Dietro le Quinte


27
gennaio

AMICI 2015: MATTIA BRIGA E’ GIA’ AL SERALE NELLA SQUADRA BLU. PER ERRORE?

Mattia Briga - Squadra Blu - Amici 2015 - Serale

Mattia Briga - Squadra Blu - Amici 2015 - Serale

Dalle parti degli Studi Elios lavorano evidentemente dei veggenti. Non si spiega altrimenti come mai Mattia Briga, il ribelle di Amici di Maria De Filippi 2015, sia stato già incautamente ingaggiato in una squadra del serale. Ebbene sì, stando alle informazioni presenti sul sito ufficiale, mentre per gli altri concorrenti continua faticosamente la corsa al serale, per il rapper romano il destino all’interno della scuola sembrerebbe già segnato. Quantomeno per chi lavora all’interno della redazione web del programma che, nel titolo SEO della scheda personale di Mattia ma stranamente anche nelle keywords dell’head della pagina web (come segnalato in foto), ha precocemente reclutato il concorrente nella Squadra Blu.

Che si tratti di un semplice errore? Chissà. Ma è comunque vero che la nuova edizione del talent show di Maria De Filippi ruota attorno alla figura del 25enne romano, che con la sua insopportabile spocchia e quel comportamento ‘eversivo’ che piace tanto alle ragazzine sta aiutando e non poco il programma a mantenersi su ascolti più che soddisfacenti, se non altro nello speciale del sabato. Al di là degli errori, quindi, per Mattia le porte del serale sembrerebbero aperte “da quel dì”, così come appare già scontatissimo l’accesso alla finalissima, più per la sua strafottenza che per le competenze canore e la scrittura.

Per quanto concerne il daytime, intanto, si ricorre ai soliti mezzucci acchiappa-ascolti: in barba al daytime settimanale su Real Time, Amici è tornato nuovamente su Canale 5 lunedì 26 gennaio, sostituendo Uomini e Donne nella speranza di beneficiare del traino de Il Segreto e convincere nuove early adopter a seguire le gesta dei concorrenti.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,




23
gennaio

THE VOICE 3 PARTE COL BOTTO: INCIDENTE PER ROBY FACCHINETTI, REGISTRAZIONI SOSPESE. STA BENE

Roby Facchinetti

Roby Facchinetti

The Voice 3: Facchinetti operato alla tibia

24 Gennaio 2015 – Ad un giorno di distanza dall’accaduto, Francesco Facchinetti spiega su Instagram cos’è successo al padre durante le registrazioni di The Voice 3 e rettifica quanto affermato ieri. Per lui, lesioni al polso e alla gamba. E’ stato operato alla tibia e sta bene.

Ci tengo a spiegare cosa è successo ieri prima che partano versioni fantasiose sull’accaduto. Ieri eravamo alle prove di The Voice. Durante un’esibizione mio padre è caduto in una botola di fianco al palco. È stato soccorso e lo abbiamo portato in ospedale. Credevamo non si fosse fatto niente ma, purtroppo, ha avuto delle lesioni al polso e alla gamba. Oggi è stato operato immediatamente alla tibia e ora sta bene. Nella sfortuna poteva andare molto peggio. Ci scusiamo con tutti quelli che hanno aspettato per ore, anche al freddo, pensando che potessimo continuare le prove. FORZA ROBY-WAN KENOBI, il #TeamFach ti aspetta!

The Voice 3: infortunio per Roby Facchinetti durante le registrazioni

23 Gennaio 2015 – Esordio col botto per Roby Facchinetti a The Voice, in tutti i sensi. Il frontman dei Pooh è infatti caduto dal palcoscenico durante la seconda giornata di registrazioni delle blind del talent di Rai 2.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


22
gennaio

DISCOVERY CONQUISTA IL CANALE 9: HA COMPRATO DEEJAY TV PER 17 MILIONI DI EURO

Deejay TV - Linus

Deejay TV - Linus

Grandi novità a Deejay tv. Il canale 9 del DTT passa dal Gruppo Espresso a Discovery Italia. Il contratto sarà siglato entro fine mese con All Music, attuale editore del canale, e la società guidata da Marinella Soldi avvierà una produzione in partership con Elemedia – editrice delle emittenti televisive del Gruppo Espresso – conservando il brand Deejay tv. L’obiettivo dell’operazione è quello di valorizzare target e contenuti della rete, mantenendo intatti i contenuti principali e i programmi di punta, come il live di Deejay chiama Italia. Previsti inoltre nuovi progetti e accordi di collaborazione artistica e promozionale.

