Festival di Sanremo

Notizie, foto, curiosità, anticipazioni, artisti in gara, testi delle canzoni, conduttori, vallette e tutto ciò che si può sapere sul Festival di Sanremo, la kermesse canora più famosa d’Italia.


21
febbraio

E SE MARCO CARTA VINCESSE IL FESTIVAL, PREMIATO DALLA DEFILIPPI?

Marco Carta e Maria De Filippi - Finale Amici 7 - 16 aprile 2008

Marco Carta e Karima Ammar sullo stesso palco. Due ”vecchi” Amici di Maria De Filippi che partecipano contemporaneamente alla più prestigiosa kermesse canora del nostro paese. Uno schiaffo morale nei confronti di chi è pronto a scagliarsi contro il talent show di Canale5 e a definirlo, senza troppi giri di parole (e forse con un pizzico di invidia) ”una fabbrica per e di disoccupati”.

Ma quest’anno la partecipazione per uno dei due talenti di Canale5 potrebbe avere un gusto tutto particolare. Una congiuntura favorevole, infatti, potrebbe farci vivere un ritorno al futuro che riproporrebbe, questa sera, ciò che è accaduto il 16 aprile dello scorso anno quando Marco Carta vinse la settima edizione di Amici sotto gli occhi vigili e materni della padrona di casa dello show dell’ammiraglia di Cologno Monzese.

Un’ipotesi che solletica la curiosità e stuzzica l’interesse del telespettatore più nostalgico-sentimentale che vorrebbe rivedere il cantante sardo tra le braccia della De Filippi, pronta a consegnare un nuovo trofeo nelle mani della sua creatura mediatica più forte di sempre, dopo Costantino. E l’ipotesi è tutt’altro che remota. Marco Carta è letteralmente imbattibile al televoto potendo contare su un’orda di agguerritissime fan, le ormai celebri “cartine”, che supportano il proprio beniamino in maniera davvero imbarazzante e con… cellulare sempre carico. Ma “cartine” a parte, la storia dell’ex parrucchiere sardo è riuscita a far breccia nel cuore del grande pubblico e rappresenta, idealmente e simbolicamente, il percorso di tutti quegli “uno su mille” cantati da Morandi che riescono a farcela contro tutti e contro tutto, pur essendo dati quasi per spacciati.

Chissà che il sogno sardo non si ripeta. Sempre che Lele Mora non abbia deciso di affittare qualche call center.

Amici 9: qual è il tuo preferito?

Vedi i risultati

Loading ... Loading ...




21
febbraio

SANREMO 2009, quarta serata: FORREST GUMP ARISA TRIONFA TRA LE PROPOSTE, ANCHE BONOLIS HA LA SUA CAVALLA PAZZA, ELIMINATI DOLCENERA E I GEMELLI DIVERSI

Arisa - Festival di Sanremo 2009

Commistione degli opposti, mescolanza di alti e bassi: è questo il segreto della carriera di Paolo Bonolis e della 59esima edizione del Festival di Sanremo. Così, in ossequio al trionfo di contrasti orchestrato da Bonolis, a vincere tra le proposte nel più elegante dei palchi è una Forrest Gump in gonnella alias Arisa, una che di nome fa Rosaria Pippa (Arisa è un acronimo delle iniziali sue, dei suoi genitori e delle sue due sorelle), con la canzone Sincerità. Mentre Big e non cercano in tutti i modi un significato morale, una nobilitazione delle loro canzoni, e ricorrono spesso, troppo spesso, a meri esercizi vocali per dimostrare la loro bravura, Arisa vince senza avere una gran voce con un motivetto semplice ma che ha il pregio di arrivare subito.

La vittoria di Arisa è il climax di una serata piacevole, forse meno della precedente ma pur sempre capace di percorrere tutte le possibili declinazioni dell’emozionarsi. Serata che non poteva che iniziare con una barocca fusione tra lirica e pop, con i cantanti lirici Dimitra Theodossiou e Gianluca Terrannova a intonare famose canzoni italiane e internazionali, da Caruso a We are the Champions, mentre a fare bella mostra sullo schermo scorrevano le immagini di ‘E la nave va’ di Fellini, cui è seguito un balletto del coreografo del musical ‘Across the Universe’, Daniel Ezralow.

