Maurizio Costanzo



9
dicembre

TV SULL’ORLO DI UNA CRISI DI NERVI: IL MAURIZIO COSTANZO SHOW DALL’ANALISTA!

Maurizio Costanzo Show - Lollobrigida e Costanzo

Maurizio Costanzo Show - Lollobrigida e Costanzo

  • Terapeuta: Buongiorno
  • Paziente: Bonasera. Comoda, comoda.
  • T: Sì, in realtà sono comoda… Lei è comodo?
  • P: Non c’è male. Allora, dica.
  • T: No, in realtà è lei che mi dovrebbe dire qualcosa.
  • P: Ma come scusi?




12
novembre

MAURIZIO COSTANZO SHOW RIPARTE SU RETE 4. TRA GLI OSPITI DELLA PREMIERE TOTTI, VESPA, J-AX E LUXURIA

Maurizio Costanzo Show

Agli Studi De Paolis di Roma si riaccendono le luci e si riapre il sipario: riparte il Maurizio Costanzo Show. Domenica 15 novembre 2015 torna in prima serata su Rete 4 lo storico talk show condotto da Maurizio Costanzo con il secondo ciclo di appuntamenti tv dell’anno. Oggi si è registrata la prima puntata; ecco gli ospiti.


3
novembre

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (26/10-1/11/2015). PROMOSSI PECHINO EXPRESS E CARLOTTA NATOLI, BOCCIATI OPEN SPACE E IL BOSS DEI COMICI

Costantino Della Gherardesca

Promossi

9 a Pechino Express. Il reality show on the road di Rai2 si conferma uno dei più felici esempi di produzione di intrattenimento degli ultimi anni. Nell’ultima stagione abbiamo assistito anche ad una crescita degli ascolti, finora mai (o quasi) all’altezza dei contenuti.





27
settembre

DOMENICA IN: TORNA LA DOMENICA DI COSTANZO CON PAOLA PEREGO E SALVO SOTTILE

Paola Perego e Salvo Sottile

Al via alle 16:45 la nuova stagione di Domenica In, firmata da Maurizio Costanzo e condotta da Paola Perego e Salvo Sottile. Il programma farà leva in primo luogo sulla memoria, “la memoria è vita, un antidoto alla vecchiaia”, ha detto Costanzo, “e il pubblico ama la memoria, la piacevolezza del racconto, le storie”. È per questo che uno dei serbatoi a cui si andrà ad attingere sarà quello delle Teche Rai, una miniera di immagini e documenti che hanno fatto la storia della televisione italiana. 


16
settembre

MEMORY: LA SECONDA SERATA DEL LUNEDI DI RAI PREMIUM CON MAURIZIO COSTANZO

Maurizio Costanzo

Ha fatto la storia della seconda serata con il suo omonimo Show e, nonostante l’incedere del tempo, non sembra essere intenzionato a mollare il colpo: Maurizio Costanzo è pronto a ritornare sul piccolo schermo con Memory, in onda dal 21 settembre alle 23 su Rai Premium. Sei settimane  in compagnia dei personaggi più amati di sempre, che insieme al padrone di casa ricorderanno i momenti più importanti della loro carriera.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,





1
luglio

MAURIZIO COSTANZO SI FA IN 4: TRA RAI E MEDIASET, DAVANTI E DIETRO LE QUINTE, IL GIORNALISTA SI PREPARA ALLA NUOVA STAGIONE TV

Maurizio Costanzo

77 anni il prossimo 28 agosto, ma nessuna intenzione di “appendere” il microfono al chiodo. Maurizio Costanzo non lascia, anzi raddoppia, e si appresta a tornare in tv nella prossima stagione con una serie d’impegni che lo costringeranno a dividersi tra Rai e Mediaset. Dopo il buon riscontro di pubblico ottenuto la scorsa primavera con il ritorno in prima serata su Rete4 del Maurizio Costanzo Show, il giornalista proporrà dal prossimo mese di novembre un nuovo ciclo di puntate. Dal 27 settembre sarà invece – come da DM anticipato – il capo progetto della nuova stagione di Domenica In, che vedrà alla conduzione la riconfermata Paola Perego, e la new entry Salvo Sottile.

Domenica In 2015/2016 – Spazio alla memoria ed al racconto

L’edizione numero 40 dello storico contenitore domenicale di Rai1, da diversi anni in crisi di ascolti e d’identità, ha puntato su di lui, per anni rivale con la corazzata di Buona Domenica, per cercare di ritrovare il sempre più latitante pubblico della domenica pomeriggio. Intervistato da La Repubblica, Costanzo ha svelato quello che sarà a grandi linee l’impianto della sua domenica.

“L’età media si è allungata e quella del pubblico della tv generalista è alta. Ho fatto per undici anni Buona Domenica su Canale5, so quali sono le abitudini degli italiani. Partiamo alle 16,30 non possiamo iniziare con gli strilli, la gente ti odia, la domenica si appisola dopo mangiato. Faccio un discorso più di marketing che autorale, non puoi prescindere dall’osservazione della realtà. Il pubblico di una certa età ama la memoria, la piacevolezza del racconto, le storie, il primo che dice “ portaci i giovani” lo querelo: i giovani non torneranno alla tv generalista né oggi né mai, stanno sul web giustamente… Con Salvo Sottile vorrei ricostruire fatti di cronaca, anche del passato, con Luca Zanforlin che lavora con me puntiamo sulla memoria, sono il vero antidoto contro l’Alzheimer, come la Settimana Enigmistica. Però chiariamoci: se uno di 45 anni vede Domenica in non prende la scossa, magari scopre o impara qualcosa.”

