21
luglio

Stranger Things traina Netflix ma non basta. Persi quasi un milione di abbonati

Stranger Things

Stranger Things

La buona notizia è che Netflix perde meno abbonati rispetto alle previsioni, la cattiva è che si tratta della perdita più grossa di abbonati in 25 anni di storia. La multinazionale dello streaming ha dovuto salutare nel secondo trimestre dell’anno 970mila utenti (a fronte di perdite previste di abbonati per 2 milioni).

Il calo è dovuto principalmente alle performance negative negli Stati Uniti e in Canada. Da un lato la concorrenza sempre più feroce, dall’altro un mercato che era cresciuto troppo durante il Covid e non poteva non calare. Ma anche contenuti che stentano ad imporsi come un tempo  e nel caso degli USA l’entrata in uno stadio del ciclo di vita più maturo.

Gli utili sono invece aumentati a 1,4 miliardi di dollari contro gli 1,3 miliardi di dollari del trimestre precedente. La borsa ha preso bene il calo inferiore alle previsioni tant’è che le azioni sono cresciute.

“È difficile perdere un milione di abbonati e definirlo un successo”, ha detto il co-Ceo Reed Hastings.

Va ricordato che in questo periodo Netflix ha potuto contare sulla sua punta di diamante: Stranger Things, la cui quarta stagione è subito schizzata in testa alla classifica generale delle serie per numero di ore viste nei primi 28 giorni. Anche se proprio a proposito della serie sci-fi c’è stato un parziale cambio di strategia, rispetto al binge watching (lo scorso anno preannunciavamo la fine dell’era), con la scelta furba di rilasciare in 2 parti la stagione: la prima il 27 maggio (secondo trimestre), la seconda il primo luglio (terzo trimestre).

Ecco come Netflix dice no alla condivisione delle password

E non è questa l’unica strategia a mutare in quel di Los Gatos. Nel 2023 arriveranno gli abbonamenti low cost con la pubblicità mentre in alcuni paesi dell’America Latina sono partite le misure per evitare la condivisione delle password. Dal 22 agosto 2022 in Honduras se il tuo account Netflix viene utilizzato su una tv fuori casa, dovrai pagare $2,99 in più al mese per ogni casa extra. Gli account saranno quindi geocalizzati con una finestra gratuita di 2 settimane per poter guardare da un tv fuori casa. Si potrà poi continuare ad utilizzare Netflix dal proprio device in viaggio.

Netflix

Netflix


Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


reed-hastings-netflix
Netflix domina ma gli obiettivi di Hastings per l’Italia sono lontani


Michele-Santoro
DM LIVE24: 15 MARZO 2014. SANTORO CONDANNATO PER DIFFAMAZIONE – CROLLANO ABBONATI DI RAI ITALIA – NETFLIX DEBUTTA IN FRANCIA


Keep Breathing - Melissa Barrera
Keep Breathing… se proprio ce la fate!


Uncoupled - Neil Patrick Harris
Uncoupled, il ‘Sex and the City’ gay di Netflix

1 Commento dei lettori »

1. Alessandro Aldobrandini - Colonna ha scritto:

22 luglio 2022 alle 13:27

Avendo 221 milioni di abbonati in tutto il pianeta…



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.