La serata prosegue, poi, con i duetti dei big, o in alcuni casi semplici rivisitazioni dei brani, che non hanno, escluse poche eccezioni, sortito l’effetto di arricchire i pezzi. D’altronde, la levatura degli ospiti, era ben diversa dalla sera precedente. Stavolta bisognava non offuscare i cantanti. Le sole “star” erano Morandi, quarto uomo per Pupo, Paolo Belli e Youssou N’Dour, D’Alessio con il clone Da Vinci e Daniela Dessì, star della lirica, che in coppia con Renga è parsa ben assecondare le velleità da novello Bocelli di quest’ultimo. Ben riusciti, i connubi  musica e recitazione di Albano sul palco con Michele Placido e di Masini con Francesco Benigno. Quest’ultima accoppiata riesce nell’arduo compito di rendere meno volgarmente banale la canzone.

Dopo il salto l’incursione della pornostar e le imperdibili pagelle di DM:


21
febbraio

ARISA VINCE CON “SINCERITA’” IL 59° FESTIVAL DI SANREMO PER LA CATEGORIA “PROPOSTE 2009″

Arisa (con Lelio Luttazzi) - Festival di Sanremo 2009
ARISA, con il brano SINCERITA’
VINCE LA 59^ edizione del Festival di Sanremo
nella categoria Proposte 2009




20
febbraio

FESTIVAL DI SANREMO 2009: LA SCALETTA DELLA QUARTA PUNTATA | ARISA VINCE LA CATEGORIA PROPOSTE 2009. ELIMINATI DOLCENERA E I GEMELLI DIVERSI PER LA CATEGORIA ARTISTI

Conigliette Playboy - Festival di Sanremo 2009

AGGIORNAMENTO DELLE 24.55: ARISA VINCE IL FESTIVAL DI SANREMO PER LA CATEGORIA PROPOSTE 2009

AGGIORNAMENTO DELLE 23.55: sono eliminati dalla categoria Artisti Dolcenera e i Gemelli Diversi

Irruzione a sopresa sul palco dell’Ariston in stile cavallo pazzo. Durante l’intervista a Hugh Hefner e alle sue fidanzate-conigliette, la pornostar Laura Perego è salita sul palco, indossando soltanto un perizoma e col corpo dipinto in “fantasie” tigrate”. Due resposabili della sicurezza l’hanno allontanata dal palco e l’intervista è proseguita regolarmente.

 

AGGIORNAMENTO DELLE 21.31: ARISA VINCE IL PREMIO ASSOMUSICA CASA SANREMO
Arisa, con il brano “Sincerità”, è la prima concorrente dei Giovani del Festival di Sanremo a portarsi a casa un premio. La 26enne cantante originaria di Genova, ma residente ormai da anni nella provincia potentina, ha portato a casa l’ambito “Premio Assomusica Casa Sanremo”, attribuito alla migliore esibizione live della categoria “Nuove proposte” dell’edizione in corso da una giuria qualificata composta dalla presidente di “Assomusica” Ilaria Gradella, dal discografico Elio Cipri, dall’ideatore di “Casa Sanremo” Mauro Marino ed il produttore musicale Giampaolo Rosselli. Questa la motivazione espressa dai giurati: “La canzone ‘Sincerità’ viene arricchita dal personaggio di Arisia che abbina le proprie doti canore a una presenza scenica particolare e originale”. In attesa di sapere se Arisa farà il bis o addirittura incetta di premi ancora più importanti, l’inusuale canzone, impreziosita dal duetto con Lelio Luttazzi è già programmatissima nelle radio ed ha conquistato il vertice della hit parade di iTunes.

Serata sui generis quella che parte tra poco piu’ di un’ora direttamente dalla cittadina ligure di Sanremo.

Il quarto appuntamento col Festival della Canzone italiana, infatti, vedrà la presenza sul palco del teatro Ariston di deliziosi animaletti: le conigliette di Playboy insieme al “patron” Hugh Hefner. Sono attese a Sanremo: Dasha Astafieva, Micol Ronchi, Sarah Nile, Cristina De Pin, Kristina e Karissa Shannon e Crystal Harris.

La puntata verrà aperta dal consueto evento speciale affidato, questa sera, al soprano Dimitra Theodossiou, al tenore Gianluca Terranova e al ballerino/coreografo Daniel Ezralow che racconteranno con il canto e la danza “E la nave va”.

