9
febbraio

ASCOLTI GENNAIO 2011: CANALE 5 SI AVVICINA A RAI1 IN PRIME TIME. RAI4 E’ PRIMA SUL DTT, LA7D BATTE RAI5. SUL SATELLITE ALICE MEGLIO DI LEI

Ruby a Kalispera (seconda serata di Canale 5)

Grande Fratello, Zelig, La Corrida e Amici non sono bastati. Nonostante un poker di produzioni di tutto rispetto, Canale 5 non è riuscita nell’impresa di battere la concorrenza di Rai1 nel mese auditel di gennaio 2011. La rete diretta da Massimo Donelli, pur registrando una crescita dell’1.4% di share in prime time rispetto a dicembre 2010, si attesta nello slot più prestigioso su uno share del 18.93% (5.167.000 spettatori), un risultato inferiore di un soffio al diretto concorrente, Rai1, che ha registrato il 19.04% (5.197.000 spettatori). Ma è nelle altre fasce che emerge il primato dell’ammiraglia Rai (nelle 24 ore Rai1 è al 19.19% mentre Canale 5 è al 17.72% e Canale 5 +1 è allo 0.09%). Il network commerciale riesce ad imporsi soltanto in seconda serata dove raggiunge il 19.40% di share rifilando quasi 5 punti all’avversario, fermo al 14.93%. Le ottime performance, in quel di Cologno, sono dovute al buon andamento di Kalispera ma soprattutto “allo sforo” dell’intrattenimento di prima serata. 

Non solo Rai1, Viale Mazzini risulta vincente anche con Rai2 (8.74% nel totale giornata, 9.58% in prime time) e Rai3 (8.75%  tg, 9.64% pt) che battono Italia 1 (8.15% tg, 8.41% pt) e Rete 4 (6.90% tg, 7.17% pt).  Fanalino di coda, per le generaliste è La7 che, nelle 24 ore, agguanta un più che buono 3.38%. Si conferma, poi, l’interesse crescente degli italiani per le reti all digital e satellitari. Sul dtt, a gennaio, è Rai4 con lo 0.99%  nelle 24 ore (1.06% in prime time) ad imporsi, seguita da La5 (0.95% tg, 0.97% pt), Boing (0.94% tg, 5.54% tra i bambinio 4-14) e Iris 0.88%.   

Tra le specializzate Rai da segnalare Rai premium allo 0.70% e Rai Yoyo allo 0.71% nell’intera giornata, tra quelle Mediaset, Premium Hd che, nella fascia 20.30-22.30, registra lo 0.81% di share. Stenta a decollare, invece, l’ultima nata a Viale Mazzini, Rai5, che fa segnare uno 0.17% di media nelle 24 ore (l’obiettivo entro fine 2011 è  raggiungere l’1-1.4%) risultando meno vista di La7d che conquista lo 0.25% di share. Notevole l’andamento di Real Time che, in onda su dtt e piattaforma Sky, totalizza lo 0.79% (0.06% per la versione time shift). Per quanto riguarda il satellite, buoni i risultati di Sky Sport1 (0.48% tg, 0.92% pt), che si configura come il canale più visto in assoluto dell’editore, e di Sky Cinema1 (0.27% tg, 0.49% pt). Continua, invece, a non brillare, malgrado una serie di novità, SkyUno che, nelle 24 ore, totalizza appena lo 0.07% (stesso risultato per la versione +1) e non fa meglio della sorpresa Axn (0.09% e 0.05% in time shift).

Sul fronte news lo 0.31% di media non basta a Sky Tg 24 per vincere il confronto con il concorrente all digital, Rai news 24 (0.40%). Ottime, come sempre, le performance del canale per bambini K2 che, con lo 0.66% nel totale giornata, conferma la leadership su Disney Channel (0.20%). Tra i canali femminili Lei pareggia con Hallmark (0.04%) e viene battuto da AliceLady Channel, entrambe allo 0.05%. Fox Crime con lo 0.28%, (0.51% con le versioni time shift) si conferma il più visto tra quelli del gruppo, seguito da Fox allo 0.21% (0.39% con i time shift) e Fox Life allo 0.15% (0.30% con i time shift). Bene Fox Retrò allo 0.10% mentre il “pregiato” FX non va oltre lo 0.3% nel totale giornata.



