7
giugno

Pagelle TV della Settimana (30/05-5/06/2022). Promossi Fatti Vostri e Vita in Diretta. Bocciati Non è L’Arena e Giandotti

sallusti giletti

Sallusti e Giletti

Promossi

9 a I Fatti Vostri. Michele Guardì riesce a gestire la stagione post Magalli mettendo il segno “+” davanti allo storico programma, che spicca tra le “macerie” di una Rai2 in perenne difficoltà. Una ricetta un po’ datata che si dimostra efficace nel tenere compagnia al pubblico del mezzogiorno e che ha saputo negli anni rimanere coerente senza ricorrere a mezzucci.

Alberto Matano

8 a La Vita in Diretta. Il contenitore di Rai1 chiude una stagione vincente su tutti i fronti, ed è vero che l’assetto della concorrenza gli è stato favorevole ma è altrettanto vero che Alberto Matano ha messo su una formula consolidata.

7 a Stranger Things 4. La serie cult di Netflix alla quarta stagione non solo regge ma si rilancia a dispetto del tempo che passa e di un racconto che osa con molteplici trame non sempre convergenti. La discussa durata extralarge degli episodi non è un grande handicap.

6 a Luisella Costamagna. Dopo due stagioni, la giornalista viene fatta fuori da Agorà per ragioni legate più ad equilibri Rai che ai risultati (accettabili).

Bocciati

5 alle lacrime che hanno costellato i volti dei conduttori nel finale di stagione. Decisamente “too much”: state andando in vacanza, non avete salvato il mondo e nemmeno condotto Sanremo.

4 al pomeriggio estivo di Rai2. E’ durato 3 giorni il pomeriggio che prevedeva gli innesti targati Raiplay Tu Non Sai Chi Sono io e Corpo di Ballo, sulla scia di ascolti da allarme rosso. Programmi da rete tematica incastonati in una programmazione non sense in cui si passava da generi e profili di pubblico differenti senza soluzione di continuità, proponendo per giunta 3 produzioni di intrattenimento nuove, e inusuali per la rete, nel giro di un’ora e mezza.

3 al caos Rai direzione generi. Neanche il tempo di nascere che il nuovo assetto Rai crea confusione e malcontenti, sfociati nella rimozione clamorosa di Mario Orfeo dall’incarico di direttore della direzione Approfondimento.

2 a Monica Giandotti. La conduttrice si congeda da un’edizione floppeggiante di Uno Mattina, l’ennesima, parlando di “scommessa vinta”. Talmente vinta che appena possibile hanno ridotto il programma che, per giunta, dalla prossima stagione cambierà completamente.

1 a Non è L’Arena. L’apprezzabile audacia di una trasferta russa si perde ben presto offrendo un discutibile spettacolo che spinge Alessandro Sallusti ad abbandonare il collegamento in segno di protesta. Non chiedevamo che Giletti andasse in piazza Rossa col cartello ‘Stop Putin’ ma che almeno provasse a raccontare la popolazione russa. Beffarda l’intervista via Skype con la portavoce del ministro degli esteri sovietico.



Articoli che potrebbero interessarti


jessica selassiè
Pagelle TV della Settimana (7-13/03/2022). Promossi Jessica Selassiè e C’è Posta Per Te. Bocciati il caos del Cantante Mascherato e Non è L’Arena


tale e quale show
Pagelle TV della Settimana (1-7/11/2021). Promossi Tale e Quale e Malgioglio. Bocciati Guaccero e le scaramucce Ranucci-Berlinguer


rosolino e awed
Pagelle TV della Settimana (31-05/6/06/2021). Promossi Vid e gli ospiti di Fazio. Bocciate la Serie A superspezzatino e la Zanicchi


Luisella Costamagna
Rai, la carica dei giornalisti nella stagione 2020/21 (tra occasioni meritate ed exploit miracolosi)

3 Commenti dei lettori »

1. Marco3.0 ha scritto:

7 giugno 2022 alle 18:41

Pagelle ben fatte come sempre, anche se io avrei dato uno 0 ai pianti di fine stagione dei conduttori vari, un 1 al nuovo pomeriggio di rai2 non andato in porto, e per ragioni di amore sviscerato un 10 a Stranger Things che io stanno con tutto il cuore e di cui non faccio altro che parlare sui social da una settimana. Ne riconosco dei problemini di sceneggiatura, ma tollerabili. Cmq per evitare qualsiasi problema da giorni viaggio con Kate Bush nelle orecchie! Non l’ho scoperta come i miei coetanei solo ora, avevo dei vecchi 45 giri di mio nonno a casa, e l’ho fatta diventare mia colonna sonora su tik tok in loop ahahah



2. Pat ha scritto:

8 giugno 2022 alle 02:26

Da anni parlo (malissimo, e a ragione) di quel patetico di Giletti, la Barbara D’Urso al maschile che non ce l’ha mai fatta… e ora finalmente tutti i nodi vengono al pettine. Era ora. Tanto non lo segue già nessuno, non serve chiudere quel programma, sarebbe sparare sulla croce rossa. Continuiamo pure a farlo logorare dalla fama che non ha, credo sia la cosa migliore, lasciarlo lì nell’oblio mediatico dove merita di rimanere



3. Marco Cappuccini ha scritto:

8 giugno 2022 alle 11:22

@commento2: guarda, non sono un fan di Giletti e non ho mai visto una puntata di Non è L’Arena.
Ciononostante, dire che non lo segue nessuno quando nell’ultima puntata (dalla Russia) ha fatto oltre 7%, mi sembra una falsità.

Inoltre, ho già avuto modo di dire che -secondo me- le campane vanno ascoltate entrambe, Giletti ha fatto una diretta dall’Ucraina e una dalla Russia. Si può discutere sui contenuti ma de facto, a parte lui e l’intervista a Lavrov andata in onda in un programma su Rete4, non è che sia stata data molta voce alle ragioni russe, anche perché il social media manager Zelensky è sempre live su ogni canale… Se vi piace così…



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.