22
gennaio

CONVICTION: LO SFORTUNATO LEGAL DRAMA DEL DOPO CASTLE ARRIVA SU FOX LIFE

Convinction

La nuova arrivata in casa FoxLife ha qualcosa di familiare. Conviction vanta infatti un legame strettissimo con altri noti titoli del canale 114 di Sky, a partire dal marchio ABC e da un produttore esecutivo, Mark Gordon, condiviso con Grey’s Anatomy. Ma c’è di più: questo legal drama è la novità su cui il network statunitense ha puntato dopo il difficile addio a Castle, affidandosi alla penna di Liz Friedman (Elementary, Marvel’s Jessica Jones), alla regia di Liz Friedlander (The Following) e al volto di Hayley Atwell, alias Peggy Carter per gli appassionati dell’universo Marvel.

L’attrice britannica interpreta qui l’irrequieta Hayes Morrison, avvocato ed ex First Daughter, costretta a unirsi alla nuova Conviction Integrity Unit dietro ricatto del procuratore distrettuale Conner Wallace (Eddie Cahill), onde evitare di finire in carcere per possesso di cocaina e compromettere l’ascesa politica della madre. Hayes si troverà così a gestire un team di selezionati esperti, con il compito di riaprire casi sui quali aleggia il sospetto di errori giudiziari.

Una trama che onora tutte le regole del procedural, dunque, ma che trova proprio nella vicinanza ad altre illustri rappresentanti del genere il suo punto debole. Conviction non si distingue per un elemento davvero innovativo, limitandosi a farsi trascinare da una protagonista “pepata”, dal temperamento costantemente in bilico tra il fragile e il risoluto. Dispiace quindi che la premessa di partenza non sia stata concretizzata al meglio, accontentandosi di un risultato piacevole, ma evanescente (anche per una tendenza ad accelerare troppo le dinamiche del racconto).

La “sindrome da investigatore” è però sempre all’erta e le nuove vicende, pur nella loro semplicità, potrebbero soddisfare gli amanti del genere, chiamati a risolvere un doppio caso dalle 21.00 di questa sera. Il consiglio è tuttavia di non affezionarcisi troppo. ABC ha infatti preferito interrompere la produzione della serie, fermandosi a soli 13 episodi.

Conviction: anticipazioni primi due episodi domenica 22 gennaio

1×01 – Genio e sregolatezza: Dopo l’arresto per possesso di droga, l’avvocato Hayes Morrison (Hayley Atwell), figlia di un ex presidente degli Stati Uniti, viene ricattata dal procuratore distrettuale Conner Wallace (Eddie Cahill). Per evitare che lo scandalo si ripercuota sulla corsa al Senato della madre, Hayes accetta di guidare la CIU (Conviction Integrity Unit), appena creata da Wallace per indagare su casi contaminati da errori giudiziari. Al suo fianco, l’ambizioso assistente procuratore Sam Spencer (Shawn Ashmore), l’ex detective Maxine Bohen (Merrin Dungey), la paralegale Tess Larson (Emily Kinney) e il tecnico forense Frankie Cruz (Manny Montana). Il primo caso, fondamentale per dimostrare l’utilità del team, ruota attorno a uno studente da anni detenuto per l’omicidio della fidanzata.

1×02 – I 3 del Prospect: Hayes e la sua squadra si confrontano con un caso di violenza sessuale che ha acceso l’interesse mediatico e portato Wallace all’apice della sua carriera. Tre ragazzi sono stati incriminati per essersi dichiarati colpevoli dell’aggressione, ma le prove non li inchiodano e la vittima non sembra ricordare l’accaduto.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


son of zorn
Son of Zorn: le piacevoli (dis)avventure di un eroe animato catapultato nel mondo reale


Mr Robot 2
Mr. Robot 2: il cyber-thriller torna ancora più dark su Premium Stories


apb a tutte le unità
APB – A tutte le unità: la lotta al crimine diventa high-tech, nel nuovo procedural in arrivo su Fox


The Intern
The Intern: un’atipica apprendista magistrato alleggerisce il giovedì europeo di FoxCrime

1 Commento dei lettori »

1. Mah ha scritto:

23 gennaio 2017 alle 13:44

In Conviction, così come in Notorious, si sono creati personaggi femminili che volevano essere forti ma sono solo antipatici. E la premessa di Conviction, “ricattata per diventare dirigente, togliendo il posto a chi lo meritava”, è ridicola e indisponente.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.