Domenica In 2015/2016 – Nessuna rivalità con Domenica Live

Una Domenica In orientata dunque verso un pubblico maturo, vero zoccolo duro della prima rete Rai. Del resto i tentativi testati negli ultimi anni per intercettare il pubblico più giovane, citofonare il talent Ancora Volare, si sono puntualmente rivelati fallimentari, ed il compito di salvare la baracca è toccato in più occasioni a personaggi “a tutto amarcord” come Paolo Limiti, Iva Zanicchi, e Orietta Berti, invitati come ospiti con una frequenza tale da poter essere considerati membri effettivi del cast. La “nuova” Domenica In avrà, a detta dello stesso Costanzo, poco a che spartire con Domenica Live, il contenitore domenicale di Canale5, guidato anche nella prossima stagione da Barbara d’Urso.


3
giugno

BOOM! A DOMENICA IN ARRIVANO MAURIZIO COSTANZO E LUCA ZANFORLIN

Luca Zanforlin

Grandi manovre in casa Rai 1 in vista della prossima stagione tv 2015/2016. Il tentativo è di risollevare uno degli storici programmi della rete, che da troppe annate vive ormai una fase di stanca: Domenica In. E DavideMaggio.it è in grado di annunciarvi in anteprima che la prossima edizione del contenitore domenicale beneficerà di due importanti firme autoriali: Maurizio Costanzo e Luca Zanforlin.

Domenica In 2015/2016: Maurizio Costanzo capo-progetto, Luca Zanforlin autore

Ebbene sì, vi confermiamo che i vertici di Rai 1 si sono rivolti proprio a Maurizio Costanzo per ridare un’identità chiara e definita a Domenica In, nella speranza di riportare ascolti nel pomeriggio festivo (post Arena di Giletti) del canale. L’ex autore e presentatore della mai dimenticata Buona Domenica di Canale 5 sarà a capo del nuovo progetto per l’edizione 2015/2016 della trasmissione. E della squadra farà parte una firma e un volto già noti al pubblico della concorrenza: Luca Zanforlin.

Lo storico autore di Amici di Maria De Filippi, programma che ha definitivamente lasciato un anno fa (ora è ad Amici solo come autore di Sabrina Ferilli), sbarca a Domenica In 2015/2016 dopo la recente avventura ad Agon Channel con l’attrice di Fiano Romano, che l’ha voluto con sé per la realizzazione della trasmissione Contratto sul canale 33. Ricordiamo che Zanforlin è stato quest’anno autore di Emma al Festival di Sanremo.


27
aprile

SGARBI SHOW DA MAURIZIO COSTANZO – RIVOLTO AL FIGLIO: “NON DEVI ROMPERE I CO***ONI”. IL CONDUTTORE LO RIMPROVERA E LASCIA LO STUDIO

Maurizio Costanzo Show

Non solo Maurizio Costanzo Show. Quello in onda da due settimane a questa parte, su Rete4, si potrebbe chiamare anche “Vittorio Sgarbi Show”. Dopo la polemica della scorsa settimana con Fiorello, il critico d’arte è stato discusso protagonista anche della terza puntata del talk in ben due momenti: prima per la sfuriata contro il figlio, Carlo Brenner Sgarbi, e poi per aver abbandonato lo studio, perché rimproverato dallo stesso Costanzo.

Il figlio di Sgarbi rimarca l’assenza del padre che risponde: “io davo 11 milioni al mese”

Ma procediamo con ordine nel racconto di quanto è successo. La puntata di ieri sera del talk più longevo della tv italiana ha trattato tematiche legate alla sfera familiare e tra i vari ospiti in studio c’erano, appunto, Vittorio Sgarbi e suo figlio Carlo Brenner Sgarbi. Il ragazzo ha avuto parole d’elogio per la madre, rimarcando l’assenza del padre e sottolineando come il cognome importante, in alcune occasioni, paradossalmente potrebbe rivelarsi uno svantaggio. Se in un primo momento Sgarbi si è “trattenuto”, dopo ha finito per rispondergli per le rime (qui il video):

Oggi sono rimasto abbastanza mortificato. Io non ho mai avuto molta simpatia per mio figlio, oggi mi è stato particolarmente antipatico. Cioè, la quantità di str**zate che ha detto una dietro l’altra… Secondo te, se lui avrà un lavoro in questo ambito, dipende dal fatto che è figlio mio o no? Qua come c’è? Come figlio mio oppure sono l’ultimo str**zo a cui deve buttare tutta la m**da che mi ha buttato in testa perché io non conto un ca**o? Non conto un ca**o ma sono Vittorio Sgarbi e tu sei mio figlio e non devi rompere i co***oni, chiaro o no?”.

E ancora: