18
ottobre

Pagelle TV della settimana (9-15/10/2017). Promosse Antonella Elia e Simona Izzo. Bocciati gli alibi di Che (Fuori) Tempo Che Fa

fabio fazio

Fabio Fazio

Promossi

9 a Tú sí que vales 4. La quarta edizione dello show di Canale 5 si sta rivelando più fortunata delle precedenti. Dopo una partenza col botto, facilitata dall’assenza di concorrenza, il talent ha battuto Tale e Quale Show e, con oltre il 26% di share, la (mesta) novità di Rai1 Celebration.

8 a Antonella Elia. Qualcuno che valga la pena salvare a Pechino Express 7 c’è ed è la “solita” ex valletta di Corrado e Vianello. In coppia con Jill Cooper, Antonella si commuove, litiga (memorabile lo scontro con I Compositori) e mostra una forte voglia di vincere a costo di risultare “politicamente scorretta”.

7 a Simona Izzo. Pesante lo è stata, ma nella Casa del Grande Fratello era una presenza forte, appassionata e appassionante. Ha elevato il livello di notorietà e intelligenza tra le mura di Cinecittà. Simona ha diviso sia dentro che fuori e per questo motivo probabilmente è stata eliminata dal pubblico che le ha preferito il ben più mite Lorenzo Flaherty.

6 al ritorno di Will and Grace. 11 anni dopo tutto è uguale con l’innesto della politica e qualche amaro rimando, negli occhi di chi guarda, agli anni che passano (clicca qui per maggiori info).

Bocciati

5 all’abolizione delle eliminazioni a Sanremo 2018. Baglioni toglie mordente alla gara probabilmente per non scontentare nessuno e non tradire il suo trascorso da cantante. Allo stesso tempo, va detto che negli ultimi anni, tra ripescaggi e ulteriori eliminazioni, il meccanismo era svilito.

4 alla fine dell’era Dallatana a Rai2. Dopo Daria Bignardi, anche l’altra donna di Campo Dall’Orto lascia la direzione prima della scadenza prefissata. L’ex dirigente di Magnolia ha avuto valide intuizioni alternate a scelte ben più discutibili o fallaci. La sua è stata una Rai2 accesa ma presuntuosa, che si è più preoccupata di essere bella che di ballare. La Dallatana avrebbe comunque meritato di finire il mandato, se non altro per avere il tempo di imparare dai suoi errori.

3 alla scelta della Rai di assoldare Cristiana Mastropietro, numero uno di una società di produzione esterna, come capo progetto de La Vita in Diretta. Non è una questione di curriculum, ma di conflitto di interessi (qui maggiori info).

2 agli alibi sugli ascolti di Che (Fuori) Tempo Che Fa. Peggio degli ascolti bassi, ci sono solo le scuse e le improbabili attenuanti tirate in ballo. E’ vero che qualche politico o media ha calcato la mano in passato su Fazio ma passare da vittime a carnefici alimentando informazioni parziali è ancora più sbagliato, soprattutto per il servizio pubblico. L’altro giorno, ad esempio, nel comunicato Rai si leggeva: “Nelle quattro prime serate di ‘Che Tempo Che Fa’, Rai 1 realizza infatti il 18.6 di share, segnando un aumento di 4.1 punti rispetto alle domeniche corrispondenti dell’anno scorso con programmazione standard”. Peccato che per programmazione standard si intendano delle repliche (quelle di Don Matteo) e una puntata di Braccialetti Rossi (che l’anno scorso non ha brillato – raggiungendo il 16.47% alla prima – e ha pagato la scellerata collocazione domenicale delle 20.40). La settimana precedente, invece, sembrava quasi che il brusco calo del talk al tavolo fosse dovuto al traino basso. Ma il tempo è stato galantuomo e una settimana dopo, a traino più che raddoppiato, il programma è calato ancora.

