Motomondiale



16
maggio

IL MOTOMONDIALE SU SKY DAL 2014 (8 GARE DELLA MOTO GP IN CHIARO) E LA SUPERBIKE SU MEDIASET DALL’ANNO PROSSIMO. E SE IL BISCIONE AVESSE FATTO IL COLPACCIO?

Moto GP

Adesso è ufficiale. L’indiscrezione riportata dalla Gazzetta dello Sport solo qualche giorno fa è diventata realtà: Sky Sport ha concluso con Dorna Sports, società organizzatrice del Motomondiale, l’accordo per la cessione dei diritti per la messa in onda delle gare del Campionato del Mondo MotoGP.

La pay tv satellitare avrà così la possibilità di trasmettere in esclusiva le gare di tutte e tre le classi (Moto GP, Moto 2 e Moto 3). Per i soggetti già abbonati e gli appassionati più facoltosi, si tratta dunque di un’ottima notizia dal momento che Sky – oltre a garantire la messa in onda della manifestazione in HD – offrirà la possibilità di seguire l’evento anche su Skygo. Da sottolineare però che in virtù dell’accordo con Dorna, Sky trasmetterà in chiaro ben otto appuntamenti con la Moto GP, vale a dire la classe più appassionante.

Probabile che a commentare le gare su Sky sia l’esperto di motori della pay tv Carlo Vanzini, che probabilmente attendeva da anni di ritornare alle telecronache dopo l’abbandono della Formula uno da parte dei canali di Rupert Murdoch. E proprio a proposito di giornalisti, registriamo la sportiva reazione di Guido Meda che – interpellato su twitter – ha commentato in maniera sobria:

“Sono sicuro che Sky farà molto bene”.




13
maggio

SKY METTE A RISCHIO LA MOTO GP SU ITALIA 1. E MEDIASET PUNTA ALLA SUPERBIKE

Valentino Rossi

Valentino Rossi

Bisogna massimizzare le risorse a disposizione e minimizzare i costi. E lo sport, si sa, si paga caro, molto caro. Non a caso la Rai ha rinunciato ben volentieri alla Champions League, che non garantiva un ritorno pubblicitario sufficiente, e stando a quanto rivelato da la Gazzetta dello Sport, Mediaset potrebbe invece abbandonare la MotoGP, e accaparrarsi una competizione meno costosa ma con un potenziale ancora da esplorare, la SBK.

Il motivo è presto detto: Sky – per accaparrarsi i diritti della famosa competizione motociclistica – si sarebbe presentata con la cifra monstre di 17 milioni di euro, il doppio rispetto a quanto pagato dal Biscione. Una cifra che pare abbia scoraggiato i piani alti di Cologno Monzese, non intenzionati – visto anche il periodo – a rilanciare. Il motomondiale copre però una buona parte del palinsesto di Italia1, tra la diretta delle gare e le qualifiche della Moto2, Moto3 e MotoGP, e quest’anno anche di Italia2, che invece propone le prove libere e i warm-up delle tre classi, garantendo sempre ascolti molto buoni.

E’ per questo che, se la trattativa con Sky andasse in porto, il Biscione potrebbe buttarsi sulla Superbike, finora trasmessa da La7. A dire il vero pare che Telecom Italia Media abbia già delineato con il licenziatario un accordo triennale per la trasmissione del SBK, ma la trattativa – a cui mancava solo la firma – è stata stranamente sospesa. Tra l’altro i dirigenti di Ti Media – rivela la Gazzetta – hanno confermato lo stallo dell’accordo, e i motivi potrebbero essere riconducibili all’interesse manifestato dal Biscione.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , , , ,


5
aprile

IL MOTOMONDIALE 2012 SU ITALIA1 E ITALIA2 SENZA IL COMMENTO DI LORIS REGGIANI (CHE SMENTISCE INCOMPRENSIONI CON MEDIASET)

Guido Meda, voce della Moto GP

E’ tempo di festa per tutti gli appassionati di motociclismo che a partire da questo weekend potranno rituffarsi nello spettacolare mondo delle due ruote. Con il Gran Premio del Qatar infatti riprende il Motomondiale e le reti Mediaset raddoppiano l’impegno in chiaro garantendo agli spettatori uno spettacolo completo che permetterà loro di non trascurare neanche un minuto di tutto ciò che accade prima, durante e dopo le gare. Se, infatti, Italia1 continuerà a mandare in onda la diretta delle gare e delle Qualifiche della Moto2, Moto3 e Moto GP, l’edizione 2012 della gara motociclistica segna il debutto sulla scena di Italia2.

