Musica



30
dicembre

GRANDI CONCERTI, PICCOLI ASCOLTI

Biagio Antonacci

La stagione tv 2016/2017 era stata annunciata un po’ come l’annata della grande musica e dei grandi concerti da far (ri)vivere allo spettatore comodamente seduto sul divano di casa. Peccato, però, che il pubblico abbia finora risposto picche a quasi tutti i big “spalmati” in questi mesi da Mediaset e Rai nella privilegiata fascia oraria della prima serata.




10
giugno

ALESSIA MARCUZZI ALLA GUIDA DI UN NUOVO PROGRAMMA MUSICALE. DA LUGLIO SU CANALE5

Alessia Marcuzzi

Canale5 non ha nessuna intenzione di chiudere per ferie questa estate 2013. Dopo Jump! Stasera mi tuffo e Studio 5, il nuovo programma di Alfonso Signorini, di cui vi abbiamo svelato i dettagli in anteprima, sta per debuttare una nuova produzione musicale. L’intento è quello di riportare in piazza e sugli schermi del Biscione il clima del Festivalbar e guarda caso alla conduzione ci sarà Alessia Marcuzzi che ha calcato il palco della storica kermesse estiva per anni su Italia1.

Ad anticipare il progetto è Publitalia che annuncia la partenza per lunedì 1 luglio per un totale di quattro puntate. La location dello show dovrebbe essere Piazza del Popolo a Roma e sono già cominciati i primi contatti con le star “riempipiazza” della musica italiana.

Probabile che a calcare il palco romano arriverà qualche Amico di Maria, considerato che la produzione del programma è affidata alla Fascino di Maria De Filippi, anche se in questa occasione la signora Costanzo rimarrà solamente dietro le quinte.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


1
agosto

MTV COMPIE OGGI 30 ANNI: IL CANALE NON E’ PIU’ QUELLO DI UN TEMPO? IL RICORDO NOSTALGICO DEI VOLTI STORICI

Mtv

Era il 1 agosto 1981 quando l’America fece della musica un fenomeno tutt’altro che radiofonico. L’idea di accostare le immagini ai brani di maggior successo del momento portò alla nascita di Mtv, il canale musicale per eccellenza, conquistando tutti i giovani di allora, attratti da quei primi videoclip che rivoluzionarono il concetto di musica in tv. Gli italiani dovettero attendere il 18 settembre 1997 per assistere finalmente alla programmazione di Mtv Italia e soprattutto entrare a far parte di una generazione mondiale che oggi compie 30 anni.

“Siamo vivi e vegeti e non è facile dopo 30 anni – spiega Antonio Campo Dall’Orto, a capo di Mtv Italia – Rispetto agli anni ‘80 continuiamo a orientare i giovani e a creare cultura pop. Ma accanto alla musica adesso usiamo storie e racconti”. La rete, infatti, si è evoluta nel corso degli anni, abbandonando l’etichetta di sola “televisione musicale” e ammiccando sempre più a quella d’intrattenimento (leggi qui il palinsesto autunnale di Mtv Italia). Poi, però, senti le parole del folto gruppo di vj e volti storici del canale (da Andrea Pezzi a Victoria Cabello, da Paola Maugeri ad Alessandro Cattelan, tanto per citarne alcuni) e la sensazione è che ci sia un pizzico di nostalgia verso una Mtv che forse non c’è più. Colpa di internet? Del digitale?

Gq.com ha incontrato per l’occasione alcuni di loro. Tra questi Marco Maccarini, tra i più amati dai giovani: “Ho iniziato a 22 anni (oggi ne ha 35, ndDM), mi sono ritrovato proiettato in un mondo di puro divertimento in cui ho avuto la possibilità di intervistare i personaggi fondamentali della musica pop, ma soprattutto di crescere professionalmente. Mtv era un’isola felice della tv italiana, sono stato fortunato a poter sperimentare in quella tv (…) Conservo nel cuore personaggi fantastici come Massimo Lo Presti, ma se dovessi nominarti tutti quelli con cui son stato bene, riempirei pagine. Ho lavorato tantissimo con Giorgia Surina e nonostante la nostra fosse una coppia più che salda dal punto di vista lavorativo, fuori ci siamo frequentati poco. Frequentavo Francesco Mandelli con cui avevo legato tanto, vedo con piacere Federico Russo, capita di sentire le Kris. E’ una fetta di vita grossa e straordinaria che mi spiace non ci sia più“.





23
luglio

AMY WINEHOUSE E’ MORTA

Amy Winehouse (1983 - 2011)

La cantante Amy Winehouse è morta, il suo cadavere è stato ritrovato verso le 17 di oggi pomeriggio (le 18 in Italia) nel suo appartamento a Camden Square, nel nord di Londra. Solo un’ora prima, alle 15.54, una chiamata dalla stessa abitazione aveva richiesto l’intervento del pronto soccorso. A dare notizia del ritrovamento del corpo -  anche se il portavoce della rockstar al momento non ha ancora confermato la morte - è l’emittente britannica Sky News che però non precisa le cause della morte.