1 alla storia di Soleil che lascia Luca al Grande Fratello Vip. C’è puzza di bruciato.



Articoli che potrebbero interessarti


Tú sí que vales 2017
BOOM! Grande Fratello Vip e Tú sí que vales si allungano di due puntate


Simona Izzo - GF Vip 2017
GF Vip 2017, Ricky Tognazzi pesantissimo contro Predolin: «E’ un fallito». Poi le scuse


GFVip 2017 - Simona Izzo e Lorenzo Flaherty
Grande Fratello Vip 2017: eliminata Simona Izzo – Video


GFVip 2017 - Jeremias Rodriguez
GF Vip 2017, Jeremias adesso offende i malati. Dice della Izzo: “depressa di merda che prende psicofarmaci per svegliarsi dal letto”. Che lo caccino dal programma!

8 Commenti dei lettori »

1. giacomo bartoluccio ha scritto:

18 ottobre 2017 alle 15:09

il 10 di Tú sí que vales (zero alla moda di lasciare i titoli originali e spagnoleggianti) è immeritato, se non altro perchè zero dovrebbe essere dato a chi ha copiato di sana pianta un format. 10 alla furbizia televisiva della de filippi per la solita intuizione di aver messo su un carrozzone senza inventarsi nulla facendolo proprio (fece lo stesso con C’e posta per te copiato da Carramba e Amici da operazione trionfo) con la solita compagnia di giro. Doppio zero alla Rai che ha mandato via un degno antagonista Giletti, facendo un favore alla concorrenza. Lo show di canale5 vince non per meriti propri ma per demeriti altrui.



2. Travis ha scritto:

18 ottobre 2017 alle 15:33

Tu si che vales non si merita 10 ma 2. Programma del tutto campato in aria che pretende di essere una specie di talent show ma non ci sono regole fisse e viene tutto buttato in caciara anche visto che sul palco escluso i concorrenti e se va bene ci sono 6/7 persone che non si sa bene cosa facciano.
Antonella Elia in Pechino Express è un personaggio si, ma non più di altri come gli Amici, i Maschi, le clubber o la stessa Cooper. Quest’anno no ci sono personaggi che rubano la scena e scalpitano per fare gag di dubbio gusto. Bene così direi.
Simona Izzo mi stava molto più simpatica prima del GF, quindi anche questo 7 è troppo.
Concordo sulla Dallatana che ha riempito Rai2 di prodotti a volte buoni a volte meno ma almeno ci ha provato con esperimenti nuovi che mancavano dalla rete da molti anni. Quindi le darei 7.



3. LaVeritàNoBugie ha scritto:

18 ottobre 2017 alle 15:56

Meritatissimo il 10 a Tu Si Que Vales, al contrario di quello che dicono i rosiconi e ce ne sono parecchi😉 la De Filippi ha saputo trovare un sostituto perfetto dopo la perdita di IGT e nessuno si aspettava questi numeri da record alla quarta edizione, è il talent più visto dell’anno e soprattutto diverte le famiglie del sabato sera con esibizioni alcune divertenti e altre talentuose, nulla da dire quindi se non CHAPEAU! Meritato anche il 2 a Fazio che va bene alla domenica ma senza sfondare più di tanto, perdendo tutte le afide con Morandi per non parlare delle seconde serate!



4. jack ha scritto:

18 ottobre 2017 alle 16:40

Alla lista aggiungerei uno 0 a Predolin.
E’ stato squalificato dal Gf o no? Perché è presente ad ogni puntata del Gf ed ogni pomeriggio e domenica sta dalla D’Urso?
Lo scorso anno Clemente Russo è stato esiliato per mesi e mesi.
Chissà se Impastato avrà lo stesso trattamento o verrà esiliato.



