48

Avevo omesso di dirVi che con molta probabilità alcune delle prossime puntate (da registrare) di 1 Contro 100 saranno… JUNIOR e che e’ arrivato il COMUNICATO STAMPA di Endemol sulla chiusura il 22 settembre.





26
agosto

L’ “inCORONAzione” DEL TG1

Fabrizio Corona / Gianni Riotta @ Davide Maggio .it

Strana gente gli italiani!

Tutti bravi a scandalizzarsi per le “ignominiose gesta” di Fabrizio Corona ma tutti bramosi di parlarne.

La classica ipocrisia tutta italiana secondo la quale proprio non si riesce a fare meno di seguire coloro di cui si parla male.

Un po’ come accade con quegli uomini che non distolgono lo sguardo dallo schermo durante la tramissione di Beautiful ma negano di essere  dei fedelissimi della soap oppure con quegli italiani che dedicano la domenica pomeriggio al “surf di Buona Domenica” (o, ancora peggio, al successivo Ring) ma si indignano per ciò che il contenitore domenicale trasmette.

Ebbene! Negli ultimi tempi l’indignazione più forte gli italiani la provano per il fotografo più lelemorizzato del belpaese e conseguentemente, per l’ipocrisia di cui prima, Fabrizio Corona è sulle labbra di tutti. 

E parlarne, gridando allo scandalo, è diventato imprescindibile anche per coloro che fanno (o dovrebbero fare) informazione. 

Ci è cascato anche il direttore del TG1, Gianni Riotta, che nei giorni passati si è sbizzarrito a farcire le edizioni del proprio telegiornale con l’indispensabile notizia dell’arrivo a Garlasco, set di un triste omicidio, del re dei paparazzi.

Un servizio autonomo che, con dovizia di particolari, ha raccontato l’arrivo di Corona sul luogo del delitto con tanto di intervista incorporata.

Un tipico servizio alla Studio Aperto, tanto per intenderci.

Con la differenza che il leit motiv del telegiornale di Italia 1 è noto a tutti e Mario Giordano non ha mai negato l’attitudine “gossippara” del Suo tg.

Con tutta probabilità gli straordinari ascolti del telegiornale di Italia 1 iniziano a far gola ai protagonisti dell’informazione italiana che, conseguentemente, s’adeguano.

Si adeguano alle contradditore regole di un paese anomalo. Un paese che, fondandosi ormai sul gossip, riesce a dare fama, popolarità, successo e gloria a chi non se la merita neanche un po’.

D’altro canto, se c’è chi arriva a speculare sulla morte della propria cugina pur di conquistare la tanto agognata fama (che tra l’altro è arrivata)… c’è poco da stupirsi.

Un paese alla… Corona, insomma!

E a Corona bisogna attribuire il merito d’averlo capito e soprattutto sfruttato.

Alla faccia di tutti!

Per la cronaca :

Fabrizio Corona avrebbe offerto alle Gemelle K 10.000 Euro per posare ed essere fotografate “agghindate” da veline! E sono passati solo dieci giorni dalla morte della cugina Chiara Poggi…


24
agosto

5 STELLE : 43 PUNTATE E POI?

5 Stelle @ Davide Maggio .it

Brutta piega quella intrapresa da Canale 5 lo scorso anno.  

Lo straordinario successo riscosso da Tempesta d’Amore ha indotto Mediaset a proseguire questo trend “soap operistico” positivo scegliendo di investire su produzioni europee di livello non sempre altissimo ma che, nonostante ciò, hanno nel nostro paese un grande riscontro.

E così l’inaspettato exploit della prima soap opera tedesca trasmessa da Canale5 ha spinto i vertici del Biscione ad acquistare un secondo prodotto, Cuori Tra Le Nuvole, che pur essendo stato un flop pazzesco in Germania, ha trovato nel belpaese il suo zoccolo duro di fans.

Da un punto di vista strettamente commerciale, la scelta potrebbe rivelarsi vincente ma le soap opera di cui parliamo riportano alla mente un’atmosfera alquanto singolare, vicina alle telenovele argentine e ancor più a quelle messicane della straordinaria Veronica Castro, che poco s’addice ad una rete ammiraglia degna di questo nome.

Ma la qualità sembra ormai diventata merce rara da trovare sul piccolo schermo italiano. 

E Mediaset, in questo caso, è andata oltre. Come mostrato in questo post di presentazione dei prossimi palinsesti autunnali, è previsto infatti, a breve, il debutto di una terza soap opera.

A fare il proprio debutto sarà Cinque Stelle (5 Sterne, il titolo originale) che arriverà a Cologno Monzese direttamente dalla Germania.

C’è un però.

Si mormora, infatti, che Mediaset si sia limitata ad acquistare solamente le prime 43 puntate.

Delle due, l’una…

O si è fatto un repentino dietro front sul fronte soap/telenovele e i futuri telespettatori di Cinque Stelle dovranno, per questo, accontentarsi di un solo mese e mezzo di programmazione oppure, più probabilmente, si è scelto di procedere con cautela e verificare il riscontro che la soap riscuote nelle prime settimane per poi decidere sul da farsi.  

Sarebbe, d’altronde, lo stesso iter scelto per Tempesta d’Amore della quale furono acquistati, in principio, soltanto 50 episodi.

Personalmente non approvo nessuna delle due alternative.

La prima, per quanto lodevole seppur tardiva, sarebbe comunque poco rispettosa nei confronti di quel pubblico ridotto (ma sempre pubblico) che dovrebbe rinunciare alla sua nuova soap del cuore dopo sole 43 puntate.

La seconda, invece, sarebbe ancor meno rispettosa perchè non sarebbe frutto di scelte editoriali ben precise ma rispecchierebbe gli andamenti della colonnina dell’Auditel che è la causa prima della rovina della televisione.

