20
giugno

ADRIANO CELENTANO CONTRO LA RAI: LEONE, UN PINOCCHIO MATRICOLATO. SUI CONCERTI A VERONA HANNO DETTO BUGIE

Adriano Celentano

Adriano Celentano ha dato fuoco alle polveri. Dalle pagine di Repubblica, il cantante è tornato ad attaccare la Rai (dopo aver ben chiuso un accordo con Mediaset) svelando alcuni retroscena sulle due serate evento che egli stesso terrà l’8 e 9 ottobre prossimi all’Arena di Verona, trasmesse in diretta su Canale5. Stando a quanto rivela lo stesso Molleggiato, la tv pubblica sarebbe stata contattata per trasmettere l’evento, anche se da Viale Mazzini avevano escluso tale circostanza.

Non avrei detto niente. Se quel Pinocchio matricolato di Leone non avesse mentito spudoratamente quando, durante la presentazione dei palinsesti Rai, ha dichiarato ai giornalisti che fra il Clan e la Rai non c’è stata nessuna trattativa. La telenovela è un’altra purtroppo“.

La moglie Claudia Mori contattò per prima la Rai – come spiega Celentano – proponendo all’azienda pubblica di supportare la diretta televisiva dei due concerti che si andavano a fissare.

“Claudia chiamò subito Giancarlo Leone che al telefono fu molto gentile: Adriano – disse Claudia – avrebbe deciso di tenere due concerti all’Arena di Verona. Vorremmo sapere prima di tutto se la Rai fa i salti di gioia e se è disponibile per le eventuali riprese in diretta? Ma ci mancherebbe – disse l’intrattenitore – è un evento che non si può perdere. Mi faccia solo fare una verifica all’interno della Rai e delle strutture coinvolte. Non credo che le vicende di Sanremo possano influire su questa grande occasione; comunque rimaniamo d’accordo cosi, la richiamo io venerdì ma se per caso non dovessi richiamarla mi richiami lei il giorno dopo”.

Dopo otto giorni – sostiene Celentano – il Clan ricontattò Leone, ricevendo però una risposta negativa.

Il Direttore dell’Intrattenimento Rai, infatti, avrebbe risposto che la situazione di crisi era tale che la Rai non avrebbe potuto pagare né i diritti per il concerto (ma su questi il Clan avrebbe chiuso un occhio) né il costo delle telecamere per riprendere l’evento.

Claudia rimase senza parole. Lei è sicuro di quello che dice?… Sono 18 anni che Adriano non appare in un concerto live, non pensa che questo valga almeno il costo del trasporto delle telecamere?… Le ultime parole di Giancarlo Leone sono state: lei ha ragione ma non è colpa di nessuno mi creda..” ha aggiunto Celentano su Repubblica.

Senza l’appoggio televisivo – ha proseguito il Molleggiato – le due serate evento non avrebbero avuto senso, non sarebbero state un vero ritorno sulle scene perché ne avrebbero goduto solo una piccola parte dei suoi fan.

“Mi misi quindi il cuore in pace, e sotto un certo profilo devo dire che non mi dispiaceva affatto. Quasi come se la devastante ottusità della Rai mi avesse involontariamente salvato da un impegno che al confronto è meno faticoso fare Milano-Roma a piedi”.

La mancata trattativa con la Rai, tuttavia, di lì a poco si sarebbe però trasformata nella possibilità di concretizzare un accordo con Mediaset. Tramite Gianmarco e Lucio Presta – spiega Celentano- arrivò dal Biscione una proposta “incandescente”.

“Qualunque cosa decidesse Celentano noi siamo pronti a incontrarlo anche di notte – fantastico Alessandro Salem – Basta che lui ci faccia un fischio. Devo dire che oltre a cantare io so fischiare molto bene. Ma come al solito quando la trattativa è importante, preferisco che il primo fischio lo faccia Claudia” spiega Celentano.

In 48 ore, assicura il Molleggiato, l’accordo con Mediaset fu siglato.

La Rai dal canto suo conferma la versione di Giancarlo Leone. In una nota l’azienda di Viale Mazzini precisa che:

“In relazione all’articolo di Adriano Celentano pubblicato su La Repubblica, Rai ha ritenuto finora, per il doveroso riserbo circa colloqui con artisti relativi a proposte di programmi prodotti poi da altre emittenti, di non rendere note informazioni in proposito e di non poterle ovviamente confermare o avallare. Quando l’artista, tramite sua moglie, ha contattato la Direzione Intrattenimento quest’ultima, a sua volta, ha compiuto tutte le procedure previste dall’Azienda a partire dal necessario coinvolgimento di Raiuno, delle strutture produttive e della Direzione Generale. Di fronte ad una situazione oggettivamente critica da un punto di vista economico-finanziario ed alla necessità di finanziare un programma non previsto in palinsesto nè in piano di produzione, il cui costo anche soltanto produttivo sarebbe stato molto rilevante, è stato comunicato alla signora Claudia Mori l’impossibilità di accogliere la sua proposta e dunque di iniziare l’eventuale negoziazione. Dunque, come correttamente affermato, dal Direttore Intrattenimento, Giancarlo Leone, nessuna trattativa è stata mai affrontata.”