5. xxxxx ha scritto:

18 ottobre 2017 alle 16:59

Concordo su tutto, in particolare con il 9 a TSQV (a mio parere, unico programma guardabile della Fascino) e con l’8 alla Elia, che, a parte la lite con i compositori (in cui aveva torto marcio) a Pechino Express 6 (non 7, come scritto nell’articolo) si sta comportando benissimo, dimostrando di avere le “palle” di affrontare un programma del genere. Tuttavia, a mio avviso, non è l’unico personaggio degno di nota in questa edizione: a mio avviso, gli unici personaggi inutili sono figlia e matrigna (ormai non più in gioco) e i compositori, che si sono fatti notare soltanto nelle prime due puntate per la loro maleducazione nei confronti della gente del luogo. Ok, nelle puntate successive si sono ravveduti, ma non hanno dato alcunché al programma.



6. Sabato ha scritto:

18 ottobre 2017 alle 20:57

Sono in disaccordo con il voto 2 e vi dico perché. Innanzitutto, l’autore della pagella fa notare che il confronto con la cosiddetta “programmazione standard” dell’anno precedente non dovrebbe essere consolatorio, essendo tale programmazione rappresentata da repliche e serie di scarso successo. Le cose non stanno esattamente così: nello stesso periodo dello scorso anno, Rai1 ottenne, nel medesimo spazio (occupato da Affari Tuoi + Don Matteo), una media di 2,9 milioni di telespettatori con il 13% di share. E’ vero che si trattava di repliche, ma lo scorso anno la media totale delle fiction domenicali di Rai1 fu inferiore al 16%, pertanto il programma di Fazio sta superando non solo le repliche di Don Matteo ed un’edizione sottotono di Braccialetti Rossi, ma l’intera media di rete del 2016! I risultati di Che Tempo Che Fa non meritano pertanto di essere minimizzati.
Per quanto riguarda l’appuntamento del lunedì, va detto che sì, i risultati non sono sorprendenti, ma superano comunque di un paio di punti percentuali quelli che otteneva Vespa con il suo Porta A Porta, nonostante il successo del GF Vip.
Passando al discorso del traino, i detrattori di Fazio sostengono che il suo programma abbia dissipato addirittura l’enorme traino della partita della Nazionale del 9 ottobre, che superò il 30% di share. In realtà, questo andamento delle curve d’ascolto si ripete regolarmente ad ogni appuntamento sportivo. Ecco alcuni esempi:
- 24 marzo: Italia-Albania raggiunse il 27% di share, che scese al 15% nel post partita. Il programma che seguì, Tv7, ottenne l’8,5% di share;
- 28 marzo, Italia-Olanda: 24% di share, sceso al 13% nel post partita e, a seguire, Porta A Porta registrò solo l’8%;
- 5 settembre: Italia-Israele ottenne il 35% di share, sceso al 18% nel post partita. Seguì il film Nel Nome Del Popolo Sovrano, che superò di poco l’8%;
- 6 ottobre, Italia-Macedonia sfiorò il 30% di share, sceso nel post partita al 16%, con Tv7 che seguì totalizzando all’8% di share.
Veniamo quindi al famigerato 9 ottobre: Italia-Albania superò il 30% di share, un dato importante che però crollò al 15% nel post partita. Che Fuori Tempo Che Fa, superando il 9%, ha un comportamento in linea con la tendenza mostrata dai dati precedenti.
Concludendo: i dati ci sono e sono a disposizione di tutti, ma bisogna saperli interpretare con cognizione di causa. Tutto il resto sono chiacchiere e bocciature per partito preso.



7. Pechinese ha scritto:

19 ottobre 2017 alle 00:07

Adoro Antonella e Jill, l’unica coppia per cui meriti guardare l’edizione di Pechino di quest’anno.



8. Nina ha scritto:

19 ottobre 2017 alle 10:08

Uffa, ma queste inutili, prolisse, insignificanti pappardelle che non dicono nulla come quella delle ore 20.57 sono di una noia. Ma non ha altro da fare questa signora?



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.