Festival di Sanremo

Notizie, foto, curiosità, anticipazioni, artisti in gara, testi delle canzoni, conduttori, vallette e tutto ciò che si può sapere sul Festival di Sanremo, la kermesse canora più famosa d’Italia.


14
febbraio

SANREMO LIVE24: 14 FEBBRAIO 2012. LA BERTE’ E LE MACCHINE DA CUCIRE, L’ASSALTO DI CELENTANO AL FESTIVAL, LA MRAZOVA BLOCCATA

Diario del Festival di Sanremo - 14 febbraio 2012

>>> Da Sanremo

  • Update 12.50: Cervicalgia acuta per Ivana. In forse per la prima serata

Cervicalgia acuta con blocco vertebrale per Ivana Mrazova, se non recupera nel pomeriggio non sarà sul palco dell’Ariston. (Twitter Sorrisi)

  • Update 12.31: Ivana bloccata

In questo momento l’ortopedico sta visitando Ivana Mrazova bloccata da ieri per un forte torcicollo e… desaparecida!

  • Update 12.07: D’Alessio-Bertè ottima canzone

La maggior parte dei critici musicali dopo aver ascoltato i cantanti in prova non sembra avere dubbi. Il miglior brano del 62esimo Festival di Sanremo sarebbe nientepopodimeno che quello di Gigi D’Alessio e Loredana Bertè.

  • La Bertè e le macchine da cucire

Pare che Loredana Bertè non abbia perso l’abitudine di cucire i propri abiti autonomamente. Le governanti dell’Hotel in cui alloggia Loredana sono avvisate. Le tende e i cuscini sono in pericolo.

  • Il bombardamento di Celentano

pippo ha scritto alle 21:49

Un bombardamento che farà tremare tutto l’Ariston. Così, martedì 14 febbraio, nella prima serata del Festival di Sanremo, in uno scenario di guerra, tra finte macerie, 50 comparse in agonia, morti e feriti, verrà portato via dal palco un urlante Gianni Morandi e farà il suo ingresso Adriano Celentano. Lo rivela L. Farnese sul sito di Vanity Fair. “Le prove del suo primo intervento – si legge nell’articolo -, un blocco di 40 minuti che andrà in onda senza interruzioni pubblicitarie, durano una media di otto/dieci ore al giorno. Ore in cui al centro del palco viene portata in gran segreto una scrivania enorme. A teatro blindato. Possono assistere solamente i suoi, quelli del Clan. La moglie Claudia Mori, i body guard che lo seguono a vista. (fonte blogosfere)

>>> Dal Diario di ieri…

  • E’ stato solo un flirt, al via a fine aprile

Phaeton ha scritto alle 12:53

La Clerici ha appena annunciato che con il suo nuovo programma partiranno il 27 Aprile o giù di lì!

I nostri aggiornamenti anche su:

Twitter: @davidemaggio.it – http://twitter.com/#!/davidemaggio

Facebook: www.facebook.com/davidemaggio.it

iDM, la nostra app per iPhone scaricabile qui




14
febbraio

FESTIVAL DI SANREMO 2012: EMMA IN LACRIME DURANTE LE PROVE. SOLO EMOZIONE?

Emma Marrone in lacrime durante le prove

Emma in lacrime. Direte voi: sai che novità, dovevate arrivare fino a Sanremo per scoprire la grande emotività della Marrone? In effetti se piangessero olio lei e Alessandra Amoroso sarebbero già sante, portate in spalla dai loro fan, più di quanto non lo si faccia già. La vera notizia è che la lacrimazione non è legata ad un’apparizione di Maria: via, verità e vita per le due salentine.

Solo lacrime di commozione o nefasto presagio dopo la prima prova generale? Si sa che Emma vive di adrenalina ogni più piccolo istante, a Sanremo più che mai, come confermato nell’intervista che abbiamo pubblicato qualche settimana fa. Ma sicuri che dietro a questo sfogo della Marrone non ci sia anche una grande carica di nervi tesi? Un gioco già troppo grande per l’ex talentina data come favorita grazie al suo enorme seguito?

Voglia o non voglia è ancora lei l’artista che monopolizza l’attenzione della vigilia del Festival di Sanremo. Veniamo però alla cronaca della prova ufficiale di un lunedì fin troppo pacifico. Emma prova la canzone che Kekko ha scritto per lei. Tanta l’immedesimazione che dal suo volto sgorgano le lacrime. Gianni Morandi, con la sensibilità che lo contraddistingue, è dovuto intervenire a sostegno della ragazza, accertandosi che non ci fosse nulla di più grave rispetto ad un’emozione incontrollabile.