Articoli che potrebbero interessarti


Roberto Benigni
ANCHE LA RAI VUOLE L’EVENTO: ROBERTO BENIGNI GIA’ A DICEMBRE SU RAI 1?


Celentano e Morandi
ADRIANO CELENTANO, BIGLIETTI AD 1 EURO PER IL LIVE DI VERONA. OSPITE UNICO GIANNI MORANDI


pagelle, Kiss me licia
LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (18-24/06/2012). PROMOSSI MEDIASET CON CELENTANO E FAZIO AL FESTIVAL, BOCCIATI I PALINSESTI RAI E LA ‘OLGETTINA’ MARYSTHELLE


Adriano Celentano
Adrian: Celentano in prime time su Canale5 nel 2018 (magari è la volta buona! E’ stato annunciato da almeno due anni)

33 Commenti dei lettori »

1. lu85 ha scritto:

20 giugno 2012 alle 12:14

Bhe, complimentoni alla Rai per aver perso un simile evento, e a Mediaset per esserselo accaparrato!



2. Pippo76 ha scritto:

20 giugno 2012 alle 12:18

Interessante questa lettera.
Fosse tutto vero complimenti alla Rai ed a Leone.
Solo che mi pare davvero strano che tutte queste cose succedano sempre e solo a Celentano. Queste polemiche del Clan sono diventate ormai quasi quotidiane e risultato adesso un po’ forzate.
Attendiamo le repliche



3. Pippo76 ha scritto:

20 giugno 2012 alle 12:19

*risultano



4. Davide Maggio ha scritto:

20 giugno 2012 alle 12:23

Pippo76: e quali repliche. Mi sembra tutto talmente chiaro…



5. Pippo76 ha scritto:

20 giugno 2012 alle 12:24

Ecco la replica di Viale Mazzini
—-
“La Rai – afferma il comunicato di viale Mazzini – ha ritenuto finora, per il doveroso riserbo circa colloqui con artisti relativi a proposte di programmi prodotti poi da altre emittenti, di non rendere note informazioni in proposito e di non poterle ovviamente confermare o avallare.”

“Quando l’artista, tramite sua moglie, ha contattato la Direzione Intrattenimento quest’ultima – prosegue la nota – a sua volta, ha compiuto tutte le procedure previste dall’Azienda a partire dal necessario coinvolgimento di Raiuno, delle strutture produttive e della Direzione Generale. ”

“Di fronte ad una situazione oggettivamente critica da un punto di vista economico-finanziario ed alla necessità di finanziare un programma non previsto in palinsesto nè in piano di produzione, il cui costo anche soltanto produttivo sarebbe stato molto rilevante – precisa il comunicato della direzione Rai – è stato comunicato alla signora Claudia Mori l’impossibilità di accogliere la sua proposta e dunque di iniziare l’eventuale negoziazione. Dunque, come correttamente affermato, dal Direttore Intrattenimento, Giancarlo Leone, nessuna trattativa è stata mai affrontata. “



6. Pippo76 ha scritto:

20 giugno 2012 alle 12:26

Può sembrare tutto chiaro, poi bisogna vedere come interpretare i fatti.
Questi si stanno scannando sull’interpretazione di “trattativa” alla fine.
Celentano ha fatto un sondaggio e Leone ha riposto che non c’erano soldi.



7. Davide Maggio ha scritto:

20 giugno 2012 alle 12:27

Pippo76: il significato di trattavita è uno solo. Detto questo, la replica era gia’ nel pezzo.



8. Pippo76 ha scritto:

20 giugno 2012 alle 12:27

*Più che fatto un sondaggio, si è proposto a Rai Uno.



9. Topo ha scritto:

20 giugno 2012 alle 12:40

Ma quando si fa riferimento al fatto che la rai avrebbe dovuto pagare solo il “costo delle telecamere”, significa che celentano non avrebbe ricevuto soldi dalla rai?



10. Marco Leardi ha scritto:

20 giugno 2012 alle 12:47

Topo. Stando a quanto scritto da Celetano, il Clan avrebbe potuto anche fare a meno dei diritti e avrebbe chiesto alla Rai di sostenere solo il costo delle telecamere per riprendere l’evento.