Intanto il pensiero sul web va all’overdose. La cantante infatti era famosa per abusare di sostanze stupefacenti e alcool: per questo motivo lo scorso giugno ha dovuto annullare il tour estivo dopo l’ultima tappa a Belgadro, il 16 Giugno. In quell’occasione, davanti ad un pubblico di 20 mila persone, la Winehouse si è presentata ubriaca sul palco, riuscendo a stento ad intonare alcuni stralci dei suoi brani. Dopo ben due interruzioni, la cantante ha abbandonato il palco tra i fischi del pubblico.

Amy Winehouse, 27 anni, sarebbe dovuta approdare a Lucca nell’unica data italiana del suo tour, inizialmente prevista per il 16 Luglio al Summer Festival della città toscana. Nel 2007 era stata ospite di Simona Ventura a Quelli che il calcio (video dopo il salto). Dopo il primo album Frank pubblicato nel 2004, è con Back to Black che il suo nome inizia a comparire nel classifiche di vendita di tutto il mondo. In questo secondo lavoro è contenuta Rehab, il brano in cui parla del suo rifiuto di disintossicarsi dalla droga e dall’alcool.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,


15
luglio

MTV, PALINSESTO AUTUNNO 2011: GINNASTE E SPIT LE NOVITA’

Marracash

Musica, reality, documentari, serie tv e nuovi show: il palinsesto autunnale di Mtv Italia propone un’ampia offerta al giovane pubblico cui si rivolge, confermando come la rete, da semplice canale musicale, sia presto diventata un vero e proprio network in continua evoluzione. Mtv parla soprattutto alle nuove generazioni, ai cosiddetti Millenials, i ragazzi che di oggi, oltre a farne parte, sanno tutto. Ed è proprio per questo che a loro si ispira e dal loro modo di vivere ed informarsi trae spunto per una programmazione al passo coi tempi.

Cardine del canale, oltre alla musica, sono proprio le storie dei giovani, eroi o non eroi, ma tutti assoluti protagonisti. E’ il caso di “Ginnaste“, il docureality che entra nel mondo delle atlete, intente a raggiungere il sogno chiamato “Mondiali di Tokio 2011″. L’occhio della telecamera ci farà scoprire come le sette ginnaste della Nazionale Italiana si preparino con fatica alla manifestazione, senza trascurare lo studio e la vita di tutti i giorni. Sarà interessante scoprire come viaggia la mente di un’adolescente alle prese con alti e bassi che da sempre contraddistinguono la carriera di ogni sportivo.

Altra importante novità è “Spit“, il programma che dà spazio ai rappers italiani in erba, che a suon di rime racconteranno la loro vita, la loro storia e il mondo che, secondo loro, li accoglie. Al timone un pezzo da 90 del genere: Marracash. Altre storie e altri giovani saranno ancora protagonisti di “Mtv News“, la testata di Mtv Italia che torna in autunno per scoprire e far conoscere la realtà del mondo giovanile. Confermati per il 2012 “Il Testimone“, con protagonista ancora Pif, e “I Soliti Idioti“, gli irriverenti personaggi interpretati da Francesco Mandelli e Fabrizio Biggio.





20
giugno

CHIAMBRETTI MUZIK SHOW: PIERINO LA PESTE TORNA IN AUTUNNO IN PRIMA SERATA CON LA MUSICA E BIANCA BALTI (?)

Chiambretti Muzic Show

Se c’è un conduttore trasgressivo nella televisione italiana a cui si concede spesso di sperimentare e di scommettere con proposte abbastanza spiazzanti questo è Piero Chiambretti, si sa. Reduce da una stagione che l’ha visto debuttare su Canale 5 il piccolo rivoluzionario catodico delle seconde serate tornerà in autunno (pare da novembre in poi) alla ribalta con una nuova proposta degna, questa volta, della prima serata della rete giovane di Mediaset.

Stando alle anticipazioni di Maurizio Caverzan su Il Giornale, lo spettacolo dovrebbe recare le tracce del suo protagonista sin dal titolo, un Chiambretti Muzik Show baldanzosamente orientato a fondere intrattenimento, autorato e politically uncorrect, come solo il padrone di casa sa fare. L’idea del format lascia ben sperare in quanto a innovazione e forza di contenuto: la musica e i suoi autori per parlare di attualità e di vita, per raccontare con il tocco degli artisti il mondo reale e i mondi della fantasia.

