5
aprile

LA RAI PERDE ANCHE LE OLIMPIADI?

Olimpiadi Rio 2016

Ieri, in occasione dell’ormai annuale appuntamento con gli Screenings Rai, si è tenuto a Firenze il convegno d’apertura sul tema “Valore e valori dello sport”. Un’occasione per richiamare la tv di Stato all’insegnamento della sana cultura sportiva, perché, come ha precisato lo stesso vice direttore generale Gianfranco Comanducci, “la Rai può e deve alfabetizzare le scuole sullo sport”.

Peccato, però, che l’insegnamento e il buon esempio passino anche (e soprattutto) dalla messa in onda dei principali avvenimenti sportivi, ormai sempre più di “stampo” satellitare. La Rai, tirate le somme ed evidenziato un rosso in bilancio pari a 225 milioni di euro, si è vista costretta ad adottare la politica dei tagli che, per quanto riguarda lo sport, ammonta a 21 milioni. Risultato? Persa  l’esclusiva sulla Formula 1, ora sono seriamente a rischio anche i Giochi Olimpici di Rio 2016. A suonare l’allarme è Eugenio De Paoli, direttore di Rai Sport:

“Non è possibile che il servizio pubblico sia costretto dal mercato dei diritti sportivi, che ha raggiunto prezzi inaccettabili, a rinunciare a eventi sportivi fondamentali come le Olimpiadi [...] Non è giusto che i telespettatori debbano pagare un abbonamento per vedere manifestazioni sportive di interesse nazionale. La finale della Pellegrini alle Olimpiadi di Londra è stata seguita da 9 milioni e mezzo di spettatori, le finali di scherma da 5 milioni, il pugilato 6 milioni. Non si può non tener conto a livello politico e sportivo di queste cifre. Le Olimpiadi sono la massima declinazione sportiva, se non c’è l’emittente di Stato vuol dire che lo sport ha perso.

E a perderci, inevitabilmente, sono anche gli italiani. Tutti. Perché quei 7 milioni di abbonati (quasi 5 a Sky e poco più di 2 a Mediaset Premium) non rappresentano il Paese. Alla Rai, per il momento, restano i diritti della Fifa Confederation Cup 2013 e – seppur in comproprietà con Sky – dei Mondiali di Calcio 2014. Stop.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,



Articoli che potrebbero interessarti


Rio 2016
OLIMPIADI RIO 2016: LA RAI ACCENDE RAI 2 E RAISPORT, TUTTO IL GIORNO E TUTTI I GIORNI. L’ELENCO DEI COMMENTATORI TECNICI


moviola
RAI SPORT: TORNANO LA MOVIOLA E IL PROCESSO


olimpiadi
OLIMPIADI: ALLA RAI RIO 2016 IN ESCLUSIVA, A CIELO SOCHI 2014 IN CHIARO. E LE PARALIMPIADI?


Olimpiadi 2014 soichi
OLIMPIADI: RAI E SKY VICINE ALL’ACCORDO

15 Commenti dei lettori »

1. teoz ha scritto:

5 aprile 2013 alle 16:31

mi spiace ma queste affermazioni sembrano spinte da sentimenti personalistici … se non ci sono i soldi non ci sono i soldi c’è poco da fare…da ragazzo senza sky/e premium ammetto che dispiace eccome se dispiace però darei la priorità al risanamento rai e al suo bilancio.
Ovvio poi che le lamentele vengono dal direttore di rai sport…le olimpiadi oltre ad essere il programma principale da da mangiare a centinaia di persone tra speaker, opinionisti, tecnici e rappresentanti…
se le olimpiadi passeranno a sky definitivamente prenderò sky…



2. Peter ha scritto:

5 aprile 2013 alle 17:32

De Paoli parla a vanvera, sa benissimo che le Olimpiadi per legge (8/99) e per contratto (Sky-CIO) passerranno anche in chiaro con la stessa copertura di quest’anno in ogni caso (alla peggio su Cielo o su chi le comprerà da Sky) . E sempre lo stesso De Paoli se ne sbatte delle invernali che sono fra meno di una anno e sembra che la Rai nn abbia nemmeno abbozzato l’intenzione di acquisirle…



3. Afe ha scritto:

5 aprile 2013 alle 17:57

Bello vedere chi dovrebbe garantire programmi di qualità in Italia che piange e si lamenta di aria fritta. Magari le Olimpiadi non le comprate, così finiscono su Cielo ed è la volta buona che quel canale fa il boom di ascolti.