11. Pippo76 ha scritto:

20 giugno 2012 alle 12:53

Riassumendo per punti
- Mediaset ha fatto un ottimo colpo
- La Rai, pur in crisi come dice Leone, ha perso una grande occasione perchè un evento del genere meritava qualche sforzo (vedendo quello che va in onda)
- Credo che le polemiche di Sanremo abbiano anche influito
- Sulla discussione se c’è stata un trattativa o non c’è stata, si entra in un campo di interpretazione soggettiva. Se ad una proposta, uno risponde NO senza margini di trattativa perchè non ci sono soldi ( questa può essere la scusa o la verità dei fatti) e senza entrare in nessun punto dei dettagli del contratto, alla fine hanno ragione tutti e nessuno anche se capisco di più la posizione di Celentano pur non apprezzando queste letterine



12. Master ha scritto:

20 giugno 2012 alle 13:00

A me invece sembra che la Rai abbia confermato la versione di Celentano..



13. tinina ha scritto:

20 giugno 2012 alle 13:05

Io concordo con Pippo 76: ogni volta che c’è Celentano di mezzo ci sono sempre polemiche e, guarda caso, è sempre colpa degli altri!



14. Pippo76 ha scritto:

20 giugno 2012 alle 13:07

Secondo loro non hanno intavolato nessuna trattativa nel merito perchè dopo le valutazioni fatte non avevano i soldi per questo evento.
Quindi dopo la proposta di Celentano, per loro c’era solo il no
Detto tra noi, probabilmente oltre ai soldi non c’era la volontà di mandare Celentano su Rai Uno e possiamo immaginare i perchè visto quello che è successo al Festival e gli attriti Rai-Leone-Celentano-Mazzi (peggio per loro)



15. Master ha scritto:

20 giugno 2012 alle 13:08

Leone aveva detto ‘ Nessuna trattativa’ . Uno immagina quindi che la Rai non fosse proprio stata contattata

Invece la trattativa c’è stata, ma hanno detto subito no per i costi

Direi che la situazione è chiarissima



16. Pippo76 ha scritto:

20 giugno 2012 alle 13:12

Io credo che per “costi delle telecamere” si intendano costi di produzione di questo evento in due serate più i diritti ed altri costi.
Io non arrivo a credere che la Rai per queste due serate avrebbe dovuto pagare solo i costi delle riprese dell’evento……
E questo l’ha sottolineato anche la Rai parlando del fatto che ” il costo anche soltanto produttivo sarebbe stato molto rilevante”



17. perla ha scritto:

20 giugno 2012 alle 13:16

aldilà di tt ste polemiche trovo fantastico ke celentano dopo 18 anni si riconceda in un LIVE!! fantastico!! dovrebbe farlo anke mina per ki cm me è troppo giovane e nn ha avuto la fortuna di sentirla dal vivo.



18. MisterGrr ha scritto:

20 giugno 2012 alle 13:22

Come pensavo, la RAI non aveva la disponibilità (o volontà) economica a trasmettere in diretta queste serate (e secondo me a mettere molti altri soldi, ma non voglio lanciare inutili sassi) e Mediaset ce l’aveva (!) quindi…taaaaac.

Non c’è bisogno di repliche…La RAI ha pure confermato la versione di Celentano! Non vedo dove stia il problema. Anzi…non vedo neppure motivi per scatenare polemiche da parte del Clan (che noia).



19. MisterGrr ha scritto:

20 giugno 2012 alle 13:25

(nel caso non abbia capito nulla, chiedo venia)



20. Ale ha scritto:

20 giugno 2012 alle 13:55

Io penso che contattando sponsor e tagliando qualche puntata a delle trasmissioni inutili , e ce ne sono tante in RAI, si sarebbe sicuramente potuto trovare il denaro necessario per l’evento live di Celentano; d’altronde se i soldi e’ riuscita a trovarli Mediaset che non e’ che navighi in buone acque non capisco come mai la RAI lo abbia trovato un problema insormontabile.
Cmq meglio cosi’ sicuramente visto le polemiche di Sanremo a Mediaset avra’ un po meno il fiato sul collo da parte della dirigenza altrimenti non avrebbe accettato la loro proposta.
Attendiamo quindi di vedere Celentano all’arena di Verona.



21. shiver ha scritto:

20 giugno 2012 alle 14:18

Concordo con chi dice che non c’è bisogno di replica perchè già c’è stata, abbiamo capito bene come sono andate le cose.

Mi domando una cosa, la Rai non aveva i soldi o la volontà di trasmettere queste serate? No perchè questa stagione televisiva ha segnato un crollo di ascolti per Mediaset mentre la Rai è riuscita a fare buoni risultati. Mi viene da domandarmi allora se non ci ricavano niente in Rai dalle loro trasmissioni (pochi investitori o vendono gli spazi a poco) perchè nel t.c. vanno male (c’è pure il nostro canone) oppure semplicemente non volevano. Io propendo per la seconda



22. sboy ha scritto:

20 giugno 2012 alle 14:19

Solo la Rai può non mandare in onda Celentano e produrre roba come Per tutta la vita..



