10
settembre

«Dritto e Rovescio» vs «Piazzapulita»: la sfida del giovedì riparte dai contenuti (e senza pubblico in studio)

Corrado Formigli

La sfida televisiva del giovedì sarà anche quest’anno all’insegna dell’attualità. Da una parte Dritto e Rovescio con Paolo Del Debbio, dall’altra Piazzapulita di Corrado Formigli. I due programmi d’approfondimento – in onda rispettivamente su Rete4 e La7 – ripartiranno questa sera in prime time, ciascuno col proprio punto di vista e col proprio approccio alla notizia. 

Reduce da una stagione che lo ha visto prevalere negli ascolti sul competitor di La7, ripartirà (anche) dalla vicenda del proprio inviato Francesco Selvo, che ha denunciato di essere stato aggredito da Beppe Grillo mentre cercava di intervistarlo, riportando un trauma distorsivo al ginocchio e 5 giorni di prognosi.

E’ stata una vicenda molto istruttiva. Ho capito cosa voleva dire Grillo, con la sua piattaforma Rousseau – povero Rousseau – quando proponeva la democrazia orizzontale: vuol dire che quando qualcuno non la pensa come lui, lo stende. E’ una vicenda che fa schifo

ha affermato il conduttore Mediaset all’Adnkronos, annunciando di voler commentare l’accaduto anche in diretta. Nella prima puntata odierna, il giornalista parlerà di crisi economica e di Covid-19, del problema di immigrazione che sembra risorgere soprattutto per la Sicilia, sempre con l’attenzione alle istanze della gente comune.

Dell’emergenza Coronavirus parlerà anche Corrado Formigli a Piazzapulita, ma con un taglio differente ed un approfondimento sui cosiddetti “negazionisti” del Covid, riunitisi nei giorni scorsi a Roma in una manifestazione. Altro tema all’ordine del giorno, la ripresa della scuola.

Abbiamo deciso di dare anche spazio a interviste con un taglio più culturale, per ascoltare personaggi che ci potranno raccontare, ad esempio, come sarà l’Italia dopo il Covid

ha anticipato il conduttore, che durante la stagione si farà affiancare da alcuni ospiti ricorrenti, presenza fisse che si alterneranno in studio: Selvaggia Lucarelli, Antonio Padellaro, Mario Calabresi, Tito Boeri, Federico Rampini, Alessandro De Angelis. “Se i leader politici vorranno venire dovranno accettare il confronto sulle inchieste che faremo, con un’attenzione molto forte alla cronaca” ha aggiunto Formigli, che nel primo appuntamento non ospiterà politici.

Al di là dei linguaggi, del contenuti e degli stili differenti, ad accomunare Dritto e Rovescio e Piazzapulita sarà l’assenza di pubblico in studio, scelta dettata in primis dal rispetto delle regole anti-Covid. Come già accaduto nella seconda parte della scorsa stagione, l’assenza di applausi porterà l’attenzione esclusivamente sui contenuti: non tutti i mali vengono per nuocere.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Piazzapulita, Zangrillo e Formigli
Piazzapulita, Zangrillo su Berlusconi: «Carica virale a marzo-aprile lo avrebbe ucciso». Poi lo scontro con Calabresi


Matteo Salvini
Salvini s’è deciso: torna a Piazzapulita. Non accadeva da quasi tre anni


Corrado Formigli, Piazzapulita
Corrado Formigli mangia gli involtini cinesi in diretta: «Tranquilli, il virus non viene da qui» – Video


Corrado Formigli - Che Tempo Che Farà
Corrado Formigli punge: «Salvini è la guest star delle reti Mediaset»

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.