9
marzo

Giulia Bevilacqua, Laura Chiatti e Loretta Goggi da oggi saranno Più Forti del Destino

Giulia Bevilacqua, Dharma Mangia Woods e Laura Chiatti

Giulia Bevilacqua, Dharma Mangia Woods e Laura Chiatti

Sono lontani i tempi di Elisa di Rivombrosa ma, forse sulla scia del successo riscontrato dalla sue serie pomeridiane d’importazione, Canale 5 ha deciso di rilanciare il racconto in costume. Crinoline, grandi balli, abiti ampi, intrighi e passioni saranno alcuni degli ingredienti di Più Forti del Destino, fiction in quattro puntate al via questa sera alle 21.40 e in onda per due settimane sia al mercoledì che al venerdì sera.

Remake della serie francese Le Bazar de la Charité, disponibile su Netflix con il titolo Destini in Fiamme, la fiction è stata prodotta da Fabula Pictures in collaborazione con RTI e diretta da Alexis Sweet, storico nome della serialità Mediaset. Girata in Puglia lo scorso anno – qui il video delle riprese che vi abbiamo mostrato in esclusiva – è in realtà ambientata in Sicilia, a Palermo, nel 1897.

La trama parte da un evento importante, ovvero l’inaugurazione dell’Esposizione delle Nuove Tecnologie: un rogo inarrestabile provoca molte vittime e sconvolge per sempre la vita di tre donne, che saranno costrette a combattere per sfuggire a un destino che sembrava già segnato e che adesso potranno cercare di riscrivere. Impegnandosi con ostinazione per ottenere la propria emancipazione e raggiungere la felicità. Ad interpretarle, tre attrici molto diverse tra loro.

La prima, che sarà la ricca e volitiva Arianna, è Giulia Bevilacqua, diventata famosa sul piccolo schermo con Distretto di Polizia e qui alla sua consacrazione come protagonista. La nipote di Arianna, Costanza, avrà il volto di Dharma Mangia Woods, attrice poco nota ai telespettatori ma molto attiva sui social network: in curriculum ha una laurea triennale in recitazione, un master in giornalismo di moda e la partecipazione a videoclip musicali, The Young Pope e film quali L’Estate Addosso, Blackout Love e Il Contagio, quest’ultimo condiviso proprio con la Bevilacqua. Infine, a portare in scena la dama di compagnia Rosalia sarà Laura Chiatti, attrice lanciatissima al cinema, che mancava da un po’ dalla serialità generalista.

A completare il cast ci sono altri volti noti della fiction italiana. In primis Loretta Goggi, vista di recente anche su Rai 1 con Fino all’Ultimo Battito, poi Thomas Trabacchi, Sergio Rubini, Paolo Sassanelli, Francesca Valtorta e ancora Leonardo Pazzagli, Stefano Rossi Giordani e Giovanni Anzaldo.

Più Forti del Destino: la trama

Palermo, 1897. All’Esposizione delle Nuove Tecnologie la nobile Arianna, prigioniera di un marito potente e violento, incontra la giovane nipote Costanza, promessa sposa del ricco rampollo Antonio, che non ama. Con loro la affezionata e fedele cameriera Rosalia, in procinto abbandonare Costanza e partire con il marito per un nuovo futuro in America. Durante la proiezione di debutto del cinematografo, un incendio cambierà per sempre il destino delle tre donne. A seguito del devastante rogo, che uccide molte persone, Arianna si nasconde: desidera infatti che tutti, ed in particolare il marito, la credano morta, per poter pianificare una fuga con la figlia Camilla e l’amante Saverio. Costanza accusa il fidanzato Antonio di averla abbandonata tra le fiamme, mentre la domestica Rosalia si trova come reclusa in una casa non sua. Intanto, il commissario Lucchesi indaga sul disastro: i sospetti ricadono sull’anarchico Libero che, al contrario, nella vicenda ha avuto un ruolo da eroe.



Articoli che potrebbero interessarti


Lunetta Savino, Barbora Bobulova e Miriam Dalmazio
Su Rai 1 apre lo Studio Battaglia


Più Forti del Destino - Giovanni Anzaldo
I personaggi di Più Forti del Destino


Il cast di Noi
Noi, il regista Luca Ribuoli: «Fare un adattamento è una cosa difficilissima, ma se aggancerete i personaggi del nostro This is Us, sarà impossibile mollarli»


The Marvelous Mrs Maisel - Milo Ventimiglia e Rachel Brosnahan
La Fantastica Signora Maisel è tornata, portando con sé Milo Ventimiglia

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.