Marinella Soldi, president & managing director Discovery Networks Southern Europe e amministratore delegato di Discovery Italia, ha dichiarato:

Con l’acquisizione di Deejay tv Discovery Italia debutta nella tv generalista e, grazie al proprio modello innovativo di fare tv, porta nuova linfa anche a questo settore dell’intrattenimento televisivo. Forte di un portfolio sempre più rilevante, che si arricchisce di un brand di valore, il gruppo Discovery si consolida come terzo editore nazionale per share e dà vita ad un sistema multipiattaforma e digitale basato su contenuti di qualità“.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,





21
gennaio

RAI YOUNG: GUBITOSI ANNUNCIA L’ENNESIMO CANALE DEDICATO AI GIOVANI. E A CHE SERVE RAI4?

Gubitosi annuncia Rai Young

Gubitosi annuncia Rai Young

Invece di razionalizzare l’offerta per renderla coerente e al tempo stesso più competitiva, anche in virtù del modello di riferimento inglese, in Rai si pensa ad un ennesimo potenziamento con l’incremento dei canali. Stando alle dichiarazioni del Direttore Generale Luigi Gubitosi rilasciate durante il convegno L’offerta del servizio pubblico, infatti, a breve l’offerta dell’azienda pubblica potrebbe passare dagli attuali 14 canali a ben 15, con l’arrivo di una new entry ancora in fase di studio ma con un target già ben definito: Rai Young.

Già il nome è tutto un programma: nelle intenzioni sarà un canale rivolto ad un pubblico giovane e giovane adulto, vero cruccio per il settimo piano, che vive su molteplici schermi, del televisore ovviamente ma anche dei computer e degli smartphone, grazie ad un’interazione senza precedenti con il web. Un canale – promettono – che nascerà con l’obiettivo primario di sperimentare nuovi talenti e formati. Insomma, Rai Young si preannuncia come il nuovo Rai4, nato con le stesse premesse grazie a Carlo Freccero e poi gradualmente depotenziato fino alla trasformazione a mero raccoglitore di serie tv e pellicole (spesso in diretta concorrenza con Rai Movie e con le generaliste). Evoluzione che peraltro si è ripercossa -e non poco- sugli ascolti medi mensili, crollati al di sotto dell’1% di share.

Pur di non sfruttare i brand attuali, insomma, dalle parti di viale Mazzini si aggiunge ulteriore carne al fuoco, nonostante le evidenti difficoltà nel raggiungere un pubblico così sfuggente, come peraltro dimostrato dalle continue rivoluzioni operate da Mediaset su Italia 2. Curioso poi che con Young si voglia creare un ponte con il web, considerando che l’azienda pubblica ha ancora seri problemi a sfruttare il mezzo, al di là di qualche lodevole iniziativa (spesso in appalto ai produttori esterni) e agli spoglissimi siti web dei programmi.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


10
gennaio

CHARLIE HEBDO: DOMENICA IN SALTA PER DARE SPAZIO A L’ARENA E ALLA MANIFESTAZIONE ANTITERRORISMO

Paola Perego e Pino Insegno

Paola Perego e Pino Insegno

Radicale cambio di programmazione per la domenica di Rai1. Dopo la polemica che ha investito la Rai sulla gestione giudicata superficiale dell’attentato a Charlie Hebdo, nonostante la copertura fosse garantita appieno da Rai News, l’azienda pubblica sembra tornare sui suoi passi. Così domani in occasione del corteo parigino, in onore delle vittime dell’attentato al giornale francese, – a cui parteciperanno anche le massime istituzioni europee, compreso il Premier italiano Matteo Renzi – salta il palinsesto canonico della prima rete.

L’Arena si sdoppia in onda alle 14 e alle 17

Si partirà dopo il TG1 alle 14 con l’Arena con Massimo Giletti che però, alle 15, cederà la linea alla manifestazione antiterrorismo live da Parigi. La diretta, che sarà curata interamente dal TG1, si protrarrà fino alle 17 (salvo slittamenti), e al termine verrà data la linea alla seconda parte dell’Arena che in via del tutto eccezionale sostituirà Domenica In con Paola Perego e Pino Insegno fino alle 18.45. In preserale, invece, rimane confermato l’appuntamento con l’Eredità.

La puntata di Domenica In post-Epifania, quindi, verrà presumibilmente recuperata la prossima settimana, e con lei l’omaggio a Pino Daniele, che i due conduttori avrebbero dovuto ricordare assieme a Rocco Hunt, Tony Esposito, James Senese, Bianca Guaccero e Sergio Assisi.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,





7
gennaio

GXT CESSA LE TRASMISSIONI SU SKY, iLIKE TV RIMANE SUL WEB, LA3 LASCIA IL DTT E TORNA IN ESCLUSIVA SU SKY

Chiusura canali: GXT, La3, iLike TV

Chiusura canali: GXT, La3, iLike TV

Aria di generale riorganizzazione dalle parti di Sky. Già vi abbiamo accennato alla fuoriuscita di Fox Retro, che dal 1 gennaio 2015 è stato completamente assorbito da Fox Comedy, ma purtroppo le novità non sono finite qui. Anche GXT, e il relativo time shift, salutano definitivamente gli spettatori della piattaforma satellitare.

