27
marzo

MERIGGIARE PALLIDO E ASSORTO: LA SFIDA DEL POMERIGGIO IN TV

pomeriggio_tv_ihpi3e.jpg

A suon di talk e risse, cronaca e morbosità, impegno e ipocrisia, si trascorre il pomeriggio in compagnia del piccolo schermo. Si parte alle 14: Festa italiana, Italia allo specchio, Forum e Uomini e donne sono le produzioni in onda. Contenuti diversi e variegati ma con un comune denominatore: la parola, seppur declinata in una maniera diversa.

Sotto il profilo dell’ auditel a dominare, incontrastato, è il dating show condotto da Maria De Filippi con ascolti che quest’anno, nonostante la moria di tronisti, si assesta intorno al 25% di share. Ma interessante è notare la composizione del pubblico in larga parte giovane (nel  target 15/54 la trasmissione è stabile sopra il 30% di share mentre in quello 15/24 si aggira intorno al 40%) e assai fidelizzato per la natura assimilabile a quella di un reality (in passato “le puntate delle scelte” hanno sfiorato il 40 % sul totale individui) e per le caratteristiche della fascia oraria. Se volessimo tentare di definire, in maniera restrittiva, l’ambito competitivo del programma, sulla base del profilo del pubblico e del format, potremmo dire che di competitors “Uomini e Donne” non ne ha.

L’unica rete in grado di rosicchiare spettatori al primo pomeriggio giovane di Canale 5 dovrebbe (e potrebbe) essere Raidue. L’Italia allo specchio, in effetti, è un format con ottime potenzialità  che si avvale altresì della buona conduzione della new entry della rete Francesca Senette. Ma, nei fatti, il pubblico è decisamente dissimile sia per composizione che per quantità da quello di Uomini e donne: oltre all’impari sfida tra Canale 5 e Raidue, le ragioni sono da rintracciare nell’incoerenza dei temi trattati e degli ospiti conseguentemente invitati, che a volte strizzano l’occhio ad un pubblico più giovane ma spesso, troppo spesso, sono indirizzati ad un pubblico più maturo. Se la conseguenza prima è  una mancata fidelizzazione del pubblico, l’effetto che ne scaturisce è quello di rendere il programma direttamente concorrente con Festa Italiana, in onda su Raiuno e condotto da Caterina Balivo. Cannibalizzazione, dunque, tra due reti sorelle assolutamente non auspicabile (oltre che evitabile) che fa sì che Festa Italiana faccia segnare record d’ascolti quando l’Italia allo specchio non è in onda e viceversa.

In effetti, da questa stagione, i vertici di Viale Mazzini hanno cercato di limitare l’harakiri nello slot più difficile per Raiuno (quello dalle 14.05 alle 14.40 in cui è in onda Centovetrine) programmando su Raidue Cargo prima e X Factor poi, prodotti adatti ad un pubblico giovane, marcatamente differente da quello dell’ammiraglia Rai. Ma tale mossa si è rivelata deleteria: in primis, Raidue, nella fascia di cui si tratta, ha registrato e registra ascolti ben al di sotto della media di rete (6% circa) che fanno altresì da zavorra all’Italia allo specchio; in secundis i telespettatori ”guadagnati” da Raiuno sono inferiori a quelli persi da Raidue, con la conseguenza di favorire la concorrenza che trasmette Centovetrine sull’ammiraglia e Forum, in veste di Sessione Pomeridiana, su Rete4.

Forse per far aumentare gli ascolti di Festa Italiana sarebbe stato meglio puntare sui contenuti, oggi definibili con un solo lapidario aggettivo: imbarazzanti. D’altro canto non può diversamente definirsi un programma dove a farla da padrone c’è una scenografia da tv bulgara riempita da bravi bravissimi bambini che si alternano a lacrimevoli e morbosi racconti di vita e a banale chiacchiericcio, con una conduttrice che tanto vorrebbe – ma proprio non ci riesce - reggere la trasmissione, tremendamente in linea con il nazionalpopolare e vetusto pubblico di Raiuno.

