19
novembre

Doc torna sul set in primavera, e sarà di nuovo primario

Luca Argentero

Luca Argentero

Il dottor Sardoni (Raffalee Esposito) e sua moglie sono stati arrestati, Andrea Fanti (Luca Argentero) è stato riabilitato e nella seconda stagione di Doc – Nelle tue Mani si riprenderà il suo posto di primario. La prima stagione della fiction Rai si è conclusa questa sera e già fioccano le anticipazioni sul nuovo capitolo, le cui riprese dovrebbero iniziare la prossima primavera per permettere la messa in onda in autunno, Covid permettendo.

Il virus e la pandemia saranno raccontati nei nuovi episodi, nei quali Andrea tornerà a capo del suo reparto, come già svelato dagli sceneggiatori. E, nonostante la storia principale si sia conclusa, di linee aperte ne sono rimaste tante, dunque il materiale sul quale lavorare per costruire un racconto nuovo ed avvincente non mancano.

Nel finale della prima stagione è stata paventata la possibile uscita di scena di alcuni personaggi, di cui però difficilmente si farà a meno. Giulia Giordano (Matilde Gioli), non potendo più sopportare l’amore che Doc continua a provare per l’ex moglie Agnese (Sara Lazzaro), ha chiesto il trasferimento in un altro ospedale, ma l’uomo di cui è innamorata l’ha pregata di ripensarci e restare al suo fianco per salvare altre vite insieme; Gabriel (Alberto Malanchino) ha deciso di tornare in Africa, dalla sua gente, anche se questo significa rinunciare all’amore per Elisa (Simona Tabasco); Lorenzo (Gianmarco Saurino), dopo aver denunciato Sardoni ed aver ammesso di aver fatto uso di oppiacei, si è messo in aspettativa, per ritrovare il proprio equilibrio.

In reparto, per ora, restano di sicuro Alba (Silvia Mazzieri) e Riccardo (Pierpaolo Spollon), che si sono messi insieme e hanno affrontato e battuto i propri fantasmi: per lei si trattava della madre, severo chirurgo che adesso non teme più, per lui la sua gamba finta, che finalmente ha mostrato a tutti, smettendo di nascondersi.

La fiction campione di ascolti ha così concluso il suo primo capitolo, iniziato lo scorso mese di marzo, proprio durante il primo lockdown. Un provvisorio lieto fine, dopo una cavalcata di quasi otto mesi, pause forzate e poi la messa in onda di un solo episodio a settimana, che hanno incorniciato il caso televisivo dell’anno.



Articoli che potrebbero interessarti


Doc - Nelle tue Mani - Raffaele Esposito
Doc – Nelle tue Mani: questa sera la resa dei conti tra Andrea Fanti e Marco Sardoni


Doc - Nelle tue Mani - Luca Argentero
Doc – Nelle tue Mani: anticipazioni ultima puntata di giovedì 19 novembre 2020


Doc - Nelle tue Mani - Matilde Gioli e Gianmarco Saurino
Doc – Nelle Tue Mani: nella seconda stagione si affronterà il tema del Coronavirus


Il Commissario Montalbano
Il Commissario Montalbano e quel finale ‘fetuso’ per la TV (spoiler)

2 Commenti dei lettori »

1. Claudio Vettese ha scritto:

20 novembre 2020 alle 11:50

Tutto bene. Solo che l’ultima puntata mi è sembrata un pò tirata per i capelli. Dopo che il primario ha tramato in ogni modo e compiuto ogni genere di malefatta per far ricadere la responsabilità dei suoi reati su Doc, non è credibile che la rivelazione del giovane medico che lui ha ricattato, sia sufficiente per la sua resa totale e incondizionata, priva del benchè minimo tentativo di resistenza o di giustificazione. Magari questo fosse vero nella realtà, dove anche in presenza delle prove più schiaccianti, chi specula sulla vita della gente, anzichè finire in galera, resta tranquilamente dov’era e spesso promossa a ricoprire incarichi ancora più importanti e meglio retribuiti.



2. Maria Cristina Giongo ha scritto:

21 novembre 2020 alle 12:44

Giusto il commento di Claudio Vettese, che condivido, anche sulla fine della fiction un po’ affrettata. Sono sicura che verrà seguita anche nel seguito, speriamo in autunno.

A me è successa una cosa incredibile: preoccupata per dei malesseri di una persona cara, di cui non si capiva l’origine, seguendo una puntata, mi si è accesa una luce e…. subito ho parlato con i medici. Per approfondire un problema che poteva essere “di quel genere”! Io, figlia di medici…non avrei mai pensato che una fiction potesse suggerire una soluzione ad un caso poco chiaro “nella realtà”.

Ovviamente non consiglio agli… ipocondriaci di concentrarsi su ogni male!

Non continuo… per motivi di privacy ma ne sono felice ! Insomma…una serie fortunata!



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.