16
gennaio

Pagelle TV della Settimana (8-14/01/2018). Promosso The Handmaid’s Tale. Bocciati Levante e il PD su Orietta Berti

Levante

Levante

Promossi

9 a The Handmaid’s Tale. La serie su un futuro distopico trionfa ai Golden Globe Awards. Merito di un racconto coraggioso e asciutto che lascia spazio ad un’amara riflessione sui tempi che viviamo. Nel frattempo, cresce l’hype per la seconda stagione, attesa in primavera, dopo che Hulu ne ha diffuso il trailer.

8 a Checco Zalone. Il comico pugliese bissa il successo cinematografico di Quo Vado? in tv raccogliendo oltre 6 milioni di spettatori su Canale 5, malgrado la forte concorrenza della fiction di Rai1. Non sarebbe male vederlo sul piccolo schermo alle prese con qualche ambizioso progetto.

7 agli allievi di Amici “netturbini” per punizione. Maria De Filippi sceglie la via dell’intransigenza, a seguito dei comportamenti vietati dei concorrenti, e in un sol colpo riesce a catalizzare l’attenzione sul suo programma trasformando in positivo una faccenda negativa.

6 all’intervista a prova di sbadiglio di Fabio Fazio a Meryl Streep e Tom Hanks. Sarà perchè l’attesa era tanta e l’occasione per il telespettatore ghiotta, ma questa volta il repertorio encomiastico e di stupore del conduttore, più loquace del solito, ha messo a repentaglio il gusto dell’evento.

Bocciati

5 alla soluzione di Canale 5 per Sacrificio d’amore. La fiction, sonoro (e prevedibile) flop, composta da 21 puntate, è stata interrotta adducendo come motivazione la fine della prima stagione e dando appuntamento a maggio con il “secondo ciclo”.

4 a Levante. Nello scontro fake (che poi così fake a nostro parere non era!) con Arisa, ad avere la peggio è proprio la cantante siciliana, vittima di critiche di ogni tipo. Malgrado l’esperienza ad X Factor e delle innegabili capacità, Levante sembra non aver fatto breccia.

3 al paradosso di Rai3. La rete diretta da Stefano Coletta fa slittare last minute alla domenica in preserale Grazie dei Fiori per lasciare sforare “M”, il programma di Michele Santoro. Il risultato è che il programma sanremese di Pino Strabioli fa più ascolti del nuovo show di Michele Santoro.

2 alla polemica mediatica del Pd. Basta un apprezzamento di Orietta Berti al Movimento Cinque Stelle affinché alcuni esponenti del PD chiedessero la testa della cantante. Una situazione davvero paradossale visto che la rossa cantante in Rai è un’ospite di Che Tempo Che Fa mica la conduttrice di Domenica In, che manco a farlo apposta è la moglie di un candidato alla Presidenza della Regione Lombardia.

1 a Cristiano Malgioglio che sbandiera ai quattro venti la notizia di una sua possibile partecipazione a Narcos 4 (per maggiori info clicca qui).



Articoli che potrebbero interessarti


SkyUno_CMasterChef_Tatangelo
Pagelle TV della Settimana (2-8/04/2018). Promossi Tatangelo e Albano e Romina. Bocciato il flop di Cyrano


Ilary Blasi e Daniele Bossari
Pagelle TV della settimana. Speciale Grande Fratello Vip


valeria marini grande fratello vip
LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (24-30/10/2016). PROMOSSI GF VIP E ARISA, BOCCIATI SBANDATI E LO SPOT DI FAZIO ALLA FICTION DI CASCHETTO


Angela Lansbury oggi
LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (19-25/09/2016). PROMOSSI ZALONE E GILETTI, BOCCIATI IL DAYTIME DI RAI1 E CLEMENTE RUSSO

5 Commenti dei lettori »

1. Vince! ha scritto:

16 gennaio 2018 alle 20:13

Wow, un sei a Fazio!
Grazie, sono commosso per la generosità…



2. kalinda ha scritto:

16 gennaio 2018 alle 21:18

Povera Parodi.



3. Sabato ha scritto:

16 gennaio 2018 alle 23:05

L’intervista di Fazio a Meryl Streep e Tom Hanks a me è piaciuta molto! Ha visto alternarsi momenti leggeri e divertenti a momenti più seri ed impegnati, nel perfetto stile del programma e del conduttore. Buona parte dell’intervista è stata dedicata alla promozione del film e quindi scandita dalla proiezione di alcune scene tratte da The Post e dal commento delle stesse: questo potrebbe risultare noioso, se non si è interessati al film stesso, ma il momento promozionale è spesso lo scotto da pagare per poter godere della presenza di grandi personaggi internazionali. E’ anche grazie alla piacevole intervista se domenica Che Tempo Che Fa ha totalizzato il 18.8% contro il 16.1% di Canale5.

Per quanto riguarda il discorso che Strabioli avrebbe “battuto” Santoro, faccio notare una cosa che in realtà ritengo ovvia: non ha senso confrontare gli ascolti di un varietà/talk che va in onda nell’access domenicale (ovvero il programma di Strabioli) con quelli di un talk su temi economici e socio-politici che va in onda il giovedì sera (ovvero M, il nuovo programma di Santoro). Fra l’altro, M ha battuto la concorrenza di Quinta Colonna e Piazza Pulita, nonostante la maggiore durata degli altri due programmi ed il tema, difficile e pesante, scelto per la prima puntata di M: le banche. Il programma di Santoro non ha neppure potuto contare sulla presenza di politici o altri personaggi acchiappa-pubblico. Nonostante questo, M ha superato il milione di telespettatori e sfiorato il 5% di share, mentre gli altri due talk hanno dovuto accontentarsi di 800mila spettatori e del 4% di share. Penso si possa parlare di successo.

Il “caso Berti” non è paragonabile alla conduzione di Domenica In da parte di Cristina Parodi: se la prima ha fatto un vero e proprio endorsement, la seconda non ha rilasciato dichiarazioni di carattere politico e conduce il programma domenicale senza fare riferimenti politici né pubblico tifo per il marito. Detto questo, non condivido la richiesta di esclusione della Berti dal programma di Fazio.
Inoltre, se è vero che Cristina Parodi è sposata con il sindaco di Bergamo nonché candidato del PD alla Presidenza della Regione Lombardia, è anche vero che Annalisa Bruchi (conduttrice del nuovo talk flop di Rai2) è la moglie del berlusconiano Valducci. Personalmente, penso che, se queste signore lavorano con professionalità e nel pieno rispetto delle regole, non meritino discriminazioni di sorta per il solo fatto di essere imparentate con un politico. La TV è piena di esempi di conduttori sfacciatamente di parte pur non essendo parenti di politici!



4. Nina ha scritto:

17 gennaio 2018 alle 13:22

Ci mancherebbe solo la propaganda di Parodi per il marito. Ma siamo su Marte?



5. Francesco93 ha scritto:

17 gennaio 2018 alle 13:32

Fin troppo generoso il voto per Canale 5, evidentemente non è servito a nulla il caso di Amore pensaci tu (che peraltro era una fiction godibile rispetto all’orribile Sacrificio d’amore). Surreale il caso della povera Orietta Berti, PD vergogna d’Italia



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.