Articoli che potrebbero interessarti


Ciao Darwin 6, 7 maggio 2010 - Ieri VS Oggi
ASCOLTI TV DI VENERDI 7 MAGGIO: INARRESTABILE CIAO DARWIN 6 (29.05%), CIAK SI CANTA RECUPERA CON LA FINALE (22.90%). BOING ALL’1.26%


Desperate-Housewives
Ascolti TV gennaio 2017 canali tematici: in vetta Real Time e Rai YoYo. Balzo di Rai4


Canali Digitali - Novembre 2016
AUDITEL NOVEMBRE 2016: REAL TIME OTTAVO CANALE (1.56%), SEGUE RAI YO YO (1.47%). RAI4 FERMA ALLO 0.87%, ITALIA2 ALLO 0.4%. SU SAT SKY UNO LEADER (0.52%)


Peppa_Pig ascolti rai yoyo
AUDITEL CANALI TEMATICI FREE, FEBBRAIO 2015: IRIS, RAI YOYO E DMAX SUL PODIO. PARTENZA TIEPIDA PER NOVELA

19 Commenti dei lettori »

1. fabio maressa ha scritto:

9 febbraio 2011 alle 14:54

Fantascica litigata tra Alba Parietti e Aldo Busi

http://video.corriere.it/busi-parietti-lite-tv-la7/6bbf39dc-33c2-11e0-ae6d-00144f486ba6

da cult



2. david ha scritto:

9 febbraio 2011 alle 15:30

FLOP rai5! l1% entro fine anno??? hahaha



3. AnTo ha scritto:

9 febbraio 2011 alle 16:12

Bisogna anche dire che Rai5 ha a disposizione (credo) un budget superiore a Rai4 visto che ospita programmi in prima serata e non solo,con volti più o meno noti.

Rai 4, contando su repliche e zero pubblicità sulle “sorelle maggiori” (come invece avviene per La5 e mediasetExtra) raggiunge ottimi risultati.



4. Zoro ha scritto:

9 febbraio 2011 alle 17:24

e alla fine come auspicato Boing dopo anni di incontrastato dominio per la prima volta non è più l’ottavo canale più visto a livello nazionale, scivolando dall’ottavo al decimo posto, così Rai 4 per la primissima volta si classifica come primo canale DTT più visto e all’ottavo posto come canale a livello nazionale, anche se cmq è vicinissimo da La 5 che sta crescendo sempre più.
Per un boing che cala un pò rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, c’è un Iris che più che raddoppia i propri ascolti, così come Real time che adesso fa ben 6 volte più ascolto rispetto ad 1 anno fa. Rai gulp per una volta non è in perdita e sale leggerissimamente rispetto allo stesso mese di 1 anno fa, mentre Rai news triplica gli ascolti. Boom Rai premium e Yoyo, quest’ultimo riesce a battere K2 che è a livello nazionale.
Riguardo alle generaliste, malissimo le 2 ammiraglie, floppone di canale 5 soprattutto nelle 24 incredibilmente sotto al 18% di share, italia 1 addirittura fino ad 1 anno fa, era terza rete nazionale, mentre adesso viene superata anche da rai 3 ed è diventata quinta rete nazionale. Unica rete praticamente a superare gli obiettivi è Rai 3!



5. erodiochannel ha scritto:

9 febbraio 2011 alle 17:35

Una erosione di ascolti continua ed inarrestabile ormai.
Fa un certo effetto vedere Rai1 al 19% e Canale5 sotto il 18%.
Solo lo scorso anno, sarebbero stati risultati molto deludenti.

A farla da padrone sono i mille canali del ddt e Sky che in qualche caso arrivano a conquistarsi anche ascolti decenti.

Rai5 sinceramente e’ un canale che ho provato a sintonizzare piu’ volte, senza successo. Se vogliono i risultati, dovrebbero anche fornirgli un segnale buono. Rai4 vive di repliche, ma devo dire realizza ottimi ascolti. Se gli fosse data qualche chance (leggi budget) in piu’, farebbe mangiar polvere a La5.



