Auditel



18
giugno

Agcom, riforma delle rilevazioni audience: nei dati TV anche quelli delle piattaforme online

Agcom

La rilevazione dell’audience televisiva dovrà considerare non solo il pubblico dei broadcaster tradizionali ma anche quello delle nuove piattaforme digitale, da YouTube agli OTT. E’ solo una delle indicazioni – forse la più interessante – contenuta in una delibera con cui l’Agcom ha preso posizione in merito al settore delle misurazioni delle audience editoriali, sia televisive che digitali, in Italia.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,




8
giugno

Auditel avvia la misurazione della pubblicità personalizzata e rileva gli ascolti fino a 28 giorni dalla messa in onda

Andrea Imperiali

Andrea Imperiali, Presidente di Auditel

Novità in casa Auditel. Ora Auditel è in grado di rilevare la sostituzione, in tempo reale, di uno spot pubblicitario erogato in modalità lineare, con uno indirizzato a un singolo utente (addressable advertising) e, quindi, di consentire valutazioni delle campagne pubblicitarie al netto di tali sostituzioni. Si tratta di un’ulteriore innovazione - al momento avviata per la tecnologia satellitare ma presto disponibile per tutte le tecnologie trasmissive – sviluppata da Auditel nell’ottica del costante processo di convergenza tra TV tradizionale e digitale.


20
aprile

Auditel: Andrea Imperiali confermato Presidente

Andrea Imperiali

Andrea Imperiali

L’Assemblea dei soci di Auditel, riunita oggi in sede ordinaria, ha confermato, per il triennio 2021-2023, il Presidente Andrea Imperiali di Francavilla alla guida della Società. Il suo mandato, come da statuto, avrà la durata di tre anni e scadrà, quindi, con l’approvazione del bilancio 2023. La conferma di Imperiali, che era subentrato alla guida della Società nel 2016, è stata decisa all’unanimità dai soci.





2
gennaio

Ascolti TV 2020: Rai1 primeggia, Canale5 insegue. Rai3 cala in prime time, sale Rete4

Tv

I bilanci di fine anno premiano la televisione. Non ci riferiamo però all’aspetto economico (visto che i ricavi pubblicitari sono scesi di 391 milioni nei primi dieci mesi), ma alla centralità che il piccolo schermo ha avuto nei dodici mesi – difficilissimi – appena trascorsi. I dati Auditel elaborati dallo Studio Frasi (e aggiornati al 10 dicembre) dicono che nel 2020 le persone davanti alla tv in prima serata sono state, in media, 2,1 milioni in più. Ad andare bene sono state soprattutto Rai1 e ma anche le reti che più si sono occupate di informazione, genere particolarmente gettonato al tempo di emergenza sanitaria.


15
novembre

Ascolti TV | Sabato 14 novembre 2020. Tú sí que vales 26.2%, Ballando 20.1%. La prima di Amici al 20.5% (3,4 mln)

Tú sí que vales

Tú sí que vales

Nella serata di ieri, sabato 14 novembre 2020, su Rai1 la semifinale di Ballando Tutti in Pista ha conquistato 4.754.000 spettatori pari al 17.4% di share, mentre Ballando con le Stelle 4.234.000 spettatori pari al 20.1%. Su Canale5 la decima puntata di Tú sí que vales ha raccolto davanti al video 5.458.000 spettatori con uno share del 26.2%. Su Rai2 S.W.A.T. ha interessato 1.360.000 spettatori (5%), mentre Criminal Minds 1.065.000 spettatori (4%). Su Italia1 Biancaneve e il cacciatore ha intrattenuto 1.395.000 spettatori (5.7%). Su Rai3 Sapiens – Un solo Pianeta ha incollato 1.321.000 spettatori con il 5.6%. Su Rete4 The Bourne Supremacy totalizza un a.m. di 798.000 spettatori (3.2%). Su La7 Indovina chi viene a cena? ha registrato 629.000 spettatori con il 2.4%. Su Tv8 Il collezionista di ossa segna 403.000 spettatori (1.6%). Sul Nove Tutta la verità è seguito da 363.000 spettatori con l’1.8%. Su Rai4 We Die Young segna 315.000 spettatori (1.2%). Sul 20 la partita di Nations League Portogallo-Francia è vista da 840.000 spettatori (3.1%). Su La5 Grande Fratello Vip è visto da 92.000 spettatori pari allo 0.4%.





3
ottobre

Rapporto Auditel-Censis: gli smartphone hanno superato i televisori. 5,7 milioni di italiani guardano la tv su schermi diversi

rapporto auditel censis

Presentazione del Rapporto Auditel-Censis

Presentato a Roma, alla Camera dei Deputati, il secondo Rapporto Auditel-Censis che racconta, tramite la Ricerca di Base Auditel (intervista nelle loro case 20.000 famiglie in 7 wave annuali, per un totale che supera i 41.000 individui), come sta cambiando la parte più intima della società italiana, quella delle famiglie, delle convivenze reali e del sistema di relazioni tra i componenti delle stesse. E racconta anche verso quali dotazioni tecnologiche si orientano le scelte famigliari e individuali e come si stanno riarticolando i consumi audiovisivi. 

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


25
giugno

Auditel: la conferenza stampa sui dati d’ascolto dei device digitali in diretta su DM. I primi dati: Canale 5 primo nella settimana, bene Sky

conferenza stampa auditel

Conferenza stampa Auditel

La rivoluzione sta arrivando. A breve saranno rilevati e comunicati i dati d’ascolto dei device digitali. Per l’occasione stamattina dalle ore 11.00, a Milano, nella sede di Auditel, si terrà una conferenza stampa che farà luce sulla data del debutto, sulla modalità di rilevazione e di distribuzione.


29
marzo

Auditel pronta a pubblicare la Total Audience (smartphone, pc, smart tv), ma la Rai «è indietro»

Tv, Total Audience

La svolta sulla rilevazione degli ascolti sarà significativa, rivoluzionaria. La nuova Total Audience progettata da potrebbe infatti svelare dati “sensibilmente diversi da quelli a cui siamo abituati: essa, infatti, misurerà gli ascolti dei device digitali (rispetto ai quali tutti noi verremo monitorati), raggiungendo così target complementari a quelli della classica fruizione. Al momento, però, lo svelamento di tali dati deve attendere. E il perché è presto detto.