Il canale del digitale terrestre free di Mediaset trasmetterà infatti in contemporanea con il “fratello maggiore” le gare e le qualifiche ma manderà in onda in esclusiva anche le prove libere dei primi due giorni oltre ai warm-up delle tre classi. L’evento coprirà dunque il palinsesto di Italia2 dal giovedì alla domenica prendendo il posto dell’ormai defunto Moto GP Premium, le cui trasmissioni sono terminate il 17 novembre 2011.

Proprio dal succitato canale del digitale terrestre proviene quella che, televisivamente parlando, è sicuramente la novità più gustosa del Motomondiale 2012. Stiamo parlando dell’arrivo su Italia1 di Giulio Rangheri che prende il posto di Loris Reggiani, diventando così la spalla di Guido Meda nelle telecronache delle gare. Il sodalizio Meda-Reggiani durava ormai da dieci anni e la notizia dello scioglimento della coppia circolava già da diversi mesi ma è stato proprio Reggiani, dalla propria pagina facebook, a chiarire i motivi del suo addio a Mediaset:





23
ottobre

MARCO SIMONCELLI E’ MORTO

Marco Simoncelli

Marco Simoncelli non ce l’ha fatta. Il pilota italiano della Honda è morto in seguito ad un forte incidente avvenuto nel corso del Gran Premio di Motociclismo della Malesia, in onda questa mattina su Italia 1. Marco Simoncelli, soprannominato Supersic, si è spento alle 16.55 ora locale, le 10.55 italiane. Il pilota romagnolo il prossimo gennaio avrebbe compiuto 25 anni.

Il gravissimo incidente, avvenuto al secondo giro, ha coinvolto, oltre a Simoncelli (Honda), Colin Edwars (Yamaha) e Hiroshi Aoyama (Honda).  A terra, senza casco, volato via, e’ rimasto Marco, e altri piloti,  Colin Edwards e il suo grande amico Valentino Rossi, non sono riusciti ad evitarlo investendolo letteralmente. L’incidente ha decretato da subito la cancellazione della gara.

La gravità della situazione si è intuita dalle primissime parole, ai microfoni di Italia 1, del medico di gara, Giuseppe Russo:Simoncelli e’ arrivato gia’ in arresto cardiocircolatorio, e ha un vistoso segno di una ruota sul collo.  Stiamo cercando di rianimarlo ma e’ molto difficile’’.


20
marzo

MEDIASET PREMIUM: OLTRE 3 MILIONI DI TESSERE ATTIVATE E NUOVI CANALI IN ARRIVO. ECCO LE NOVITA’ DEL DTT DEL BISCIONE

Piersilvio Berlusconi

La crisi c’è ma non si vede. E’ questo il quadro delineato dal Consiglio di Amministrazione di Mediaset, riunitosi martedi per approvare il bilancio 2008, che vede ricavi netti consolidati in crescita del 4,2% (4,25mld di euro), ma un utile netto in calo dai 506,8mln del 2007 a 459mln di euro.

L’entusiasmo cresce quando di parla di Mediaset Premium. «Ogni volta che guardiamo a Premium ci sorprendiamo» – commenta così Pier Silvio Berlusconi i risultati raggiunti dal digitale terrestre pay del Biscione che, in barba alla crisi economica, nei primi tre mesi del 2009 conta 3,2 milioni di tessere attivate. Proprio per i possessori di questi 3 milioni di carte, i prossimi mesi saranno forieri di tante novità, primq fra tutte il Motomondiale 2009.

Dal prossimo 10 aprile, infatti, sarà garantita sul canale Moto Gp Premium, in precedenza usato per la trasmissione dello spettacolo Winx on Ice, la trasmissione integrale di tutte le gare di tutte le classi, dalla 125 alla 250, per arrivare alla Moto Gp. Verranno seguite in diretta prove libere, qualifiche ufficiali, warm up e naturalmente le gare, tutte in formato panoramico 16:9. Accanto alla diretta dalla pista, vedranno spazio su Premium i tifosi in tribuna, il paddock, con tutte le emozioni a caldo dai camper delle scuderie motociclistiche in un susseguirsi di emozioni.

Scopri tutte le altre novità dopo il salto: