17
ottobre

Spike: Vieri, Jovanotti, Wags, Bar e Hotel da Incubo nel palinsesto del nuovo canale 49. Atteso l’1% di share

Spike - Le Capitane e il Trio Medusa

Spike - Le Capitane e il Trio Medusa

Non è un maschio Alpha e nemmeno un maschio DMAX. Spike, il nuovo canale DTT dedicato al sesso forte, vuole mostrare l’altra faccia dell’uomo moderno, essere “una risposta al bisogno di ricarica, leggerezza e ironia” dell’universo maschile. Insomma è un maschio Buondì! Battute a parte, è chiaro l’intento del gruppo Viacom di ritagliare uno spazio nell’ambito di un segmento, quello dei maschi 25-54, già presidiato da altri.

Spike sarà visibile dalle 6 di mattina di domenica 22 ottobre 2017 al tasto 49 del telecomando, che, va detto, finora non ha mai portato fortuna ai precedenti editori. La posizione, comunque, non impensierisce Andrea Castellari, Amministratore Delegato Viacom Italia, Medio Oriente e Turchia, consapevole del fatto che il pubblico ormai sia abituato allo zapping e che per un canale come DMAX non abbia mai rappresentato un grosso ostacolo. Fiducioso, il top manager conta di raggiungere l’1% di share già nei primi mesi – obiettivo ambizioso -, sebbene per doverosa precauzione il canale abbia garantito agli investitori pubblicitari lo 0.6%.

Spike: i pilastri della programmazione

Tre sono i pilastri della programmazione di Spike che spazia tra i generi: azione, divertimento e realtà. La componente di azione sarà rappresentata da factual come Il Vendicatore di Case, oppure da film ad alto tasso di adrenalina come Dal Tramonto all’Alba, Black Hawk Down, The Beach, Wrong turn at Tahoe – Ingranaggio Mortale.

Il divertimento sarà, invece, garantito da prodotti come il game show Wipeout – Pronti a Tutto, previsto nell’access prime time e commentato dalle voci del Trio Medusa (Gabriele Corsi sarà in onda in contemporanea con Take Me Out anche su Real Time), dagli spettacoli dei comici italiani, come Maurizio Battista, e da film come La Rivincita dei Nerd, Dodgeball – Palle al balzo, Il Dittatore, Tropic Thunder, Idiocracy.

L’area della realtà sarà rappresentata da programmi come Bar da Incubo e Hotel da Incubo, Ink Master e Police interceptor. A questo filone appartengono anche le News, con diversi bollettini e, in arrivo a breve, un appuntamento quotidiano serale attorno al tema delle “good/fake” news.

La realtà sarà poi protagonista nella prima produzione originale di Spike, Le Capitane, racconto della vita di mogli e fidanzate di calciatori. Tra le protagoniste: Erjona Sulejmani, modella albanese, che nel 2015 ha sposato il calciatore Blerim Dzemaili; Jessica Melena, moglie di Ciro Immobile; Émilie Nef Naf, ex fidanzata del calciatore Jérémy Ménez, con il quale ha due figli; Michela Persico giornalista sportiva fidanzata con il difensore della Juventus e della nazionale italiana Daniele Rugani; Silvia Slitti, moglie di Giampaolo Pazzini e mamma del piccolo Tommaso. La sigla sarà La partita di pallone, in una veste riarrangiata da Rita Pavone. Il programma partirà a metà novembre ma, più che al pubblico maschile, sembra rivolto alle telespettatrici.

A proposito di calcio e dintorni, su Spike arriverà anche l’ormai star dei social Christian Vieri, definito “ambasciatore del canale” non è ancora chiaro il suo ruolo. Cosa farà? Non ancora stabiliti nemmeno i contorni dell’operazione che porterà la Jova Tv di Jovanotti su Spike e sul “canale fratello” Vh1. Un nome sicuramente ad alto impatto, anche se sul buon esito dell’operazione non metteremmo la mano sul fuoco. Non è facile far convivere musica, tv, web e prima serata.

Il palinsesto di Spike

IL DAYTIME

Dopo la giornata di inaugurazione, che vivrà di un palinsesto-vetrina particolare, il daytime di Spike alternerà programmi factual e game-show, ereditando alcune produzioni dal defunto canale 49, Fine Living (esempio: Hotel da Incubo, Una Coppia di Affari e Come Ti Trasformo la Casa). Vediamo come sarà composto il palinsesto pomeridiano.

  • Alle 16.05Police Interceptors”, ogni giorno con un doppio episodio in prima visione assoluta

Inseguire auto rubate ad alta velocità, fermare ubriachi al volante, individuare veicoli privi di assicurazione sulle strade della Gran Bretagna. Sono solo alcune delle situazioni che dovranno affrontare i poliziotti di Police Interceptors, il tutto contornato da faccia a faccia con delinquenti e situazioni divertenti.

  • Alle 17.50 “Bar da Incubo”

L’ultima speranza per un locale sull’orlo del fallimento si chiama Jon Taffer. Toccherà al noto bar manager americano e al suo team risollevare le sorti di questi locali prima di chiudere definitivamente la porta, trovando la soluzione ideale anche per i casi più estremi. Persino i peggiori bar ritroveranno nuova vita e diventeranno i locali più cool della città.

  • Alle 18.40 “Hotel da Incubo”

Anthony Melchiorri, manager nella gestione di alberghi, corre in aiuto di strutture a rischio chiusura. Con un tono estremamente ironico, il paladino dell’hospitality americana riuscirà a risollevare le sorti degli hotel sull’orlo del fallimento, rendendoli vere e proprie destinazioni da sogno.

