21
marzo

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (14-20/03/2016). PROMOSSI LAGERBACK E DE FILIPPI, BOCCIATI LE IENE E GARKO

Gabriel Garko

Promossi

9 ai 40 anni del Tg2. Nella sua lunga storia, la testata, diretta da Marcello Masi, ha saputo farsi promotrice di un nuovo modo di raccontare l’informazione. Non solo politica ma anche cronaca e costume, non solo i brevi servizi sui fatti del giorno ma anche “dossier” e approfondimenti. Forse negli ultimi anni ci si è adeguati meno al contesto che cambia; tuttavia per l’edizione delle 13 parliamo di ascolti pari ad oltre il doppio della media di rete.

8 a Filippa Lagerback. Se il piacione Fabio Fazio si dispera per non aver scelto Belen come valletta dieci anni fa, la svedese tira fuori gli artigli e ammutolisce il conduttore con una battuta al vetriolo (per maggiori info clicca qui).

7 a Maria De Filippi, protagonista “più del solito” nell’ultima puntata stagionale di C’è Posta Per Te. Durante la lettura di una missiva, la conduttrice non può fare a meno di commuoversi, mostrandosi altresì imbarazzata per le sue lacrime e pronta a stemperare (per maggiori info clicca qui). Poco dopo, invece, la vediamo far la “voce grossa” con una mamma, chiamata in studio dalla figlia che voleva riavvicinarsi. Del resto se una cosa è cambiata nell’imperitura formula di C’è Posta Per te, è proprio l’atteggiamento assunto, in alcune situazioni, dalla padrona di casa. Forse perchè stufa di tanta ottusità o “disumanità” o perchè ha acquisto consapevolezza circa l’influenza che Maria De Filippi può esercitare sui suoi ospiti, negli anni ha cominciato a “intromettersi” in maniera più incisiva.

6 allo stoico Rosario Carello. L’ex conduttore di A Sua Immagine torna a far parlare di se, suo malgrado, per gli inconvenienti tecnici al TGR Umbria ai quali cerca, invano, di fronteggiare (qui il video).

Bocciati

5 a Le Iene sempre più lunghe. Alla vigilia della nuova stagione del programma di inchieste, il direttore Laura Casarotto aveva dichiarato: “In un periodo di ipersfruttamento del contenuto, noi anziché offrire una lunga serata faremo due serate esclusive più contenute che termineranno entro mezzanotte. Questo avrà un impatto sugli ascolti, ma la nostra scommessa è quella di consolidare il pubblico”. Scelta comprensibile dal punto di vista economico e di fruibilità (meglio due serate da due ore che una da quattro) che poteva altresì favorire lo sviluppo di novità in seconda serata. E, invece, poco a poco Le Iene, sulla scia di ascolti non eccellenti, si sono allungate sempre di più fino a chiudere intorno a mezzanotte e 25. Ciononostante non sono stati raggiunti i risultati auditel registrati dalle precedenti edizioni targate Blasi e Mammucari…

4 all’epic fail di Simona Ventura all’Isola dei Famosi. Nel corso della seconda puntata del reality, la naufraga conduttrice si butta la zappa sui piedi salvando, prima, Alessia Reato perchè è “per le donne” e nominando, poi, Mercedesz Henger! Il punto più basso comunque lo raggiunge con la richiesta da principiante di “cambiare voto”. Sarebbe bastato evitare o contestualizzare la prima frase e tutto sarebbe filato liscio (o quasi).

3 a Gabriel Garko. Dopo aver collezionato tiepidi risultati con le ultime fiction che l’hanno visto protagonista, era plausibile che con Non è stato mio figlio l’attore torinese riuscisse ad invertire la rotta. L’eco del successo sanremese, la presenza della fidanzata Adua Del Vesco e di un’attrice amata come Stefania Sandrelli nel cast, insieme ad una storia che si discostava dalle precedenti, invece, non hanno scongiurato un clamoroso fallimento.

2 al flop di Code Black. L’”eredità” di Andrea Vianello vale a Daria Bignardi il primo insuccesso della sua carriera da direttore di Rai3. In seguito ad ascolti scesi al di sotto del 2%, la neo signora della terza rete ha sospeso il medical drama dopo appena due appuntamenti. Code Black è l’ennesima serie tv proposta da Rai3 a fallire miseramente (e prevedibilmente).

1 a Lucas Peracchi. Uomini e Donne deve fare i conti con l’ennesimo trono finito male (per maggiori info clicca qui).



Articoli che potrebbero interessarti


MARIA DE FILIPPI
LE PAGELLE DELL’ANNO 2016: I PROMOSSI


Gerry Scotti
PAGELLE TV DEL 2013: I PERSONAGGI


Maria de Filippi, pagelle dell'anno
LE PAGELLE DEL 2012, I VOLTI NOTI. PROMOSSI CONTI E BONOLIS, BOCCIATI PARODI E LUCA E PAOLO


Pagelle, Nicole-Minetti a Domenica LIve
LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (1-7/10/2012). PROMOSSI I TELEFILM DI MTV E SQUADRA ANTIMAFIA, BOCCIATA DOMENICA LIVE

1 Commento dei lettori »

1. grilloparlante ha scritto:

22 marzo 2016 alle 04:03

Spero che riportino Rosario Carello alla conduzione di A Sua Immagine, era perfetto per quel programma.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.