30
gennaio

FESTIVAL DI SANREMO 2013: PIPPO BAUDO TORNA ALL’ARISTON?

Pippo Baudo e Luciana Littizzetto (foto Repubblica.it)

Forse, la foto che vedete qui a sinistra potrà essere aggiornata con uno scatto più recente. Era il Festival di Sanremo 2003 quando Luciana Littizzetto irruppe come un ciclone sul palco dell’Ariston dando vita a un indimenticabile siparietto con Pippo Baudo, conduttore della kermesse. A distanza di dieci anni esatti da quell’evento la storia si potrebbe ripetere.

Già, perchè i ruoli sono invertiti ma la sostanza non cambia. Lucianina adesso sarà la co-conduttrice mentre il decano del Festival della canzone italiana vestirà i panni della special guest e tornerà a Sanremo. Avete capito bene, la notizia è stata anticipata dall’odierno numero di Libero: Pippo Baudo ricomparirà sul palco che ha calcato più volte (al suo attivo ben tredici conduzioni tra il 1968 e il 2008!) nella quarta serata dell’edizione 2013, quella di venerdì 15 febbraio dedicata alla storia del Festival.

D’altronde, chi meglio del Pippone Nazionale avrebbe potuto dare un contributo migliore al tema della puntata? Sanremo è stato sicuramente il più grande amore della carriera di Baudo, fonte di grandi soddisfazioni ma anche di cocenti delusioni professionali (l’edizione 2008, l’ultima presentata dal conduttore siciliano, è stata una delle meno viste di sempre).

Sempre Libero anticipa anche l’ordine di apparizione delle bellezze femminili: Laetitia Casta dovrebbe aprire la kermesse martedì 12, seguita il mercoledì dalla Refaeli mentre l’onore di prendere parte alla finalissima di sabato 16 spetterebbe all’italiana Bianca Balti mentre sul fronte degli ospiti l’austerity di questi tempi ostacolerebbe l’ingaggio di Gwyneth Paltrow e Rihanna. Proseguirebbero invece gli sforzi per portare in Liguria i Muse e il cantatore brasiliano Caetano Veloso.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Mika al Festival di Sanremo
Fermi tutti! Per Sanremo 2018 spunta l’ipotesi di Mika e Virginia Raffaele con… Pippo Baudo!


Monica Leofreddi
I «trombati» Rai dai Palinsesti 2017/2018


Andrea Fabiano
Rai1, palinsesti 2017/2018: le possibili novità


Pippo Baudo
PIPPO BAUDO NON SARA’ A SANREMO PER DOMENICA IN. BRONCHITE PER IL CONDUTTORE, SI ALLUNGA L’ARENA DI GILETTI

17 Commenti dei lettori »

1. ANDREA ha scritto:

30 gennaio 2013 alle 13:26

Son contento Baudo e’ un pezzo di storia della televisione a cui tanti compresi noi spettatori dobbiamo dire grazie.



2. Peppe93 ha scritto:

30 gennaio 2013 alle 13:27

Scelta più che giusta. Pippo è il Festival



3. amazing1972 ha scritto:

30 gennaio 2013 alle 13:29

in una serata coi classici del festival,ci sta bene anche la sua “santificazione”. io inviterei pure anna oxa!! :-)



4. fulls ha scritto:

30 gennaio 2013 alle 13:35

Bene! Speriamo possa tornare a condurlo



5. WHITE-difensore-di-vieniviaconme ha scritto:

30 gennaio 2013 alle 13:36

Siiiiiiii che belloooo



6. Alberto ha scritto:

30 gennaio 2013 alle 13:45

C’entra poco con questo post, ma La Stampa ha rivelato un’immagine della scenografia.

http://edizioni.lastampa.it/imperia-sanremo/articolo/lstp/32296/

http://edizioni.lastampa.it/fileadmin/media/imperia/scenogra.JPG



7. rosa ha scritto:

30 gennaio 2013 alle 14:08

si ritornare a condurlo per chiamare tutti i vecchi di 90 anni



8. emanuele ha scritto:

30 gennaio 2013 alle 14:14

grande Pippo!…giusto che sia chiamato come ospite!…..Baudo è il festival di san remo!



9. osservatore ha scritto:

30 gennaio 2013 alle 15:06

Scelta ineccepibile nella serata dedicata alla storia del Festival di Sanremo



10. cecco_brock ha scritto:

30 gennaio 2013 alle 15:24

Bella Idea :))) !!! Dopo tutto é da un po che non si vede…



11. mary ha scritto:

30 gennaio 2013 alle 15:54

oh nooo comincerà a far polemica come l’anno scorso all’ultima puntata della prova del cuoco,scommetto farà battutine velate pure lui sul cast giovane sconosciuto ai più, da primo maggio e gente uscita dai talent che lui odia,e si sovrapporrà a fazio non lo farà parlare me lo sento…era meglio renato zero a sto punto



12. aleimpe ha scritto:

30 gennaio 2013 alle 16:45

Quei 8.129.000 telespettatori della serata finale 2008, la meno vista di sempre, Pippo se la ricorda ?



13. francesco ha scritto:

30 gennaio 2013 alle 17:41

Ma qualcuno sa se sabato 16/02 Italia’s got Talent andrà in onda?? faranno “il meglio di..” o ci sarà una puntata normale?



14. marcko ha scritto:

30 gennaio 2013 alle 19:01

a me invece l’idea di baudo per l’ennesima volta all’ariston non mi fa impazzire… ha un modo di fare molto datato e “finto”, infatti il pubblico giovane lo respinge a priori.
non so come ospite come verrà “utilizzato”, ma sinceramente di questa scelta non ne capisco il perkè…



15. Magda ha scritto:

31 gennaio 2013 alle 02:38

Baudo rappresenta la televisione vecchia e mafiosa. Certo, questo lo rende adatto a Sanremo. Ma il pubblico vuole cambiamento ed è meno stupido di quello che pensano in RAI, gli ascolti penosi delle sue ultime conduzioni l’hanno dimostrato.



16. ciak ha scritto:

31 gennaio 2013 alle 10:47

dovete ricordare e riconoscere che Baudo non ha mai fatto un programma trash…quindi per me lui incarna il vero senso di SERVIZIO pubblico a cui tutta la rai dovrebbe riallinearsi.
Bene il suo ritorno dopo fazio alla direzione di sanremo…
Alla faccia di tutti i pseudo talent (che dicono di voler scoprire personaggi) BAUDO ha scoperto numerosissimi artisti…LONTANO dall’idea di talent… per fortuna sua…
è un gran maestro…
per me andrebbe coinvolto anche in veste di autore per programmi conodtti da giovani…



17. lele ha scritto:

1 febbraio 2013 alle 19:45

l’importante è che dopo si ricordino di ricongelarlo…. :)



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.