27
agosto

Giuseppi, Mentana scherza sull’errore di Trump: «Gli americani primi per incapacità…»

Maratona Mentana

«Giuseppi». L’endorsement (con strafalcione) di Donald Trump per il premier dimissionario Conte ha trovato eco negli studi della , dove è diventato occasione di ironie. Il direttore del TgLa7, visibilmente ringalluzzito dalla crisi di governo, ha letto in diretta il Tweet del Presidente americano, scherzando sul suo errore di trascrizione del nome di Conte, ribattezzato “Giuseppi”.

Dopo i francesi vengono gli americani come incapacità…

ha ironizzato Mentana, deridendo per l’appunto la svista dell’inquilino della Casa Bianca, che nel giro di pochi minuti ha cancellato il tweet incriminato e l’ha ripubblicato con il nome esatto del nostro premier dimissionario (di seguito, la versione corretta):

Il commento chiaramente scherzoso di Mentana ha attirato l’attenzione degli aficionados alla Maratona di La7, appuntamento che – per sua stessa natura – vive anche di battute leggere come queste. Cazzeggi ormai abituali, da quelle parti: del resto, le lunghe ore trascorse in attesa che accada qualcosa di concreto, vanno pur riempite in qualche modo.

Poco più tardi, sorprendendo l’inviata dal Quirinale, Alessandra Sardoni, mentre beveva un sorso d’acqua in un momento di pausa, Mentana non ha resistito:

Nel giorno delle fonti, bisogna bere copiosamente…

ha scherzato il giornalista, prestandosi ad un gioco di parole sulle fonti parlamentari che in queste ore lasciano trapelare indiscrezioni sulla sempre più vicina formazione di un governo Pd-M5S.



Articoli che potrebbero interessarti


Massimo Giletti
Maratona elezioni, Giletti parla di Lega e Rai. Mentana: «Tu sei parte in causa»


Enrico Mentana
La7, lettera di minacce a Mentana: «Presto vi puniremo, sappiamo tutto di voi»


America 7
America 7: Mentana presenta la due giorni sulle elezioni di Midterm. Si inizia col film anti-Trump


Corrado Formigli
Piazzapulita, Corrado Formigli contro Mentana che sfora: «Grazie per i 40 minuti di ritardo». Poi rimprovera La7 – Video

5 Commenti dei lettori »

1. Socrate ha scritto:

27 agosto 2019 alle 19:52

Mentana sembra felice come un bimbo che sta aspettando l’arrivo di Babbo Natale, beato lui. Evidentemente non vedeva l’ora di “maratonare” di nuovo. Però che noia, che barba, che noia …. tutto questo parlare e opinionare senza mai dire nulla di realmente nuovo o interessante. L’unico brivido del pomeriggio è stato proprio il tweet di Trump. Meritava davvero fare una maratona di sei o sette ore sul nulla? Personalmente ormai guardo solo Omnibus, in questo periodo condotto dall’ottimo Pennacchioli, che stamani con l’intervista a Paragone ha fornito gli unici elementi interessanti e originali nell’informazione della giornata. Molto bravo anche Francesco Magnani, che ogni mattina nel prologo della sua trasmissione racconta in pochi minuti più (e meglio) di quanto altre trasmissioni fanno in ore e ore di blablabla. Due giornalisti davvero in gamba che si spera non vengano relegati solo al mattino della settimana di ferragosto, o poco più.



2. marco urli ha scritto:

28 agosto 2019 alle 10:11

Mentana è sempre più patetico, peggio di un Emilio Fede dei tempi andati.
Esagitato.
A La7 gli hanno lasciato carta bianca come se fosse una rete all news. Scelta discutibilissima anche perché non è così premiata da elevati ascolti.



3. Paoletta ha scritto:

28 agosto 2019 alle 11:40

@marco urli adesso addirittura mandano lunghissimi spot con un collage di foto di spettatori immortalati in ogni parte del mondo mentre guardano Mentana in streaming sul proprio smartphone …. un pò troppo autocelebrativo a mio avviso.
La maratona di ieri sembrava il gruppo di amici al bar che se le canta e se le suona, e poi, sempre la solita compagnia di giro, l’immancabile Damilano che ormai ha preso residenza a La7, gente che spippola incessantemente sul tablet, inviati angariati per burla ma mica poi troppo, tante chiacchiere e poca sostanza.
L’informazione “di peso” a La7 è ormai relegata solo al mattino.



4. Lulù ha scritto:

28 agosto 2019 alle 14:02

Concordo con Marco Urli. Non se ne può più del patetico siparietto con Celata. Damilano un giornalista? Boh!



5. Socrate ha scritto:

28 agosto 2019 alle 16:22

Oggi “tradisco” Mentana e opto per lo speciale del TG1. La gloriosa Maratona in questi giorni sa di brodo allungato e senza sale, onestamente. Probabilmente anche la ripetitività degli ospiti non aiuta, e il protagonismo del conduttore nemmeno. Sempre ottimi Omnibus e L’aria che tira.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.