6. Mattia Buonocore ha scritto:

9 febbraio 2011 alle 17:44

@erodiochannel in realtà finora sono stati i canalli dtt, quelli più insidiosi; quelli Sky sono ancora da nanoshare.



7. Zoro ha scritto:

9 febbraio 2011 alle 18:05

concordo con erodio, se Rai 4 fosse pubblicizzato a dovere e avesse più budget, sicuramente farebbe ascolti ancor più ottimi di quelli che già fa!



8. Gene ha scritto:

9 febbraio 2011 alle 18:35

E’ incredibile come Rai3 nel giro di poco tempo sia riuscita ad agguantare il 3° posto fra le generaliste, battendo anche Rai2…

Mentre andrebbe premiata ancora di più La7, ma già ha fatto un gran bel salto…. Inoltre sono d’accordo anch’io con AnTo su Rai4. Se avesse un po di budget in più, farebbe ancora più ascolti degli attuali, visto che, con ciò che trasmette attualmente, insidia (e in qualche serata supera) proprio La7.

Mazza l’avrà capita finalmente di lasciare a casa quegli impiastri di Pupo e Filiberto?? MAHHHH…….



9. AnTo ha scritto:

9 febbraio 2011 alle 18:42

Gene ;-)



10. IL MIO REALITY ha scritto:

9 febbraio 2011 alle 19:49

Alcune precisazioni:
@Erodiochannel
hai centrato il punto, ovvero la mancanza del segnale di Rai5 su tutto il territorio nazionale. Rai 5 infatti è inserito all’interno di un multiplex Rai visibile ESCLUSIVAMENTE nelle zone/regioni dove è già avvenuto lo switch off. Soltanto a completamento dello spegnimento del segnale analogico in tutta Italia potrai (e potrò) vedere Rai 5 (così come Rai Movie, Rai YoYo etc.). Cosa diversa avviene per Rai 4, inserito in multiplex visibili su tutto il territorio nazionale, anche dove non è avvenuto switch over o switch off. Se ci aggiungi che i contenuti del quinto canale Rai hanno una coloritura più “culturale” rispetto ai contenuti più “commerciali” di una Rai 4, si spiega la bassa share di Rai 5 stessa. Share che a mio avviso potrà solo crescere via via che si procederà con la digitalizzazione del territorio.
***
@Mattia Buonocore
è vero che a crescere sensibilmente (per ovvi motivi) negli ultimi mesi sono stati soprattutto gli ascolti dei canali free-to-air del DGT, ma è pur vero che l’ascolto “aggregato” della piattaforma Sky (così come il numero di abbonati che, a fine 2010, sfiora i 5 milioni) ha mostrato un trend di crescita costante. Dunque è più corretto dire che si tratta di nanoshare che moltiplicati per il numero di canali producono ascolti molto interessanti. Tant’è che le sei reti generaliste Rai-Mediaset calano e continuano a perdere punti di share, mentre Sky (aggregato) cresce e acquista decimali.
***
@Zoro: Rai 3 è TERZA rete e non quinta. E secondo me continuerà a mantenere a lungo questa posizione
***
@Gene: Rai 4 non insidia affatto La7. Dimmi tu in quali occasioni questo canale digitale ha superato la rete di Telecom Italia Media, come erroneamente sostieni. Se da un lato Rai 4 cresce, dall’altro La7 acquista consensi e share in modo considerevole staccandosi dal gruppo delle reti digitali dato che il 3,4% sul giorno medio de La7 è ben il 250% in più dell’ascolto di Rai 4 o La5!
A proposito di La7, tralasciando lo strepitoso risultato dei TG di Mentana (5% nell’edizione meridiana e quasi il 10% in quella serale), la settima rete nazionale mostra un ascolto in netta crescita su diverse fasce: ogni settimana in almeno 3 prime serate sfora il 4% (Paolini, L’Infedele, i film evento sono andati oltre il 6-7%), regalando uno share sul giorno medio ormai più prossimo al 4-5% che al 3%.
***
Conclusioni/previsioni nei prossimi mesi:
Rai 1 e Canale 5 tra il 16 e il 17%, Rai 3 stabilmente terza, seguita da Italia 1 e Rai 2 che pareggiano e una Rete 4 “cenerentola” intorno al 6%. La7 con un paio di aggiustamenti potrebbe tendere al 5%, seguita da La5 (che scalzerà presto Rai 4 e che probabilmente si posizionerà sull’1,2%), quindi Rai 4, Boing, Iris tutte intorno all’1%. Penso che Real Time si avvicinerà sempre più al gruppetto di reti digitali leader (così come Rai Premium) e prevedo una crescita di Cielo (attualmente ferma sia perchè non viene aggregato il dato digitale + satellite, sia perchè trasmessa sul multiplex dell’Espresso ancora non visibile in tutta Italia). Tra lo 0,5 e l’1% troveremo K2, La7D,Rai Movie, Mediaset Extra. Sky naturalmente sforerà il 10%. Nemo propheta in patria ;)



