22
marzo

DIRE, FARE, BACIARE ITALIA: LA FIERA DEGLI ECCESSI CHE PUO’ STRAPPARTI UN SORRISO. MA CARLA GOZZI DOV’E'?

Dire, fare, baciare Italia: una delle protagoniste

Se siete appassionati del format inglese Dire, fare, baciare che va in onda ormai da alcuni anni con successo su Real Time, allora vi sarà di sicuro piaciuta anche la versione italiana partita il mese scorso, febbraio 2014. Perché Dire, fare, baciare Italia – in onda il sabato alle 13:20 e replicato la scorsa settimana tutti i pomeriggi – è in tutto e per tutto identico all’originale. Eccezion fatta per le protagoniste che parlano la nostra lingua e che forse proprio per questo non riescono a risultare abbastanza convincenti.

Dire, fare, baciare Italia: protagoniste eccessive per mestiere

Sarà anche un pregiudizio, ma mentre nella caotica e multietnica Londra ce le immaginiamo davvero delle ragazze che vanno in giro vestite da cyborg o con appariscenti parrucche dai colori fluo, in Italia non è proprio così facile incontrarle e dunque la loro autenticità è messa a dura prova. Sì, perché anche se si sa che per certi programmi gli ospiti “sembrano” talvolta attori, il pubblico ha bisogno di poter credere alla storia che gli viene raccontata sennò non c’è partita.

E quelli di Discovery evidentemente lo sanno. Infatti gran parte delle ragazze che si sono rivolte a POD, la consulente elettronica che elimina dal loro look tutto ciò che è eccessivo o non naturale, viene raccontata come vera e propria professionista dell’eccesso: cubiste, artiste del burlesque, fuochiste, sosia di personaggi da fumetto che volevano provare a vedere com’era il loro aspetto senza tutti i chili di artefatto che si portavano addosso. Roba che, però, bastava guardarsi allo specchio la mattina.

Dire, fare, baciare Italia: Carla Gozzi un po’ sacrificata nel format

Perchè una cosa è il truccarsi troppo o vestirsi in maniera provocante da sempre senza sapere dove mettere mano per cambiare, un’altra è essere nei panni di un personaggio da cui, volendo davvero, potresti uscire facilmente senza aiuto né di POD né di nessun altro. Tuttavia certe trasformazioni sono davvero incredibili, quasi magiche e per questo, mettendo da parte tutti i ragionamenti di cui sopra, il programma si lascia guardare.

Peccato comunque che tutto il talento modaiolo di Carla Gozzi, conduttrice del programma, e la sua indiscutibile verve siano molto sacrificati: il suo compito è talmente minimo che non le rende giustizia, poteva svolgerlo chiunque altro. La rivogliamo in Guardaroba perfetto.



Articoli che potrebbero interessarti


Dire fare baciare Italia
DIRE, FARE, BACIARE ITALIA: AL VIA OGGI LA NUOVA AVVENTURA DI CARLA GOZZI SU REAL TIME


piccoli giganti
Piccoli Giganti: il format si fa più agile, ma perde di leggerezza e imprevedibilità


Primo Appuntamento - Real Time
Primo Appuntamento: su Real Time un dating show romantico e vecchia maniera che non riesce a sfondare


Shopping Night 4
SHOPPING NIGHT: IL PROGRAMMA DI ENZO E CARLA SI FA ITINERANTE E RINNOVA IL MECCANISMO

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.