stadio olimpico



11
agosto

HAVE YOU CONFESSED?

Madonna, Confessions Tous @ Davide Maggio .itAmici, lo so, è scandaloso. Mi sono svegliato soltanto un’oretta fa.

Cerchio alla testa…

Na tazzulell e cafè e una brioche è la prima “medicina” per riprendermi! :-)

Dedicherò il primo pomeriggio a postare un po’ di articoli tutti per Voi.

Nel frattempo, Vi riporto una bella cronaca della tappa romana del Confessions Tour di Madonna. Ad inviarmela è stata Mariagrazia, uno dei 70.000 fans in delirio all’Olimpico… A seguire un articolo di Repubblica con i numeri del Confessions Tour.

Enjoy!


di MariaGrazia

“Hello!” E’ bastata questa parola per mandare in delirio 70.000 persone: niente di strano, se a dirla è Madonna, ma vi lascio immaginare cosa è successo quando è uscita da una palla da discoteca anni ’70 vestita da cavallerizza con tanto di frustino. Evitiamo di parlare delle solite cose che avrete sicuramente sentito mille volte alla televisione, perché quello che rimane impresso dopo 2 ore di Confession tour non è la croce tanto criticata ma tutto il resto.

Eh si, Madonna ci ha confessato, e ci ha riconciliato con la disco music e con il colore viola. Perché credo che sia l’unica a non sembrare ridicola mentre balla Disco Inferno vestita come Tony Manero, e sicuramente è la sola a infischiarsene delle superstizioni e vestirsi di viola per metà dello spettacolo. A volte ha steccato, è vero, ma era tutto così perfetto che ti veniva da pensare che anche quello fosse stato previsto, solo per farla sembrare più umana. Una citazione dopo l’altra, tra un balletto stile Iggy Pop e un mantello illuminato con la scritta “Dancing Queen”, la chitarra elettrica e il giubbotto di pelle degni della migliore tradizione rock, lo show è volato via, accontentando tutti, i fan dell’ultimo cd e quelli di vecchia data, quelli che conoscevano solo Like a virgin e i più devoti, regalandoci la versione demo di Erotica del 1992. Madonna se ne va sulle note di Hung up, lasciandoci con una frase che è tutto un programma: “I’m tired of waiting for you”.

Dopo il concerto tutti e 70.000 siamo rimasti fuori dallo stadio aspettando un taxi o un autobus che non sarebbe mai arrivato, e così abbiamo deciso di invadere Roma e farcela a piedi, perché, come ci aveva insegnato la Regina, “I’m tired of waiting for you”!

Maria Grazia


ROMA – Il Confessions Tour di Madonna, che stasera va in scena allo Stadio Olimpico di Roma, è una delle maggiori produzioni mai realizzate. Secondo i promoter, è costato oltre 4 milioni di euro.Ecco alcuni numeri del tour:

  • 70.000 i biglietti venduti allo Stadio Olimpico

  • 400 gli abiti. A realizzarli Jean Paul Gaultier, che è tornato a vestire Madonna 16 anni dopo il Blond Ambition Tour

  • Ci saranno 15 linee di potenza da 400 ampere, e 4.500 chilowatt totali di consumo, l’equivalente dell’alimentazione elettrica di 1.500 appartamenti, per accendere le mille luci e gli schermi che trasmettono immagini senza sosta

  • La produzione avrà a disposizione 80 linee telefoniche e 130 computer, che lavoreranno in Internet contemporaneamente

  • 200 tonnellate di equipaggiamento

  • 86 tir per trasportare il materiale

  • 27 persone sul palco, compresa Madonna, i 22 ballerini e la band

  • Otto paia di scarpe e stivali (la maggior parte di Yves Saint Laurent) e sette costumi cambiati ogni sera dalla cantante

  • Tre acconciature

  • 4.000 cristalli Swarovsky per decorare il crocifisso sul quale Madonna canta ‘Live to Tell’

  • Una collana disegnata da Chopard

  • Per il camerino Madonna ha richiesto candele al profumo di rosa, rose bianche, bottiglie di acqua Kabbalah, una mini spa e una tazza del water nuova ogni sera, che poi verrà distrutta per evitare che finisca all’asta su EBay

  • 16 anni di assenza da Roma

  • 5 anni di assenza dall’Italia

  • Il Confessions Tour è partito da Los Angeles a maggio. Un tour con 34 date negli Usa, 20 in Europa (a Roma l’unica italiana) e 2 in Giappone

  • 48: sono gli anni che Madonna compirà il 16 agosto. Li festeggerà in concerto, sul palco della Wembley Arena di Londra.