5
aprile

IL MOTOMONDIALE 2012 SU ITALIA1 E ITALIA2 SENZA IL COMMENTO DI LORIS REGGIANI (CHE SMENTISCE INCOMPRENSIONI CON MEDIASET)

Guido Meda, voce della Moto GP

E’ tempo di festa per tutti gli appassionati di motociclismo che a partire da questo weekend potranno rituffarsi nello spettacolare mondo delle due ruote. Con il Gran Premio del Qatar infatti riprende il Motomondiale e le reti Mediaset raddoppiano l’impegno in chiaro garantendo agli spettatori uno spettacolo completo che permetterà loro di non trascurare neanche un minuto di tutto ciò che accade prima, durante e dopo le gare. Se, infatti, Italia1 continuerà a mandare in onda la diretta delle gare e delle Qualifiche della Moto2, Moto3 e Moto GP, l’edizione 2012 della gara motociclistica segna il debutto sulla scena di Italia2.

Il canale del digitale terrestre free di Mediaset trasmetterà infatti in contemporanea con il “fratello maggiore” le gare e le qualifiche ma manderà in onda in esclusiva anche le prove libere dei primi due giorni oltre ai warm-up delle tre classi. L’evento coprirà dunque il palinsesto di Italia2 dal giovedì alla domenica prendendo il posto dell’ormai defunto Moto GP Premium, le cui trasmissioni sono terminate il 17 novembre 2011.

Proprio dal succitato canale del digitale terrestre proviene quella che, televisivamente parlando, è sicuramente la novità più gustosa del Motomondiale 2012. Stiamo parlando dell’arrivo su Italia1 di Giulio Rangheri che prende il posto di Loris Reggiani, diventando così la spalla di Guido Meda nelle telecronache delle gare. Il sodalizio Meda-Reggiani durava ormai da dieci anni e la notizia dello scioglimento della coppia circolava già da diversi mesi ma è stato proprio Reggiani, dalla propria pagina facebook, a chiarire i motivi del suo addio a Mediaset:

Il motivo di gran lunga maggiore per cui ho lasciato il motomondiale, è che non avevo più voglia di andare in giro per il mondo (dopo 32 anni…:-)), di fare e disfare la valigia, sommata al fatto che mi avevano proposto una grossa riduzione di stipendio causa il budget ridotto dalla crisi (alla faccia di chi dice che la crisi non c’è:-)) e al fatto che quel lavoro, dopo 10 anni, non mi sembrava granché appagante (in fondo non dovevo far altro che dire se quello era caduto perché aveva perso l’anteriore o altro, una cosa che avrebbe potuto fare il mio salumiere). Tirato le somme, i conti non tornavano più ecco tutto. Grazie a grandi persone come Guido Meda, Giorgio Terruzzi e tutti gli altri che hanno lavorato con me, questi 10 anni sono volati come una delle mie più belle esperienze di vita.

Smentite, quindi, le voci che volevano un Reggiani “scappato” da Mediaset esclusivamente per ragioni editoriali, telecronache faziose e di supporto eccessivo a Valentino Rossi.

Il ritorno delle gare e delle prove sarà accompagnato anche dalle nuove edizioni di Grand Prix, nella storica collocazione delle 11.50 della domenica mattina e di Fuori giri subito dopo la fine della Moto GP che per questo primo gran premio stagionale in Qatar conoscerà anche la ribalta della prima serata. L’appuntamento è infatti per la domenica di Pasqua alle 21 su Italia1.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,



Articoli che potrebbero interessarti


E-Prix di Roma - Formula E
Formula E: il debutto a Roma in diretta su Italia 1 e Italia 2


Valentino Rossi
SKY METTE A RISCHIO LA MOTO GP SU ITALIA 1. E MEDIASET PUNTA ALLA SUPERBIKE


Bulging Brides, reality Italia 1
ITALIA1 DIVENTA “REAL”: SPOSE, MISTERI, DELITTI. ECCO LE PRODUZIONI FACTUAL CHE VEDREMO


Sport Mediaset
Sport Mediaset, salta per problemi tecnici l’edizione su Italia 1

1 Commento dei lettori »

1. whitegandalf ha scritto:

8 aprile 2012 alle 01:15

“Lavoro poco appagante”? Cosa darei io per essere al suo posto a dire se quello è caduto perchè ha perso l’anteriore o il posteriore!
Detto questo, mi sarebbe piaciuto capire come sono distribuite le telecronache. Mi sembra che le prove siano commentate da Temporali e Lucchinelli, con Alen Bollini ai Box…



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.