Piazzapulita



11
settembre

Piazzapulita, Zangrillo su Berlusconi: «Carica virale a marzo-aprile lo avrebbe ucciso». Poi lo scontro con Calabresi

Piazzapulita, Zangrillo e Formigli

A marzo-aprile il virus lo avrebbe ucciso? “Assolutamente sì, molto probabilmente sì. E lui lo sa“. E il lui in questione, in questo caso, è Silvio Berlusconi. Il professor Zangrillo, come da abitudine, non ha utilizzato particolari giri di parole: intervenendo ieri sera a Piazzapulita, il medico personale dell’ex premier ha rilasciato dichiarazioni significative sull’illustre paziente risultato positivo al Covid-19 e non si è sottratto alle incalzanti domande del conduttore Corrado Formigli.  




10
settembre

«Dritto e Rovescio» vs «Piazzapulita»: la sfida del giovedì riparte dai contenuti (e senza pubblico in studio)

Corrado Formigli

La sfida televisiva del giovedì sarà anche quest’anno all’insegna dell’attualità. Da una parte Dritto e Rovescio con Paolo Del Debbio, dall’altra Piazzapulita di Corrado Formigli. I due programmi d’approfondimento – in onda rispettivamente su Rete4 e La7 – ripartiranno questa sera in prime time, ciascuno col proprio punto di vista e col proprio approccio alla notizia. 


25
marzo

Salvini s’è deciso: torna a Piazzapulita. Non accadeva da quasi tre anni

Matteo Salvini

ritorna a Piazzapulita. A due anni e mezzo di distanza e con un Paese completamente cambiato. Soprattutto ora. Rompendo un’annosa e volutissima assenza, domani – 26 marzo – il leader della Lega sarà ospite di Corrado Formigli, su La7. Non succedeva dall’ottobre 2017.





6
marzo

Coronavirus, Piazzapulita entra in rianimazione e mostra la realtà: non è poco più di un’influenza – Video

Piazzapulita

Immagini drammatiche, dal cuore dell’emergenza. Mai avremmo pensato di vederle, almeno qui in Italia. E invece no, la realtà ci ha messi spalle al muro. Ieri sera Piazzapulita ha trasmesso un servizio realizzato nel reparto di terapia intensiva dell’Asst di Cremona, uno degli ospedali più vicini alla zona rossa. Le telecamere, senza particolari mediazioni, hanno mostrato quello che ormai è un dato di fatto incontrovertibile: il Coronavirus non è poco più che un’influenza.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


31
gennaio

Corrado Formigli mangia gli involtini cinesi in diretta: «Tranquilli, il virus non viene da qui» – Video

Corrado Formigli, Piazzapulita

Involtini primavera per tutti. Contro il falsa credenza che il cibo dei ristoranti cinesi possa trasmettere il Coronavirus, ieri sera Corrado Formigli ha fatto un gesto dimostrativo. A Piazzapulita, su La7, il conduttore ha addentato e servito ai suoi ospiti una pietanza preparata da una ristoratrice di origini cinesi. Ed ha lanciato un appello al pubblico. 





22
dicembre

Corrado Formigli punge: «Salvini è la guest star delle reti Mediaset»

Corrado Formigli - Che Tempo Che Farà

Corrado Formigli - Che Tempo Che Farà

Matteo Salvini è quasi sempre in tv. Gli ’studiosi’ del settore hanno evidenziato come l’ex Ministro degli Interni sia ‘onnipresente’ sul piccolo schermo rispetto ai suoi colleghi. Se, però, restringiamo il campo a Che Tempo Che Fa e Piazzapulita, allora del leader della Lega non vi è traccia ormai da anni. Ci pensa Corrado Formigli a ricordarlo:


31
maggio

Formigli difende Lerner: «Da Salvini attacco indecente». Il vicepremier: «Con lui e Fazio in tv, Lega al 52%»

Corrado Formigli, Piazzapulita

I soccorsi a Gad Lerner sono arrivati anche da La7. Precisamente da Piazzapulita, dove ieri sera Corrado Formigli ha espresso solidarietà al collega dopo gli attacchi rivoltigli da Matteo Salvini per il suo ritorno in Rai. Il conduttore ha stigmatizzato le parole del vicepremier, definendo il suo intervento “indecente. A fargli eco, Lucia Annunziata. In quelle stesse ore, però, il leader leghista tornava a sbertucciare il giornalista libanese e l’AD Rai Salini.


12
aprile

Piazzapulita: «I rom non sono uguali a noi». Applausi in studio, Formigli si dissocia – Video

Corrado Formigli

I rom? “Uguali a noi non è il termine più giusto“. E giù applausi. Lo studio di Piazzapulita ha reagito in maniera inaspettata, con brutale spontaneità. Le dure parole di Simone Vandalo, uno dei giovani protagonisti delle proteste antizigane di Casal Bruciato, hanno riscosso un apprezzamento che il conduttore non ha gradito e dalle quali, anzi, si è dissociato. “Non si può applaudire qualcuno che certifica che due esseri umani non sono uguali” ha sbottato il giornalista.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,