In evidenza


27
aprile

Non è L’Arena, Feltri replica alle polemiche sull’inferiorità dei meridionali: «Mi riferisco al portafogli, non certo al cervello. Conosco tanti cogli*ni anche nella bergamasca»

Vittorio Feltri

Vittorio Feltri

Nato su Rete4, il caso Feltri si è spostato su La7. Ieri sera, ‘in esclusiva’ a Non è L’Arena, è stata mandata in onda un’intervista – precedentemente registrata – in cui il direttore editoriale di Libero ha replicato alle polemiche sorte dopo le sue dichiarazioni sull’inferiorità in alcuni casi dei meridionali, in modo da chiarire la sua posizione ed evitare che le sue affermazioni fossero strumentalizzate “in modo indegno”.




26
aprile

E poi c’è Cattelan che se la sente caldissima: «Siamo i migliori ad avere a che fare con ospiti stranieri»

Alessandro Cattelan

Alessandro Cattelan

“Ogni tanto leggo di gente che si chiede quando farò il salto (…) Non capisco cos’altro dovrei ambire a fare”. A parlare è Alessandro Cattelan, tornato su SkyUno con il suo E poi c’è Cattelan, show che considera come un sogno realizzato perché “è quello che avrei sempre voluto fare”.


25
aprile

Caso Feltri, Agcom avvia un procedimento sanzionatorio contro Rti

Mario Giordano e Vittorio Feltri a Fuori dal Coro

L’Agcom ha avviato un procedimento sanzionatorio nei confronti della Società Rti in merito al discusso intervento di Vittorio Feltri a Fuori dal Coro. Nella trasmissione di Rete4, giovedì scorso il giornalista aveva sostenuto che i meridionali in molti casi fossero inferiori. E giù polemiche. A far scattare l’azione del Garante, però, non sono state solo le dichiarazioni del direttore – giudicate comunque negativamente – ma anche il comportamento del conduttore Mario Giordano.





24
aprile

Amici Speciali in arrivo su Canale 5

Amici Speciali

Amici Speciali

Maria De Filippi era stata chiara: “se anche ci sarà, non sarà una sorta di Amici All Star, sarà qualcosa di diverso”. E così è. A maggio, in prima serata su Canale 5, la conduttrice sarà al timone di Amici Speciali; questo è il titolo del nuovo show (ri)pensato ai tempi del Coronavirus.


24
aprile

Vivi e lascia Vivere: Elena Sofia Ricci è la star di un racconto carico di promesse

Vivi e Lascia Vivere

Vivi e Lascia Vivere

Anni di tonache e capelli celati sotto il velo, e prima ancora corsetti e costumi d’epoca. La Elena Sofia Ricci targata Rai era sempre stata un po’ fuori dal tempo, poco grintosa e piuttosto angelica. Adesso invece si è scatenata, indossando maglie pitonate, grandi orecchini, smalti accesi e dando vita in Vivi e lascia Vivere ad un personaggio forte, eccessivo e capace di far impallidire la sua Lucia de I Cesaroni, con la quale pure si era messa in gioco tanti anni fa.





24
aprile

Lucio Presta contro Mario Giordano: «Dopo i sorrisi complici con Feltri, ci siamo tolti ogni dubbio. Anche lui è del ramo d’impresa ‘inguardabili’ di VideoNews»

Lucio Presta

Lucio Presta

Avanti un altro. Dopo Barbara D’Urso e Alessandro Cattelan, la lista di personaggi televisivi nel mirino di Lucio Presta si allunga. Questa volta il destinatario dell’invettiva è Mario Giordano, ‘complice’ – a detta del manager di Paolo Bonolis – di Vittorio Feltri, che martedì a Fuori dal Coro ha parlato di inferiorità dei meridionali, scatenando un sonoro putiferio mediatico.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


23
aprile

Pagelle TV della Settimana (13-19/04/2020). Promossi Bocelli e le ‘Collegiali’. Bocciati Fedez e le repliche di Rai1

la presidente

La Presidente

Promossi

9 ad Andrea Bocelli. Dopo aver infranto ogni record a livello mondiale di live streaming su Youtube, il tenore è tra i protagonisti principali di One World: Together at Home, l’evento benefico promosso da Lady Gaga che ha riunito oltre 20 milioni di americani davanti al video.


22
aprile

Netflix e la regola delle ‘3 s’: Sesso, Sangue, Spagna

Toy Boy

Toy Boy

Sesso, Sangue, Spagna. La popolarità su Netflix riscrive la regola delle 3 s (sesso, sangue, soldi); gli abbonati della piattaforma prediligono prodotti dai “contenuti bollenti”, infarciti di omicidi e mistero, di matrice iberica. Contravvenendo in parte alla vecchia prassi di non divulgare i dati di views dei suoi show, da diverse settimane Netflix ha cominciato a diffondere quotidianamente le classifiche di popolarità. Finalmente abbiamo delle metriche di gradimento, sebbene un quadro preciso e completo della situazione sia ancora un miraggio. In primis per l’interpretazione del concetto stesso di popolarità che, in quel di Los Gatos, significa considerare il numero di account che hanno guardato per almeno 2 minuti un contenuto (!). Inoltre, conosciamo le prime 10 posizioni in classifica ma non i dati numerici che le hanno determinate.