24
luglio

Paolo Sorrentino, film su Berlusconi: Elena Sofia Ricci sarà Veronica Lario

Elena Sofia Ricci

Le vittorie e le sconfitte elettorali. I successi imprenditoriali, gli scandali, le donne, i processi. Quella di Silvio Berlusconi è sempre stata una vita rocambolesca, da film: e infatti, presto, essa finirà davvero sul grande schermo. Inizieranno tra circa un mese le riprese di «Loro», la nuova e attesa pellicola che il regista premio Oscar Paolo Sorrentino dedicherà alla figura dell’ex Cavaliere. Ad impersonare quest’ultimo sarà l’attore Toni Servillo, mentre si sta via via componendo il cast di interpreti che animeranno la ‘corte’ berlusconiana davanti alla cinepresa. Non mancheranno sorprese.

Per raccontare al cinema gli episodi salienti della vita dell’ex premier (comprese ovviamente le tanto chiacchierate ‘cene eleganti’ di Arcore), Sorrentino sta selezionando gli attori più adatti. Che a Toni Servillo fosse destinato il ruolo del protagonista già si sapeva: il celebre interprete vestirà per la seconda volta i panni di un Presidente del Consiglio, dopo averlo fatto nel film Il Divo, su Giulio Andreotti.

A recitare nel ruolo di Veronica Lario, ex moglie di Berlusconi, sarà con ogni probabilità Elena Sofia Ricci. La 55enne attrice fiorentina – scrive Dagospia – si appresta ad interpretare una delle figure chiave nella vita dell’ex Cavaliere. Secondo indiscrezioni di stampa, pare che Sorrentino abbia di recente incontrato la stessa Veronica per farsi raccontare il ’suo’ Berlusconi e che, in quella occasione, le abbia parlato della scelta di scritturare la Ricci. L’ex moglie del fu Cavaliere pare abbia acconsentito. Secondo La Stampa, in un primo momento il regista aveva contattato Ornella Muti per quel ruolo, ma l’attrice avrebbe rifiutato la parte dopo aver letto il copione.

Ma sono molteplici i profili attoriali che Sorrentino ha vagliato: sono infatti una cinquantina i ruoli previsti dalla sceneggiatura. Tra di essi, anche quelli di “showgirls, soubrette e vallette televisive di età compresa tra i 20 e i 45 anni” (come indicato in un annuncio di selezione). Secondo il settimanale Chi, per una di queste parti sono già state scelte Desirée Popper, ex tronista di Uomini e donne, e Laura Cremaschi, “Bonas” nella più recente edizione di Avanti un altro!.

Stando ad altri rumors riportati da La Stampa, sarebbe stato contattato anche l’attore Riccardo Scamarcio, che potrebbe interpretare un personaggio “alla Giampaolo Tarantini“, l’imprenditore barese in passato al centro di varie inchieste.

E il vero Berlusconi? Si tiene informato: l’idea di un film sulla sua figura lo sta infatti incuriosendo moltissimo. Quasi galvanizzando. Durante la sua recente ospitata a In Onda su La7, l’ex Cavaliere ha anche confermato di aver incontrato Sorrentino a colazione in un clima di cordialità e di avergli persino offerto di girare alcune scene ad Arcore o nella sua villa di Porto Rotondo. In tv, Berlusconi ha anche aggiunto di non temere un’eventuale sceneggiatura contro di lui:

Non ho avuto questa impressione parlando con Sorrentino. E poi non credo che in un momento di popolarità aumentata nei miei confronti sia conveniente fare un film contro di me

ha affermato l’ex premier.



Articoli che potrebbero interessarti


Le Voci di Dentro
LE VOCI DI DENTRO: SERVILLO E SORRENTINO INSIEME SU RAI1 PER OMAGGIARE EDUARDO DE FILIPPO


Oscar-2014-Paolo-Sorrentino-Toni-Servillo
LA GRANDE BELLEZZA: SORRENTINO E SERVILLO FESTEGGIANO L’OSCAR DA FAZIO SU RAI 3. NESSUN PASSAGGIO A MEDIASET CHE LO HA PRODOTTO?


In Onda, Silvio Berlusconi con Luca Telese e David Parenzo
In Onda, Berlusconi scommette: «Offro una pizza a Telese e un pranzo a Parenzo se FI non supera il 30%» – Video


Il vero Silvio Berlusconi dell'epoca
1993: i personaggi. Paolo Pierobon è Berlusconi, Vinicio Marchioni è D’Alema – Foto

26 Commenti dei lettori »

1. Nina ha scritto:

24 luglio 2017 alle 12:14

Sarà una c…. pazzesca. Come fa l’attore più antipatico dell’universo (bravo eh, non voglio dire di no) a rappresentare uno simpatico come Berlusconi.



2. Michele87 ha scritto:

24 luglio 2017 alle 12:46

@Nina In teoria la bravura di un attore si misura proprio nel riuscire ad interpretare un personaggio che è agli esatti antipodi da se stessi; però forse tu sei una fan delle fiction di Gabriel Garko ed affini ed allora non mi stupirei se non conoscessi i meccanismi base di quella cosa chiamata recitazione.



3. FedEx ha scritto:

24 luglio 2017 alle 12:49

Concordo con Nina, Toni Servillo non ce lo vedo proprio nella parte.



4. Nina ha scritto:

24 luglio 2017 alle 12:59

Michele87: certo hai perfettamente ragione, ma la vedo davvero difficile. Si può parlare anche senza fare certe affermazioni volte a denigrare l’interlocutore. Grazie.



5. Nina ha scritto:

24 luglio 2017 alle 12:59

Grazie Fedex.



6. primus ha scritto:

24 luglio 2017 alle 13:13

questo film magari servirà a rinfrescare la memoria per coloro i quali hanno dimenticato la lunga sequela di nefandezze del personaggio in questione…



7. Nina ha scritto:

24 luglio 2017 alle 13:19

Primus: i soliti slogan consunti. Accidenti parlate come vecchi.



8. Luca ha scritto:

24 luglio 2017 alle 14:39

@ primus
Certamente Berlusconi non è uno stinco di santo
Per arrivare al suo livello di potere economico-finanziario certamente ne ha combinate molte e fatto compromessi
Per andare dietro alla patonza si è un po’ rovinato con le sue mani ,questo bisogna dirlo
Però ha creato un impero economico che dà da lavorare a decine di migliaia di famiglie ed è un’orgoglio italiano nel mondo
Non mi pare che Renzi ,Grillo e tutti gli altri politici di discutibile livello abbiano MAI fatto qualcosa di buono nel mondo del lavoro
Tutti giullari che prendono per il sedere gli italiani
A questo punto preferisco senz’altro uno come Berlusconi ,anche se ,sinceramente,vorrei un cambio generazionale



9. Nina ha scritto:

24 luglio 2017 alle 15:01

Ciao Luca, vero è ora di un cambio generazionale. Infatti i cittadini hanno dimostrato il loro favore premiando la politica di Salvini-Toti. Ciò che mi fa specie è che qualcuno, dopo tutto ciò che abbiamo provato da quel fatidico 2011 in poi, quando Napolitano salì “in cattedra”, è che non si siano ancora svegliati e continuino con i loro slogan logori, sorpassati e non veritieri.



10. Primus ha scritto:

24 luglio 2017 alle 15:13

Nina: berlusconi ha 81 anni e una fedina penale da far accapponare la pelle…renzi nemmeno lo considero,quanto agli slogan consunti sarebbero i fatti accertati?domanda semplice: non sarebbe il caso di dare una chance a chi non ha contribuito al disastro dell’italia degli ultimi 25 anni?



11. Nina ha scritto:

24 luglio 2017 alle 15:19

Fedina penale? Ma cosa stai dicendo Primus? C’è una sola condanna molto discutibile, smentita poi da uno degli stessi che era nel collegio di Cassazione. Il disastro è firmato PD. Quindi siamo d’accordo, basta non votare PD.



12. Primus ha scritto:

24 luglio 2017 alle 15:32

Ci sono un po’ di reati prescritti(che non vuol dire essere innocenti) ci sono un mucchietto di leggi ad personam….ma ovviamente è tutta fantasia,hai ragione tu.



13. Nina ha scritto:

24 luglio 2017 alle 15:36

Che non vuol dire nemmeno essere colpevoli. Leggi ad personam, altro slogan molto consunto.



14. primus ha scritto:

24 luglio 2017 alle 15:45

se scambi esistenti leggi ad personam per slogan allora inutile parlarne…



15. Nina ha scritto:

24 luglio 2017 alle 15:57

Il fatto è che citare “leggi ad personam” è davvero troppo, troppo generico. Anche perchè la sinistra ne ha fatte molte ad personam, davvero.