Ma Verissimo era cosi’  inadatto al palinsesto pomeridiano?!?

[Mi scuso con i lettori per aver precedentemente ed erroneamente indicato Plus Belle La Vie come versione originale della soap 5 Stelle. Plus Belle la Vie è un'altra soap (francese) acquistata da Canale5 insieme 5 Sterne che, però, ha avuto la meglio. Fortunatamente la faccenda delle 43 puntate è relativa a 5 Stelle e non a Plus Belle La Vie] 





22
agosto

RIDATECI IL BUMPER!

Pentagramma Bumper Canale 5 @ Davide Maggio .it

Non sono propriamente un nostalgico ma ci sono cose che quando le vedi ti fanno ”riassaporare” i tempi passati. E te li fanno rimpiangere.

Quando, poi, non riesci a spiegarti perchè certe cose non ci siano più, la nostalgia si trasforma in un vero e proprio mix di desiderio e speranza di rivedere ciò che di buono ci è stato consegnato dalla tv del passato.

In questo caso non parlo di un programma televisivo ma di un bumper storico che ha imperversato su Canale 5 nelle stagioni 1986 – 1990 e che potrebbe tornare a far mostra di sè sull’ammiraglia del Biscione con la certezza che nessuno possa sentire la mancanza del bumper attuale.

 Un motivetto che intervallava gli stacchi pubblicitari di alcuni storici programmi e facilmente associabile ad una tv di qualità che ormai scarseggia sui teleschermi italiani.

Per questo motivo non solo ho pensato di rivedere insieme a Voi il famoso “Pentagramma” di Canale 5 (audio realizzato da Augusto Martelli) ma di lanciare una petizione da consegnare a chi di dovere per poterlo rivedere su Canale 5.

Anche solo per un giorno!

> > >   Per firmare la petizione clicca qui   < < <


21
agosto

CHI VUOL ESSERE MILIONARIO : LA NUOVA SCALATA VERSO IL MILIONE

Who Wants To Be a Millionaire @ Davide Maggio .itLo scorso 8 luglio, vi avevo anticipato in questo post che presto sarebbero arrivate delle modifiche allo storico quiz che in Italia è stato portato al successo da Gerry Scotti.

Chi Vuol Essere Milionario, dopo l’acquisto dei diritti (e dell’intero pacchetto di format di Celador International) da parte di 2waytraffic, si appresta ad “offrirsi” ai telespettatori in una nuova versione ristrutturata. Sia nella grafica che in alcune importanti caratteristiche del gioco.

Le modifiche apportate al format hanno fatto il proprio esordio lo scorso sabato durante la prima puntata della nuova edizione inglese.

Oltre alla grafica sicuramente più accattivante che potete iniziare ad apprezzare nell’immagine del logo rinnovato, la novità  più importante è rappresentata dalla riduzione delle domande.

La nuova scalata verso il milione sarà infatti composta da 12 domande anzichè 15.

Eccola qui confrontata con la vecchia, grazie alla quale con la dodicesima domanda si arrivava a sole 125.000 sterline anzichè al milione.

[Riporto la scalata inglese (che in valori è comunque identica a quella italiana) poichè l'ufficialità riguarda l'edizione inglese]

Chi Vuol Essere Milionario Nuova Scalata @ Davide Maggio .it

Altra succosa novità è rappresentata dalla sigla che si presenta in una versione remixata ma che mantiene il sound al quale siamo abituati. Eccola…

Per dare un’occhiata alle altre modifiche, ho preparato una galleria nella seconda parte del post.

Riusciranno queste modifiche ad esser pronte in Italia per il 24 settembre, data in cui Gerry Scotti tornerà al preserale di Canale5?


16
agosto

LA SECONDA SERATA DI LA7 A GIANNI BONCOMPAGNI?

Gianni Boncompagni @ Davide Maggio .it

L’ho sempre annoverato tra i più originali e singolari ideatori che la televisione italiana potesse vantare.

Un artista come pochi che e’ riuscito a creare trasmissioni che non hanno tardato a divenire oggetti di culto.

Una firma riconoscibilissima quella che Gianni Boncompagni imprime ad ogni suo programma e che, se presa nelle giuste dosi, riesce a sortire l’effetto principale di tutte le sue creazioni, ossia riuscire a distogliere la mente dai problemi quotidiani dispensando ”pillole di divertimento” accompagnate dai motivetti piu’ disparati che arrivano a logorare (nel senso più positivo possibile) il cervello di qualsivoglia telespettatore.

Se proprio si vuole andare a trovare il pelo nell’uovo, a connotare negativamente l’inventore di Non e’ la Rai c’e' una poca elasticita’ che non gli consente di adattare la proprie idee alle “mutate esigenze televisive”. Come non ricordare l’abbandono, due anni fa, di Domenica In dopo una prima deludente puntata che non riuscì a riportare agli onori delle cronache le vecchie edizioni (1987-1990) del contenitore domenicale di RaiUno?

Ma la grandezza dell’autore aretino sta, tra l’altro, nel non voler essere presente a tutti i costi ma nel proporsi quando ritiene d’avere tra le mani qualche idea vincente. Se ne perdono le tracce per anni ma bisogna esser sempre pronti a ritrovarlo in prima fila.

Una mente settantacinquenne che continua a produrre.

L’ultima notizia sarebbe quella di un ritorno di Gianni Boncompagni il prossimo autunno quando dovrebbe “occupare” la seconda serata di La7 orfana di un Piero Chiambretti  che, tutto dedito alla preparazione della 58^ edizione del Festival di Sanremo, non tornerà in video con Markette prima di Gennaio 2008.