27
settembre

Le Pagelle TV della Settimana (18-24/09/2017). Promossi Gianni Morandi e Un Due Tre Fiorella. Bocciati il ‘doppio Crozza’ e Giulia De Lellis

isola di pietro pagelle

Gianni Morandi

Promossi

9 a Gianni Morandi. Il fascino dell”eterno ragazzo’ sembra essere rimasto immutato al punto da riuscire a riportare, almeno con la prima puntata, la platea televisiva su una fiction di Canale 5.

8 a Un Due Tre Fiorella. Il passaggio dall’altra parte della barricata si è rivelato meno insidioso del previsto per Fiorella Mannoia che, con quasi 50 anni di carriera alle spalle, si è tolta lo sfizio del debutto televisivo.

7 a Ennio Morricone. L’illustre compositore si è concesso con estrema sincerità, in una delle sue rare apparizioni tv, nel salotto di Fabio Fazio che l’ha scelto per il delicato debutto su Rai1 di Che Tempo Che Fa.

6 alla scelta di Claudio Baglioni come ‘capitano’ del Festival di Sanremo 2018. Tanta attesa per arrivare alla scelta del cantautore romano, bravo e amato sì ma non certo un nome a prova di bomba. L’impressione è che molto dipenderà dalla squadra di conduttori, che conosceremo in via ufficiale solo a gennaio. C’è poi da considerare la questione conflitto di interesse: risulta quanto meno discutibile l’aver puntato su un cantante, legato ad una casa discografica, come direttore artistico.

Bocciati

5 alla querelle tra Giancarlo Magalli e Adriana Volpe che prosegue malgrado la fine della loro convivenza a I Fatti Vostri. Piantatela.

4 al doppio Maurizio Crozza su Rai1 e Nove. Discovery rinuncia all’esclusiva del suo talent di punta mentre la Rai offre visibilità ad un volto della concorrenza che ora sarà nuovamente “riconosciuto per strada”. E’ l’ennesima dimostrazione del potere, ormai non più occulto, dell’agente Beppe Caschetto.

3 al preserale de La7 che non trova pace. In 8 giorni tre cambi di palinsesto: prima arriva Star Trek, poi dopo un giorno ritorna la nana Josephine e dal 25 settembre ecco comparire The District. Tre serie tv per un unico obiettivo: trainare il traino del Tg, ossia Skroll, che appare una battaglia già persa.

2 al cast di Pechino Express. Per il reality on the road di Rai2 si tratta probabilmente del gruppo di concorrenti meno conosciuto di sempre. Ma non solo, il cast sembra esser fatto con logiche di nicchia che poco si sposano con una rete nazionalpopolare come Rai2 e la necessità di ottenere ascolti che rispecchiano la bontà del prodotto e il suo budget.

1 a Giulia De Lellis. Nella casa del Grande Fratello Vip, l’ex corteggiatrice di Uomini e Donne dall’ego ipertrofico si lancia in affermazioni sui gay alquanto bizzarre che da una ragazza di 23 anni, che si professa esperta di tendenze e amata dai giovani, risultano inammissibili.



Articoli che potrebbero interessarti


Capitani Coraggiosi
CAPITANI CORAGGIOSI: L’AMARCORD IN CHIAVE MODERNA FUNZIONA. PECCATO PER GLI ASCOLTI


Capitani Coraggiosi
CAPITANI CORAGGIOSI: CLAUDIO BAGLIONI E GIANNI MORANDI APPRODANO QUESTA SERA SU RAI1


Hillary Clinton - SNL
LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (28-09/4/10/2015). PROMOSSI CROZZA E LA REUNION DEI POOH, BOCCIATI HILLARY CLINTON E IL “CAOS” LA POSTA DEL CUORE


Claudio Baglioni e Gianni Morandi - da La Stampa
CAPITANI CORAGGIOSI: BAGLIONI E MORANDI INAUGURANO IL LORO PROGETTO LIVE NELL’ACCESS DI RAI 1

11 Commenti dei lettori »

1. Travis ha scritto:

27 settembre 2017 alle 19:22

Il problema di Pechino express non è il cast di VIP. E questo credevo si fosse capito quando ci sono stati personaggi come la Marchesa, Angelina e Fariba che non conosceva nessuno. Il punto è che non hanno capito che se vogliono fare divertire il pubblico dovrebbero fare meno siparietti(messi in piedi apposta) e più prove che li mettano in difficoltà. In questa edizione sembra stiano facendo una passeggiata di salute. Nella prima e seconda edizione le prove erano difficili e loro erano veramente provati (dimagrivano anche).



2. nicola83 ha scritto:

27 settembre 2017 alle 20:25

D’accordissimo sull’1 a Giulia de Lellis. Quella nullità si meriterebbe che la cacciassero subito dal programma.



3. Pechinese ha scritto:

27 settembre 2017 alle 20:27

Io penso invece che il problema di questa edizione di Pechino sia proprio il cast. E’ vero, la Marchesa, Angelina e Fariba non erano conosciute, ma erano dei personaggi di grandissimo impatto, e comunque insieme a loro c’erano anche personaggi conosciuti. Sarà che i cast delle ultime tre edizioni erano spettacolari, ma quest’anno Pechino mi sta deludendo, non c’è grande gusto a guardare un gruppo di perfetti sconosciuti. Poi il montaggio quest’anno è troppo veloce, si sofferma troppo poco sulle reazioni dei concorrenti, le loro avventure, le persone che incontrano. Persino una coppia frizzante come Antonella Elia e Jill Cooper (le uniche due che conosco) appare piatta ….

