Virginia Raffaele



2
ottobre

Come Quando Virginia Raffaele floppa sul Nove

Come quando fuori piove

Come quando fuori piove

Virginia Raffaele ha talento, questo è sotto gli occhi di tutti. I suoi personaggi sono ironici, sottili, ben interpretati, uno specchio continuo della realtà umana che ci circonda. E proprio questa sua capacità di saper attingere dal quotidiano per esasperare al giusto livello caratteri, situazioni e ruoli sociali è qualcosa che nel panorama italiano non si vede spesso. Eppure la sua fiction Come Quando Fuori Piove in onda sul Nove è un vero e proprio flop.




6
settembre

Palinsesti Nove, autunno 2018

Nove

La vera novità, quella da esibire in vetrina e da mettere in bella mostra è senz’altro lei: Virginia Raffaele. L’attrice è entrata a far parte della squadra del , diventando a livello di immagine il fiore all’occhiello del palinsesto 2018/2019 del canale. Dal 12 settembre prossimo, debutterà in prime time con la fiction Come quando fuori piove, nella quale interpreterà quattro donne completamente diverse. La programmazione della rete del gruppo Discovery, presentata stamane alla stampa, avrà però anche qualche altro innesto e, soprattutto, tante conferme.


6
luglio

Virginia Raffaele torna su Rai 2 nel 2019

Virginia Raffaele, Mario Orfeo

I prossimi palinsesti Rai si arricchiscono di un ulteriore appuntamento rimasto top secret fino a ieri: nel 2019 Virginia Raffaele tornerà in prime time su Rai 2 con un varietà tutto suo. Ad estrarre l’”asso nella manica” è stato il DG Mario Orfeo alla presentazione romana dell’offerta televisiva del servizio pubblico.





12
giugno

Virginia Raffaele sul Nove

Virginia Raffaele

Virginia Raffaele

Virginia Raffaele torna sul set, e stavolta lo fa per il Nove: l’attrice romana sarà protagonista di una miniserie, prossimamente in onda sul canale Discovery, della quale sono già in atto le riprese.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


9
febbraio

Sanremo 2018, le Pagelle della terza serata

claudio baglioni

Claudio Baglioni in camerino

8 a Virginia Raffaele. Arriva a sorpresa sul palco, nei panni di se stessa (particolare non da poco), e riesce a smuovere Baglioni. Le battute sull’età del “dittatore artistico” non brilleranno per originalità ma le sferra con una naturalezza e un atteggiamento tale da rendere pregevole la sua perfomance. L’ingresso sul palco dalla platea non l’abbiamo capito, tanto più perchè di lì a qualche minuto c’è stato l’ennesimo fuori programma simile (il flash mob).





8
febbraio

Sanremo 2018, Virginia Raffaele irrompe all’Ariston. E Baglioni imita Belen pur di farla cantare!

Virginia Raffaele (Us Rai)

La terza serata del Festival di Sanremo 2018 è stata caratterizzata dalla presenza di un’ospite a sorpresa. ‘Nascosta’ nella platea dell’Ariston, Virginia Raffaele è salita sul palco e ha duettato con il ‘dittatore artistico’ Claudio Baglioni. Non prima, però, di scherzare bonariamente con lo stesso. “La Rai ti ha dato il Festival, Mediaset la badante svizzera” ha affermato la comica romana, prendendo di mira anche Michelle Hunziker.


3
gennaio

Pagelle TV dell’anno 2017 – I Promossi

Carlo Conti e Maria De Filippi

10Carlo Conti. Il tris di successi sanremese, quasi impensabile alla vigilia, lo consegna alla storia della tv contemporanea. Nel 2017, per la kermesse festivaliera, è riuscito a coinvolgere Maria De Filippi, a dimostrazione dello status di super big dello spettacolo. Passata quasi inosservata l’ennesima edizione de I Migliori Anni mentre Tale e Quale Show si è confermato un cavallo di razza. Un periodo fitto di “standing ovation” per Conti che deve fare attenzione alla Baudite, ossia la smania di chi comincia a strafare. Principe consorte.


15
luglio

Fermi tutti! Per Sanremo 2018 spunta l’ipotesi di Mika e Virginia Raffaele con… Pippo Baudo!

Pippo Baudo

Pippo Baudo

Non è mai troppo presto per parlarne! Il Festival di Sanremo 2018 è ancora lontano ma, come si sa, la macchina si mette in moto parecchio tempo prima e così, ai piani alti di Viale Mazzini, si sta già pensando a chi spetterà l’arduo compito di guidare la kermesse canora più attesa del Belpaese dopo la fine della gloriosa era Conti. Si è parlato di Paolo Bonolis, si è parlato di Massimo Giletti (dopo l’inattesa cancellazione de L’Arena). Ora invece pare che, zitto zitto quatto quatto, ad aspettare il boccone più gustoso ci sia addirittura Pippo Baudo, pilastro del Festival e assente da Sanremo dal 2008, quando proclamò vincitori Giò di Tonno e Lola Ponce.