8
agosto

TG5 NUMERI IN CHIARO: DA STASERA LA CRISI ECONOMICA SPIEGATA IN MEZZ’ORA

Crisi economica: Borse impazzite

Gli Usa sono alla prese con il primo downgrade della loro storia, intanto la Bce acquista i titoli di Stato e la Borsa vola al +4,8%. Si riduce così lo spread tra Btp e Bund. Tutto chiaro? Nei giorni in cui la crisi globale mette in ginocchio i mercati e fa temere il collasso, pare che spesso le notizie economiche vengano divulgate in codici cifrati, sconosciuti ai più. Il tentativo di rendere la comunicazione finanziaria più accessibile al pubblico va riconosciuto solo a poche testate tv, tra le quali prova a distinguersi il Tg5.  Da oggi e per tutto il mese, infatti, il notiziario diretto da Clemente Mimun trasmetterà un nuovo approfondimento per raccontare e analizzare l’attuale momento di crisi economica.

Lo spazio si chiamerà Tg5 numeri in chiaro, ed andrà in onda dal lunedì al venerdì alla fine della prima serata. In trenta minuti al giorno, la redazione di Canale5 ragguaglierà i telespettatori sulla situazione finanziaria in Italia, in Europa e nel mondo. Sul piatto ci saranno molti interrogativi da affrontare e soprattutto da spiegare al pubblico con un linguaggio commestibile. Cosa ha provocato il crollo dei mercati internazionali? Perché gli Stati Uniti, la nazione più potente del mondo, hanno rischiato il fallimento? Quali sono le cause di una nuova recessione alle porte che spaventa il mondo?

Per cercare di rispondere a queste domande, Tg5 numeri in chiaro proporrà una serie di servizi, di intervistecollegamenti in diretta, ascoltando ogni sera il parere di un grande nome del giornalismo italiano. Nella prima puntata odierna, l’approfondimento di Canale5 ospiterà Ferruccio De Bortoli, direttore del Corriere della Sera. Il quotidiano di via Solferino, proprio ieri era entrato a gamba tesa sulla crisi italiana con un editoriale in cui l’economista Mario Monti denunciava il commissariamento del Governo da parte della Bce. Con tutta probabilità, lo scottante argomento verrà ripreso anche stasera.

Lo spazio d’approfondimento sarà condotto in studio da Giuseppe De Filippi, responsabile della redazione Economia del Tg5. Spiegare al pubblico la crisi, le sue cause e le conseguenze più concrete non è facile e richiede preparazione. Dunque, apprezzabile l’idea di lanciare – da stasera – Tg5 numeri in chiaro, raro spazio d’approfondimento nell’estate delle Borse impazzite e dei talk show in vacanza.



Articoli che potrebbero interessarti


Rai, Viale Mazzini
NOMINE RAI: DECISIONE RIMANDATA DI UN MESE. INTANTO MONTI PENSA A DE BORTOLI PRESIDENTE


Mattia Santori
Tg: ecco i leader politici più presenti. Spunta la sardina Santori


Giorgia Rossi e Bobo Vieri
TG5, gaffe di Giorgia Rossi: «Record di ca**o» – Video


Matteo Salvini, Giuseppe Conte
Agcom: Pd e M5S primeggiano nei tg. Ma a parlare di più sono Conte e Salvini

5 Commenti dei lettori »

1. luke ha scritto:

8 agosto 2011 alle 16:25

Hanno trovato un’altro argomento per specularci su, evidentemente la cronoca nera è passata di moda.



2. Giuseppe ha scritto:

8 agosto 2011 alle 17:27

L’iniziativa è doverosa. E’ auspicabile che tutte le emittenti facciano altrettanto e di più. E’ vero che molti, specie in questo periodo, preferirebbero non scrutare troppo verso l’orlo dell’abisso in cui ci troviamo, ma ormai non ci si può più illuderee che l’Italia sia tanto diversa dalla Grecia o, peggio, dall’Argentina. Va sottolineata, per ora, la totale assenza del servizio pubblico. La Rai dopo averci bombardato di innumerevoli dibattiti su vari fatti di cronaca nera, di bunga bunga e quant’altro, sembra totalmente assente. Come ho scritto altrove, settanta anni fa l’Eiar, costretta a tacere sulla tragica realtà dell’Italia, improvvisamente l’8 settembre 1943 trasmise un ben noto proclama. Non vorrei che, per ironia della storia, il prossimo e vicinissimo 8 settembre, la Rai ne debba irradiare un altro. Scusate il catastrofismo, ma sono preoccupato per i miei risparmi.



3. asxo ha scritto:

8 agosto 2011 alle 17:48

L’iniziativa è da apprezzare anche se bisogna vedere come verrà impostato!



4. sebastiano di pietro ha scritto:

8 agosto 2011 alle 22:21

noi paghiamo la rai e non l ha fatto un programma sulla crisi che invece lo dovrebbe fare visto che e un servizio pubblico e la rai dovrebbe informarci su tutto quello che succede in italia.Invece MEDIASET che noi non lo paghiamo lo fanno.RAI FATE SCHIFO SIETE DEI xxxxxxx xxxxxxxxx BASTA CHE LORENZA LEI CERCA L AUMENTO DELLO STIPENDIO C’E GENTE CHE MUORE NEL MARE E LEI CERCA L’AUMENTO LA DOVREBBERO TOGLIERE VIA SOLO SOLO PERCHE’ CERCA SOLDI.Signor Davide Maggio aspetto una sua risposta



5. Marco Leardi ha scritto:

9 agosto 2011 alle 01:37

@ sebastiano di pietro. In questi giorni più voci hanno criticato il servizio pubblico per l’assenza di una adeguata informazione sull’attualità politica ed economica. E anche su questo blog abbiamo più volte auspicato che la Rai assolvesse al suo compito anche durante il periodo estivo….
In tutta risposta Viale Mazzini ha deciso di potenziare gli appuntamenti settimanali con Speciale Tg1 e Tv7, in seconda serata. Speriamo sia la volta buona.
ps. ci sfugge solo il nesso tra lo stipendio del Dg Lei e le povere persone morte in mare.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.