22
dicembre

Mondiali 2018 su Mediaset, Piersilvio Berlusconi: «Abbiamo superato la Rai». Orfeo replica

Piersilvio Berlusconi

Nel fare servizio per il pubblico, questa volta Mediaset supera il servizio pubblico vero e proprio. Ora che il Biscione si è aggiudicato i diritti tv per i Mondiali di Russia 2018, Piersilvio Berlusconi può segnare a porta vuota. La concorrenza, del resto, è stata già dribblata (ciò nonostante, la replica del DG Rai Orfeo non si è fatta attendere). L’AD del gruppo di Cologno non ha nascosto la propria soddisfazione quando, stamane, ha conferito con i giornalisti sull’esclusiva appena conquistata. Il top manager ha parlato di “operazione destinata a creare margine sia in Italia, sia in Spagna“, con ricavi aggiuntivi che “supereranno i costi. Poi ha dato i numeri. 

Mondiali 2018 su Mediaset: costi dei diritti

Per una “clausola di riservatezza“, Berlusconi jr non ha fornito cifre esatte in merito all’operazione, ma ha affermato che “il costo dei diritti più quello del prodotto sarà tra i 40 e i 45 milioni di euro“. Secondo il top manager, i Mondiali cattureranno, se ci sarà, tutta la crescita del mercato pubblicitario del 2018, anche nei mesi precedenti al torneo (che si terrà dal 14 giugno al 15 luglio prossimi).

Mondiali 2018 su Mediaset: programmazione

Quanto alla programmazione che Mediaset dedicherà alla copertura dell’evento, l’AD del Biscione ha anticipato che la partita inaugurale sarà trasmessa da Canale5, così come tutti gli incontri dagli ottavi alle finali. Per la prima fase del torneo, quella dei gironi, la rete dedicata sarà invece Italia1, con l’eccezione di cinque partite (in onda alle 20, ora italiana) che invece verranno trasmesse sulla rete ammiraglia: Portogallo-Spagna del 15 giugno, Brasile-Svizzera del 17 giugno, Argentina-Croazia del 21 giugno e Inghilterra-Belgio del 28 giugno.

Inoltre, il gruppo riserverà esclusivamente alla manifestazione sportiva due reti, accese 24 ore su 24 sulla competizione: una free, Mediaset Extra, e una pay, Premium Sport, che proporrà anche molte partite in 4K. Prevista anche una significativa presenza sul web e la creazione di una app dedicata.

A me piacerebbe tantissimo che Totti fosse coinvolto nel progetto, come commentatore e seconda voce sarebbe davvero bello. Mi sarebbe piaciuto al Milan come calciatore, ha carica umana e simpatia. Ma non abbiamo avuto ancora il tempo di chiederglielo

ha anche aggiunto Piersilvio Berlusconi. Il figlio dell’ex premier ha poi confermato che Premium si sta muovendo anche per i diritti sulla Serie A, tuttavia – ha precisato – “la nostra dovrà essere un’offerta razionale per come sta andando il mondo delle pay tv“.

Mondiali su Mediaset: Orfeo replica a Berlusconi

Intanto, la stoccata inviata a Viale Mazzini dal top manager del Biscione non è passata sotto silenzio. Il DG Rai Mario Orfeo ha infatti replicato a Piersilvio, il quale – per l’appunto – aveva parlato di una Mediaset che stavolta ha superato il servizio pubblico.

Il vero servizio pubblico noi lo facciamo ogni giorno per 365 giorni all’anno con prodotti e programmi che tendono sempre alla qualità. L’euforia del Natale fa dimenticare che la Rai ha molti tetti, tra cui quello dell’affollamento pubblicitario al 4%, ben cinque volte inferiore al concorrente privato Mediaset

ha dichiarato il giornalista, come riporta l’Ansa. Orfeo, che in tal mondo ha pure riacceso una polemica dei giorni scorsi sulla proposta di un tetto pubblicitario per il servizio pubblico, ha poi aggiunto che “la Rai ha il dovere di presentare conti in ordine, che significa bilanci responsabili” (ma poi, siamo proprio sicuri che a Viale Mazzini non ci siano sprechi?).

