12
marzo

CROZZA IMITA DONALD TRUMP. SPUNTA UNA BANDIERA NAZISTA, LA GAG FINISCE MALE

Maurizio Crozza imita Donald Trump

Donald Trump ha fatto irruzione nel Paese delle Meraviglie di Maurizio Crozza. Nella puntata del suo show trasmessa ieri – 11 marzo – il comico genovese ha imitato per la prima volta il candidato repubblicano alle Presidenziali Usa, ironizzando su alcuni tormentoni della sua campagna elettorale. Su La7 il finto Trump ha inscenato un surreale comizio, tra bandiere naziste e slogan provocatori. Immigrati, gay, messicani, terroristi: il magnate statunitense interpretato da Crozza non ha risparmiato nessuno.

Nello studio di La7, Maurizio-Trump è entrato scortato da guardie del corpo armate fino ai denti. “Voglio cambiare l’America, sono una brava persona” ha esordito l’esponente repubblicano, mentre i suoi scagnozzi estraevano una bandiera nazista. “Non adesso. Più tardi, magari quando vinco” li ha redarguiti lui. Poco prima, Crozza aveva già stroncato il politico con un commento al vetriolo: “come potremmo definirlo? Un miliardario di New York con tendenze naziste? No, è più un magnate dell’edilizia con tendenze naziste“.

Il comico genovese – trasformatosi per alcuni minuti in Donald Trump – ha poi risposto ad un cronista (l’attore Andrea Zalone) sui temi più scottanti della politica. E alla domanda sui suoi impegni per la pace nel mondo ha replicato con un brutale gioco di parole: “Peace? Piss like a dog in front of a tree?” (Pace? Fare la pipì come un cane vicino all’albero?).

La gag si è conclusa con un’escalation di incomprensioni tra il magnate e le sue guardie del corpo, pronte a premere il grilletto ad ogni accenno verbale di minaccia. Basta parlare di Papa Francesco, di messicani, neri, gay, e gli scagnozzi estraggono le armi. Il finto Trump tenta invano di rassicurarli: “take it easy“. Ma quelli capiscono “Isis” e scatta la sparatoria. La convention repubblicana finisce con una carneficina.

Una parodia urticante e provocatoria, quella proposta da Crozza, il quale – dopo aver raccontato i fatti casa nostra – ha scelto di interpretare uno dei personaggi più controversi sulla scena internazionale.



Articoli che potrebbero interessarti


Crozza imita Freccero
MAURIZIO CROZZA IMITA FRECCERO: “VOGLIO DIRE UNA COSA FORTE…” (VIDEO)


Maurizio Crozza, Genny 'a Carogna
MAURIZIO CROZZA E’ GENNY A CAROGNA (VIDEO). NELLA PARODIA, IL CAPO ULTRAS AL QUIRINALE


Vittorio Feltri e l'imitazione di Crozza
Vittorio Feltri: «L’imitazione di Crozza? Me ne sbatto il caz*o!»


Crozza nel Paese delle Meraviglia
CROZZA NON RUGGISCE: NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE POCA SATIRA POLITICA E PIÙ SOCIAL(E)

4 Commenti dei lettori »

1. Sofia ha scritto:

12 marzo 2016 alle 13:50

Invece il premio nobel per la pace Obama che ha fatto bombardare la Libia gli piace di più? E’ la solita ipocrisia della sinistra radical chic.Un politico puo pure sganciare l’atomica,basta che è politicamente corretto (cioè ipocrita) che dice le cose giuste su gay,immigrati,musulmani (poi magari bombarda i paesi musulmani o fa politiche che creano povertà nei paesi sudamericani da cui arrivano gli immigrati) e allora piaci alla sinistra e alla gente che piace.



2. Davide ha scritto:

12 marzo 2016 alle 16:43

Di pessimo gusto



3. Giuseppe ha scritto:

12 marzo 2016 alle 21:07

A me pare una gag troppo grezza e scontata. Trump è il tipico populista: ce ne sono dappertutto, di destra, di sinistra e di centro. Politicanti e non politici.



4. BohBeh ha scritto:

13 marzo 2016 alle 13:45

per la bandiera nazista, basta giustificarsi con la scusa “in realtà è la svastica induista” (tanto ormai si usa spesso come dire “ho tanti amici gay”)



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.