15
novembre

Giampiero Galeazzi, il commosso addio di amici e colleghi alla camera ardente. Goria: «Speriamo faccia telecronache da lassù» – Foto

Giampiero Galeazzi, camera ardente

La commossa sfilata per l’ultimo saluto a Giampiero Galeazzi è iniziata stamane alle 11.30, quando nella sala della Protomoteca del Campidoglio, a Roma, si è aperta la camera ardente del compianto conduttore e giornalista sportivo Rai, scomparso venerdì all’età di 75 anni. In tanti, tra colleghi, amici e semplici ammiratori, sono passati a rendere omaggio all’ex atleta e volto televisivo prima dei funerali che si terranno domani in forma privata.

Ad accogliere il feretro al Campidoglio, stamane, c’era l’assessore allo Sport del Comune di Roma, Alessandro Onorato, il quale ha annunciato l’intenzione di ricordare Galeazzi anche con speciali iniziative. L’idea sarebbe quella di andare oltre l’intitolazione di una via, con un progetto che possa restare e celebrare il suo lavoro

Anche il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, ha presenziato. Sulla bara dell’ex sportivo è stato deposto un grande cuscino di rose bianche e rosa pallido, sul quale è stata adagiata una maglia della Lazio, con il nome di Galeazzi e il numero 9. Proprio in rappresentanza della squadra biancoceleste, di cui Giampiero era tifoso, davanti al feretro si è fermato anche il presidente del club, Claudio Lotito.

Nella sala riservata alla ferale occasione sono state esposte anche delle foto di Galeazzi; una, della sua ultima apparizione televisiva da Mara Venier, l’altra mentre da giovanissimo remava sul suo Tevere. Tra i colleghi che in queste ore hanno reso omaggio al compianto giornalista, anche il direttore del TgLa7 Enrico Mentana e Amadeo Goria, che aveva lavorato per tanti anni al suo fianco nella redazione di Rai Sport.

Giampiero si stupirebbe nel vedere tante attenzioni. Si è meritato l’affetto della gente perchè era un simbolo di romanità, ma soprattutto dell’Italia sportiva. Lui era un mediatore tra il pubblico e i grandi campioni dello sport che ha saputo raccontare. Oggi direbbe: ma che ho fatto di male o di bene per avere il Campidoglio? Tutti gli vogliamo bene, gli mandiamo un gran saluto e speriamo faccia tante telecronache da lassù

ha affermato il giornalista sportivo, che già venerdì scorso durante il Grande Fratello Vip (al quale partecipava in studio) aveva voluto ricordare il compianto collega. A rendere omaggio a Galeazzi, anche il direttore del Tg5 Clemente Mimun – che per primo aveva divulgato la triste notizia della morte di Giampiero – i giornalisti Rai Enrico Varriale e Ivana Vaccari, il direttore di RaiSport Auro Bulbarelli e il conduttore di 90 Minuto Marco Lollobrigida. “Ci lascia il più grande di tutti“, ha commentato quest’ultimo.

La camera ardente resterà aperta fino alle ore 18 di oggi.

Giampiero Galeazzi, la camera ardente a Roma – Foto

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


galeazzi
Giampiero Galeazzi: la storica telecronaca dell’oro degli Abbagnale e il saluto del Circolo dei Canottieri – Video


giampiero galeazzi
E’ morto Giampiero Galeazzi


Paola Ferrari
Paola Ferrari replica a Galeazzi: «Hai ragione, sono stata invadente. Ho invaso il mondo di voi uomini che consideravate il calcio vostro territorio»


Giampiero Galeazzi
Giampiero Galeazzi vs Paola Ferrari: «Via dalla Rai? Non ne sentirò la mancanza»

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.