19
ottobre

THE PARADISE: SE GUARDARE LA TV E’ COME LEGGERE UN LIBRO

The Paradise

Immaginate di prendere un buon libro, meglio se un classico, accomodarvi sul divano e leggerlo alla luce calda di una lampada che vi accompagna nelle atmosfere del racconto. Immaginate di sentirvi catapultati in quelle pagine e che oltre le righe vi sembri quasi di vedere i personaggi muoversi, di assistere alle scene che dovreste solo immaginare e che vi fanno sentire in un’altra epoca. Tipo quella vittoriana.

The Paradise: ogni domenica sera alle 21:10 su laeffe

Ecco. Questo è quello che succede se la domenica in prima serata vi sintonizzate sul canale 50 dtt (139 di Sky) e vi imbattete in The Paradise, la serie tv della BBC, approdata su Laeffe dopo il precedente passaggio in prima tv assoluta su Mya. Ma, in realtà, considerato che ad ogni interruzione pubblicitaria il canale ci piazza lo spot del romanzo Al Paradiso delle signore di Emile Zola da cui è tratta la serie, allora potrebbe anche sembrarvi di essere direttamente in una libreria.

The Paradise: un gioiello targato BBC

The Paradise, al pari di tante altre “delizie in costume” della tv inglese, va scartata lentamente e assaporata momento dopo momento. E’ un piccolo gioiello: costumi, scenografie, musiche e dialoghi sono molto accurati e i personaggi ben scritti e magistralmente interpretati da attori che non potremmo immaginare fuori da quel contesto. La trama ruota intorno ad un emporio e in particolare al reparto di moda per signore, dove arriva la giovane ed ambiziosa Denise che diventa da subito la pupilla del capo e per questo si attira le antipatie di molte colleghe.

Tra figli nascosti, vecchi amori mai dimenticati, mogli defunte ma ancora onnipresenti e relazioni sbagliate a cui nessuno vuole rinunciare, lo shopping si fa da parte per lasciare spazio al racconto personale e all’interazione tra due classi sociali differenti. Un mix di sapori e atmosfere vincenti che ha un unico neo, se così vogliamo chiamarlo: lo spettro incombente di Mr Selfridge.

The Paradise vs Mr Selfridge

Le somiglianze tra i due prodotti sono notevoli. Non solo perchè in entrambi si parla di shopping e degli esordi dei grandi magazzini, ma perchè anche le dinamiche interne tra i personaggi talvolta sembrano ricalcate. In particolare Denise, protagonista di The Paradise, richiama alla mente l’Agnes selfridgiana e anche la stessa figura dei loro datori di lavoro è sovrapponibile: qui Mr Moray è vedovo mentre Mr Selfridge è sposato ma entrambi hanno le stesse ambizioni, le stesse fragilità e la stessa sensibilità, e se ci aggiungiamo che i due interpreti si somigliano, e non poco, fisicamente si chiude il cerchio.

A rendere però i due prodotti ben distinguibili è la modernità, l’avanguardia che in Mr Selfridge e nei suoi personaggi la fa da padrone mentre in The Paradise è solo una lontana sfumatura. Le due serie in patria si sono scontrate duramente in una battaglia di ascolti che ha visto The Paradise, il primo dei due ad aver visto la luce, soccombere dinanzi allo strapotere della serie ITV.

Ma si tratta di una guerra tra ricchi, dove chi vince è sempre e comunque il pubblico che può goderne.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,



Articoli che potrebbero interessarti


Disperatamente Romantici
DISPERATAMENTE ROMANTICI: SU LAEFFE UNA BRILLANTE MINISERIE SUI PRERAFFAELLITI


The Paradise 7
THE PARADISE: SHOPPING IN SALSA VITTORIANA DA QUESTA SERA SU LAEFFE


Mr Selfridge
MR SELFRIDGE: IL CAPOLAVORO INGLESE IN ONDA SU RAI 3


Pick Up - Umberto Broccoli
Pick Up: le Storie a 45 Giri di Rai 1 riportano al passato con semplicità e modernità

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.