7
novembre

CR4, Asia Argento: «Mi hanno licenziata da X Factor con una mail. Non condivido le scelte di Lodo Guenzi, mi vergogno per lui»

Asia Argento, CR4 La Repubblica delle donne

La più grande ingiustizia subita? Il licenziamento da X Factor. Con o senza Corona in testa, siede sempre sul trono della polemica. Ospite della seconda puntata di CR4 – La Repubblica delle donne, l’attrice ha fatto cenno proprio al flirt con l’ex «re dei paparazzi» ma soprattutto ha commentato con parole pungenti la propria esclusione dal talent show di Sky Uno, riservando una frecciata a Lodo Guenzi, che l’ha sostituita nella giuria del programma.

Invitata dal conduttore a raccontare quale fosse stata l’ingiustizia più grande da lei subita – “una delle tante” ha chiosato Asia – l’attrice non ha esitato:

Il licenziamento per qualcosa che non ho fatto. Certo, è stato un accordo amichevole, ma mi hanno licenziata tramite una mail. Non sono d’accordo con le scelte musicali che fa questo nuovo giudice e mi vergogno anche un po’ per lui“.

Esplicito il riferimento ad X Factor e alle accuse di molestie che le costarono il posto. Severo poi il giudizio su Lodo Guenzi, scelto proprio per rimpiazzarla. Su Rete4 l’attrice ha anche parlato della sua relazione con Fabrizio Corona:

L’ho visto due volte, lasciatecela vivere e stiamo calmi! La nostra non è un’attrazione che deriva dal ‘fascino del male’, quanto dal caos. Mi sono fatta l’idea di un uomo profondo, intelligente, che ha sofferto, con delle idee profonde e interessanti. Un po’ matto e caotico come me“.

Sempre a proposito di Fabrizio, la paladina del metoo ha anche commentato l’episodio che lo ha recentemente visto protagonista al Grande Fratello Vip, rispetto al quale in realtà ci sono ben poche interpretazioni da azzardare. E, con l’occasione, ha rifilato un’altra stoccata a X Factor.

(Corona al GF Vip, ndDM)) L’ho visto due, tre minuti, ma mi ha fatto impressione: non riuscivo a far coincidere l’immagine che avevo di lui – conoscendolo e parlandoci – con quella persona e quella rabbia che ho visto. Una rabbia che in fondo ho anche io e che cerco di tenere a bada. Qualcosa deve averlo fatto arrabbiare profondamente e io in quel momento non volevo vederlo, perché volevo serbare l’idea che mi ero fatta di lui: ho cambiato canale e ho messo X-Factor… Ma mi sono incaz*ata ancora di più!“.

A proposito di caratteri impulsivi, Asia ha parlato anche degli insulti rivolti (alla faccia delle battaglie per la dignità femminile) alla madre Daria Nicolodi, dopo che quest’ultima aveva criticato la sua relazione con Corona.

Io le ho risposto privatamente e lei ha pubblicato il mio messaggio. Vorrei stendere un velo pietoso perché credo che i panni, come si dice, dovrebbero essere lavati in casa propria. Mi dispiace di aver scritto quelle parole a mia madre, certo, ma non vado a riferire quello che lei ha detto a me: sono rimasta di stucco e vorrei prendere le distanze da questa faccenda, la trovo allucinante

ha affermato l’attrice durante l’intervista con Piero Chiambretti.



Articoli che potrebbero interessarti


Fabrizio Corona, Asia Argento
Asia Argento e Fabrizio Corona stanno insieme. E parte il tour televisivo per la nuova improbabile coppia


Piero Chiambretti
#CR4 – La Repubblica delle donne: Chiambretti debutta in prime time con Lear, Mussolini e il Ken Umano. Ecco il cast fisso


Lodo Guenzi a X Factor 2018
X Factor 2018, Lodo Guenzi: «Qualsiasi cosa succeda di buono rimarrà merito di Asia Argento»


Lodo Guenzi
Lodo Guenzi a X Factor 2018 al posto di Asia Argento

3 Commenti dei lettori »

1. Patrick ha scritto:

8 novembre 2018 alle 02:49

Beh, sempre avanti lei, passa da un estorsore presunto ad un estorsore certo. Davvero un genio questa donna, non c’è che dire.



2. Lunatica ha scritto:

8 novembre 2018 alle 09:22

Nemmeno uno come suo padre che crea sceneggiature dagli incubi post-peperonata avrebbe potuto concepire un anno di scandali e tragedie partendo da Weinstein e arrivando a Corona, passando da Bourdain e Bennet. Questa donna mi inquieta nel profondo (rosso).



3. Gianni ha scritto:

8 novembre 2018 alle 18:38

E non scordiamoci Morgan!
Strane forme di psicopatologia mai curate!



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.