19
dicembre

Decimati: Lucia Annunziata racconta il dramma dei cristiani perseguitati in Iraq

decimati

Decimati

Una pagina di storia dura e forte quella che andrà in onda questa sera su Rai3. A partire dalle 23.20, la rete trasmetterà Decimati, un documentario in cui Lucia Annunziata e Padre Enzo Fortunato percorreranno, con i telespettatori, un viaggio in presa diretta nel nord dell’Iraq – nella valle di Ninive - nei luoghi in cui vivevano e vivono i cristiani oggi, che insieme alla comunità yazida sono stati tra i più perseguitati dalla rabbia dello Stato Islamico.

Qaraqosh, Alqosh fino a Mosul, il documentario passa in rassegna intere città e posti completamente rasi al suolo, chiese incendiate, monasteri deturpati, mostrando l’azione di distruzione, non solo puramente fisica ma culturale che lo Stato Islamico ha inferto a quella che è stata in passato la comunità più prestigiosa e benestante del paese. Attraverso le testimonianze di sacerdoti e vescovi e il racconto di chi ancora rimane stabilmente in quelle terre, lo spettatore è guidato alla scoperta di un numero tragico e sconcertante: 146 mila. Sono questi i cristiani oggi in Iraq. Una decimazione se si pensa che fino pochi anni fa la comunità cristiana contava un milione di fedeli. Ma in queste terre c’è anche un’altra realtà oppressa dall’Isis ed è la comunità millenaria degli Yazidi, alla cui storia poco conosciuta potrà accedere il pubblico.

La voce narrante di Lucia Annunziata permetterà di contestualizzare l’accaduto nel più ampio panorama geopolitico del Medio Oriente, cogliendo le deleterie conseguenze della decimazione dei cristiani (oggi il Nord dell’Iraq è oggetto di silenti attacchi da parte dell’Iran). Un reportage, assicura la giornalista, che è a tutti gli effetti un omaggio al coraggio:

“Il documentario è un omaggio al coraggio. Al coraggio degli uomini di fede che sono ammirevoli proprio perché credono, in un mondo che crede molto poco, indipendentemente da quale sia la religione. Un omaggio al coraggio dei cristiani che restano lì e il grande coraggio di un francescano e di tutti i religiosi che lui ha incontrato di mettersi in prima fila in questa situazione”.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Mezzo'ora in più - Antonio Di Bella, Romano Prodi, Lucia Annunziata
Mezz’ora in più: una lungaggine Annunziata


Lucia Annunziata
LUCIA ANNUNZIATA TORNA A RAI3. PACE FATTA CON RUFFINI


Paolo Ruffini
PAOLO RUFFINI: LE DIMISSIONI DELLA ANNUNZIATA ATTO UNILATERALE


hillary clinton
IN 1/2 ORA HILLARY CLINTON ANNUNCIA: “I BUNKER DI GHEDDAFI BERSAGLI LEGITTIMI”. DOMANI L’INTERVISTA SU RAI3

1 Commento dei lettori »

1. silvia ha scritto:

20 dicembre 2019 alle 06:46

cara annunziata perché non ci parli dei bimbi strappati alle famiglie per mano di gente crudele e senza scrupoli???bibbiano è in tutta italia, perché tacete tutti??? di cosa avete paura???? ci sono degli intoccabili???ci sono grossi giri di denaro,,,,ma chi restituirà a questi bimbi la loro fanciullezza???non ve lo chiedete?????



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.