La gara musicale prevede:

  • l’interpretazione delle dodici canzoni degli Artisti rimasti in gare, con votazione del pubblico attraverso il sistema del televoto (con peso percentuale del 50%) e di una giuria tecnica composta da tutti i professori dell’Orchestra del 59° Festival di Sanremo (con peso percentuale del 50%). Verrà stilata la graduatoria in base ai voti ricevuti nella serata e le dieci canzoni più votate saranno ammesse alla Serata Finale. Gli artisti proporranno la propria canzone in una “versione liberamente rivisitata” (sempre per una durata massima di tre minuti e quaranta secondi), affiancati da artisti ospiti italiani e/o stranieri. Questi i duetti previsti:
    1. Pupo, Paolo Belli e Youssou N’Dour con con Gianni Morandi
    2. Patty Pravo con Dave Weckel, Nathan East e Todd Rundgren
    3. Fausto Leali con Fabrizio Moro
    4. Sal da Vinci con Gigi D’Alessio
    5. Dolcenera con Syria
    6. Francesco Renga con Daniela Dessì
    7. Alexia e Mario Lavezzi con Teo Teocoli e gli Orphin
    8. Al Bano con Michele Placido
    9. Marco Masini con Francesco Benigno
    10. Povia con il disegnatore Alessandro Matta, Massimiliano Varrese e Rossella Infante
    11. Marco Carta con i Tazenda
    12. Gemelli Diversi con i Bmb Marchin’ Band
  • l’interpretazione delle dieci canzoni delle Proposte 2009 nella versione “radio edit” che saranno votate con sistema di votazione misto (giuria specializzata composta da un rappresentante per ognuna delle testate – quotidiani, settimanali, mensili, periodici, agenzie, siti web, Tg e Gr nazionali e stranieri - accreditate presso la sala stampa Ariston Roof (con un peso percentuale del 25%), la giuria specializzata composta da un rappresentante per ognuna delle radio, tv e siti web accreditati presso la sala stampa Radio e Tv private (con un peso percentuale del 25%) e il pubblico attraverso il televoto (con un peso percentuale del 50%). La canzone-artista che avrà totalizzato il maggior numero di voti nel corso delle serate del Festival verrà proclamata vincitrice tra le dieci canzoni delle Proposte 2009.

Ospite maschile: Ivan Olita vestito da Roberto Cavalli.

La lettura del “Caro Sanremo” di questa sera, scritto per il Festival da Michele Serra, verrà letto da Remo Girone.

Nel corso della serata è prevista anche l’esibizione della pop star olandese Alain Clark, in programma per la serata di ieri e slittata ad oggi, che canterà con suo padre Dane “Father and Friend”.

A conclusione della serata verrà aperto il nuovo televoto per la categoria Artisti.

Amici 9: qual è il tuo preferito?

Vedi i risultati

Loading ... Loading ...

20
febbraio

BARBARA GILBO, LA PRIMA REDUCE DA “NON E’ LA RAI” AL FESTIVAL DI SANREMO

Barbara Gilbo

Si fa un gran parlare di ex concorrenti di “Amici di Maria De Filippi” e “X Factor” alle prese con l’ambitissimo palco dell’Ariston, ma in pochi sembrano aver constatato la presenza nella “città dei fiori” di un’altra partecipante, alla gara, di origini televisive doc: Barbara Gilbo.

La biondissima cantante campana, prima di cimentarsi con il mondo delle sette note, ha debuttato appena maggiorenne in tv con l’ultima edizione di uno dei programmi cult della storia del piccolo schermo made in Italy, “Non è la Rai“. Paradossalmente, però, nel gineceo diretto da Gianni Boncompagni non la facevano neppure cantare, privilegiando altre avvenenti fanciulle, quasi tutte da doppiare, ai fini di deliziare il pubblico a casa con memorabili playback. Ma la prima esperienza televisiva, per la Gildo, è stata tutto tranne che un episodio isolato: presto, infatti, è stata assoldata anche per ruoli marginali sia in produzioni Mediaset come “Telecamere a richiesta” e “Casa Castagna” che in programmi RAI come “Beato tra le donne” e “Furore“.

