Auditel



2
gennaio

Ascolti TV 2020: Rai1 primeggia, Canale5 insegue. Rai3 cala in prime time, sale Rete4

Tv

I bilanci di fine anno premiano la televisione. Non ci riferiamo però all’aspetto economico (visto che i ricavi pubblicitari sono scesi di 391 milioni nei primi dieci mesi), ma alla centralità che il piccolo schermo ha avuto nei dodici mesi – difficilissimi – appena trascorsi. I dati Auditel elaborati dallo Studio Frasi (e aggiornati al 10 dicembre) dicono che nel 2020 le persone davanti alla tv in prima serata sono state, in media, 2,1 milioni in più. Ad andare bene sono state soprattutto Rai1 e ma anche le reti che più si sono occupate di informazione, genere particolarmente gettonato al tempo di emergenza sanitaria.




15
novembre

Ascolti TV | Sabato 14 novembre 2020. Tú sí que vales 26.2%, Ballando 20.1%. La prima di Amici al 20.5% (3,4 mln)

Tú sí que vales

Tú sí que vales

Nella serata di ieri, sabato 14 novembre 2020, su Rai1 la semifinale di Ballando Tutti in Pista ha conquistato 4.754.000 spettatori pari al 17.4% di share, mentre Ballando con le Stelle 4.234.000 spettatori pari al 20.1%. Su Canale5 la decima puntata di Tú sí que vales ha raccolto davanti al video 5.458.000 spettatori con uno share del 26.2%. Su Rai2 S.W.A.T. ha interessato 1.360.000 spettatori (5%), mentre Criminal Minds 1.065.000 spettatori (4%). Su Italia1 Biancaneve e il cacciatore ha intrattenuto 1.395.000 spettatori (5.7%). Su Rai3 Sapiens – Un solo Pianeta ha incollato 1.321.000 spettatori con il 5.6%. Su Rete4 The Bourne Supremacy totalizza un a.m. di 798.000 spettatori (3.2%). Su La7 Indovina chi viene a cena? ha registrato 629.000 spettatori con il 2.4%. Su Tv8 Il collezionista di ossa segna 403.000 spettatori (1.6%). Sul Nove Tutta la verità è seguito da 363.000 spettatori con l’1.8%. Su Rai4 We Die Young segna 315.000 spettatori (1.2%). Sul 20 la partita di Nations League Portogallo-Francia è vista da 840.000 spettatori (3.1%). Su La5 Grande Fratello Vip è visto da 92.000 spettatori pari allo 0.4%.


3
ottobre

Rapporto Auditel-Censis: gli smartphone hanno superato i televisori. 5,7 milioni di italiani guardano la tv su schermi diversi

rapporto auditel censis

Presentazione del Rapporto Auditel-Censis

Presentato a Roma, alla Camera dei Deputati, il secondo Rapporto Auditel-Censis che racconta, tramite la Ricerca di Base Auditel (intervista nelle loro case 20.000 famiglie in 7 wave annuali, per un totale che supera i 41.000 individui), come sta cambiando la parte più intima della società italiana, quella delle famiglie, delle convivenze reali e del sistema di relazioni tra i componenti delle stesse. E racconta anche verso quali dotazioni tecnologiche si orientano le scelte famigliari e individuali e come si stanno riarticolando i consumi audiovisivi. 

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,





25
giugno

Auditel: la conferenza stampa sui dati d’ascolto dei device digitali in diretta su DM. I primi dati: Canale 5 primo nella settimana, bene Sky

conferenza stampa auditel

Conferenza stampa Auditel

La rivoluzione sta arrivando. A breve saranno rilevati e comunicati i dati d’ascolto dei device digitali. Per l’occasione stamattina dalle ore 11.00, a Milano, nella sede di Auditel, si terrà una conferenza stampa che farà luce sulla data del debutto, sulla modalità di rilevazione e di distribuzione.


29
marzo

Auditel pronta a pubblicare la Total Audience (smartphone, pc, smart tv), ma la Rai «è indietro»

Tv, Total Audience

La svolta sulla rilevazione degli ascolti sarà significativa, rivoluzionaria. La nuova Total Audience progettata da potrebbe infatti svelare dati “sensibilmente diversi da quelli a cui siamo abituati: essa, infatti, misurerà gli ascolti dei device digitali (rispetto ai quali tutti noi verremo monitorati), raggiungendo così target complementari a quelli della classica fruizione. Al momento, però, lo svelamento di tali dati deve attendere. E il perché è presto detto. 





28
febbraio

Auditel: entro pochi giorni i dati d’ascolto rilevati dai device digitali

Device digitali

Svolta nella misurazione degli ascolti televisivi: entro pochi giorni, Auditel pubblicherà con cadenza quotidiana anche i dati risultanti dal monitoraggio dei device digitali. Verrà quindi calcolato e reso noto anche lo “share addizionale” generato dal consumo dei contenuti sui nuovi dispositivi elettronici, con effetti che si possono già prefigurare visto che Auditel ha già iniziato con le rilevazioni. Le nuove specifiche percentuali d’ascolto verranno rese note alle ore 17. Il primo passo di questa rivoluzione è stato annunciato stamane a Montecitorio durante la relazione annuale di Auditel al Parlamento.


22
maggio

Ascolti TV febbraio, marzo e aprile 2018: La7 supera Rete 4, Rai1 leader

Enrico Mentana

Enrico Mentana

Il primo quadrimestre del 2018 si conclude con equilibri stabili tra i canali Rai e Mediaset: Rai 1 è sempre la rete più seguita, forte soprattutto al mattino, in prime time e nel preserale, mentre Canale 5 domina nel pomeriggio, sebbene con una lieve flessione tra febbraio ed aprile. Il dato più interessante da segnalare è quello di La7, che a marzo 2018 sorpassa Rete 4 nelle 24 ore, diventando sesta rete nazionale, e si conferma tale ad aprile 2018. A seguire una sintesi dei dati di febbraio, marzo e aprile 2018 (qui quelli di gennaio).


7
marzo

Ascolti TV gennaio 2018: Rai 1 si conferma leader ma al pomeriggio va sempre peggio. Canale 5 e La7 crescono

Massimo Giletti

Massimo Giletti

Anche il 2018 riparte all’insegna di Rai 1, che con il suo 17.22% nelle 24 ore è la rete più vista di tutte. Un risultato positivo e perfettamente in linea con quello dello scorso anno, che vedeva l’ammiraglia dell’azienda pubblica dominare con il 17.19%. Eterna seconda Canale 5, che però guadagna qualcosina, passando dal 16.09% di gennaio 2017 al 16.32% di quest’anno.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,