10
aprile

MELANIE GRIFFITH DENUNCIATA

Giunge da New York, fresca di stampa, una notizia che ha dell’incredibile.

Eh si… Melanie Griffith pare sia stata denunciata da Niklas Palm.

Vi chiederete chi sia costui…

Parliamo dello stilista che ha “conciato per le feste” la Griffith e le sue due figlie, Dakota Johnson e Stella Banderas, all’ultima cerimonia per la consegna dei Golden Globes.

Motivo della denuncia!?!

Melanie non avrebbe pagato i vestiti realizzati per l’occasione, il cui costo sarebbe stato di “soli” 26.000 euro.

Probabilmente lo stilista aveva già il dente avvelenato dal momento che la “nostra” aveva anche omesso di citare la paternità degli abiti durante la prestigiosa kermesse.

Che dire… più ne hanno e più ne vogliono e, a quanto pare, MENO NE SPENDONO!!!

Dimenticavo. Per le mie affezionate lettrici credo di essere riuscito a trovare gli abiti oggetto della discordia. Eccoli qua




8
aprile

DOPO LA “PATATINA”…ROCCO PAR ROCCO!

Mentre in Italia assistiamo ad una versione riveduta aggiornata e sopratutto muta della campagna pubblicitaria della “patatina”, a dar voce al pornoattore più famoso del pianeta ci pensa la Francia!

A quanto pare il paese dello champagne ha brindato al successo dell’ “attore” con la pubblicazione della sua autobiografia ufficiale. (Foto a destra)

In Francia, infatti, Rocco Tano (questo il suo vero nome) dopo aver abbandonato le scene ed essersi dedicato alla sola produzione (un certo momento arriva per tutti, eh) ha lavorato anche per il cinema che conta con la regista Catherine Breillat in Romance e Pornocrazia.

Cosi’, dopo 1500 film e oltre 4000 donne sul set, il ragazzotto di Ortona (CH) rivive i momenti salienti della sua straordinaria carriera dichiarando che ha scritto questa biografia pensando ai propri fans.

Ora mi chiedo quanto possa essere interessante (ma soprattutto varia) la biografia di un pornoattore… se consideriamo anche che i film ”seri” cui ha preso parte sono a dir poco insignificanti… i conti sono facili a farsi!

Per maggiori info sul libro… o se siete talmente appassionati del genere da volerlo comprare cliccate qui 

Dimenticavo… visto che siamo in periodo d’elezioni… beccatevi questo simpatico banner

[Segnalato su Libero.it, Davide ringrazia ]


7
aprile

L’ENNESIMA SBUFALATA DELL’ENNESIMA PRESUNTA BUFALA!

Premettendo che il mio Blog si occupa di Spettacolo, c’è anche da dire che quando ci sono delle cose che mi fanno incazzare non ho problemi a prendere “carta e penna” e buttar giù due righe.

Questo è uno di quei casi.

Oggi pomeriggio ho visitato il Blog di un esperto di IT Law che riportava nel suo “servizio antibufala” una mail che, a quanto pare, sta intasando le caselle di posta elettronica di tantissimi italiani.

Questa mail segnalerebbe l’erroneità dei dati presenti nell’opuscolo LA VERA STORIA ITALIANA che sta giungendo in questi giorni nelle case degli italiani.

I dati oggetto di contestazione sono quelli relativi al reddito medio degli italiani che nel 2005 sarebbe aumentato (e non di poco) rispetto a quello del 2001.

Per dovere di cronaca vi riporto la mail :

Ciao, hai ricevuto il libro di Silvio? (se non lo hai ricevuto:
http://www.forza-italia.it/speciali/riforme_risultati.htm)

Vai a pagina 154: c’è una serie di informazioni interessanti, tra cui, quella che più mi ha colpito è la prima.

E’ scritto che nel 2006 il reddito medio degli Italiani è pari a 27.119 dollari, mentre nel 2001 era di 24.670 dollari. Facendo due conti risulta che il reddito medio degli Italiani è cresciuto di circa 2.500 (2449) dollari.

Mi sono chiesto: ma perché mi danno le cifre in dollari? E’ forse un modo di disorientare e disinformare moltissime famiglie, massaie e pensionati che, come me, hanno ricevuto il libro?

Comunque, per capire meglio queste cifre e per non essere davvero un “COGLIONE”, mi sono fatto un po’ di conti; sono andato sul sito internet www.uic.it, che è il sito dell’Ufficio Italiano dei Cambi, per tradurre le cifre in euro.
Dunque, il 22 maggio 2001 (il giorno dopo le ultime elezioni politiche), per fare un dollaro ci voleva un euro e 15 centesimi, quindi 24.670 dollari (reddito 2001) moltiplicato per 1,15 fa:28.370,5 euro.

Poi, il 31 marzo 2006 (l’altro ieri), per fare un dollaro bastavano solo 83 centesimi di euro, quindi 27.119 dollari (reddito 2006), moltiplicato per 0,83 fa: 22.508,77 euro. In altre parole, mi si spacciano le cifre in dollari per farmi credere che il reddito medio sia aumentato, mentre, invece, di fatto è diminuito di 5861,73 euro!!!

