13
ottobre

Pagelle TV della Settimana (4-10/10/2021). Promossi Squid Game e Melaverde. Bocciati il sabato di Rai1 e Star in the Star

Squid Game

Squid Game

Promossi

9 a Squid Game. E’ il nuovo fenomeno seriale targato Netflix, diventato il più grande lancio nella storia della piattaforma. Merito di una storia che tiene col fiato sospeso concedendo momenti di riflessione o commozione che stemperano altresì una cupezza di fondo. Pur spingendo l’acceleratore sulla parte ansiogena e poggiando su un inconsueto incipit, la serie coreana presenta tutte le caratteristiche tipiche di un prodotto di successo: una buona delineazione dei personaggi, l’eroe buono ma con qualche macchia, i segreti e i colpi di scena (imprevedibili ma non troppo). Voto 0 al mancato doppiaggio in italiano.

8 a Melaverde. L’appuntamento festivo con Ellen Hidding e Vincenzo Venuto non godrà della stessa “notiziabilità” dei vicini di palinsesto, eppure domenica scorsa ha raggiunto il 18.3% di share. Niente male per una Canale 5 che talvolta coi “prodotti rassicuranti” fa a cazzotti e alle prese con una concorrenza insidiosa.

7 a Morgane – Detective Geniale. Sulla scia degli ascolti monstre raggiunti oltralpe, la fiction riesce ad adattarsi anche al palinsesto autunnale di Rai1. Con buona pace di Mediaset che negli anni ha infarcito la propria programmazione di titoli francesi imbattendosi in risultati modesti.

6 a Matteo Fioravanti, tronista di Uomini e Donne che ha fatto anzitempo la sua scelta. Se il collega si è fatto cacciare in malo modo, il giovane romano ha lasciato il programma per ragioni di cuore. Bravo ragazzo ma non si può dire abbia lasciato il segno.

Bocciati

star in the star

Star in the Star

5 a DAZN che manda per errore la diretta di Forum al posto dell’amichevole della Juventus. Piove sul bagnato.

4 alla concomitanza tra Scherzi a Parte e gli scherzi de Le Iene. Almeno per quelle poche settimane di messa in onda nella stesso periodo, il programma di Italia1 non potrebbe rinunciare agli scherzi? Forse però la questione è più ampia e verrebbe da chiedersi perchè non siano proprio Le Iene a curare lo show di Canale 5 com’è stato nella prima fortunatissima edizione (breve) di Bonolis.

3 al sabato di Rai1. Se il pomeriggio è clamorosamente e misteriosamente scoperto (Liorni arriverà a regime soltanto il 30) permettendo alla concorrenza – quest’anno più debole – di rafforzarsi, la sera – in attesa di Ballando – il film viene più che doppiato da Tú sí Que Vales.

2 a Voglio Essere un Mago. Finisce malissimo il tentativo, il secondo dopo La Caserma, di emulare il successo de Il Collegio inseguendo lo stesso filone. Peccato che la magia non sia un tema attualissimo e le dinamiche non siano così immediate e dirette come quelle scolastiche. Errare è umano, perseverare è diabolico.

1 a Star in the Star. Star in the Star è partito male ed è finito ancora peggio. Al di là della somiglianza con i programmi Rai, il format era debole sin dall’inizio come dimostrato dal flop registrato in Germania, unico paese al mondo che ha realizzato il programma, a parte l’Italia. E’ vero che la realizzazione in studio non è male ma hanno lasciato a desiderare sia le fattezze delle maschere che la scelta di alcuni concorrenti. Quando si dice nato sotto una cattiva stella.



Articoli che potrebbero interessarti


Incontrada e Conti
Pagelle TV dell’Estate 2021. Promossi Il Circolo degli Anelli e Simona Branchetti. Bocciati Il Pranzo è Servito e i Music Awards


rosolino e awed
Pagelle TV della Settimana (31-05/6/06/2021). Promossi Vid e gli ospiti di Fazio. Bocciate la Serie A superspezzatino e la Zanicchi


isola burinos
Pagelle TV della Settimana (15-21/03/2021). Promosso Amici, bocciata l’Isola dei Famosi


The Undoing Matilda De Angelis - Nicole Kidman
Pagelle TV della Settimana (18-24/01/2021). Promosso The Undoing. Bocciati il sabato sera di Rai1 e Friedman

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.