Terminato Uomini e donne, la leadership passa o forse passava, visto l’imminente (da oggi) anticipo di Pomeriggio Cinque, a La vita in diretta su Raiuno. Cambiano i programmi in Rai ma il refrain è il medesimo: cannibalizzazione. La D’Eusanio con Ricomincio da qui, a differenza di quanto accadeva con Al posto tuo che riusciva a dare non pochi grattacapi alla concorrenza con l’infallibile arma del trash, tocca temi spesso drammatici e da becera tv del dolore, adatti ad un pubblico più maturo. Ergo l’audience registrata è inversamente proporzionale a quella del rivale di Raiuno  e direttamente proporzionale a quella fatta segnare dal programma che gli precede.

Il cambio della conduzione alla Vita in diretta ha comportato altresì una modifica nel format che da una raffica di servizi intervallati dalle chiacchere con l’ospite di turno si è trasformato in un talk di costume. Inoltre, sembra che Sposini non si sia ancora ambientato, apparendo alieno al tripudio di starlette e gossip.

Tardo pomeriggio: “Raidue si ritira” affidandosi al classico telefilm, e comincia(va) il testa a testa tra gli infotainment di Raiuno, Canale5 con La vita in diretta seconda parte che si scontra con Pomeriggio 5. Quest’ultimo, dopo le difficoltà iniziali, ha trovato una giusta dimensione che combina, nella prima parte, classici servizi di gossip e interviste/talk per poi affidarsi con successo, nella seconda parte, al daytime de La Fattoria e del Grande Fratello. Format azzecato, quello del programma condotto da Barbara D’Urso, e superiore a quello attuale della Vita in diretta, tant’è che quello che era impensabile sino a poco tempo fà (e cioè una vittoria di Canale 5 in quella fascia) sta diventando, a poco a poco, una consuetudine. Interessante sarà, ora, vedere come ascolti e contenuti dei due programmi si evolveranno con la maggiore durata del contenitore condotto dalla nostra Bislacca.

E il verdetto inesorabile dell’Auditel arriverà puntuale, come ogni mattina, qualche minuto dopo le dieci di domani.



Articoli che potrebbero interessarti


 Roberto Cenci Baila
CANALE 5, PALINSESTI AUTUNNO 2011


DM Live24 21 Maggio 2011
DM LIVE24: 21 MAGGIO 2011. FLAVIA VENTO CONDANNATA, LUDOVICA (U&D) SBAVATA, AGUS RINTRONATO


Diario della Televisione Italiana del 29 Aprile 2011
DM LIVE24: 29 APRILE 2011. GLI ERRORI DE LA5, IL NAPOLETANO DI MAURO MARIN, LA PISTOLA DI RITA DALLA CHIESA, LA MODESTIA DI MARIA CARMELA, GLI STRIP PARTY DI MARA VENIER.


DM Live24 20 Aprile 2011
DM LIVE24: 20 APRILE 2011. NOBILDONNE, MARINA RIPA DI MEANA ALLA DE BLANCK: “STAI ZITTA PERCHE’ TI GONFIO”.

22 Commenti dei lettori »

1. Marco89 ha scritto:

27 marzo 2009 alle 12:40

io trovo che la vita in diretta abbia perso la vera natura…ormai embra di vedere porta a porta, è tutto un talk..io personalmente rivorrei lo schema che c’era in autunno…la conduzione di Sposini mi piace, ma vorrei + servizi, + interviste…una pagoina certo di cronaca ma evitando comunque questi talk insulsi…speriamo che la D’urso aumenti lo spazio della Fattoria, mentre la Senette senza Isola fa veramente poco…



2. Davide Maggio ha scritto:

27 marzo 2009 alle 12:47

@ Marco89: infatti sono curioso di vedere i risultati di Pomeriggio Cinque quando Fattoria e GF saranno finiti.



3. Kiara ha scritto:

27 marzo 2009 alle 12:58

Come giustamente sottolineato, i problemi Rai riguardano soprattutto i contenuti e la conduzione. Sposini sembra capitato lì per sbaglio e annaspa come un pesce fuor d’acqua, mentre la Balivo, che mi son presa la briga di seguire un paio di volte, è penalizzata sia da un programma inguardabile che dalla totale mancanza di verve. Diciamolo… la Senette è molto ma molto più simpatica e in gamba.

