Domenica Live


18
gennaio

PAOLO BROSIO A DOMENICA LIVE: LIBERATORIA A SCHERZI A PARTE DOPO AVER PARLATO CON BONOLIS. LE IENE APPOGGERANNO UN MIO PROGETTO SU MEDJUGORJE

Paolo Brosio - Domenica Live

Paolo Brosio - Domenica Live

L’avevamo lasciato, davvero provato, nella puntata di Scherzi a parte di lunedì scorso, in cui era stato vittima di un tiro davvero crudele da parte delle Iene. Paolo Brosio, giornalista che qualche anno fa ha trovato la fede, è caduto in pieno nella rete della produzione che, con uno stratagemma, gli ha fatto credere di ricevere una chiamata direttamente da Papa Francesco. La recita e l’imitazione sono state così ben architettate che sul momento Brosio, in lacrime, ha davvero creduto di parlare con il Santo Padre, mettendo in difficoltà con la sua incontenibile emozione gli stessi autori dello scherzo che, non poco imbarazzati, sono stati costretti a gettare la maschera ancor prima del gran finale.

Appresa la cruda verità, Brosio è caduto nello sconforto più profondo e, con sguardo fisso e disorientato, ha mandato via le Iene, in dubbio se concedere la liberatoria o meno. Gli utenti dei social in questi giorni si sono scatenati sul servizio con commenti, tweet e discussioni, particolarmente colpiti dall’ingenua naturalezza della reazione avuta dal giornalista, dividendosi tra chi ha criticato la crudeltà dello scherzo e chi, invece, ne è stato divertito. Alcuni hanno addirittura lanciato appelli al Papa affinché chiamasse sul serio il devotissimo giornalista. Questo pomeriggio Paolo Brosio è tornato a parlare dell’accaduto a Domenica Live:

Questo scherzo è stato registrato molto tempo fa, il 18 settembre 2013. Ero in dubbio se concedere la liberatoria, ma poi qualche mese fa mi ha chiamato Paolo Bonolis e ho fatto un incontro con lui“.

E’ stato quindi l’intervento di Bonolis a convincerlo a firmare per la messa in onda dello scherzo, una trappola particolarmente dolorosa per lui, dato che ha dichiarato di sentirsi da sempre legato al nuovo Papa. Nel corso dell’intervento di questo pomeriggio sono state rimandate in onda le sequenze dello scherzo e dal volto di Brosio si poteva intuire che la delusione scotta ancora un pò.




6
novembre

PINO INSEGNO TUONA CONTRO BARBARA D’URSO: LE FA BENE AL CUORE DIRE CHE VINCE, MA I PERDENTI NON SIAMO NOI

Pino Insegno

Barbara D’Urso gongola per i risultati delle sue trasmissioni pomeridiane, ma a tentare di frenare l’euforia è Pino Insegno, che insieme a Paola Perego rappresenta la concorrenza della signora di Cologno nel dì di festa: lei al timone di Domenica Live su Canale 5, mentre la coppia guida la Domenica In di Rai 1. La corsa all’auditel tra i due contenitori, seppur sottotono, sembra essere più viva che mai; e il conduttore non ci sta a passare per vinto:

“Se alla signora Barbara D’Urso fa bene al cuore dire in giro che vince la gara degli ascolti nel pomeriggio della domenica, faccia pure. E fa niente che a noi risulta tutt’altra cosa.

Pino Insegno: “I perdenti non siamo noi. Si informino”

E’ un Pino Insegno decisamente convinto e agguerrito quello intervistato da affaritaliani.it, che ci tiene a precisare come la sua Domenica In alla fine di ogni battaglia risulti sempre in testa alla rivale Domenica Live. E il fatto che all’opinione pubblica possa arrivare – anche per bocca della stessa Maria Carmela – uno scenario (secondo lui) differente sembra mandarlo su tutte le furie:

“A me questa storia della battaglia degli ascolti non va proprio giù, ma se dobbiamo dire la verità, ebbene: che sia detta tutta. La Rai ha deciso di porre fine al frazionamento dei programmi, un’abitudine forse anche esecrabile, che serviva a sbandierare qualche punticino di share in più sui giornali. Oggi c’è un risultato univoco che riguarda l’intera trasmissione. Se però andassero a guardare le curve degli ascolti, scoprirebbero che, se in una porzione del programma è avanti Canale 5 per pochi punti di share, in quella immediatamente successiva li sorpassiamo. E si va avanti così fino a quando cediamo entrambi la linea. Ma, mi creda, parlare di televisione in questi termini è deprimente“.


21
ottobre

BARBARA D’URSO: RENZI MI AVEVA PROMESSO LO SCOOP E HA MANTENUTO. CON LUI GRANDE EMPATIA, BERLUSCONI AVRA’ APPREZZATO LA MIA INTERVISTA

Barbara D'Urso, Matteo Renzi

L’annuncio del bonus alle neomamme Matteo Renzi l’aveva tenuto apposta per lei. E la cortesia ha funzionato. All’indomani dell’intervista al premier, Barbara D’Urso è molto soddisfatta. Il suo colloquio televisivo con il primo ministro ha giovato agli ascolti di Domenica Live, lievitati per l’occasione al 19.17% di share. Ma non solo. L’inquilino di Palazzo Chigi e la “Michela Santoro di Mediaset” hanno anche riscosso un notevole impatto mediatico. Un risultato, questo, che nemmeno la sempre ottimista Maria Carmela si aspettava.

