30
novembre

FILUMENA MARTURANO: RAIUNO DIVENTA TEATRO CON MARIANGELA MELATO E MASSIMO RANIERI NEI PANNI DI DON MIMI’.

Filumena Marturano

“Non è il teatro che torna in tv dopo 33 anni, ma la tv che diventa teatro. Con queste parole il direttore di Raiuno, Mauro Mazza, ha presentato ieri al Teatro Eliseo di Roma, con Massimo Ranieri, Mariangela Melato, Ennio Morricone e tutto il cast, il nuovo ambizioso progetto di Raiuno: riportare in tv, a distanza di decenni, il teatro di Eduardo De Filippo. Un esperimento che prende il via stasera alle 21,10 con la prima delle quattro commedie eduardiane, scelte nel vasto repertorio dell’artista per l’attualità dei temi trattati, Filumena Marturano.

Nelle vesti dell’ex prostituta con un bisogno disperato di avere una famiglia troviamo Mariangela Melato che in passato rifiutò il ruolo più volte a causa del suo sentirsi “troppo milanese” per la parte. Ora la Melato è più matura e pronta ad affrontare la sfida. A convincerla proprio l’elemento più innovativo e discusso della rivisitazione firmata da Massimo Ranieri: la traduzione dal napoletano all’italiano del testo originale del 1946.  Accanto all’attrice lo stesso Ranieri che, cimentandosi nel doppio ruolo di regista e inteprete, veste i panni di Don Mimì.

Ma l’adattamento della commedia eduardiana al contesto televisivo non si esaurisce con la scelta del linguaggio, che abbandona il dialetto napoletano a favore di un italiano che renda la commedia comprensibile a tutti; a completarlo anche la scelta della forma e dei ritmi. Con mix tra teatro, fiction e film, la Filumena Marturano di Ranieri si propone come un prodotto nuovo, mai visto prima. Scelte che fanno discutere e che rendono il progetto tanto impegnativo quanto rischioso; ad abbassare il rischio flop la collocazione strategica nella serata del martedì.

Filumena Marturano, le cui musiche originali sono del maestro Ennio Morricone, sarà la prima delle quattro commedie eduardiane proposte da Raiuno. Nelle serate successive verranno proposte: “Napoli Milionaria”, l’indimenticabile affresco delle macerie fisiche e umane lasciate dalla seconda guerra mondiale; “Sabato, domenica e lunedì”, l’affresco leggero e tagliente dedicato a due ingredienti fondamentali nella coppia e nella famiglia: il dialogo e la fiducia; infine “Questi fantasmi”, il testo più pirandelliano di questa quadrilogia.



Articoli che potrebbero interessarti


Teatro Petruzzelli (Bari)
TEATRO IN TV: SARA’ LA VOLTA BUONA?


CANZONISSIMA IL RITORNO CON GIANNI MORANDI
GRAZIE A MORANDI TORNA CANZONISSIMA (CON LA LOTTERIA), IL GRANDE TEATRO IN PRIMA SERATA CON MASSIMO RANIERI


Napoli Milionaria Massimo Ranieri
NAPOLI MILIONARIA: MASSIMO RANIERI E IL TEATRO TORNANO IN TV. SI RIPETERA’ IL SUCCESSO DI “FILUMENA MARTURANO”?


Mauro Mazza
MAURO MAZZA: RAI1 E’ UN SUCCESSO, CHI PRENDERA’ IL MIO POSTO SARA’ FORTUNATO

16 Commenti dei lettori »

1. Zoro ha scritto:

30 novembre 2010 alle 17:17

ancora il teatro su Rai 1, vogliono un altro 10-11????



2. Schattol89 ha scritto:

30 novembre 2010 alle 17:37

….non sò come andrà…ma l’idea non è delle più allettanti!