11. zia-assunta ha scritto:

9 febbraio 2011 alle 20:06

FX è il miglior canale italiano



12. Mattia Buonocore ha scritto:

9 febbraio 2011 alle 20:32

@erodio ma la rete più vista su Sky fa la metà degli ascolti di una Rai4, senza budget. Ti vedo troppo assolutista, Rai3 stabilmente terza rete mi sembra eccessivo così come il 16% di RaiUno e il 5% di La7. Sulle altre all digital concordo.
@zia assunta secondo te perchè il pubblico di Sky non guarda FX (che concordo è un buon canale)?



13. IL MIO REALITY ha scritto:

10 febbraio 2011 alle 00:25

@Mattia Buonocore: suppongo ti rivolga a me (Il mio reality) :) ad ogni modo ti rispondo dicendo che più che “assolutista”, sto esprimendo un’opinione soggettiva che si basa sull’attenta osservazione dei trend dei dati d’ascolto degli ultimi anni. Se ci pensi bene, fino a 4-5 anni fa (pre avvento digitalizzazione) Canale 5 e Rai 1 veleggiavano su share medi mai inferiori al 22%, Rai 2 si posizionava sul 12% (se andiamo indietro di un altro lustro scopriremo che Rai 2 a inizio 2000 stava intorno al 14-15%!), Italia 1 otteneva l’11%, Rai 3 e Rete 4 stavano su valori tra l’8 e il 9%.
La situazione attuale è assolutamente cambiata, ecco perchè le mie “previsioni” si spingono a dire che non è azzardato ipotizzare entro un paio d’anni (non certo domattina) – ovvero non appena lo switch off sarà avvenuto in TUTTA Italia – che presumibilmente Canale 5 si posizionerà su uno share del 16% e La7 (posto che ci vogliono un paio di “aggiustatine”) tenderà al 5%. Tenderà vuol dire che sicuramente supererà il 4% (cosa che per altro nelle ultime due settimane è avvenuta 6 volte) staccando il gruppetto delle digitali.
Tutto questo è dettato dai fenomeni della “frammentazione” degli ascolti che conosci benissimo, dalla “segmentazione” del pubblico (che va a discapito delle generaliste), dalle scelte sempre più mirate di un certo pubblico che sceglie al di là del duopolio per motivi culturali, di gusto e – perchè no – politici.
Su Rai 3, che per altro da diverso tempo insidia Rai 2 e Italia 1 (basta posizionare un programma come “Ballarò” o “Chi l’ha visto” in pt che lo share dell’intera giornata schizza su), ho la mia teoria basata sul target di pubblico a cui si rivolge. Un pubblico che presumibilmente ha abbandonato i canali Mediaset e Rai 1, ma non ha abbandonato la terza rete. Rete molto più “profilata” di Rai 2 e che in un momento di estrema “targettizzazione” delle proposte televisive riesce a mantenere il suo pubblico, inserendosi in questo trend.
In sintesi, dinnanzi a una proposta televisiva sempre più settoriale e frammentata, le reti generaliste più profilate e storicamente di nicchia reggono bene (Rai 3 e La7) inoltre se riescono a innestare volti o programmi di “richiamo” crescono esponenzialmente negli ascolti (Fabio Fazio e Saviano su Rai 3, Mentana su La7). Le altre reti invece più ecumeniche e popolari (Canale 5, Rai 1, Rai 2, Rete 4…) invece perdono ascolti in virtù dell’aumentata proposta offerta dal digitale che capta intere fasce che prima guardavano solo questi canali e che ora spaziano maggiormente altrove.