Barbara D’Urso e l’intervista a Matteo Renzi

E’ stato forte. Non mi aspettavo l’apertura di tutti i telegiornali, del Tg1, del TgLa7, di Sky. Sono davvero onorata. Anche le doppie pagine dei quotidiani. Oltre ad aver parlato delle notizie fondamentali che Renzi ha dato da me, si sono soffermati molto su come è stato trattato

ha commentato la conduttrice in un’intervista a Il Giornale. In realtà, Matteo e Carmelita sapevano bene che avrebbero fatto rumore: “il giorno prima (Renzi, ndDM) mi aveva promesso che avrebbe annunciato gli 80 euro ai bebè. E ha mantenuto” ha infatti svelato la D’Urso. Tra sorrisi, battute, applausi e selfie, il tono del confronto in onda Canale5 è stato piuttosto informale. Sin dai primi minuti.

Ci conosciamo da tre anni, lui è entrato in studio, mi ha dato un bacino sulla guancia: come stai, Barbara? Poi abbiamo proseguito

ha raccontato la conduttrice, ammettendo di avere una certa confidenza con il premier ma rivendicando allo stesso tempo di aver incalzato l’interlocutore durante l’intervista:





28
settembre

SPECIALE DM LIVE: COMMENTA IN DIRETTA IL DEBUTTO DI DOMENICA LIVE

Barbara D'Urso - Prima puntata Domenica Live 2014/2015

Come successo con Pomeriggio Cinque, partito una settimana prima de La Vita in Diretta, Barbara D’Urso anticipa la concorrenza di Rai 1 anche nel di festa e debutta oggi – domenica 28 settembre 2014 – con la terza edizione di Domenica Live (la sesta se consideriamo le annate in cui il programma si chiamava Domenica Cinque), in diretta su Canale 5 a partire dalle 14.00.

Per l’occasione, DavideMaggio.it apre una speciale finestra live dove poter commentare, criticare, promuovere e/o bocciare in diretta e a caldo quanto accade nel “nuovo” contenitore domenicale di Maria Carmela. In attesa dell’auditel, dunque, toccano a voi le prime “sentenze” sul lungo pomeriggio festivo di Canale 5.

14.00 Canale 5: parte Domenica Live 2014/2015

Intrattenimento e informazione, con approfondimenti, rubriche, talk show ed interviste, anche quest’anno rappresentano il “menù fisso” di Domenica Live, la trasmissione della testata Videonews di Claudio Brachino e condotta da Barbara D’urso, ormai volto inamovibile del pomeriggio di Canale 5.

..:: COMMENTA IN DIRETTA ::..


31
luglio

DM LIVE24: 31 LUGLIO 2014. DOMENICA LIVE: MARTINA VASILE (DI PAOLO) NUOVO PRODUTTORE, GIANNI TRAMONTANO TORNA ALL’OVILE

Martina Vasile

Martina Vasile (dal suo Facebook)

Martina Vasile nuovo produttore di Domenica Live

Proprio pochi giorni fa, auspacavamo un (difficile) ritorno in Italia di Paolo Vasile, attualmente AD di Mediaset Espana. Chi, però, avrà a che fare con la tv nostrana è sua figlia Martina che nella prossima stagione sarà il nuovo produttore di Domenica Live. Martina ricopre per la prima volta un ruolo del genere dopo aver ‘prestato servizio’ nella struttura di Mr. Casalegno, Sebastiano Lombardi (a proposito, congratulazioni Sebastiano!), al marketing delle news del Biscione.

Domenica Live: torna Gianni Tramontano





28
aprile

SILVIO BERLUSCONI IN TV: MONOLOGO A DOMENICA LIVE. E STASERA OSPITE A PIAZZAPULITA

Silvio Berlusconi a Domenica Live (foto da L43)

Silvio Berlusconi a Domenica Live (foto da L43)

Adesso sì, la campagna elettorale è iniziata per davvero. Impossibile non accorgersene. Dopo l’ospitata a Porta a Porta di settimana scorsa, ieri Silvio Berlusconi è apparso nello studio di Domenica Live con il sorriso ed il doppiopetto delle grandi occasioni. “Sono in questa trasmissione per fare un servizio sociale” ha esordito l’ex Cavaliere, con un arguto riferimento alle sue vicende giudiziarie. Al cospetto di Barbara D’Urso, alias la Michela Santoro di Mediaset, il leader di Forza Italia ha parlato di politica, di riforme, di servizi sociali e di Dudù. Perché sì, in tempo di elezioni anche il barboncino può tornare utile.