Se così sarà, con chi ve la prenderete? Meglio dare milioni a Benigni che alle olimpiadi, vero?



4. MisterGrr ha scritto:

5 aprile 2013 alle 18:36

Olimpiadi alla RAI, punto.

Tagliassero dove serve.



5. Conte Dracula ha scritto:

5 aprile 2013 alle 18:44

non ci posso credere
sarebbe un danno enorme per il servizio pubblico



6. Peppe93 ha scritto:

5 aprile 2013 alle 19:17

Mister: concordo.



7. Giancarlo ha scritto:

5 aprile 2013 alle 20:13

Verba volant denaro decide.



8. iki ha scritto:

5 aprile 2013 alle 22:02

Ma qualora questa ipotesi fosse vera perchè dovremmo pagare il canone?



9. melapaul ha scritto:

5 aprile 2013 alle 23:41

X Iki: il Canone è (in teoria) una tassa per possedere un televisore, quindi in quanto tassa “andrebbe” pagata, avendo i soldi ovviamente! C’è però un piccolo dettaglio: la Rai è la televisione di Stato, quando si parla di “canone” si dà sempre la colpa alla Rai, senza pensare però che di aziende televisive ce ne sono anche altre, tipo Mediaset di Berlusconi, appunto Mediaset che da sempre è di parte chiamata a processi per sfruttamento di denaro indebito! Comunque… in Rai non sono dei santi, di denaro ne spendono e spandono fin troppo (es. compensi per ospiti vari).



10. Dasmix ha scritto:

6 aprile 2013 alle 03:40

No dai almeno le Olimpiadi!
Una delle poche cose che è rimasta (seppur contro la versione di sky) e che riusciva a far vivere l’emozione anche ai non satellite-muniti.

Daje



11. matteo ha scritto:

6 aprile 2013 alle 11:16

Per anni e anni la RAI ha pagato e stra-pagato fior fiori di milioni produzioni televisive, ospiti internazionali e non ai programmi di spicco (come ha detto melapaul): vedi, per esempio i milioni che prende la Clerici per quel programmino sulla cucina, il cachè che ha preso Celentano per andare a Sanremo, Bobo Vieri a ballando con le stelle, ecc….. Ora tutto quello spreco lo pagano a carissimo prezzo. Tutto a vantaggio di Sky/Premium… Sochi2014 sono quasi convinto che andranno tutte su Sky Sport e su cielo, che è passato da pochissimo in HD: è un segnale. Intanto noi comuni mortali continuiamo a pagare la Rai….



12. matteo ha scritto:

6 aprile 2013 alle 11:16

Per anni e anni la RAI ha pagato e stra-pagato fior fiori di milioni produzioni televisive, ospiti internazionali e non ai programmi di spicco (come ha detto melapaul): vedi, per esempio i milioni che prende la Clerici per quel programmino sulla cucina, il cachè che ha preso Celentano per andare a Sanremo, Bobo Vieri a ballando con le stelle, ecc….. Ora tutto quello spreco lo pagano a carissimo prezzo. Tutto a vantaggio di Sky/Premium… Sochi2014 sono quasi convinto che andranno tutte su Sky Sport e su cielo, che è passato da pochissimo in HD: è un segnale. Intanto noi comuni mortali continuiamo a pagare la Rai….



13. iki ha scritto:

6 aprile 2013 alle 11:24

Melapaul:peró i soldi che noi versiamo chi se li prende?



14. melapaul ha scritto:

6 aprile 2013 alle 14:40

X Iki: ho scritto tutto nel mio commento, un pò di intelligenza e lo capisci dai! Non posso scrivere nomi diretti, beccherei querele eheh!



15. lele ha scritto:

6 aprile 2013 alle 20:36

soluzione al problema dei diritti tv per le emittenti pubbliche: farli comprare all’EBU.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.