2
maggio

Mediaset: ecco gli stipendi 2016 dei top manager. Berlusconi guadagna 1,4 milioni, Confalonieri 3,5

Mediaset - Piersilvio Berlusconi, Fedele Confalonieri, Giuliano Andreani

Le buste paga più sostanziose sono quelle di Fedele Confalonieri e Piersilvio Berlusconi. Nel 2016, il Presidente di Mediaset ed il suo vice hanno guadagnato rispettivamente 3,5 ed 1,4 milioni di euro, cifre in linea con quelle dell’anno precedente. I due vertici del Biscione, però, non sono stati i soli ad aver ottenuto un compenso a sei zeri tra i top manager del gruppo. Dal DG dell’informazione Mauro Crippa, alla responsabile degli affari istituzionali Gina Nieri, ecco quanto hanno guadagnato i dirigenti dell’azienda di Cologno nell’ultimo anno.

I dati sono contenuti nella relazione sulla remunerazione 2016 del Gruppo Mediaset, che delinea una stabilità dei compensi dei vertici aziendali. In particolare, il vicepresidente e amministratore delegato Piersilvio Berlusconi ha raggiunto uno stipendio da 1,4 milioni, in linea con il compenso 2015. Nel documento, Mediaset spiega che non sono state invece corrisposte “somme a titolo di incentivo variabile” in quanto non sono state raggiunte le condizioni per ottenerle, cioè un utile netto di Gruppo positivo. Allo stesso Berlusconi – si apprende – non sono stati pagati premi una tantum.

Anche il Presidente del gruppo Fedele Confalonieri ha ottenuto una remunerazione allineata al 2015, raggiungendo 3,5 milioni di euro comprensivi di 2.988.496,71 euro di componente fissa e 400mila euro legati al patto di non concorrenza. Busta paga da 2 milioni di euro per Giuliano Adreani, ex AD Mediaset che attualmente siede del CdA di Mediaset e della società controllata Mediaset España, oltre ad essere Presidente di Publitalia e di Digitalia.

Il Direttore Generale dell’informazione Mauro Crippa ha percepito una componente fissa pari a 712.708,07 euro, cui si aggiungono 100mila euro per il patto di non concorrenza e un premio una tantum dell’importo di 100mila euro per il completamento del processo di digitalizzazione dell’area Hard News ed il trasferimento del Centro di Produzione di Milano 2 a Cologno. Attorno al milione di euro anche il compenso di Marco Giordani, Direttore Finanza ma anche Presidente di Premium e RadioMediaset, oltre che consigliere della società controllata Mediaset España (carica che gli frutta 75mila euro).

Stefano Sala, AD di Publitalia e Digitalia nonché vicePresidente Mediamond, ha ottenuto un compenso superiore ad 1,7 milioni di euro: agli 1,5 milioni fissi si sono aggiunti 200mila euro di patto di non concorrenza. Gina Nieri (Direttore Divisione Affari Istituzionali, Legali e Analisi Strategiche Mediaset) ha ricevuto oltre 900mila euro di stipendio, ottenuti sommando ai 790mila euro di retribuzione fissa 100mila euro di patto di non concorrenza e altri 150mila di premio una tantum per la sottoscrizione di un importante accordo internazionale che garantisce a Mediaset la protezione e la valorizzazione del diritto d’autore sui propri contenuti. Anche Niccolò Querci, Direttore Centrale Risorse Umane, ha superato i 900mila euro.

Nel 2016, gli stipendi dei top manager del Biscione sono stati in linea con quelli dell’anno precedente. Non si può dire altrettanto dei conti del gruppo di Cologno, che nella stagione appena conclusa hanno registrato una perdita di 294,5 milioni di euro, la peggiore di sempre.



Articoli che potrebbero interessarti


Piersilvio Berlusconi, Fedele Confalonieri, Giuliano Adreani
MEDIASET: STIPENDI TAGLIATI IN TEMPO DI CRISI. CONFALONIERI GUADAGNA 811MILA EURO IN MENO


Mediaset vertici assemblea 2011
BERLUSCONI JR.: “DE FILIPPI A SKY E’ FANTAMERCATO”. POSSIBILE SOSPENSIONE DEL GF.


Piersilvio Berlusconi e Fedele Confalonieri
MEDIASET: L’AZIONISTA MARCO BAVA ATTACCA L’AZIENDA.”PIERSILVIO BERLUSCONI E’ CONTRO FEDELE CONFALONIERI, HA IDEE INNOVATIVE MA LE MANI BLOCCATE”


Piersilvio Berlusconi
Mediaset: perdita di 294,5 milioni nel 2016. Berlusconi: «Senza il caso Vivendi saremmo in pareggio»

1 Commento dei lettori »

1. tv ha scritto:

2 maggio 2017 alle 20:33

è ora chiudere di mediaset premium



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.