14
febbraio

TESTI FESTIVAL DI SANREMO 2012: PIERDAVIDE CARONE E LUCIO DALLA (NANI’)

Lucio Dalla e Pier Davide Carone

Sembra poter essere l’accoppiata micidiale, il talento televisivo in coppia con un grandissimo cantautore italiano, quella che potrebbe mettere d’accordo critica e pubblico. Pierdavide Carone e Lucio Dalla proseguono sulla scia di quello che fu l’affascinante binomio Luca Madonia e Franco Battiato e si candidano ad una posizione di rilievo in questo Festival di Sanremo. Per il duetto internazionale hanno scelto Mads Langer con cui ridaranno lustro ad Anima e Core, nella serata di venerdì invece sarà Grignani ad accompagnarli.

Da una parte uno dei ragazzi più trasversalmente apprezzato nella storia di Amici per la sua capacità di scrittura un po’ dirompente, capace di rompere con il canone più strettamente nazionalpopolare del talent della De Filippi, dall’altro un grande interprete della canzone italiana, spesso e volentieri anche scopritore di giovani promesse. Non è dato sapere se il buon Lucio accompagnerà solo dall’orchestra l’amico o se tenterà una capatina sul palco.

Il testo che presentano all’Ariston porta un tema forte come quello della prostituzione, anche se non è la prima volta che le storie dei marciapiedi di periferia approdano al Festival. A memoria si possono ricordare la pregevole interpretazione di Nicky Nicolai e lo sforzo sociale di Albano con la storia di Amanda. L’impatto col testo fa notare la tensione al crudo realismo. Un amore impossibile sotto la lente del dramma esistenziale di due solitudini inconciliabili.

Ecco il testo della canzone:





14
febbraio

TESTI FESTIVAL DI SANREMO 2012: NINA ZILLI (PER SEMPRE)

Nina Zilli

Nina Zilli tona all’Ariston da big. La donna fieramente alternativa, più volte beccata a rimarcare la sua diversità rispetto ai prodotti da talent, lei che può vantare al suo attivo anche una partnership artistica con Ferzan Ozpetek, partecipa per la seconda volta al Festival di Sanremo, dopo il successo ottenuto dalla vetrina dei giovani.

Speriamo che la particolarità interpretativa della Zilli dia alla canzone quel qualcosa in più che a primo impatto il testo non concede. A parte una pregevole similitudine tra la fame e le sensazioni legate ai postumi di un amore finito male, ma per orgoglio, non c’è la zampata vincente nelle parole.

Nina dovrà puntare tutto sul suo fascino musicale e sulle scelte artistiche. La vedremo duettare con Skye dei Morcheeba al giovedì, mentre per il venerdì il dubbio non è ancora sciolto. Nella passata edizione la Zilli salì sul palco insieme ai La Crus dando un tocco di ulteriore interesse a un brano già molto forte. Non potrà contare sulla restituzione della cortesia perché Giovanardi sarà ospite di Arisa.

Dopo il salto il testo della canzone


13
febbraio

TESTI FESTIVAL DI SANREMO 2012: FRANCESCO RENGA (LA TUA BELLEZZA)

Francesco Renga

Francesco Renga al Festival di Sanremo ha lasciato sempre il segno. Tracce di te, Angelo, L’uomo senza età: tre canzoni che hanno permesso al cantante bresciano di non passare mai inosservato. Torna in riviera da protagonista con una canzone dedicata alla compagna Ambra Angiolini, come confermato dalla stessa attrice.

Artista di grande sobrietà, capace di esplorare una gamma vastissima di stili e di generi grazie alla potenza vocale difficilmente discutibile e la sua versatilità molto apprezzabile, presenta in gara La tua bellezza, che come racconta a Sorrisi ha pensato nel raccoglimento della sua casa bresciana. Il brano sarà incluso nel nuovo album Fermoimmagine, in uscita il 14 febbraio.

Un canto alla sensualità, alla passione, un’emozione quasi panica nel vivere il senso di bellezza e meraviglia. Colpisce nel testo la frase Se la tua bellezza è furiosa e fragile è qualcosa che somiglia alla parte migliore di me. Francesco duetterà con il coro belga  femminile Scala e Kolacny Brothers nella serata del venerdì. Per l’omaggio alla storia musicale italiana eseguirà El Mundo in compagnia di Sergio Dalma.

Ecco il testo della canzone:





13
febbraio

SANREMO HORROR STORY: MARINELLA, MA CHI TE LO FA FARE DI SCOPARE SUL PALCO?