Chiude GXT su Sky

Il canale è nato dalla volontà di Switchover Media di espandere il proprio pubblico raggiungendo, oltre al target kids, anche quello giovane adulto nella fascia 15-25 anni, prevalentemente di sesso maschile. Dopo un inizio sfavillante con una programmazione ben delineata, ha perso smalto negli anni fino all’acquisto dell’editore italiano da parte di Discovery Communications, che ha investito pesantemente sull’intero nuovo bouquet ad esclusione – non a caso – proprio di GXT, forse per via della parziale sovrapposizione di pubblico con DMAX.

La3 in esclusiva su Sky, chiude iLike TV

Se Sky perde due canali, il digitale terrestre non ne beneficia affatto. Anche sulla televisione free, infatti, cessano le trasmissioni di ben due reti. La prima, iLike TV, abbandona gli schermi televisivi (non avendo mai ottenuto chissà quali consensi) per trasferirsi in via definitiva sul web, dove peraltro è nato, mentre la seconda è una fuoriuscita di peso: La3. Il canale televisivo del gruppo telefonico H3G Italia nato anni fa sul digitale terrestre mobile cessa le trasmissioni per trasferirsi nuovamente in esclusiva su Sky (canale 163, quindi pure ad una numerazione sfavorevole).

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,


5
gennaio

FOX RETRO CHIUDE E “TRASLOCA” SU FOX COMEDY

Fox Retro

Fox Retro

Brutte notizie per i fan delle serie vintage. Fox Retro saluta definitivamente la piattaforma Sky lasciando i più fedeli spettatori con l’amaro in bocca. E pensare che recentemente aveva anche cercato la ribalta con una partnership con una nota catena di abbigliamento, per rivivere assieme ai fan i fantastici decenni ‘70, ‘80 e ‘90 con speciali outfit.

Che a convincere i piani alti di Fox International Channels Italy siano stati gli ascolti non proprio esaltanti non abbiamo particolari dubbi: lo scorso settembre il canale si è fermato allo 0.07% nelle 24 ore, dato poi confermato ad ottobre mentre a novembre è calato allo 0.06%. La sensazione è che – dopo l’euforia del lancio – Sky non abbia più creduto nelle potenzialità del canale, abbandonandolo al suo destino (la numerazione è diventata sempre meno favorevole) e dando maggiore spazio e visibilità a proposte più allettanti in quanto a target commerciale.

Tant’è che di ritorno dalle vacanze natalizie gli spettatori si ritrovano un canale Fox in meno, ma già a novembre ne hanno guadagnati due, proposti in esclusiva dalla divisione italiana del gruppo: il ben noto Fox Animation che ha conquistato a novembre lo 0.17% nel totale giornata, e Fox Comedy che – non a caso visto il contesto in cui è nato – ha ospitato dal 1 novembre 2014 alcune delle serie in onda sul defunto canale vintage del gruppo, mentre dal 1 gennaio 2015 il trasloco è stato definitivo. Peccato che proprio questa seconda new entry – a fronte di un palinsesto più variegato e interessante in linea teorica per il pubblico televisivo – si sia fermata a novembre ad un risibile 0.04% nelle 24 ore, facendo rimpiangere  quel misero 0.06%.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


5
gennaio

MORTE PINO DANIELE: LE REAZIONI DEI COLLEGHI

Pino Daniele e Laura Pausini

“Anche Pino ci ha lasciato. Grande amico mio, ti voglio ricordare con il sorriso mentre io, scrivendo, sto piangendo. Ti vorrò sempre bene perchè eri un puro ed una persona vera oltre che un grandissimo artista. Grazie per tutto quello che mi hai dato fratellone, sarai sempre accanto al mio cuore. Ciao Pinuzzo?“.

Con queste parole Eros Ramazzotti ha annunciato sul proprio profilo Instagram la morte di un caro amico come Pino Daniele. E’ stato il primo a dare la notizia e molti, nel leggerla, hanno sperato nell’ennesima bufala da parte del mondo del web. Nei minuti successivi è partito il tam tam sui social network – caratterizzati da post pieni di incredulità – fino alla conferma del manager Ferdinando Salzano: Pino è stato stroncato da un infarto nella sua casa di campagna in Toscana. Vani i tentativi di prestagli soccorso.

Il tragico evento ha colpito molti degli amici/colleghi dell’artista partenopeo. Laura Pausini, pubblicando su Facebook una sua foto assieme al cantautore, scrive:

Alla tua famiglia e ai tuoi figli, il mio pensiero e il mio abbraccio. A noi tuoi fan rimani per sempre tu Pino Daniele. Con la tua arte unica. E questa foto, con la mia testa sulla tua spalla per dirti “grazie”. Per avermi permesso di conoscerti da vicino. Per cantare con te e per te. Laura“.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,