Un discreto curriculum che, tuttavia, non le ha mai permesso di lasciare il segno nei telespettatori che, con ogni probabilità, non si saranno neppure accorti del repentino cambio di rotta verso la musica. Una nuova strada intrapresa grazie all’incontro col maestro Giancarlo Bigazzi, che le ha spianato la via del Festival di Sanremo e del prestigioso duetto con Massimo Ranieri, sulle note dell’intensa “Che ne sai di me“.





20
febbraio

SANREMOFESTIVAL.59 SI CONCLUDE CON L’AVVIO DELLE POLEMICHE. LA FIMI CHIEDE INDAGINI ALLA GUARDIA DI FINANZA

Ania - Festival di Sanremo (web)Il concorso “Sanremofestival.59” volge al termine con la vittoria di Ania, ma le polemiche sono appena cominciate con la Fimi che ha chiesto alla Guardia di finanza di indagare sulla vicenda relativa ai presunti voti “acquistati” e pilotati dai call center, mentre il Codacons annuncia un esposto alla Procura della Repubblica di Roma.

La denuncia è stata fatta ieri sera dal tg satirico di Antonio Ricci, “Striscia la notizia”, dove tra l’altro è stato intervistato il manager dei vip Lele Mora che, senza troppi giri di parole, ha ammesso che il “trucchetto” avrebbe origini assai lontane, addirittura riconducibili anche alla vittoria di Walter Nudo alla prima edizione de “L’isola dei famosi”. Ben più appetitosa, l’inchiesta redatta ancor prima da “Il foglio”, con tanto di dichiarazioni raccolte da un manager che ha denunciato il doping telefonico, di cui vi proponiamo un sunto: “Sono arrivati a me tramite amici e contatti casuali, mi hanno proposto di acquistare i voti per spingere in alto nella classifica il mio artista e mi hanno detto che avevano già contattato anche altri. Mi hanno detto che il regolamento del festival ammette non più di sette voti dalla stessa utenza telefonica. Quindi in ventiquattro ore potevano arrivare a fare dieci o quindicimila telefonate, anche ventimila, al costo più o meno di un euro per voto“.

Bisogna dare atto, però, che la cantautrice Ania è più che meritevole del risultato conseguito: già vincitrice del “Premio Lunezia”, ha scritto brani per Mina, Lee Ryan dei Blue e Mietta. Ed è stata proprio la cantante tarantina a tifare apertamente per la giovane collega emergente, lanciando un accorato video-appello su YouTube che vi proponiamo dopo il salto. Che il talento, per una volta, superi la polemica?

Guarda il video:

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


20
febbraio

L’ARISTON TORNA TEMPIO DELLA MUSICA, STRAORDINARIA LA TERZA. ANIA VINCE SANREMOFESTIVAL.59, RIPESCATI AL BANO E SAL DA VINCI

Paolo Bonolis e Kevin Spacey @ Davide Maggio .it

Terza serata del Festival e l’Ariston torna ad essere finalmente il tempio della musica attraverso una notte ricchissima, in cui l’evento torna a riaffacciarsi nella cittadina ligure e le canzoni sono state le reali protagoniste. Una festa che si è aperta degnamente con quella che è, volendo usare un termine caro a Paolo Bonolis, una vera eccellenza della musica italiana, Giovanni Allevi. E fra le note del tema de “Il Pianista sull’oceano” e un doveroso omaggio ad Oreste Lionello, la Kermesse è ripartita più in forma che mai.

Al centro dell’attenzione le giovani proposte (nella seconda parte del post le nostre pagelle), in parte oscurate dai loro stessi mentori, big della musica italiana prestati a questi inediti progetti discografici, di cui si sono fatti portavoce. Numerose le standing ovation, ormai degradate quasi al rango di una Ola qualunque, tributate dal pubblico dell’Ariston agli artisti. Dalla voce intensa di Riccardo Cocciante, alla magia di Pino Daniele, passando per la musica di Burt Bacharach, non sono mancati lunghi applausi e momenti all’insegna del puro divertimento. Lo stesso Bonolis ha esclamato “Non sembra nemmeno di essere all’Ariston”, quando il pubblico si è alzato per ballare sulle note di un medley proposto da Zucchero, Maurizio Vandelli, Dodi Battaglia e Fio Zanotti, chiamati ad accompagnare la giovane Irene Fornaciari, unica “privilegiata” insieme a Malika Ayane a poter cantare con gli artisti “accompagnatori” anche dopo l’esibizione del brano in gara. A coinvolgere il pubblico ci hanno pensato anche Lucio Dalla, che ha fatto cantare la platea, arrivando a far intonare qualche verso anche ad un imbarazzato Del Noce, e Massimo Ranieri con la sua intramontabile “Perdere L’amore”.