E di qua abbiamo la nostra Bislacca che ogni tanto combina qualche “bislaccata”, facendoci morir dal ridere e tenendoci incollati allo schermo, in ansiosa attesa di beccarla in castagna. Ma non è solo questo, dai… Barbara è simpatica, vivace, giovanile, matta come un cavallo… e sta in quello studio come un pisello nel suo baccello, ovvero perfettamente a proprio agio.
Dunque… conduzione brillante + contenuti di vario interesse = programma vincente.



4. iLollo ha scritto:

27 marzo 2009 alle 14:07

se il pomeriggio di RaiDue fosse totalmente giovane, andrebbe bene: non si può passare da Cargo/XF all’Italia allo Specchio per poi proseguire con Ricomincio da Qui! RaiDue dovrebbe costruire una propria identità precisa, non cercare di prendere tutti i tipi di pubblico possibili, sennò l’unico risultato è floppare!

vedremo Academy: il logo è bellissimo e promette bene, e poi durerà fino alle 15.00



5. Marco89 ha scritto:

27 marzo 2009 alle 14:22

hai ragione Davide Maggio…scenderà sicuramente, come faceva a settembre…anche se con una vita in diretta messa cosi forse potrebbe rubare del pubblico, magari un pò più gossiparo a sposini.
concordo sul fatto che rai2 non ha una precisa identità ma è una rete varia, dove tutti possono trovare qualcosa di gradevole, e per me è bello…anche se gli ascolti spesso non sono a favore…



6. Mattia Buonocore ha scritto:

27 marzo 2009 alle 14:56

@ Marco 89, Davide Maggio, Pomeriggio 5 proseguirà solo per un mese dopo la fine del GF, giusto il tempo di trattare tutti gli strascichi…Calerà ma fino a un certo punto: il pubblico, ormai, si è fidelizzato e maggio è il mese “forte” di Uomini e donne.

@ilollo academy sembra molto amici..Io cmq nn ci scommeterei, proprio per la fascia oraria e la rete.
Si Raiidue dovrebbe avere un’identità più precisa “tendente al giovane”, dovrebbe essere, in altre parole, l’antagonista di Canale 5. Ritengo che l’italia allo specchio potrebbe aiutare in questo senso, la D’eusanio pure,Ricomincio da qui no.



7. erodio76 ha scritto:

27 marzo 2009 alle 15:32

Il problema di tutti i contenitori di Canale5 e’ che trattano sempre gli stessi argomenti, e cioe’ gossip, GF, Fattoria e Amici.
Verissimo, Mattino e Pomeriggio5, Questa domenica, non vedo grandi differenze. Sarebbe auspicabile UNA DIVERSIFICAZIONE degli argomenti, ma forse questo cozza con la voglia che hanno a Mediaset di farci il lavaggio del cervello con queste baggianate…



8. Mari 611 ha scritto:

27 marzo 2009 alle 15:40

Quoto erodio 76. Trovo invece che Italia allo Specchio sia maggiormente rivolto al mio target..”anta” e sinceramente ben venga! Mica noi diversamente giovani dobbiamo per forza rintronarci con le baggianate mediaset..lasciateci guardare anche qualche baggianata RAI che un pò meno baggianata è! Peccato, lo scrivo sempre, la ripetitività cronica di Italia allo Specchio. Mature sì, ma non proprio con l’alzheimer!



9. carmelo ha scritto:

27 marzo 2009 alle 16:26

ma perche’ non torniamo alla vecchia e bella tv dei ragazzi?ricordate happy days heidi remi furia anna dai capelli rossi e via dicendo.propongo un referendum popolare per l’abrogazione degli attuali programmi pomeridiani.che ne pensate?



10. NiCOLA ha scritto:

27 marzo 2009 alle 17:44

Pomeriggio 5 va bene ancge senza reality… Infatti spesso fa meglio la prima parte nonostante non ci sia GF…



11. iLollo ha scritto:

27 marzo 2009 alle 17:50

io vorrei un ritorno dei cartoni nel pomeriggio di RaiDue, insieme a vari telefilm



12. Mattia Buonocore ha scritto:

27 marzo 2009 alle 18:58

@ Carmelo, i lollo i cartoni animati nel day time di Raidue, c’erano fino a poco tempo fà alle 17e15 ma gli ascolti erano davvero bassi. E’impensabile che tra boing, gulp, disney channel e italia 1, raidue riproponga i cartoni animati almeno dal lunedì al venerdì perchè, a mio avviso, il sabato pomeriggio un contenitore come il vecchio sabato disney o solletico ci starebbe bene.