Chi è il vero COGLIONE ?
DIFFONDETE!!!

Naturalmente se la cosa fosse stata vera, mi sarei preoccupato anche io…

Così, pur non essendo un economista, ho deciso di fare una piccola ricerca

Sono riuscito a “portare a casa” un po’ di dati.

Innanzitutto il reddito medio dei cittadini di un paese è un dato particolarmente difficile da calcolare e, soprattutto, possono essere usati parametri di riferimento differenti che fanno venir fuori risultati sensibilmente differenti.

Ciò a cui si fa riferimento per il calcolo è il GPD (ossia il Prodotto Interno Lordo) e il PPP ossia un TASSO DI CAMBIO RICHIESTO PER LIVELLARE IL POTERE DI ACQUISTO DI VALUTE DIFFERENTI e quindi NON E’ IL COMUNE TASSO DI CAMBIO che ci viene praticato, insomma, quando andiamo in banca per cambiare la nostra moneta con un’altra valuta.

Quindi… per tradurre le cifre in euro DOBBIAMO SEMPLICEMENTE USARE, questa volta e PER TUTTI e DUE I DATI a CONFRONTO, IL TASSO UFFICIALE DI CAMBIO.

Di conseguenza i dati indicati sono, o quanto meno dovrebbero essere, C O R R E T T I.

Per approfondire (informazioni in inglese) :

IL POST SI COMMENTA DA SOLO!!! Poi mi dirà l’autore (o gli autori) della mail chi è il “COGLIONE”





5
aprile

FORSE NON SONO COSI’ FOLLE… SANDI THOM docet!

 

Stasera ho avuto la conferma (è la prima, spero ne arrivino altre) di non essere completamente folle!

A quanto pare l’idea di potermi far conoscere grazie a qualche ”pensiero” buttato giù tra le “righe” di questo blog non è del tutto sbagliata.

Certo… il mio progetto e’ solo agli albori (la mia “sfida” è inziata con l’apertura del Blog) ma verrà fuori nel suo complesso a breve… Ho un progettino che spero Vi piaccia.

Sandi Thom, invece, è arrivata al capolinea.

Eh si… questa giovane 24enne scozzese che si appresta a diventare il mio mito, cantando negli scantinati di casa sua (in quel di Tooting – UK) ed esibendosi live (con una webcam) sul suo sito ha ricevuto numerose proposte da altrettante case discografiche e il 3 aprile scorso ha firmato un bel contratto con la prima etichetta del Regno Unito, RCA/SONY BMG.

Craig Logan, MD di RCA/SonyBMG si è affrettato a definire quella di Sandi una storia unica.

Pensate che l’artista aveva addirittura dato il via ad un tour mondiale (naturalmente sempre dagli stessi scantinati con musicisti che sedevano su semplici sgabelli) Twenty One Nights From Tooting che, se la prima serata ha registrato “solo” 600 accessi, due domeniche fa ha raggiunto il suo apice con 182000 spettatori.

Pensate che lo stadio di Wembley ne può accogliere solo la metà.

E’ stata annunciata anche l’uscita, per il prossimo mese, del primo album vero e proprio il cui titolo è Smile, It Confuses People.

Siete curiosi di vederla?!? Innanzitutto potete visitare il suo sito ufficiale www.sandithom.com e gustarVi la foto che segue mentre io continuo nella mia opera di “corteggiamento” della “mia” Gianna Tani che prima o poi farà con me ciò che hanno fatto i vertici di Sony con la Thom. Non siete d’accordo!?! 

GIANNA TANI, SANTA SUBITO!!!

Ricordate che MANCA POCO!


4
aprile

ASPETTANDO…

“Perchè sei sempre triste?, gli ho chiesto.

Non sono triste.

Si che lo sei.

Non è quello, mi ha detto. Mi ha detto che secondo lui la gente vive per anni e anni, ma in realtà è solo in una piccola parte di quegli anni che vive davvero, e cioè negli anni in cui riesce a fare ciò per cui è nata.

Allora, lì, è felice. Il resto del tempo è tempo che passa ad aspettare o a ricordare.

Quando aspetti o ricordi, mi ha detto, non sei nè triste nè felice. Sembri triste, ma è solo che stai aspettando, o ricordando.

Non è triste la gente che aspetta, e nemmeno quella che ricorda. Semplicemente è lontana.”

[Alessandro Baricco, Questa Storia]

Scrivendo questo post ho pensato a 3 persone.

La prima è la persona che mi “donato” questo passo.

La seconda è una persona conosciuta da poco che so che rimarrà a riflettere qualche secondo dopo aver letto questo post.

La terza, in realtà, non è una persona ma tutte quelle persone che aspettano la felicità, facendo ciò per cui sono nati.

Ricordate che MANCA POCO!

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,





4
aprile

MADONNA TORNA A ROMA, dopo 16 anni!