23. Pippo76 ha scritto:

20 giugno 2012 alle 14:23

Tenendo conto che Celentano ha proposto il suo programma poco tempo fa con i palinsesti ed i budget già pronti e definiti.
Non voglio giustificare nessuno , concordo con molte ipotesi che anche io ho fatto però lavorando in un certo ambito bisogna far quadrare tutto ed anche se lo stesso Fiorello presentasse una proposta all’ultimo non potrebbe mai essere un Si incondizionato ed immediato..



24. Vince ha scritto:

20 giugno 2012 alle 14:49

Ragazzi, non prendiamoci in giro.
Celentano ha pagato per gli attacchi ad Avvenire e Famiglia Cristiana fatti a Sanremo.
Il mancato interessamento allo spettacolo del molleggiato è stato l’ultimo ruggito della dirigenza della “pia e devotissima” Lorenza Lei.



25. matteo ha scritto:

20 giugno 2012 alle 14:55

ma anche se sei in crisi i soldi per ” portare le telecamere ” per un evento del genere li usi comunque , la rai avrebbe fatto milioni ( sia di spettatori e anche di ritorno economico ) in quelle 2 serate , cavolo celentano era anche disposto a rinunciare ai diritti , dopo il botto di fiorello di questa stagione terminata da poco con super ascolti ne avrebbero avuto un altro e cioe’ celentano e invece l’ha preso mediaset che ovviamente anche loro non sguazzano nell’ oro e sentono gli effetti della crisi



26. WHITE-difensore-di-vieniviaconme ha scritto:

20 giugno 2012 alle 15:06

Mi dispiace ma questa rai pubblica fa acqua da tutte le parti.
vi fosse stato un dirigente vero,con veri obiettivi sopratutto economici, non si sarebbe fatto sfuggire un simile evento.
credo sia dal 94 che celentano non tiene concerti….
mah.



27. lele ha scritto:

20 giugno 2012 alle 17:44

Celentano ha avuto già sufficiente spazio in Rai.
Comunque è una polemica inesistente: la Rai conferma la tesi del Clan.



28. lele ha scritto:

20 giugno 2012 alle 18:01

Non vorrei essere frainteso. Nel commento 27 per “sufficiente spazio” mi riferivo a Sanremo. Sappiamo tutti che il Molleggiato in Rai non è molto amato.



29. kalinda ha scritto:

20 giugno 2012 alle 18:25

era un’occasione ghiotta per la Rai per lanciare l’autunno tra l’altro debole.
In più per quanto parli a sproposito sono due serate musicali e Celentano è molto amato quando canta.



30. Francesco ha scritto:

20 giugno 2012 alle 20:23

Per quel che mi riguarda non lo guarderò perché è l’unico cantante e non certo il migliore che per promuoversi usa l’arma della polemica e del vittimismo e sempre e solo per questioni economiche. Questo è un vero e proprio schiaffo all’Arte e ai veri Artisti e ne sono davvero disgustato.



31. Marco Leardi ha scritto:

20 giugno 2012 alle 20:30

@Francesco. Celentano è il re della polemica ed io sono il primo a non avergli risparmiato critiche in tempi non sospetti.. ma sul fatto che sia un grande artista credo non si debba nemmeno discutere.



32. Francesco ha scritto:

20 giugno 2012 alle 21:03

@Marco Mi dispiace ma in Celentano non vedo altra arte che quella di saper accendere i riflettori su di sé con polemiche studiate a tavolino. E’ un bravo interprete, mi son piaciuti i 3 Cd dal 2000 in poi ma non lo ritengo il non plus ultra e ribadisco che trovo fastidioso questo modo prepotente ed arrogante di attirare l’attenzione sulla sua persona mettendo in primo piano sempre la questione economica ed in secondo piano le canzoni.Alle nobili parole Arte ed Artista restituiamo il giusto valore ed attribuiamole solo a chi davvero merita.



33. vicky ha scritto:

21 giugno 2012 alle 17:15

Adriano è un grande artista,ha una voce pazzesca e come diceva Conte può anche cantare l’elenco telefonico.Noto anch’io comunque sempre le stesse polemiche,non tanto lui quanto la moglie.Se non sono le sue fiction polemizza per l’esibizione del marito.I dubbi vengono.Io a Verona non posso esserci,adoro le canzoni sia vecchie che nuove,lo guarderò indipendentemente in RAI o in Mediaset.Ma qualcuno dovrebbe avvisare la Mori di cambiare disco,sempre sta storia della RAI



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.