Televisione


23
marzo

Lucia Bosè è morta, vittima del Coronavirus (video dell’ultima apparizione in TV)

Lucia Bosè

Lucia Bosè

All’età di 89 anni è morta Lucia Bosè. L’attrice italiana, madre di Miguel Bosé, di Paola e di Lucia Dominguín, era in condizioni precarie di salute e – secondo quanto riportato da fonti spagnole – il Coronavirus le sarebbe stato fatale.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,




23
marzo

TG5 ‘tappabuchi’: lo Speciale al posto di Live – Non è la D’Urso

Barbara D'Urso

Barbara D’Urso non raddoppia, almeno per ora. A differenza di quanto comunicato nei giorni scorsi da Mediaset, martedì sera la conduttrice non andrà in onda come previsto: al momento, infatti, l’emittente di Cologno non sarebbe in grado di garantire l’annunciato bis da un punto di vista produttivo e tecnico a causa dell’emergenza Coronavirus.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


23
marzo

Live – Non è la D’Urso: Paolo Brosio si addormenta in diretta – Video

d'urso brosio

Barbara D'Urso e Paolo Brosio

‘S’è fatta ‘na certa’. E’ quello che avrà pensato probabilmente Paolo Brosio ieri sera, quando – durante la puntata di Live – Non è la D’Ursosi è addormentato in diretta. Il giornalista è stato ospite della trasmissione per affrontare il tema Coronavirus e per contestare la scelta del Governo di aver chiuso le chiese. Di rientro da una pausa pubblicitaria, la D’Urso si collega via Skype con lui, intervenuto già precedentemente. La scena che appare sul videowall, in questo caso, è surreale.





22
marzo

Coronavirus, Conte ritarda: per 40 minuti la tv aspetta il suo discorso “urgente”. Anche Mentana è polemico

Giuseppe Conte

Quaranta minuti di ritardo non li si perdonano ad una primadonna. Figuriamoci ad un Presidente del Consiglio, per di più in piena emergenza Coronavirus. Ieri sera, Giuseppe Conte ha annunciato una sua urgente comunicazione in video, spingendo le principali emittenti ad interrompere i programmi in onda in quel momento. Peccato però che «l’avvocato del popolo» si sia fatto attendere oltremodo ed abbia costretto i cittadini sintonizzati ad un’attesa non priva di ansia.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,


22
marzo

Una Vita, anticipazioni: Celia terrorizza Fulgencia, la balia di Milagros

Fulgencia - Una Vita

Fulgencia - Una Vita

La follia di Celia Alvarez Hermoso (Ines Aldea) continuerà ad essere al centro della scena nelle puntate di Una Vita in onda da oggi: certa del fatto che nessuno, a parte lei, possa prendersi cura della piccola Milagros, la figlia di Ramon (Juanma Navas) e della defunta Trini (Anita Del Rey), la borghese non esiterà a trattare in malo modo Fulgencia, la donna che Lolita (Rebeca Alemany) ha assunto per farsi carico delle esigenze della neonata, e in una determinata circostanza finirà per terrorizzarla al punto tale da convincerla a scappare, di fretta e furia, dal quartiere di Acacias. Ecco le anticipazioni dal 22 al 27 marzo 2020.





21
marzo

Coronavirus, è morta la madre di Piero Chiambretti

Piero Chiambretti con la madre

Piero Chiambretti con la madre

La madre di Piero Chiambretti non ce l’ha fatta. Ricoverata all’ospedale Mauriziano di Torino e risultata positiva al Coronavirus, la signora Felicita – riferisce Dagospia – è morta oggi all’età di 84 anni.


21
marzo

Stasera ‘Padania’, altro che Stasera Italia: Barbara Palombelli dà sfogo a pregiudizi sui meridionali

Barbara Palombelli

Barbara Palombelli

Oggi è iniziata la primavera, ma cambia poco, perchè la vita di molti italiani è in stand-by. E’ ferma dal 9 marzo 2020, da quando il Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte ha chiesto agli italiani di restare a casa, per evitare l’ulteriore diffusione del Coronavirus che, ad oggi, ha ucciso oltre quattromila persone. Agli italiani è stato chiesto di restare uniti, di tutelare la propria vita e quella dei più deboli, per agevolare il lavoro di chi, invece, è costretto ad uscire per forza, come medici e infermieri che ogni giorno rischiano in prima persona. E l’Italia ha risposto. Non tutta, perchè c’è ancora chi esce di casa senza necessità, costringendoci molto probabilmente ad una quarantena più lunga del previsto, ma gran parte sì, da nord a sud. Mai come questa volta gli italiani sono tutti sulla stessa barca, sono una cosa sola, le scelte di uno si riversano in qualche modo su tutti. Ma, perfino adesso, c’è chi usa il mezzo televisivo per fare differenze, per puntare il dito e, soprattutto, per diffondere pregiudizi e preconcetti che mai come adesso sono del tutto fuori luogo.


21
marzo

Coronavirus, Mediaset promuove la Santa Messa su Canale5

S. Messa

Mediaset ‘promuove’ la Santa Messa su . Domani (22 marzo), per la prima volta, la diretta della celebrazione liturgica domenicale non andrà in onda – come d’abitudine – su Rete4, ma sull’ammiraglia del Biscione a partire dalle ore 10. Il cambiamento di rete e di palinsesto arriva non a caso nel pieno dell’emergenza Coronavirus.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,