16. primus ha scritto:

24 luglio 2017 alle 16:04

chissà chi è stato a depenalizzare il falso in bilancio, a promuovere la legge frattini sul conflitto d’interessi, il lodo schifano, etc etc etc certo tutta roba generica e campata per aria…ce ne sono 17 di leggi atte a favorire gli interessi di una persona, tutte documentate, ma va bene cosi’



17. Mattia Buonocore ha scritto:

24 luglio 2017 alle 16:35

Possiamo parlare di televisione in questo sito?



18. Sabato ha scritto:

24 luglio 2017 alle 18:16

Mattia Buonocore, grazie per il tuo appello! Aspettavo da tempo una presa di posizione da parte del blog contro la tendenza alla politicizzazione e cominciavo a pensare che questi “troll della pseudo-politica fuori luogo” vi tornassero comodi in termini di visite e visualizzazioni; la tua richiesta ha chiarito la vostra posizione. Dubito tuttavia che il tuo invito ad occuparsi di televisione avrà un seguito, vista l’ossessione per la politica di alcuni utenti e la mancanza di lucidità degli stessi. Grazie comunque per aver provato a riportare tutti nel contesto.



19. Nina ha scritto:

24 luglio 2017 alle 18:37

Siamo veramente alla follia! Ma che tene frega a te cara Sabato (lo sono che sono 4 anni che aspetti la “presa di posizione, quando ti facevi chiamare Elosie)? Che te ne frega se io sono ossessionata da qualcosa? Che te ne frega se io scrivo un messaggio politico? A meno che…. Vabbè lasciamo perdere, ma sinceramente penso che tu dovresti essere aiutata a casa tua.



20. Nina ha scritto:

24 luglio 2017 alle 18:39

Mattia, chiuso qui. Grazie per l’ospitalità che mi avete offerto, continuerò a commentare secondi i canoni da Voi desiderati.



21. Nina ha scritto:

24 luglio 2017 alle 18:52

Però la signora di cui sopra deve smetterla di insultare perchè lo ammette lei stessa, io non le ho fatto assolutamente niente, ma le da fastidio quello che scrivo. Ma non in quanto offensivo, ma solo perchè lei è ossessionata da me. riporto questo scritto, lo potete trovare su questo sito: “E’ brutto che io lasci questo blog con il dubbio che chi lo gestisce sia distratto (nella migliore delle ipotesi) o addirittura complice di certi “disordini”, ma gli interessati non hanno chiarito la loro posizione. Buona continuazione e buon divertimento agli “inquinatori politicizzati” ed ai provocatori, che a quanto pare sono ben accetti, perché portano commenti ad articoli che altrimenti ne totalizzerebbero ben pochi.” firmato Elodie.



22. Nina ha scritto:

24 luglio 2017 alle 19:47

Forse non sono stata abbastanza precisa. Dunque non voglio leggere mai più espressioni come “ossessione” o “mancanza di lucidità” riferite alla mia persona altrimenti la sig.ra Elodie di Sabato verrà segnalata alla polizia postale. Mi dispiace Mattia, ma se voi pubblicate 20/30 messaggi di una che si limita ad attaccarmi non mi sembra giusto che la passi liscia.



23. Sabato ha scritto:

25 luglio 2017 alle 13:24

Nina, non so di che parli: non mi chiamo Elodie di Sabato, non sono una donna (non ho mai capito perché tu continuassi a riferirti a me al femminile) e non ho alcun tipo di ossessione nei tuoi confronti. Ho plaudito l’intervento di Mattia Buonocore perché ritenevo necessario riportare i commenti di questo blog nel contesto della televisione, di cui questo blog, appunto, si occupa. Ritengo di non doverti dare ulteriori spiegazioni. Buon pomeriggio



24. Nina ha scritto:

25 luglio 2017 alle 14:43

A me non interessano le tue spiegazioni, i fatti parlano da soli. Ricorda è una promessa: non permettermi mai più! Chiaro?



25. Nina ha scritto:

25 luglio 2017 alle 14:44

Permetterti, ovviamente.



26. Nina ha scritto:

25 luglio 2017 alle 15:31

Certo che la gente ha proprio tanti problemi.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.