2
settembre

PORTA A PORTA RIPARTE DAL TERREMOTO E DA RENZI. VESPA CONTRO FICO: “INTIMIDATORIO CON ME”

Bruno Vespa

Porta a porta riparte dalle macerie e dalle speranze di Amatrice. Lunedì 5 settembre lo storico approfondimento di seconda serata condotto da Bruno Vespa tornerà su Rai1 ed inaugurerà la ventunesima edizione con una puntata in diretta dai luoghi del terremoto che ha colpito il Centro Italia. Ad annunciarlo è stato lo stesso Vespa durante la presentazione della nuova stagione del longevo talk show, che quest’anno avrà tre appuntamenti settimanali: lunedì, martedì e mercoledì.

Il giornalista trasmetterà dalle zone terremotate ed incontrerà le persone colpite dalla calamità, i soccorritori ed alcuni esperti. Il giorno successivo, 6 settembre, a Porta a Porta tornerà la politica in senso stretto: in studio sarà ospite il premier Matteo Renzi, che si confronterà con il conduttore, con Vittorio Feltri e Antonio Padellaro.

Vespa tornerà ad affrontare l’argomento dopo le polemiche che lo avevano investito settimana scorsa, a seguito di un discusso commento sulle conseguenze del terremoto.”Sarebbe una bella botta di ripresa per l’economia perché pensi l’edilizia che cosa non potrebbe fare” aveva detto il conduttore al ministro Delrio. A quelle parole seguì una severa reazione da parte del Presidente della Vigilanza Rai, Roberto Fico, al quale il giornalista ha risposto per le rime.

Il presidente della Vigilanza sulla Rai è di solito espressione della minoranza per garanzia, ma non mi risulta che in passato sia stato preso di punta un giornalista con toni intimidatori come ha fatto Fico con me. Sarebbe bene che tornasse al suo ruolo perché questa è una cosa che in passato non è mai successa. Fico è uno straordinario esperto di comunicazione e a maggior ragione dovrebbe sapere come si prendono le misure” ha affermato Vespa, dichiarandosi disponibile ad incontrare il Presidente della bicamerale.

Se Roberto Fico viene, è il benvenuto. Chi non viene a Porta a Porta non potrà dire che non è stato invitato” ha chiosato Bruno. Anche quest’anno il suo programma affronterà i fatti della politica, della cronaca e del costume (spesso concentrando più argomenti nella stessa puntata), secondo una formula che il giornalista ci spiegò in una video intervista rilasciataci alla recente presentazione dei palinsesti Rai.

Ripartirà anche la sfida degli ascolti, che finora Porta a Porta ha disputato con risultati più che sufficienti. Quest’anno – come ha fatto notare lo stesso Vespa – al lunedì il programma avrà contro il Grande Fratello, al martedì Mi Manda Rai3 e il nuovo Matrix di Porro.

Tra i temi che già si preannunciano scottanti in questa stagione ci sono il referendum costituzionale di novembre e le elezioni americane, ma anche l’allarme terrorismo e la situazione geopolitica internazionale.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Bruno Vespa, Porta a Porta
BERLUSCONI: “VESPA SAREBBE IL LEADER MIGLIORE PER IL CENTRODESTRA”. MA IL CONDUTTORE LO GELA


Bruno Vespa
BRUNO VESPA A DM: PORTA A PORTA PROGRAMMA DI RIFERIMENTO IN SINTONIA COL PUBBLICO. SANTORO IN RAI? UNA BUONA NOTIZIA


porta a porta, barbara lezzi vs mario orfeo
PORTA A PORTA, LA GRILLINA LEZZI VS ORFEO: “DIRETTORE PD1″. VESPA DIFENDE IL COLLEGA, FICO LO VUOLE QUERELARE


Brunetta vs Vespa
PORTA A PORTA: LITE FURIBONDA TRA BRUNETTA E VESPA SUL FINANZIERE “AMICO DI RENZI” (VIDEO)

2 Commenti dei lettori »

1. GC ha scritto:

2 settembre 2016 alle 20:01

Però è vero… Vespa sarà quel che è, ma Fico lo querela per ogni ragione…



2. R101 ha scritto:

3 settembre 2016 alle 15:55

Obiettivamente Fico sembra un ragazzino viziato che parla solo per aver preso di mira una persona e non di certo basandosi su cose reali. Strumentalizza solo per colpire e creare avversione contro Vespa. Come se fossimo così deficienti da non capire la sua strategia…



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.