Editoriali


17
giugno

Il grande bluff degli Influencer in TV

Benedetta rossi

Benedetta Rossi

Un programma televisivo non è una storia di Instagram. Un follower non è uno spettatore. Ripetere a voce alta. Sembrano ovvietà ma ogni tanto conviene ribadirlo. Qualcuno, infatti, si sorprende del perché gli influencer in televisione fatichino. Piuttosto, la domanda è un’altra: perchè non dovrebbero faticare? Ci sorprendiamo se un agente di commercio, abile a vendere i prodotti, non abbia il proprio spazio in tv?

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes




21
maggio

La bolla dei canali per bambini

Peppa Pig

Peppa Pig

La sua “dipartita” sul digitale è stata la prima coltellata inflitta alla cara vecchia generalista. E ora la tv dei ragazzi (lineare) fatica per lo stesso colpo, o forse peggiore, inflitto da altri. Una parabola discendente causata da concorrenza monstre, strategie low budget e di cannibalizzazione.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


5
maggio

L’Isola dei Famosi è finita

ilary blasi isola

Ilary Blasi e gli opinionisti dell'Isola

L’Isola dei Famosi è finita da un pezzo. Il pubblico se n’è accorto, gli addetti ai lavori no. Quello in onda su Canale 5, ormai, ha più il sapore di uno spin off delle gloriose edizioni targate Rai che Mediaset non ha voluto e saputo ricreare. E quella di quest’anno dà l’ennesima mazzata alla storia del programma: il reality di Canale 5 continua ad annaspare, tenuto in piedi probabilmente soltanto dal favorevole contesto (coprifuoco e concorrenza che si spegne presto). Dopo il sonoro flop dell’ultima edizione, probabilmente ai piani alti ritenevano che bastasse una parvenza di novità in studio per rialzarsi. Ma niente da fare. La padrona di casa Ilary Blasi è, si, fresca e simpatica ma ha l’aria di chi sta lì per divertirsi e indossare orecchini vistosi, più che per reggere sulle spalle un programma impegnativo e complesso, al quale fatica a conferire una sensazione di insieme.





6
aprile

L’era del binge watching appena nata è già finita?

la casa di carta

La Casa di Carta

Il nostro amore appena nato è già finito“. Quando si parla di binge watching ci viene in mente una vecchia canzone di Mina. Sì, perchè il tanto osannato modello di distribuzione (rilascio completo di serie tv e programmi) che sembrava destinato a imporre le regole del gioco, appassionando da subito milioni di persone in mezzo mondo, sembra assopirsi prima di consacrarsi definitivamente.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


30
gennaio

Le bizzarre logiche della Rai

Matano - Bortone

Matano - Bortone

Ci sono logiche in Rai che si faticano a capire. Anzi, a voler essere più precisi, ad essere inspiegabili non sono tanto le logiche quanto le ragioni che sottendono l’esistenza stessa di quelle bizzarre logiche che nessuno ha il coraggio di sradicare. Non si capisce, ad esempio, per quale motivo Rai 1 debba variare i propri palinsesti per rendere edotto il pubblico sulla crisi di Governo. Ieri, tanto per citare l’ultimo caso, un evitabilissimo Speciale TG1, condotto da Giorgino, ha ‘tagliato a metà’ la Bortone e spodestato del tutto Matano, monopolizzando il pomeriggio di Rai 1.





30
novembre

Quello che alle donne non serve

Detto Fatto

Detto Fatto

Sapete cos’è davvero offensivo per una donna? Che non le vengano riconosciuti il suo valore e i suoi sforzi, la fatica che fa per far quadrare più vite in una, e soprattutto che l’impegno che ci mette venga svilito, giudicato, liquidato o, peggio ancora, usato. Che si usi la sua condizione per scrollarsi di dosso responsabilità, ottenere consensi o per legittimare scelte che, molto probabilmente, sarebbero state fatte a prescindere. In quest’ottica la sospensione di Detto Fatto non ci sembra affatto un gesto a favore del genere femminile, ma solo l’ennesimo esempio di moralismo forzato e strumentale.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


28
settembre

Ecco perchè il Grande Fratello andrebbe chiuso definitivamente

Garko e Del Vesco - GF Vip (US EndemolShine)

Garko e Del Vesco - GF Vip (US EndemolShine)

Per una volta, il Grande Fratello poteva contare su interessanti dinamiche interne senza ricorrere a quelle patetiche imboccate esterne alle quali ci ha abituato da alcuni anni, che trasformavano il ‘reality’ nel più ’scripted’ dei format, senza riscuotere tra l’altro alcun tipo di successo. Segno che, in programmi come quello di cui scriviamo, il cast è tutto. E la quinta edizione del GF Vip ha un gruppo di concorrenti fortissimo, pronto a dare nuova linfa ad un programma ormai moribondo.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


6
giugno

Rai, stai Serena?

Serena Bortone

Serena Bortone

Kramer contro Kramer. Sono anni ormai che Rai1 e Rai2 si cannibalizzano a vicenda, talvolta in maniera inevitabile, altre volte con delle scelte dal sapore autolesionista. Mesi fa, l’amministratore delegato Rai Fabrizio Salini aveva detto basta: “le sovrapposizioni di generi e di target dovranno essere superate“. E mentre si definiscono i palinsesti, non solo le vecchie sovrapposizioni sono rimaste ma se ne creano di nuove assolutamente senza senso.