13. Francesco87 ha scritto:

27 marzo 2009 alle 19:12

Sarei curioso di sapere di cosa tratterà la d’Urso una volta finite le telenovele del grande fratello e simili



14. Mattia Buonocore ha scritto:

27 marzo 2009 alle 19:22

@ Francesco 87 trasformerà le telenovele in lunghe e agonizzanti soap :-)



15. Marco89 ha scritto:

27 marzo 2009 alle 20:15

già ieri la bagarre tra le parenti di vanessa è stata vergognosa…

io dei programmi passati ho molta nostalgia diSolletico…quello si mi piacerebbe rivedere, magari su rai2…



16. Andrea80 ha scritto:

27 marzo 2009 alle 20:19

Concordo in pieno sul fatto che Sposini sia TOTALMENTE inadeguato a condurre La vita in diretta, sembra che pensi : “sto qua perche’mi pagano ma degli argomenti trattati non mi frega niente e a ’ste cose sono superiore” e poi spesso prende in giro palesemente i suoi ospiti. Inoltre parla troppo a lungo di uno stesso argomento, spingendo il telespettatore a stufarsi e a girare canale…molto molto meglio la formula-Cucuzza piu’ leggera e veloce!!
Almeno la Bislacca,anche se a volte eccessiva nei modi di fare, è sorridente solare e partecipe di cio’che fa, e l’auditel la premia..



17. Marco89 ha scritto:

27 marzo 2009 alle 20:25

mah io sposini non lo trovo male…almeno cone lui c’è + dibattito!
Cucuzza era un pò costruito anche se forse + adeguato al ruolo della trasmissione…
la Bislacca la stò un pò rivalutando anch’io…rimpiangerla poi rispetto alla Perego per la conduzione della Fattoria per me è grave…!



18. Mattia Buonocore ha scritto:

27 marzo 2009 alle 20:56

Sposini, è senza dubbio una figura autorevole ben più di Cucuzza, parla di gossip e lo sberleffa, penso che tutte le casalinghe lo odino :-), la cronaca rosa merita la stessa accuratezza di qualsiasi altro argomento, non può permettersi di dimenticare i nomi e irridere soprattutto quando quello è il pane del suo programma.

Liorni e Leofreddi suggerirei per la Vita in Diretta…



19. Andrea80 ha scritto:

27 marzo 2009 alle 21:18

@ Mattia Liorni non lo vedo adatto, e’anche bravino ma non riesce a fare il salto di qualità che lo porti a diventare un conduttore vero e proprio, in grado di reggere un programma come questo, mentre la Leofreddi gia’ va meglio..
cmq Cucuzza era l’ideale, oppure ci vuole una donna che so…anche Mara Venier no?



20. Mattia Buonocore ha scritto:

27 marzo 2009 alle 21:24

@ Andrea 80 la Venier perfetta per il mezzogiorno di Raidue..per la vita in diretta, no perchè non è adatta per l’ infotainment.
Liorni, diciamo, è stato il primo nome a balenarmi nella mente e cmq lo ritengo valido ma la verità è che non ci sono molte alternative.



21. Kiara ha scritto:

27 marzo 2009 alle 22:06

Sposini odiato dalle casalinghe… bella questa :-)
E non solo dalle casalinghe, aggiungerei io…



22. paolidyou ha scritto:

28 marzo 2009 alle 17:34

Adesso è un proliferare solo di talk show che hanno come base gossip e temi d’attualita’….Almeno una rete che faccia un quiz o un varieta’ spensierato??
Raidue dovrebbe concentrarsi solo sui giovani quindi via i programmi vecchi “stile Guardì” , i vari “Italia allo specchio” e la D’eusanio.
Possibile che i Direttori di Rete queste cose non le capiscano???



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.