Infine, se guardi a cosa è successo in Spagna a La1 della Tve, Antena 3 e Telecinco (passate in pochi anni da valori intorno al 20% di share a valori tra l’11 e il 14%), vedrai che non è impensabile immaginare Rai 1 o Canale 5 più vicine al 15% che al 20%.



14. Marcodesantis ha scritto:

10 febbraio 2011 alle 08:41

Bene x lady channel!



15. PeregoLibri ha scritto:

10 febbraio 2011 alle 17:35

Felicissimo per il primato di Rai 4 tra “i nuovi nati”, e concordo pienamente con tutti quelli che dicono che con un budget un po’ più alto riuscirebbe a fare ancora meglio di quanto già riesce a fare contando quasi esclusivamente su repliche.

Rai 5 è bassissimo in ascolti anche perchè non si vede in tutta Italia, io non lo vedo pur essendo in Lombardia, ma il problema è dell’antenna del mio condominio, che fa pena… il punto è che molti antennisti non la impostano in modo da ricevere anche Rai 5 perchè tanto il ragionamento all’italiana è sempre il solito… “io basta che vedo Rai 1 e Canale 5 che ho sempre visto e sto a posto così”.

È per questo che io non vedo nè Rai 5 nè La7 nè Cielo (che vedevo fino a prima del cambio delle frequenze) nè Mtv nè Real Time… e la lista può andare avanti ancora per chissà quanto. Poi ci si lamenta con la solita storia “io pago il canone e poi non vedo niente”, pensassero a sistemare le antenne come si deve che forse non è sempre colpa del canone!

Tornando in topic, le generaliste sono sicuramente destinate a perdere pubblico a meno che non riescano a tenerselo stretto come sta dimostrando Rai 3 (da quinta a terza rete nazionale non è roba da poco, considerando che storicamente era nata proprio per essere la terza rete nazionale!) e anche La7 (di cui purtroppo non posso parlare per i motivi che dicevo poco fa… non la ricevo).

Riguardo le nuove tv digitali vedo un buon futuro per Mediaset Extra perchè mi pare che abbia, almeno finora, un palinsesto ben fatto e non buttato un po’ lì (come mi sembrava quello di Rai Extra poco prima della morte, ai tempi lo vedevo…) e anche Iris non mi pare male, mi piace l’idea di suddividere i film per cicli: se trovi il ciclo che non ti piace cambi canale, ma se becchi il ciclo che ti appassiona… resti incollato al televisore!



16. Il mio reality ha scritto:

10 febbraio 2011 alle 19:23

@Peregolibri
Eh no, sei in Lombardia e nn vedi praticamente altro se non le reti Mediaset e qualche rete Rai?!
Tu dovresti ricevere tutti i multiplex: ovvero Timb1 dove trasmette MTV, Timb2 dove trasmettono La7, Real Time e L’Espresso1 dove puoi vedere Cielo, La Repubblica Radio tv e Deejay tv.
Per quanto riguarda La7 se vai sul sito della rete http://www.La7.it c’è una sezione dove puoi segnalare il disservizio, ti aiuteranno loro a ripristinare il tutto…
Se il problema è un condominio anziano o vecchio, inizia a rompere le scatole dicendo che hai necessità di seguire una serie, un tg o un programma di uno di questi canali che non ricevi. Io farei anche dei manifesti da appendere con i loghi delle reti che non si ricevono per smuovere un po’ le acque. E’ un tuo diritto che l’antenna sia settata nel modo più corretto! Facci sapere!:)



17. HDWalter ha scritto:

10 febbraio 2011 alle 21:45

K2 non è proprio un canale per bambini direi dai 12 anni in sù ma almeno è con qualità (Pokemon e A Tutto Reality sono i programmi di punta) ,italia 1 ormai è sprofondata per colpa degli Anime pesantemente censurati mentre Boing è discontinuo (Ottime e pessime prestazioni ma sempre meglio di italia 1) solo per Ben10 e Beyblade Metal Fusion, Disney XD è superiore a Disney Channel per tanti motivi mentre Rai 4 sale grazie agli Anime non censurati: Soul Eater (quello di punta)