Non vorrei che si dimenticasse il fatto che la Rai ha l’esclusiva dell’Italia che da settembre tornerà sui palcoscenici internazionali

ha concluso l’ex direttore del Tg1, riferendosi nuovamente all’ambito calcistico.



Articoli che potrebbero interessarti


Mondiali Russia 2018
Mondiali 2018, diritti tv: Mediaset ci crede, la Rai non vuole «spese folli»


piersilvio berlusconi
Presentazione palinsesti Mediaset 2018: Rete 4 da cenerentola a principessa


Mondiali 2018 su Mediaset
Mondiali 2018, la programmazione di Mediaset: apre al mattino Buongiorno Mosca, chiudono Balalaika su Canale 5 e Tiki Taka Russia su Italia 1


Piersilvio Berlusconi
Piersilvio Berlusconi: «Vogliamo fare un Mondiale allegro e brillante. Contatti con Netflix per eventuali coproduzioni»

5 Commenti dei lettori »

1. adriano santato ha scritto:

23 dicembre 2017 alle 20:19

casualmente quando ci sono le elezioni



2. francesco ha scritto:

27 dicembre 2017 alle 12:11

Orfeo dimentica che oltre al 4% di tetto massimo di pubblicità ha anche il canone rai…un entrata non da poco direi!!!! Con tutte queste entrate dovrebbero avere i conti che vanno a gonfie vele…invece….



3. Andrea ha scritto:

28 dicembre 2017 alle 11:49

Rai fa servizio pubblico 365 gg all anno??? Sig Irfeo sembrate una piccola tv locale purtroppo pagata da noi i programmi di servizio pubblico sarebbero la prova del cuoco ballando con le stelle che tempo che fa la vita in diretta domenica in, che sono per di più tutti flop? È sicuro sig Orfeo che lei sia la persona giusta al posto giusto? Non è il classico impiegato statale messo lì perché parente del cugino dell amante dell ingegnere e via dicendo? I troppi vapori del cibo natalizio forse le hanno dato alla testa e invece di dare risposte non sense a volte le assicuro è meglio il silenzio. Lei dirige (?) la più vergognosa tv statale che ci sia al mondo e noi per una legge stupida dobbiamo anche pagarla ma non si preoccupi troveremo il modo affinché il canone o meglio tassa di proprietà verrà eliminato



4. Salvo ha scritto:

29 dicembre 2017 alle 11:36

Ma io dico anche sopra i commenti che leggo ma sapete le cose o parlate a vanvera per sentito dire? La Rai non percepisce tutto il canone perchè essendo una tassa di proprietà della TV viene in gran parte assorbita dalla STATO. La pubblicità c’è anche nelle altre tv di stato degli altri paesi. La rai non fa la stessa pubblicità idiota di Mediaset, gestita coi piedi. Vogliamo parlare degli spazi pubblicitari di Uomini e Donne o Pomeriggio 5?Per quanto riguardo i Mondiali penso che la Rai abbia fatto benissimo a non investirci perchè non ha senso guardarli se L’Italia non gioca. Piersilvio è il manager più incompetente che Mediaset abbia avuto, dopo l’affare fallimentare della champions adesso si vanta di avere i Mondiali senza l’Italia. Rifiutati dai Sky e dalla Rai, Mediaset rappresenta la pattumiera che si prende tutto ad un prezzo scontato. Non sono il GFVIP o TU si qui vales cioè 2 programmi che funzionano a fare il successo di un’intera azienda televisiva. Ma un’intera programmazione, tutti i canali, e non solo l’ammiraglia. Rai 1 2 3 funzionano alla grande mentre in Mediaset solo Canale 5. Rete 4 e Italia 1 non pervenute. Invece di investire sui Mondiali perchè non aumenta il budget ai vari canali Mediaset per offrire veramente programmi di qualità. Se io gratis mi devo sorbire Lemme e le sue diete preferisco spegnere il televisore.



5. Andrea ha scritto:

29 dicembre 2017 alle 19:20

Sig Salvo non se la prenda spenga la tv che va guardata per evasione e per farsi quattro risate soprattutto gratuitamente quindi compri un bel libro e legga come faccio io e accenda sui giusti canali gratuiti per rilassarsi



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.