23
luglio

AMY WINEHOUSE E’ MORTA

Amy Winehouse (1983 - 2011)

La cantante Amy Winehouse è morta, il suo cadavere è stato ritrovato verso le 17 di oggi pomeriggio (le 18 in Italia) nel suo appartamento a Camden Square, nel nord di Londra. Solo un’ora prima, alle 15.54, una chiamata dalla stessa abitazione aveva richiesto l’intervento del pronto soccorso. A dare notizia del ritrovamento del corpo -  anche se il portavoce della rockstar al momento non ha ancora confermato la morte - è l’emittente britannica Sky News che però non precisa le cause della morte.

Intanto il pensiero sul web va all’overdose. La cantante infatti era famosa per abusare di sostanze stupefacenti e alcool: per questo motivo lo scorso giugno ha dovuto annullare il tour estivo dopo l’ultima tappa a Belgadro, il 16 Giugno. In quell’occasione, davanti ad un pubblico di 20 mila persone, la Winehouse si è presentata ubriaca sul palco, riuscendo a stento ad intonare alcuni stralci dei suoi brani. Dopo ben due interruzioni, la cantante ha abbandonato il palco tra i fischi del pubblico.

Amy Winehouse, 27 anni, sarebbe dovuta approdare a Lucca nell’unica data italiana del suo tour, inizialmente prevista per il 16 Luglio al Summer Festival della città toscana. Nel 2007 era stata ospite di Simona Ventura a Quelli che il calcio (video dopo il salto). Dopo il primo album Frank pubblicato nel 2004, è con Back to Black che il suo nome inizia a comparire nel classifiche di vendita di tutto il mondo. In questo secondo lavoro è contenuta Rehab, il brano in cui parla del suo rifiuto di disintossicarsi dalla droga e dall’alcool.

Apparsa in più occasioni in televisione in evidente stato confusionale, a volte immobile, a volte esuberante, la cantante si era decisa a disintossicarsi nel 2008. Dopo mesi ai Caraibi, per sfuggire ai paparazzi e alla vita sfrenata, la cantante dall’eccentrica pettinatura cotonata era tornata a Londra nel 2009 dichiarando di aver chiuso con alcool e droga e di voler recuperare i rapporti con il marito Blake Fielder-Civil.

Secondo i Tabloid britannici, da qualche tempo la rockstar era ricaduta nella dipendenza da alcool e sostenze stupefacenti: alcuni amici della cantante, secondo il The Sun, avrebbero espresso preoccupazione per il suo uso di Vodka totalmente fuori controllo. Solo nell’ultima settimana, la Winehouse sarebbe svenuta in casa per ben tre volte. Come altre star prima di lei, lascia ora i suoi fan e una vita tormentata e si appresta ad entrare nelle leggende del mondo della musica.

Di seguito il video dell’ospitata della cantante a Quelli che il Calcio:

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,



Articoli che potrebbero interessarti


Antonello Falqui con le gemelle Kessler
Antonello Falqui, i 10 programmi che hanno fatto la storia del varietà


Elda Lanza
E’ morta Elda Lanza. Addio alla prima presentatrice della tv italiana


Maria Perego e Topo Gigio
Maria Perego è morta. Addio alla «mamma» di Topo Gigio


Beppe Bigazzi
E’ morto Beppe Bigazzi

11 Commenti dei lettori »

1. albyuz ha scritto:

23 luglio 2011 alle 20:14

adoravo Amy , come artista con tutte le sue fragilità ; la notizia non è una sorpresa ma mi ha scosso molto, purtroppo non poteva essere altrimenti …Riposa in pace piccola grande Amy



2. mocjso ha scritto:

23 luglio 2011 alle 20:33

sono un suo fan e…me l’aspettavo, non lo nascondo. In ogni caso, notizia terribile, un colpo al cuore. Ennesimo talento che muore a 27 anni. Incredibile.

PS Non so perchè, ma sono certo che qualche simpaticone dirà “c’è di peggio, pensate a Oslo ad esempio”. Io penso a entrambi, e mi dispiaccio di entrambi allo stesso modo. Bye bye.