Momenti intensi anche quelli che hanno visto sul palco Roberto Vecchioni, che ha lanciato un messaggio ai giovani attraverso la sua “Sogna Ragazzo Sogna”, Lelio Luttazzi, per la prima volta a suonare sul palco di Sanremo ad 86 anni, e Gino Paoli che si è esibito in diversi successi accompagnato soltanto da una chitarra. Unica donna mentore la bravissima Ornella Vanoni, che ha omaggiato Luigi Tenco con una “Vedrai Vedrai” rivisitata in chiave Jazz e Mino Reitano con “Una Ragione di più”, pezzo bellissimo di cui l’artista recentemente scomparso ha scritto la musica. (Sabato, nella serata finale, la moglie di Reitano ritirerà un prestigioso premio per la carriera del marito).

Dopo il salto le pagelle delle Nuove Proposte:


19
febbraio

FESTIVAL DI SANREMO 2009: LA SCALETTA DELLA TERZA SERATA

Festival di Sanremo 2009 @ Davide Maggio .it

Puntata ricchissima quella in programma questa sera per il il Festival di Sanremo. Ad aprire la terza serata della kermesse canora ci sarà l’esibizione del compositore Giovanni Allevi che eseguirà il tema de “La Leggenda del Pianista sull’Oceano”.

Subito dopo farà il proprio ingresso la madrina della serata Gabriella Pession, vestita da Giorgio Armani, con la quale si entrerà nel vivo della gara canora.

La Gara musicale prevede:

  • dapprima l’esecuzione delle dieci canzoni delle PROPOSTE 2009. Le Proposte 2009 si esibiranno insieme a grandi artisti italiani e/o stranieri in base al seguente ordine:
    1. Filippo Perbellini con Riccardo Cocciante
    2. Silvia Aprile con Pino Daniele
    3. Karima con Mario Biondi e Burt Bacharach
    4. Irene con il padre Zucchero, Maurizio Vandelli, Dodi Battaglia e Fio Zanotti
    5. Chiara Canzian con Roberto Vecchioni
    6. Iskra con coro di musica spirituale di Bologna e Lucio Dalla
    7. Simona Molinari con Ornella Vanoni
    8. Arisa con Lelio Luttazzi
    9. Barbara Gilbo con Massimo Ranieri
    10. Malika Ayane con Gino Paoli
  • alle esibizioni delle Proposte 2009 seguiranno quelle dei 6 ARTISTI non ammessi dalla giuria demoscopica nella prima e seconda Serata, con votazione del pubblico attraverso il sistema del televoto Verrà stilata la graduatoria in base ai voti ricevuti nella serata e le 2 canzoni più votate saranno ammesse alla quarta Serata. Gli artisti esclusi nelle prime due puntate sono: Afterhours, Al Bano, Sal da Vinci, Nicky Nicolai e Stefano Di Battista, TricaricoIva Zanicchi.

Ospite maschile sarà Thyago Alves il cui primo ingresso sul palco è in programma dopo l’esibizione di Irene Fornaciari.

Ospiti musicali: la pop star olandese Alain Clark che canterà con suo padre “Father and Friend” (esibizione prevista al termine di quella delle Proposte) e Easy Star All Stars (dopo quella degli Artisti).

Superospite: Kevin Spacey che arriverà sul palco dell’Ariston dopo l’esibizione di Iskra.

L’angolo dedicato alla letteratura sarà affidato, questa sera, a Giorgio Pasotti che leggerà il “Caro Sanremo…” scritto per il Festival da Niccolò Ammaniti.

Nel corso della serata verrà comunicato anche l’artista vincitore di Sanremofestival.59.

Amici 9: qual è il tuo preferito?

Vedi i risultati

Loading ... Loading ...

Amici 9: qual è il tuo preferito?

Vedi i risultati

Loading ... Loading ...