3. giemmegi ha scritto:

30 novembre 2010 alle 17:52

Non trovo l’idea tanto peregrina.
Il periodo di garanzia è finito.
Parliamo di Rai come servizio pubblico, quindi perchè non mandare in onda anche il teatro.
Qualcosa di nuovo, forse non per tutti i palati, ma almeno accontenteremo anche quelli che lo richiedono da anni.
Vogliamo ridurci a vedere per tutto il mese di dicembre le repliche dei films sul Natale?
Intanto qualcuno ha già iniziato (Italia1).



4. Valentina Segatori ha scritto:

30 novembre 2010 alle 17:56

Io la trovo una buona idea! Magari gli ascolti non la premieranno ma è un esperimento che vale la pena provare.



5. daniela ha scritto:

30 novembre 2010 alle 18:21

Ottima idea portare il teatro in TV Massimo Ranieri è un grande attore così come la melato. Spero che la Rai faccia degli ottimi ascolti. Confidiamo nell’intelligenza della gente!!!



6. antonio1972 ha scritto:

30 novembre 2010 alle 18:23

sarà un flop come ascolti,ma la rai,in quanto servizio pubblico,è bene che faccia anche questo. magari era meglio metterla su raidue o raitre,visto che cmq è una cosa di nicchia



7. Euforione ha scritto:

30 novembre 2010 alle 18:56

Nel promo ho visto una recitazione troppo impostata e asettica.
Per quanto sia brava la Melato poi, una Filumena Marturano con
l’accento milanese mi crea qualche perplessità.
Staremo a vedere..



8. mcooo ha scritto:

30 novembre 2010 alle 18:58

Che ci scommettiamo che il programma fara’ un ascolto altissimo?
mi ci gioco quel che volete…e ne sono certo.



9. Euforione ha scritto:

30 novembre 2010 alle 19:06

Mcooo =
Io lo spero perchè Ranieri è un professionista molto rigoroso e si è impegnato moltissimo per la riuscita di questo ” esperimento ” televisivo.
Però la recitazione in italiano non mi convince, temo che tolga molto ai personaggi e alle atmosfere.



10. mcooo ha scritto:

30 novembre 2010 alle 19:08

Dipende sempre se e’ svilluppata sotto forma di Fiction o teatro…



11. michele90 ha scritto:

30 novembre 2010 alle 19:41

secondo me 7 milioni a RANIERI nn glieli leva nessuno… :D



12. Mattia Buonocore ha scritto:

30 novembre 2010 alle 19:54

Io dico solo che costa uno sproposito.



13. nanà ha scritto:

30 novembre 2010 alle 20:25

Perché quanto costa? Per i telespettatori che tanto chiedono qualcosa di diverso questo potrebbe essere un buon prodotto. Il teatro è vero non è per tutti ma sono curiosa di vedere il lavoro fatto da Ranieri, inoltre è una buona occasione per tutti coloro che a teatro non ci possono andare. Brava la Rai che dimostra di voler rischiare. Curiosa di vedere gli ascolti.



14. antonio1972 ha scritto:

30 novembre 2010 alle 23:17

perchè dovrebbe essere costosa una ripresa teatrale? costerà 2 soldi! e farà ascoti molto mediocri,altro che 7 milioni



15. laura ha scritto:

1 dicembre 2010 alle 00:21

non mi ha suscitato alcuna emozione!
tempi e pause sbagliati



16. mariarosaria ha scritto:

1 dicembre 2010 alle 10:31

Vorrei fare dei complimenti a Massimo e a Mariangela, li ho trovati stupendi, hanno recitato con professionalita’ e grazia. Adoro le commedie napoletane e questa e’ una di quelle; ricordo ancora quanto ero ragazza, la sera del 24 Dicembre davano in tv la bellissima comedia di Eduardo( Natale in casa Cupiello), l’avro’ vista decine di volte, ma non mi stanco mai di rivederla. Trasmettere questi capolavori in TV e’ sempre educativo ed e’ il massimo della serieta’, non come alcune reti tv, danno solo programmi spazzatura e reality show. Ringrazio la RAI e i suoi collaboratori di averci fatto trascorrere una SERATA DIVERSA.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.