3. Mattia Buonocore ha scritto:

23 luglio 2011 alle 20:46

A partire dalle 21, MTV ricorda Amy Winehouse con una programmazione speciale



4. mcooo ha scritto:

23 luglio 2011 alle 20:51

Mi piaceva… e chi doveva non l’ha aiutata.



5. michele86 ha scritto:

23 luglio 2011 alle 20:57

Purtroppo me la aspettavo questa notizia, l’alcol e la droga hanno rovinato lasua carriera, portadola alla morte. R.I.P Emy



6. Andrea80 ha scritto:

23 luglio 2011 alle 21:40

Spiace (e tanto) , che un simile talento non sia riuscito ad avere il controllo della sua vita, buttata via cosi tra alcol e droghe varie….
La ricorderemo come l’ennesimo artista maledetto morto troppo presto, e certo e’ che per il mondo della musica la perdita e’ grandissima…



7. Marco Bosatra ha scritto:

23 luglio 2011 alle 22:04

Alcuni dei messaggi che molte star stanno postando su Twitter in queste ore:

Kelly Osbourne: “Non riesco a respirare, piango troppo, ho perso una delle mie migliori amiche. Ti amo per sempre Amy e non dimenticherò mai come eri veramente”

Demi Moore: “Una notizia davvero triste..possa la sua anima travagliata trovare pace”.

Ronnie Wood dei Rolling Stones: “E’ una perdita molto triste di una grande amica con la quale ho passato dei bei momenti”.

Katy Perry: “RIP Amy Winehouse. Possa finalmente trovare pace”.

Emma Bunton: “Una notizia così triste quella di Amy Winehouse. Il mio pensiero va alla sua famiglia.”

Rihanna: “Caro Dio, abbi pietà. In questo momento sto male per questo. Ho il cuore spezzato. Hai impressionato il mondo in così poco tempo, troppo breve”.

Ashton Kutcher: “Rip amy winehouse”

Jessica Alba: “Sono così dispiaciuta di Amy Winehouse. Era così talentuosa, veramente tragico”.



8. collette la vera ha scritto:

23 luglio 2011 alle 23:27

METTO IN LUCE LA TESTIMONIANZA VERA.
Per le persone che fanno uso di droghe smettere non è legato solamente a difficoltà psicologiche ma soprattutto a quelle fisiche (l’astinensa è una rovina),per tutte le persone che oggi stanno scrivendo in questo forum e giudicando AMY scommetto che i 1/4 di loro sono fumatori accaniti,ebbene riusciti domani a smettere di farlo?
no,nessuno lo farà perché non ha la volontà di farlo!
Pensate allora ad una persona che usa droghe dove trova la forza di poter smettere? è impensabile se non viene aiutata.
Il mondo della Musica cosi della tv è un ambiente cosi dei paesi dei ballocchi bello e luccicante ma al contempo nasconde tanti lati buoi e pericolosi….AMY purtroppo si è avviata in una strada “oscura” ma non c’è da criticarla o da sputarle velono.
Sono le stesse scelte sbagliate che ogni giorno possiamo anche noi competere certo con delle conseguenze più grosse.
Una persona con questi problemi va capita,aiutata e risollevata non ha senso sputare veleno perché il fine ultimo di tutti (credo) è essere FELICI.



9. Davide Maggio ha scritto:

24 luglio 2011 alle 00:20

Infatti sto trovando di cattivo gusto tutte queste accuse. Ho riguardato un attimo questo video e mi è venuta una tristezza…

http://www.youtube.com/watch?v=ttJg8901qAU



10. morgatta ha scritto:

24 luglio 2011 alle 09:52

@ collette la vera :( hai perfettamente ragione, la dipendenza è una prigione psicologica e fisica, ma chi non ne ha coscienza ( e conoscenza, buon per loro…) e giudica non ha idea di quanto sia difficile uscirne.Ogni giorno tutti noi giudichiamo cose che non capiamo, sembra facile affermare che avrebbe potuto uscirne senza fatica.. non è cosi’. Quelle stesse persone, come dici tu, fanno fatica persino a rinunciare al caffè del mattino…una grande tristezza per emy e per tutte le persone imprigionate in se stesse che non hanno trovato la via d’uscita.
amen



11. Pincopallino84 ha scritto:

24 luglio 2011 alle 12:15

Un talento letteralmente bruciato da droga e alcol…..



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.