Per un’ora abbondante, Berlusconi ha tenuto banco su Canale5 senza però sfoderare colpi di scena. A Domenica Live l’ex premier ha solo ribadito alcuni concetti già espressi nei giorni scorsi proprio davanti alle telecamere: una strategia, anche questa. In un’atmosfera da eterno déjà vu, l’unica variazione sul tema sono state le parole riservate alla sua compagna, Francesca Pascale. “È una sinfonia, c’è dentro tutto. Mi è stata sempre vicina, mi ha sostenuto anche in momenti delicati” ha detto. Poi, sollecitato da una Maria Carmela attenta alle istanze del pubblico agé (la signora che fa il sugo rientrerà nella categoria?), il leader di Forza Italia ha promesso: “aumenterò le pensioni: tutti i pensionati devono partire da 800 euro in su“.

Silvio Berlusconi stasera a Piazzapulita

E stasera, il tour mediatico dell’ex Cavaliere prosegue su La7. In prima serata Berlusconi sarà infatti ospite di Piazza Pulita e protagonista di un faccia a faccia di cinquanta minuti con il conduttore Corrado Formigli. Il confronto con il giornalista, che verrà registrato questa mattina, verrà trasmesso integralmente in differita, nella puntata odierna del talk show intitolata “Amici mai”. Nel prosieguo della serata, al programma della rete terzopolista prenderanno parte in diretta anche Giuliano Poletti, Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Massimo Giannini vice direttore de La Repubblica e Maurizio Belpietro, direttore di Libero. 


2
febbraio

DANIEL TOAFF NUOVO AUTORE DI DOMENICA LIVE

Daniel Toaff

Daniel Toaff

Chi non muore di rivede. Daniel Toaff non ce la fa a “godersi” la pensione in santa. Anzi, dopo aver lasciato mamma Rai, si è dato da fare pur di tornare protagonista dei contenitori della tv generalista, come al solito nel dietro le quinte. E dopo una rottura (sembra non pacifica) con La7, per lui si aprono le porte di Cologno Monzese: sarà autore di Videonews.

A beneficiare dell’esperienza dell’ex Vice Direttore di Rai 1 sarà Barbara D’Urso che, complice la concorrenza debole della Domenica In con Mara Venier, si gode i discreti risultati della sua Domenica Live.  Risultati che, però, non bastano: per ingranare la quinta e dar filo da torcere alla prima rete (anche e soprattutto vs L’Arena) serve la “formula” giusta, e chi meglio di Toaff – che conosce vita, morte e miracoli dei suoi ex contenitori – può aiutare Canale 5 nel raggiungere l’obiettivo?

Ebbene, da domani a Videonews si appresta a fare il suo ingresso proprio lui: Daniel Toaff passa a Mediaset diventando a tutti gli effetti il braccio destro della D’Urso nel dì di festa. Come rivelato in un’intervista al Corriere della Sera dalla stessa D’Urso, Toaff è stato corteggiato per mesi da Cologno, nonostante la decisione di spostarsi a La7 in supporto di Rita Dalla Chiesa. Poi il patatrac: niente più infotainment pomeridiano (ritenuto troppo costoso) ma un “qualcosa” di più simile a Forum, a cui è seguita un’inevitabile rottura.


22
gennaio

DOMENICA LIVE E LUCIGNOLO 2.0, PIERSILVIO BERLUSCONI: BASTA CONTENUTI A LUCI ROSSE O CHIUDO I PROGRAMMI

Barbara D'Urso

A tirarla troppo, la corda poi si spezza. Lo stesso vale per certi eccessi televisivi. Così, a seguito delle polemiche sui contenuti a luci rosse dell’ultima puntata di Domenica Live, è intervenuto PierSilvio Berlusconi in persona. Il vice Presidente di Mediaset, secondo quando riporta il Corriere, avrebbe assistito incredulo alle performance del contenitore di Barbara D’Urso ed avrebbe lanciato un categorico aut aut. Basta argomenti al limite della fascia protetta: o si cambia registro o il programma verrà chiuso.

Lo stesso discorso Berlusconi lo avrebbe fatto per Lucignolo 2.0, il programma domenicale di Italia1 che in prime time cavalca sesso – pardon spesso – e volentieri tematiche a luci rosse. Dopo aver visionato il palinsesto, nella giornata di ieri il top manager di Mediaset avrebbe convocato una riunione coi massimi responsabili delle news del Biscione, a cominciare il DG dell’informazione Mauro Crippa e dal direttore di Videonews Mario Giordano, ora tenuti sotto stretta osservazione. Attorno al tavolo, PierSilvio non avrebbe usato mezzi termini nel biasimare la deriva mostrata sia da Domenica Live che da Lucignolo 2.0, arrivando dunque a formulare l’ultimatum di cui sopra. Pena, la chiusura in tronco dei suddetti programmi.

Domenica Live a luci rosse: le scuse di Barbara D’Urso

Basta a queste poxno-domeniche di violazioni della fascia protetta” aveva accusato il Moige in un duro comunicato della vice presidente Elisabetta Scala. E l’indomani, in diretta su Radio MonteCarlo, Maria Carmela si era scusata a modo suo con il pubblico, minimizzando l’accaduto: