16
maggio

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (9-15/05). PROMOSSI L’EUROFESTIVAL E LA5, BOCCIATA LA CHIUSURA REPENTINA DI UMAN TAKE CONTROL.

Raffalla Carrà, Eurovisionn Song Contest

10 all’Eurovision Song Contest. Questa volta tralasciamo gli ascolti (che comunque in paesi di primo piano come la Spagna e l’Inghilterra hanno toccato il 40% di share) e parliamo di gradimento perchè quello è stato alle stelle. Plauso, dunque, a Massimo Liofredi che ha fortemente voluto il ritorno dell’Italia alla manifestazione. L’auspicio è che l’anno prossimo si cerchi di raccogliere quanto seminato quest’anno.

9 a Raphael Gualazzi. Con una canzone jazz, non del tutto in inglese e senza grandi coreografie, non era facile imporsi all’(ex)Eurofestival. Eppure Raphael ci è riuscito, merito anche e soprattutto di Caterina Caselli. Chi dice che le star della musica nascono solo dai talent?

8 ad Aldo Biscardi. Il giornalista più longevo della tv italiana, oltre ad essere uno degli inviati più simpatici di Quelli che il Calcio, con il suo Processo su 7Gold continua a raccogliere interessanti risultati d’ascolto (lunedi scorso lo share era dell’1.14% con un  picco del 3.07%). Alla faccia di Sky.

7 a La 5 che ha festeggiato il primo compleanno. A distanza di un anno, Massimo Donelli può dirsi soddisfatto della sua creatura: gli ascolti ci sono e anche la fidelizzazione di un certo tipo di pubblico non manca. Peccato che delle produzioni promesse, all’incirca 365 giorni fa, non c’è ombra mentre repliche e GF sono ed erano dappertutto.

6 alle polemiche attorno al nuovo programma di Vittorio Sgarbi. Lettere, proteste, dietrofront sullo Sgarbi one man show che hanno il solo effetto di alimentare la curiosità e il desiderio di seguire un programma del quale in molti avrebbero fatto a meno. Dicesi effetto Santoro.

5 a Caterina Balivo che sul suo blog, a proposito della lite tra la Brigliadori e quello che l’ex isolana ha definito l’”essere che ha la bocca più grande delle orecchie” alias Raffaello Tonon, parla di uno spettacolo osceno e inappropriato al suo programma. Vade Retro.

4 alla decisione di rinviare di una settimana la messa in onda de I Liceali a poche ore dal debutto previsto per mercoledi scorso 11 Maggio. 

3 ai ragazzi di Tv Talk (“tv Tok” per la Carrà) che, in occasione dell’Eurovison Song Contest, da analisti tv passano a critici musicali come se niente fosse. Ma perchè?

2 al vecchiume che aleggia attorno ad I Love Italy. Sostituire Claudio Lippi con un conduttore più giovane è stata una decisione buona e giusta ma farlo con Massimiliano Ossini affiancato da ospiti del calibro di Umberto Smaila, Marcello Cirillo e Angela Melillo non ci convince per niente. E i risultati fallimentari sul target commerciale si sono visti.

1 alla decisione repentina di chiudere Uman Take Control. Ammesso che sia stato lo spettacolo più indegno offerto dalla televisione negli ultimi anni (e non lo era), sospenderlo così all’improvviso è una scelta che lascia perplessi. Non solo per gli ascolti che potevano aumentare, ma perchè un reality non si può interrompere così senza un finale.

0 a George Leonard. Per l’ex gieffino il pubblico avrebbe dovuto ringraziare per un programma divertente e innovativo come Uman Take Control. Beh va beh.



Articoli che potrebbero interessarti


ell-nikki vincitori Eurovision Song Contest
EUROVISION SONG CONTEST: RAPHAEL GUALAZZI A SORPRESA AL SECONDO POSTO DIETRO L’AZERBAIJAN (VIDEO). CARRA’ PROMOSSA, OSPITI BOCCIATI


Massimo Liofredi, Raffaella Carrà e Sergio Japino
EUROVISION SONG CONTEST: STASERA LA FINALE SU RAI2 CON L’ITALIA E RAPHAEL GUALAZZI IN CAMPO. CONDUCE RAFFAELLA CARRA’


costantino della gherardesca
Pagelle TV del 2018 – I Bocciati


house-of-cards-s6
Pagelle TV della Settimana (12-18/11/2018). Promossi I Bastardi di Pizzofalcone e Cannavacciuolo. Bocciati Finocchiaro e Weber

30 Commenti dei lettori »

1. marcello walker ha scritto:

16 maggio 2011 alle 19:06

Non è La7Gold, solo 7Gold :-)



2. Mattia Buonocore ha scritto:

16 maggio 2011 alle 19:11

@Marcello Mea Culpa :D



3. Davide Maggio ha scritto:

16 maggio 2011 alle 19:14

Buonocore capra! :D



4. Zoro ha scritto:

16 maggio 2011 alle 19:18

quotissimo con i voti per L’Eurovisiojn che mi ha lasciato estasiato, non pensavo che questa manifestazione mi avrebbe tanto colpito, visto che ne avevo sentito molto parlare, ma prima di sabato non l’avevo mai visto in tutta la mia vita, peccato per gli ascolti, concordo anche per Galuazzi di cui personalmente non ci avrei scommesso 1 € e anche sul parere espresso su La 5 dove le produzioni promesse 1 anno fa sono state pari a 0!
Non sono invece d’accordo su I love Italiy che personalmente ho trovato leggero e carino, mentre più che George avrei messo le dichiarazioni di Veronica sul fatto che gli italiani avrebbero un cervello piccolo solamente perchè non hanno apprezzato Uman!



5. Alberto ha scritto:

16 maggio 2011 alle 19:38

Non “‘Tv tok’ per la Carrà”, ma per tutti quelli che parlano inglese: la L è muta nella parola “talk”!!!

Mattia, a ripetizioni di inglese, subito! XD



6. mocjso ha scritto:

16 maggio 2011 alle 19:47

Preghiamo tutti insieme affinchè l’Italia resti all’ESC! Ma che soprattutto che l’ESC sia da prendere come spunto per rinnovare il festival di sanremo!



7. ciaociao ha scritto:

16 maggio 2011 alle 20:04

Non sono d’accordo sui voti all’Eurofestival e a Uman,per gli ascolti vanno considerati entrambi dei grossi flop,sono ben altri i programmi di qualità e la legge degli ascolti deve valere per tutti.



8. tinina ha scritto:

16 maggio 2011 alle 20:11

@ Alberto

Mi hai tolto le parole dalla… tastiera! Ero pronta anche io a dare una tiratina d’orecchi a Mattia!!!



9. simo ha scritto:

16 maggio 2011 alle 20:13

dissento ampiamente per il voto al principe……

0 E’ TROPPO…..

un – 6 sarebbe piu’ in linea col suo Q.i….



10. lele ha scritto:

16 maggio 2011 alle 20:19

@mocjso
da parte delle major discografiche italiane c’è tutta la volontà di fare l’eurofestival, il problema sta nella poca attenzione che la Rai dà a questo evento



11. mocjso ha scritto:

16 maggio 2011 alle 20:29

@lele
ma meno male che ci sono le case discografiche…certo che se la rai pubblicizza di più Social King che l’ESC…è già un miracolo aver fatto il 6%! Questo deve essere di stimolo per portare avanti il progetto ESC! Speriamo!

@ciaociao
Non sono d’accordo, per niente. Uman è stato un flop in generale per ascolti, cast (come già detto, però, avrei fatto peggio) ma soprattutto autorato. Insomma, era un programma proprio brutto (parlo del prime time, sul web era tutt’altra cosa, in positivo) perchè un format del genere non puoi farlo alla mo’ di giochi senza frontiere prima e di Grande Fratello poi.
ESC è stato un “flop” perchè assolutamente ignorato e poco pubblicizzato (basti pensare che la seconda semifinale è stata trasmessa su RAI 5). E un evento molto bello e fresco, senza quella pomposità che troviamo al Festival di Sanremo (e lo dice un suo fan), la prima serata di Sabato è stata abbastanza piacevole tranne per i commentatori assolutamente pessimi, la Carrà è stata straordinaria durante le votazioni. Sono certo che se venisse pubblicizzato a dovere, farebbe minimo minimo il 15-20% di share.



12. ciaociao ha scritto:

16 maggio 2011 alle 20:40

@mocjso:

sono perfettamente d’accordo con quello che dici,in particolare la Carrà anche se facesse l’1% per me resterebbe tale,il mio voleva essere uno spunto di riflessione per tutti quei commenti che bollano come flop,tanti programmi o personaggi solo sulla base dei numeri,senza guardare ai contenuti o alle potenzialità nel tempo(questo non vale per uman,lì il programma è brutto senza appello),con questa logica si butta nel tritacarne gente con anni di professionalità e nessuno rischia e così per anni si fanno sempre gli stessi programmi…chissenefrega di 1 o mezzo punto di share bisognerebbe guardare alla qualità e consentimi alla storia e coerenza di chi conduce i programmi.



13. mats ha scritto:

16 maggio 2011 alle 20:58

Non sono molto d’accordo sul 5 della Balivo… Se succedono liti nei loro programmi condanniamo le conduttrici, ma le critichiamo anche se prendono le distanze? :D



14. Mattia Buonocore ha scritto:

16 maggio 2011 alle 21:07

Il programma si chiama e tutti lo chiamano “Tv Tolk”. C’è qualcuno che dice “Colgheit” anzichè “Colgate”?

@mats un pò d’ironia



15. roby ha scritto:

16 maggio 2011 alle 21:14

gualazzi è un personaggio debole privo di qualsiasi carisma e nato vecchio già finito prima di cominciare perchè non è neanche particolarmente giovane d’età dove poteva arriavare l’italia ? mediocre risultato



16. iTruth ha scritto:

16 maggio 2011 alle 21:21

Da SUPERpignolo quale sono in merito a lingua/e, dizione, grammatica, sintassi, pronuncia, ortografia e cose del genere (cioè le note dolenti dell’italiano medio e dei bimbiminkia), do ragione a Mattia… se non altro perché, a voler pronunciare correttamente, si dovrebbe anche dire TIVÌ TOK e non TIVÙ ^^



17. Davide Maggio ha scritto:

16 maggio 2011 alle 21:24

Beh, diciamo che da conoscitore della lingua inglese non solo non si dovrebbe dire TIVU TOK ma nemmeno TIVI TOK visto che TALK si pronuncia in maniera sensibilmente diversa. Quindi non iniziate ora a santificare la Carra’ anche per una cosa non corretta che ha detto su :D



18. ANTONIO1972 ha scritto:

16 maggio 2011 alle 21:36

hanno solo fatto bene a chiudere l’osceno uman,io avrei dato 10 a questa decisione!



19. iTruth ha scritto:

16 maggio 2011 alle 21:40

@ Davide

Io ho usato “TOK” per adeguarmi a ciò che era stato scritto; è ovvio che non si pronunci come se fosse “toc toc” ;-)



20. Phaeton ha scritto:

16 maggio 2011 alle 21:52

Io non sono daccordo sul voto basso dato a Ossini… io lo trovo veramente bravo… certo il programma non è il massimo, ma anzi per il programma loro sono riusciti a fare davvero un ottimo lavoro, anzi onore al merito di Ossini che è riuscito a rendere gradevole qualcosa che ha veramente grosse pecche di base!



21. Andrea80 ha scritto:

16 maggio 2011 alle 22:21

Ossini e’ bravino, svolge il compitino da conduttore diligente, ma e’ troppo moscio e poco carismatico… che noia…. io lo userei (insieme alla Bianchetti) giusto per qualche speciale su eventi religiosi et similia… altrimenti tanto vale usare Pippo Baudo finche’ c’e'…



22. lucio voreno ha scritto:

16 maggio 2011 alle 22:37

complimenti al Biscardone nazionale e al suo divertente “brociesso”.
Per quanto riguarda il voto a Donelli: ecco la5 è la sua giusta dimensione, adesso molli la poltrona dell’ammiraglia mediaset a chi è capace di costruire un palinsesto sensato per una rete che dovrebbe competere per primeggiare negli ascolti ma che con la sua direzione ha segnato clamorosi passi indietro.



23. Franco2 ha scritto:

16 maggio 2011 alle 22:52

Il problema non è Ossini o Claudio Lippi. Il problema è che questo programma (così come “Non sparate sul pianista” su Rai1) è la versione moscia di Furore.
Il pubblico se ne accorge e rifiuta quest’involuzione.



24. Clà ha scritto:

16 maggio 2011 alle 23:00

condivido i voti…però secondo me dovrebbero prendere dei personaggi per il TC tipo cme sta cercando d fare rai 1 con me lo dicono tutti



25. Federica Serrano ha scritto:

16 maggio 2011 alle 23:22

A PROPOSITO DELL EUROSONG CONTEST VORREI PROPORE ALL ORGANIZZAZIONE DEL FESTIVAL DI SANREMO X IL 2012 LA FORMULA DEGLI ESC DOVE I 43 PAESI HANNO VOTATO CON VOTI LE LORO CANZONI E PERFORMANCE . NEL CASO DELL FESTIVAL DELLE CANZONE ITALIANA LA GIURIA CHE VOTERREBBE SAREBBE RAPPRESENTATA DA TUTTE E VENTI REGIONI ITALIANE. CHE NE PENSATE SOPPARATTUTTO TU DAVIDE



26. Mattia Buonocore ha scritto:

16 maggio 2011 alle 23:40

@franco 2 che io sappia I love Italy altrove è un format di grande successo e ben diverso da Furore.
@Federica carina come idea anche se difficilmente attuabile. Però si potrebbe utilizzare questo sistema di votazioni palesi, lo trovo molto appassionante.



27. Daniele Pasquini ha scritto:

16 maggio 2011 alle 23:59

In altre parole si sta consigliando di “regionalizzare” il televoto per Sanremo assegnando un il massimo dei punti al cantante con il televoto maggiore, e via a scendere con gli altri. Bisognerebbe capire quanto sia fattibile da un punto di vista prettamente tecnico questa ipotesi, ma l’idea è – considerazioni tecniche a parte appunto – molto molto carina. Magari la proponiamo su queste pagine…



28. Daniele Pasquini ha scritto:

17 maggio 2011 alle 00:06

Scusate, volevo dire, “per ogni regione assegnare il massimo dei punti al cantante con il televoto maggiore in quella regione”. Lo davo per scontato ma potrebbe non esserlo.



29. tinina ha scritto:

17 maggio 2011 alle 08:55

Sì, sì, vogliamo il federalismo anche al Festival di Sanremo!!!! Proponiamolo alla Lega così magari presenta un bel DL (anche se, a dir la verità, oggi ha cose più importanti a cui pensare!).

A parte gli scherzi, io credo si possa fare; naturalmente, come all’ESC, non si può votare il cantante della propria regione! Ve l’immaginate permettere alla Puglia di votare Al Bano o alla Campania la Tatangelo o D’Alessio!!! Brrrr!



30. Matteo ha scritto:

17 maggio 2011 alle 10:29

La Carrà dice “TV TOK” pperchè questa è la pronuncia in inglese. Raffa Forever!!!



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.