Dopo 16 anni di assenza da Roma, torna nella capitale, con il suo nuovo tour mondiale, MADONNA!

Era il 10 luglio 1990 quando Veronica Ciccone è salita sul palco del Flaminio di Roma indossando una maglia della nostra nazionale di calcio, la numero 15 del grande Roberto Baggio.

Numerose le “apparizioni” italiane dell’artista per eccellenza. Diamo un po’ i numeri :

  • 1993 : Intervista a Partita Doppia (Pippo Baudo)
  • presenze sanremesi : nel 1995 (ospite di Pippo Baudo, Le deve essere piaciuto due anni prima) e nel 1998 (storica la gaffe di Raimondo Vianello che la cacciò elegamente dal palco subito dopo l’esibizione)  
  • 13, 14 e 15 giugno 2001 : 3 tappe del tour Drowned World al Forum di Assago (MI)

Assente, invece, nel 2004, che l’ha vista protagonista del miglior tour dell’anno, il Re-Invention Tour.

Ora ci si prepara ad accoglierla nuovamente il 6 agosto (con un probabilissimo sold out). Unica tappa per l’Italia di un tour che partira’ il 21 maggio da Los Angeles e tocchera’ sino alla fine dell’estate le principali citta’ di Stati Uniti, Canada, Europa e Giappone.

Nell’attesa, un’immagine dell’ex Material Girl che mi piace parecchio.

Ricordate che MANCA POCO!


2
aprile

WHITNEY HOUSTON SHOCK: CASA PIENA DI COCAINA E CRACK

Whitney Houston - droga

Che la Houston fosse una cocainomane era risaputo… ma che la sua vita fosse in serio pericolo forse lo si sospettava soltanto.

Ad eliminare ogni dubbio ci  ha pensato Tina Brown, cognata della cantante, ex tossicodipendente, che per salvarLe la vita (in realtà, secondo me, per mettersi al sicuro qualche quattrino) ha consegnato al Sun (e al mondo intero) le foto della lussuosa dimora (rectius… discarica) in cui vive la Houston, peraltro già sfrattata perchè morosa di 17.000 euro di affitto.

Whitney Houston - casa invasa dalla cocaina

La cognata ha dichiarato: “La verità deve venir fuori, Whitney non smetterà di drogarsi. Lo fa tutti i giorni. E’ un tale abbruttimento. Tutti hanno il terrore che possa morire di overdose”.

E così ha pensato bene di fornire un dettagliato report fotografico dove spicca una foto in particolare che ritrae un lavandino di casa Houston pieno zeppo di cocaina, pipe per fumare crack, lattine di birra, cartine, cucchiai e altri strumenti per assumere droga…

Non contenta, la cognata incalza affermando che sotto l’effetto degli stupefacenti farebbe gesti assurdi e violenti, come rompere specchi, armadi e mobili. In preda al crack, racconta la Brown, arriva a farsi la pipì addosso e a mettersi poi un pannolone per bambini.

Purtroppo la cantante ha subito anche una metamorfosi impressionante.

Whitney Houston - prima

Whitney Houston - dopo

Senza parole, purtroppo!


2
aprile

IL MISTERO DEL FASCINO…

Le donne sono spesso attratte eroticamente

da chi emerge,

da chi è applaudito,

da chi è desiderato dalle altre.

Perciò dal cantante, dall’attore, dal calciatore, dal campione, dal miliardario, dal politico famoso, dal celebre playboy, perfino da chi partecipa al Grande Fratello.

Ciò che le attrae, in questo caso, non è il fascino personale, ma il ruolo, la corona che essi portano in testa”

[Francesco Alberoni]

TRADUZIONE :

Figliolo se vuoi darci dentro chiama Lele Mora (nella foto)

[Liberamente tratto da Quelli che il calcio... ]

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


Davide Maggio consiglia...

Pamela Prati: tutte le dichiarazioni vere, false o verosimili della showgirl negli anni

Il climax lo si è probabilmente raggiunto negli ultimi mesi con le dichiarazioni “contraddittorie” sul suo matrimonio e sulla sua famiglia. Ma da personaggio navigato qual

Fiorello su Rai Play? Che barba, che noia

Ci scusi per il paragone: Fiorello è un po’ come Pamela Prati. Per la showgirl sarda c’era un marito inesistente, per lo showman siciliano un “canale” inesistente o

Palinsesti Canale 5, estate 2019: nel pomeriggio debutta la soap turca Bitter Sweet – Ingredienti d’Amore. Lontano da Te dirottata a giugno, Temptation dopo il GF

L’estate 2019 di Canale 5 inizia nel segno delle novità, sia sul fronte dell’intrattenimento che delle serie tv. Andiamo a scoprire nel dettaglio – salvo variazioni – cosa

10 espedienti per «massaggiare» gli ascolti TV

Sulla generalista vincono sempre tutti, non c’è mai nessuno che perda. Sulle tematiche è un record dopo l’altro, è sempre il miglior risultato di sempre. L’avvento dei nuovi