I siparietti organizzati da Costantino a me piacciono da morire, ma la gara di karaoke è stata compressa in pochi minuti, tagliando tutte le esibizioni … sembrava il bignami della puntata …. no no, per ora non ci siamo … speriamo le cose migliorino nelle prossime puntate.



4. vicky ha scritto:

27 settembre 2017 alle 20:54

la state facendo lunga con Morandi per un 20% allora I numeri di Montalbano sono mega successi.Non erano nemmeno cinque milioni di spettatori



5. FedEx ha scritto:

27 settembre 2017 alle 22:20

@Travis Concordo pienamente, lo stesso Costantino dimagrì molto…

@Vicky Mediaset non azzecca una fiction da parecchi anni (probabilmente l’ultima serie a superare il 20% fu Pupetta, e parliamo del 2013) e per questo viene messa in risalto.



6. Pechinese ha scritto:

28 settembre 2017 alle 00:01

Anche stasera Pechino mi ha un po’ deluso … tolti i maschi e le caporali (adoro!) il resto sembra un raduno di punkabbestia …..



7. Travis ha scritto:

28 settembre 2017 alle 09:29

@Pechinese
Secondo me i personaggi vengono fuori se vengono messi in difficoltà, con la gara vera insomma. Ieri sera ad esempio, i Maschi e le caporali sono riusciti a divertire perchè chi durante i sorpassi, chi durante le prove sono stai messi in difficoltà. Se rendono il tutto più difficile la maggior parte di loro verrà fuori e riuscirà a divertire. Per dire Modaioli e Clubber (Ema sopratutto) ancora non sono venuti fuori perchè non hanno fatto praticamente nulla se non chiedere passaggi.



8. xxxxx ha scritto:

28 settembre 2017 alle 10:05

Pechino Express NON è un reality VIP, quindi è assolutamente insensato mettere 2 solo perché i VIP veri sono pochi. Avrei potuti capire se aveste detto che il cast era poco divertente (e lì ci può stare, ognuno ha i suoi gusti) ma con questa storia di vip e non vip avete un filino rotto le balle tutti.
Probabilmente dirò qualcosa di impopolare, ma questa edizione (pur non essendo al pari delle prime tre) a mio avviso è molto meglio dell’edizione scorsa, con situazioni anche fin troppo assurde e gara pilotata a favore di alcune coppie. Quest’anno, perlomeno, la gara non sembra essere pilotata e ciò che accade nelle puntate è plausibile, quindi il programma si riesce a guardare senza mandare a cagare il televisore, ed inoltre ho apprezzato il fatto di dedicare più tempo alle location visitate.

Pechinese: molto probabilmente, il montaggio sembra essere più frenetico perché hanno ridotto il minutaggio delle puntate. A mio avviso, comunque, per quanto frenetico, il montaggio è chiaro e fatto bene, in quanto si riescono a vedere bene tutte le prove e tutti gli alloggi di tutte le coppie (diversamente dall’anno scorso).



9. Pechinese ha scritto:

28 settembre 2017 alle 13:05

Beh, si vede che i gusti sono tanti, e ben vengano le opinioni diverse dalle mie. Però confermo che a me questa edizione non sta piacendo. Pechino non è un reality ma scegliere come concorrenti personaggi famosi è innegabilmente una delle sue chiavi fin dal principio. Ma anche a prescindere dalla “vippitudine” mi pare che i concorrenti di quest’anno abbiano pochissimo da dire e da dare, per cui concordo con la pagella, compreso il discorso delle logiche (troppo) di nicchia con cui è stato messo insieme il cast.



10. xxxxx ha scritto:

28 settembre 2017 alle 14:39

“a prescindere dalla “vippitudine” mi pare che i concorrenti di quest’anno abbiano pochissimo da dire e da dare”. E’ un opinione con cui non concordo, ma lecita e plausibile (personaggi che possono non piacere ce ne sono in questa edizione, come in tutte le altre di questo programma). Quello che trovo sbagliato, invece, è criticare al programma il fatto che ci siano pochi VIP, quando i personaggi migliori nella storia di questo programma non erano nessuno prima di parteciparvi (Angelina, la Marchesa, Silvia Farina e anche altri), anzi, io dall’anno prossimo aprirei i provini a tutti…



11. Travis ha scritto:

28 settembre 2017 alle 17:24

@xxxxx
Condivido tutto quello che hai scritto! E anche per me questa edizione è molto meglio della precedente. Quasi tutte le coppie sono divertenti e non so nemmeno per chi tifare me ne piacciono quattro!
Io aggiungere anche che me lo godrei di più se il cast fosse anche meno gay-oriented. Lungi da me ogni pensiero omofobo, però, si sa, si diventa facilmente macchiettistici e poi anche le battutine e le dinamiche sono quasi sempre le stesse (Modaioli quest’anno, Cristina Bugatti, Angelina e qualcun’altro), alla fine, non so come, sembrano tutti uguali in quello che dicono e fanno. Vorrei altre tipologie di concorrenti.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.