Marinella

La domanda è secca. Durante una performance, qualcuno ha mai scopato sul palco dell’Ariston? No, dimenticate il video hard di Belen Rodriguez e toglietevi  dalla testa un’orgia di gruppo con i direttori d’orchestra. L’artista che per prima si mise a ramazzare a Sanremo fu l’eclettica Marinella, sensuale quanto una Rosy Bindi vestita da Sbirulino. Era il 1981 e l’edizione di quell’anno era presentata da Claudio Cecchetto, Eleonora Vallone, Nilla Pizzi e Franco Solfiti. Un quartetto così omogeneo ed affiatato da far rimpiangere la conduzione nonsense dei quattro figli d’arte (Celentano, Dominguin, Quinn e Tognazzi, edizione 1989).

Con un terribile fiocco giallo, calzini color canarino e un completino quadrettato degno del peggior grembiule di Casa Clerici fa la sua apparizione sul palco Marinella, cantante bolognese che vanta la stessa acconciatura di Riccardo Cocciante. Definita un’artista disimpegnata, comica e quasi goliardica, Marinella si fa accompagnare nella sua performance trash da una scopa, un giocatore di football americano, due pensionati e una futura acquirente degli abiti sottoveste disegnati da Valeria Marini. Tutti assieme eseguono una coreografia così impegnativa che al confronto il balletto di “Ai se eu te pego” è il “Lago dei Cigni” di Ciaikovskij.

Il pezzo si apre con una frase alla Flavia Vento e con l’intenzione di “far guerra alla guerra” (per la serie “sono per la pace e per questo ti corco de botte”) e prosegue con un profetico “mi piacerebbe capire più di niente, quando un ministro parla alla gente”. Ecco, cara Marinella, saranno passati anche 31 anni, ma ti garantiamo che è meglio non capire un tubo dei discorsi dei membri del governo piuttosto che decifrare frasi tipo “chi si laurea a 28 anni è sfigato”, “il posto fisso è un’illusione” e “i giovani vogliono stare con mamma e papà”.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


13
febbraio

WHITNEY HOUSTON, MEDIASET PROPONE “GUARDIA DEL CORPO”

Whitney Houston

Update: Mediaset last minute ha deciso di anticipare la messa in onda del film alla seconda serata del 13 febbraio e di spostarlo da Canale 5 a Rete 4. Mentre in quel di Sanremo Mazzi e Morandi riflettono sul modo migliore per omaggiarla, Canale 5 - come peraltro ampiamente prevedibile - ha deciso di schierare il suo film più celebre. La mitica Whitney Houston, scomparsa prematuramente lo scorso sabato, sarà ricordata  dall’ammiraglia del Biscione con la messa in onda di The Bodyguard – Guardia del Corpo, film del 1992 in cui la straordinaria cantante recita al fianco di Kevin Costner.

La pellicola, la cui colonna sonora è rimasta nella storia (su tutti il brano I Will Always Love You), narra dell’amore tra una star della musica e la guardia del corpo alla quale la donna si è rivolta in seguito a ripetute minacce di morte. Non metterà a repentaglio la supremazia del Festival di Sanremo ma di sicuro Guardia del Corpo potrebbe dare maggiori fastidi rispetto al film Zodiac, originariamente previsto in palinsesto.

Non solo, infatti, la gente ha voglia di ricordare l’apprezzata popstar ma Guardia del Corpo è uno di quei film classici, un pò come Pretty Woman o Ghost, che seppur strareplicati il pubblico ha sempre piacere nel rivedere.


13
febbraio

SANREMO 2012: GIGI MARZULLO COMMENTA IL FESTIVAL… SOTTOVOCE

Gigi Marzullo

L’uomo che sussurrava a Sanremo. Quest’anno la notte festivaliera sarà pacata e riflessiva, nello stile di Gigi Marzullo. Da stasera, lunedì 13 febbraio, il giornalista declinerà in versione sanremese il suo consueto programma, Sottovoce, con una serie di speciali dedicati alla kermesse canora che andranno in onda su Rai1 in terza serata.

Si commenteranno le canzoni, le performance delle varie puntate del Festival Sanremo e ci saranno collegamenti in diretta dall’Ariston. La Rai sceglie così di  affidare la critica festivaliera a Gigi Marzullo, il quale ormai compare in video solo di notte. Come i pipistrelli. Una decisione che qualcuno ha definito forse un po’ azzardata, anche a seguito di un altro episodio discusso: la cancellazione del consueto Question time pomeridiano.

Ieri sera Marzullo ha condotto una sorta di prova generale di Sottovoce Speciale Sanremo nel corso del suo programma Testimoni e Protagonisti Ventunesimosecolo, trasmesso in terza serata. Il protagonista della puntata era infatti Gianni Morandi, che è stato scelto per il secondo anno consecutivo come padrone di casa e cerimoniere della kermesse canora.