18. PeregoLibri ha scritto:

11 febbraio 2011 alle 10:17

@Il mio reality
Sisi, purtroppo dovrei riceverli ma non è così. Ti spiego: l’antennista era stato sentito prima dello switch off e lui stesso aveva detto che la cosa migliore da fare sarebbe stata cambiare l’antenna e metterne una nuova a larga banda, dato che il mio condominio ha più di trent’anni e l’antenna è una di quelle centralizzate, che per ricevere una frequenza devi aggiungere un modulo apposito. Con l’antenna a larga banda si riesce a ricevere nuovi mux che vengono attivati senza dover fare modifiche all’antenna, ovvio che chiunque metterebbe sul suo tetto un’antenna del genere!

Dopo lo switch off hanno cambiato tutte le frequenze e di conseguenza non si vedeva più il mux 1 Rai, quello che trasmette i tre generalisti. Si sapeva che avrebbero cambiato le frequenze, io l’ho detto ai vicini tipo due mesi prima… risposta: “La vedi la tele? Sì, allora per il momento va bene così, poi si cambierà”. Come non detto, arriva lo switch off ed è casino totale, tutti che dicono “non si vede niente, che schifo il digitale” e arriva il vicino di casa che sembra faccia tutto lui “lo avviso io l’antennista che è mio amico”.

Sì, è andato ad avvisarlo, ma mica gli ha detto che l’antenna andava cambiata… ha detto solo che non si vedeva più la Rai. Di conseguenza, l’antennista è arrivato (due settimane e mezza dopo averlo chiamato, perciò fai conto due settimane in cui il primo canale della mia tv era Rete 4), ha aggiunto qualche modulo alla vecchia antenna (precisamente ha aggiunto moduli per i mux 1 e 2 Rai, il 3 già si vedeva; per il mux 2 Mediaset e quelli con Premium che, detto sinceramente, mi interessano meno del fatto che sopra il tasto 6 della mia tastiera ci sia un pallino… a proposito, non l’avevo mai notato! Poi un paio di mux locali e il mux 4 Mediaset che già vedevo) e però inspiegabilmente è scomparso il mux 4 Rai che prima vedevo (cioè quello con Rai 5).

Cielo lo vedevo su un mux locale prima dello switch off, poi ha cambiato frequenza e non si è più visto; Deejay Tv non lo vedo ma si vede benissimo da mia nonna che abita a tipo 400 metri da me, La7 non si vede ma in questo caso penso sia proprio il suo segnale che non arriva al mio paese, perchè non ho ancora sentito nessuno che lo riceve…

Altri canali locali invece non sono stati sistemati perchè “sono inaffidabili, un giorno ci sono e l’altro no” (parole testuali della segretaria dell’antennista quando l’ho richiamato inca$$ato per il pessimo lavoro svolto); ho chiamato l’amministratore per far presente il mio disappunto e la risposta è stata “Adesso parlo io con l’antennista e vediamo cosa fare”, “Devo richiamarla tra qualche giorno?” “No no, mi rifaccio vivo io”. Era fine dicembre 2010, oggi è l’11 febbraio 2011 e ancora sto aspettando… ovvio che rinuncio, aspetterò l’assemblea condominiale per tirar fuori il problema; problema che a nessuno interesserà e quindi so già che o cambio casa (ahahah) oppure mi accontento… anche perchè come ti dicevo, l’antennista ci ha messo più di due settimane ad arrivare; tutti capaci di lamentarsi a parole, ma nessuno che prende in mano il telefono a lamentarsi direttamente con l’antennista e l’amministratore… a parte me ovviamente. Questo quindi ti fa capire tutto…

Avevo pensato anche di procurarmi un’antennina di quelle da tavolo, ma non so se possa servire a qualcosa; non vorrei ricevere magari Deejay Tv ma non la Rai, sennò dovrei cambiare antenna ogni volta che devo cambiare canale… boh! Scusa il papiro che ho scritto ma sai com’è, dovevo sfogarmi!



19. zia-assunta ha scritto:

13 febbraio 2011 alle 21:22

Fx è un canale troppo intelligente.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.