Come ogni show che si rispetti il Pierino non ha intenzione di rimanere orfano di affascinanti dame a fargli da spalla. Per il ruolo di partner da prima serata sembrerebbe esserci un grande interesse per Bianca Balti. Del resto una che zitta zitta e quatta quatta riesce a spodestare Madame Corona dal ruolo di donna immagine di una corazzata pubblicitaria come non può non solleticare un furbetto catodico quale Monsieur Piero Chiambretti?


21
dicembre

RAI2 A TUTTA MUSICA: STASERA ZUCCHERO, VENERDI IL CONCERTO DI NATALE E IL 27 LE “EMOZIONI” DEI POOH

Emozioni: i Pooh

La musica continua a battere sul 2, anche se X Factor è finito da qualche settimana. Per le feste natalizie la rete diretta da Massimo Liofredi (che gongola per Nathalie al Festival di Sanremo) ha in serbo quattro appuntamenti con la grande musica. Si parte stasera in prima serata con Un Soffio Caldo – Natale con Zucchero, uno speciale in cui si ripercorrerà la carriera di Zucchero Fornaciari con un’intervista inedita all’artista e testimonianze di Bono, Sting, Pupi Avati, Roberto Baggio Francesco Guccini, Dori Ghezzi e Ivano Fossati.

Venerdì 24 dicembre, sempre in prima serata, va in onda la XVIII edizione del Concerto di Natale,  condotto da Mara Venier nel bellissimo scenario dell’isola di Malta. Sul palco, accompagnati dall’Orchestra Sinfonica Nazionale e Coro di Malta, sotto la direzione del Maestro Renato Serio, si esibiranno, tra gli altri, Al Jarreau, Noa, Cesaria Evora, Gigi D’Alessio, Mario Biondi, Irene Grandi, Max Gazzè, Antonella Ruggiero, Katia Ricciarelli, i Sonohra e Les Prêtres. Da un classico appuntamento delle feste, alle Emozioni dei Pooh che Rai2 ha preparato per lunedì 27 dicembre.

La carriera della band sarà ripercorsa attraverso le parole di Roby Facchinetti, Dodi Battaglia e Red Canzian (attuali componenti del gruppo) e di Riccardo Fogli, Valerio Negrini, Stefano D’Orazio, Fiorello, Lella Costa (protagonista di una polemica femminista legata a Tanta Voglia di lei), Adriano Aragozzini (direttore artistico del Festival di Sanremo del 1990 quando vinsero con Uomini Soli), Giorgio Faletti. Per la prima volta alle voci dei componenti della band si uniscono quelle dei figli: Francesco Facchinetti, Daniele Battaglia, Chiara Canzian, Phil Canzian e Silvia D’Orazio.


24
novembre

EMOZIONI: LA MUSICA SBARCA NELLA SECONDA SERATA DI RAI2. SI PARTE CON UN RACCONTO INEDITO DI MICHAEL JACKSON.

Michael Jackson

La seconda rete Rai gioca la carta della musica in terza serata con Emozioni, un nuovo programma in cui la melodia si intreccia con il genere del documentario. L’obiettivo della trasmissione è quello di riuscire a costruire un “racconto epico” (un pò come accade con le narrazioni a sfondo sportivo di “Storie”: il gruppo autoriale che lavora al programma è lo stesso di quello del programma di Rai3, guidato da Simona Ercolani) di un personaggio che ha fatto la storia del mondo musicale.

Nella prima puntata, in onda questa sera alle 23.40, tanti tasselli costituiti da immagini inedite, video-clip, documentari e fotografie contribuiranno alla realizzazione di un’inedita monografia di Michael Jackson. Il Re del Pop verrà raccontato in tutte le sue sfaccettature: dall’infanzia negata ai Jackson 5, il primo  gruppo “Black teen idol”, dal successo di Thriller fino all’ultimo atto, quello incompiuto di “This is it”; senza dimenticare le accuse di pedofilia: dal 1993 fino alla vittoria giudiziaria del 2006.

Un contributo importante al racconto verrà offerto dagli interventi di chi ha conosciuto personalmente MJ: David Zard, il produttore che l’ha portato a suonare in Italia; Nicoletta Mantovani, che l’ha conosciuto durante il Pavarotti and friends del ’97; Lorella Cuccarini che non farà cenno alla puntata di Odiens del 1988 dove fu ospitato un sosia del cantante (i fan più grandicelli ricorderanno il clamore che si è creato intorno a quell’ospitata: il sosia fu presentato come il vero Michael!); Kadir Nelson, che ha disegnato la copertina del suo ultimo album. A queste voci si aggiungeranno l’analisi musicale di Mario Luzzatto Fegiz e l’analisi della comunicazione non verbale di Michael Jackson fatta da un esperto di linguaggio del corpo (alla Lie to me, per intenderci).


  • Pagina 1 di 2
  • 1
  • 2
  • »