  • Alle 20.20 “Wipe Out – Pronti a tutto”

Arriva su Spike l’erede all’insegna della risata di Giochi Senza Frontiere. Una sequenza di prove bizzarre e ambientazioni assurde sorprenderà i concorrenti, ma solo il migliore tra loro vincerà il bottino finale. Commenta il Trio Medusa. Il programma è andato già in onda in Italia su canali come K2 e Deejay TV.

LE PRIME SERATE

Il palinsesto della prima serata avrà alcuni appuntamenti fissi durante la settimana con inizio alle 21.15:

  • Il lunedì sarà dedicato al ciclo di film COMEDY. Ci saranno anche Il Dittatore (in onda lunedì 23 ottobre), Tropic Thunder, Un tuffo nel passato, Dodgeball – Palle al balzo.
  • “Il vendicatore di case”, invece, sarà lo show del martedì sera: Adam Carolla, esperto nel campo edile e volto conosciutissimo negli Stati Uniti, va a caccia di operai spariti nel nulla nel bel mezzo di una ristrutturazione, lasciando gli appartamenti e i loro proprietari in condizioni disperate. Carolla e il suo team riusciranno a scovare gli operai per convincerli a portare a termine il proprio lavoro?
  • Il ciclo dei film ACTION occuperà la serata del mercoledì: adrenalina, colpi di scena e suspense sono solo alcuni degli ingredienti dei film d’azione di Spike, che vedono come protagonisti alcuni dei più famosi attori di Hollywood. Tra i titoli in programmazione: Wrong Turn at Tahoe (in onda mercoledì 25 ottobre), True Lies, 28 giorni dopo e 28 settimane dopo.
  • Nella sera del venerdì su Spike, infatti, spazio agli spettacoli comici. Si comincia venerdì 27 ottobre con Maurizio Battista e il suo show “Allegro? Sì sì… ma non troppo”. Oltre a lui, Giobbe Covatta e Antonio Cornacchione sono alcuni dei nomi coinvolti.
  • Infine, anche la domenica sera avrà un suo appuntamento fisso con i protagonisti di “Ink Master”, ogni settimana in onda alle 21.15 con un doppio episodio: i migliori tatuatori d’America si sfidano a colpi di ago, arte, tecnica e creatività per diventare «l’Ink Master» e aggiudicarsi il premio finale di 100mila dollari. A giudicarli un gruppo di esperti guidati dalla tatuatissima rock star Dave Navarro, dal tatuatore Oliver Peck e dall’ex componente dello staff di Miami Ink Chris Nunez.



Articoli che potrebbero interessarti


Spike
Viacom lancia Spike sul canale 49 del DTT e si prende il 50% di Super. Chiude Fine Living


Captain Phillips
Cine Sony: il palinsesto del nuovo canale 55 del DTT. Guest star Margherita Buy, si inizia con Captain Phillips


Tv2000
Tv2000, palinsesti 2017/2018: arriva Paola Saluzzi. Confermate Arianna Ciampoli e Licia Colò


Massimo Giletti
RAI, Servizio Privato: che la TV pubblica sanzioni le pubbliche lagne degli artisti su rinnovi contrattuali e ‘coinvolgimenti palinsestuali’

6 Commenti dei lettori »

1. luca_pr ha scritto:

17 ottobre 2017 alle 17:14

La domanda sorge spontanea: ma serviva proprio un ulteriore nuovo canale? e poi, c’è qualcuno che crede veramente che con quella programmazione si arrivi all’1%?
Infine: ancora il Trio Medusa?? basta, davvero, basta.



2. RoXy ha scritto:

17 ottobre 2017 alle 17:59

I santi in paradiso di Gabriele Corsi devono essere potentissimi…
Palinsesto orrido, canale inutile, quasi quasi lo concello.



3. marco urli ha scritto:

18 ottobre 2017 alle 08:20

Programmi fotocopia, inutili e banali. Se penso che la novità risiede in Vieri o il sopravvalutato Jovanotti o i prezzemoli Trio Medusa mi verrebbe da proporre un nuovo format: Tv da Incubo.



4. Luca ha scritto:

18 ottobre 2017 alle 09:36

Io non sarei così pessimista
Il digitale terrestre ha permesso la moltiplicazione dei canali e l’offerta che abbiamo in Italia è paragonabile a quella di una pay tv con canali di tutti i tipi e per tutte le età
Attualmente abbiamo almeno 80 canali che offrono trasmissioni interessanti in vari momenti della giornata
Si potrebbe dire : cavolo però hanno molta pubblicità..però oramai anche Sky è infarcita di pubblicità in ogni momento,dunque…
Poi la foraza di Discovery e di Viacom è di avere molti canali e lo share sommato sta già facendo concorrenza alle altre reti nazionali
Questo nuovo canale potrà fare ascolti ? Sarà il mercato a dirlo nei prossimi mesi
Nel frattempo continua esistere un comodo e geniale apparecchietto che prende il nome di : telecomando



5. fede220490 ha scritto:

19 ottobre 2017 alle 14:14

Dopo aver letto questo palinsesto, una volta di più mi lamento della perdita di Fine living, canale con una identità forte, godibilissimo e diverso da qualunque altro. Voglio proprio vedere dove finiranno molti programmi (“Case su misura”, “Come ti trasformo la casa”, “Case a domicilio” giusto per citare i miei tre preferiti)



6. fabiano ha scritto:

5 novembre 2017 alle 17:31

oggi ho letto su stasera in tv la programmazione di spike dava un film che mi interessava invece non mandato in onda vedete di dare le notizie giuste grzie e non fare pedee altri spettacoli su altri canali !!!!!!!!!!!!!!!



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.